Патологическая анатомия / Педиатрия / Патологическая физиология / Оториноларингология / Организация системы здравоохранения / Онкология / Неврология и нейрохирургия / Наследственные, генные болезни / Кожные и венерические болезни / История медицины / Инфекционные заболевания / Иммунология и аллергология / Гематология / Валеология / Интенсивная терапия, анестезиология и реанимация, первая помощь / Гигиена и санэпидконтроль / Кардиология / Ветеринария / Вирусология / Внутренние болезни / Акушерство и гинекология Parassitologia medica / Anatomia patologica / Pediatria / Fisiologia patologica / Otorinolaringoiatria / Organizzazione di un sistema sanitario / Oncologia / Neurologia e neurochirurgia / Malattie ereditarie, genetiche / Malattie della pelle e della trasmissione sessuale / Storia medica / Malattie infettive / Immunologia e allergologia / Ematologia / Valeologia / Terapia intensiva, anestesiologia e terapia intensiva, pronto soccorso / Igiene e controllo sanitario ed epidemiologico / Cardiologia / Medicina veterinaria / Virologia / Medicina interna / Ostetricia e ginecologia
principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri su licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

Infezioni virali acute del tratto respiratorio (codice J 06.9; J11)

Statistiche. Nella struttura dell'incidenza delle infezioni virali respiratorie acute (ARVI) sono 250-450 visite dal medico ogni 1000 persone all'anno.

Ogni anno, 20-40 milioni di russi ottengono l'influenza e la SARS. Gli esiti fatali sono un triste destino per anziani e bambini di età inferiore ai 7 anni (50-200 morti all'anno per 100.000 abitanti).

Molto spesso i bambini con influenza e SARS (fino al 40% di tutte le infezioni, fino all'80% delle malattie dei bambini piccoli). Il virus respiratorio sinciziale (PC) infetta neonati e bambini di età inferiore ai 2 anni; influenza e rinovirus cercano vittime tra gli adulti; il virus della parainfluenza, l'adeno- e l'herpesvirus sono una causa altrettanto comune di malattie nei bambini e negli adulti.

L'eziologia. Fattori di rischio Le principali caratteristiche dei virus influenzali e SARS sono mostrate nella Tabella 1. Si può vedere che la SARS è più comunemente causata da rinoceronte, corona, paramyxo, virus respiratorio sinciziale, virus parainfluenzali, virus masteno (adenovirus). I fattori di rischio includono la prima infanzia, vecchiaia e vecchiaia, ipotermia, superlavoro, stress psicoemotivo, malattie di fondo (croniche

Tabella 1

Caratterizzazione di virus che causano malattie del tratto respiratorio umano e possibilità moderne della loro specifica terapia e prevenzione (A.G. Kolomiets et al., 1997).



bronchite, insufficienza cardiaca, respiratoria, pielonefrite cronica, ecc.).

Patogenesi, anatomia patologica.
I virus dell'influenza e della SARS sono caratterizzati da vasotropia epiteliale pronunciata. I processi globali (cambiamenti nell'attività solare, effetti ecopatogeni) “danno la colpa” al verificarsi dell'epitelio.

I virus sono onnipresenti: la malattia si verifica solo in presenza di prerequisiti organismici (una diminuzione dell'immunità B, T, macrofagi, attività dei fattori locali di protezione delle mucose).

Organi bersaglio per influenza - sistema nervoso centrale, tratto respiratorio; con infezione da adenovirus: le mucose del tratto respiratorio, i linfonodi, meno spesso l'intestino, il fegato; con infezione respiratoria sinciziale, il tratto respiratorio.

Influenza e SARS - la causa dell'immunosoppressione; questo è particolarmente caratteristico dei virus dell'influenza, così come dei virus dell'herpes, del virus CMV.

L'immunità per l'influenza e la SARS è imperfetta, a breve termine. La rapida trasformazione del proprio DNA del virus è la ragione per l'emergere di nuovi ceppi che non sono immuni alla popolazione. Da qui i "nuovi" focolai di SARS regolarmente registrati.

Calendario virale del tratto respiratorio

<< Precedente Successivo >>
= Salta al contenuto del libro di testo =

Infezioni virali acute del tratto respiratorio (codice J 06.9; J11)

  1. Infezioni respiratorie virali acute
    Influenza L'influenza è una malattia infettiva virale acuta che si presenta sotto forma di epidemie e pandemie. L'eziologia. • virus pneumotropico dell'RNA della famiglia Orthomyxoviridae; Sono noti tre tipi di virus: A (le pandemie e le principali epidemie sono associate ad esso), B (provoca epidemie della malattia tra le principali epidemie) e C (bassa virulenza). • Il virus ha un tropismo (capacità specifica
  2. Malattie virali respiratorie acute
    Ambito di esame 1. Le infezioni virali respiratorie acute (ARVI) sono caratterizzate da danni a varie parti del tratto respiratorio e intossicazione. 2. Le infezioni virali respiratorie acute trasferite spesso non lasciano un'immunità lunga e duratura, pertanto sono possibili malattie o ricadute ripetute. 3. La fonte dell'infezione è una persona malata o portatrice di virus, la via di trasmissione è
  3. Infezioni respiratorie acute
    Le infezioni respiratorie acute (ARI) sono un gruppo polietiologico di malattie infettive accompagnate da danni al tratto respiratorio e sintomi di intossicazione sullo sfondo di fenomeni catarrali sotto forma di tosse, naso che cola e iperemia delle mucose. E n e d e m e l o g I. Nella struttura delle malattie infettive nei bambini, l'ARI occupa il 95-97%. Le epidemie colpiscono il 20% dei bambini ogni anno
  4. INFEZIONI RESPIRATORIE VIRALI
    Raphael Dolin Descrizione generale. Le infezioni respiratorie virali acute sono tra le malattie umane più comuni e rappresentano la metà o più del numero totale di malattie acute. Negli Stati Uniti, l'incidenza di infezioni respiratorie acute è compresa tra 3 e 5,6 casi per persona all'anno. I più alti tassi di incidenza si osservano nei bambini del 1 ° anno di vita
  5. Infezioni batteriche e virali nell'aria: influenza, parainfluenza, infezione da adenovirus, infezione respiratoria sinciziale. Broncopolmonite batterica, polmonite lobare.
    1. Per integrare: l'atelettasia polmonare è _______________________. 2. La forma clinica e morfologica della polmonite batterica è determinata da 1. il tipo di infiammazione 3. l'agente eziologico 2. l'area interessata 4. la risposta del corpo 3. Nella polmonite croupous la consistenza del lobo interessato 1. denso 2. flaccido 3. non modificato 4. La capacità del virus di infettare selettivamente cellule e tessuti
  6. Infezione virale sinciziale respiratoria
    L'infezione virale sinciziale respiratoria è una malattia respiratoria acuta caratterizzata da moderata intossicazione e lesione predominante del tratto respiratorio inferiore. I virus respiratori sinciziali sono attualmente considerati la principale causa di bronchiolite e polmonite nei bambini di età inferiore a 1 anno, nonché uno dei patogeni respiratori più comuni.
  7. Infezione virale respiratoria acuta (ARVI)
    Il nome obsoleto di infezioni respiratorie acute (malattia respiratoria acuta), KVDP (catarro del tratto respiratorio superiore), è semplice in comune? Sì - una comune malattia virale del tratto respiratorio superiore. I principali sintomi della SARS sono naso che cola, tosse, starnuti, mal di testa, mal di gola, affaticamento. La SARS è causata da un gran numero di agenti patogeni, inclusi almeno 5 diversi gruppi di virus (virus
  8. Infezione virale respiratoria acuta e influenza
    Sintomi: manifestazioni di rinite, rinofaringite, faringite, tonsillite. ¦ Più difficile - con tossicosi e temperatura febbrile per 3-6 giorni - l'influenza perde. ¦ La febbre a lungo termine (4-6 giorni) è caratteristica dell'infezione da adenovirus. ¦ Complicanze batteriche (sinusite, otite media, polmonite), se si verificano, quindi più spesso nei 1-2 giorni di malattia e possono essere rilevate al primo esame. Paziente di trattamento
  9. APPLICAZIONE DELLA DROGA FOSPRENIL SOTTO FORMA DI INFEZIONI RESPIRATORIE VIRALI DEI GATTI
    Gurova Yu.N., Bakulina E.A. Il problema delle infezioni virali respiratorie nei gatti è molto rilevante, poiché queste malattie sono attualmente molto comuni. I calicivirus, ad esempio, sono molto patogeni per i gatti e l'infezione si diffonde molto rapidamente nei vivai. L'agente causale di calicivirus può sopravvivere nell'ambiente fino a 1 settimana. La trasmissione avviene attraverso il contatto diretto dei gatti attraverso
  10. Appendice 2 Fisioterapia per infezioni virali respiratorie acute
    Obiettivi della fisioterapia: ¦ indebolimento dei fenomeni catarrali; ¦ prevenire le complicanze; ¦ aumentare la resistenza del corpo, nonché il tono del sistema nervoso centrale e autonomo. Regione degli Urali del viso e del corpo, a partire da 0,5 biodosi, aumentando di 0,5 biodosi, 3-5 procedure per ciclo; Tubo UV della mucosa nasale e della faringe. 1 biodosio al giorno; per un corso di 4-7 procedure; Inalazione di aerosol
  11. Esercizi di fisioterapia per bambini che soffrono spesso di infezioni virali respiratorie acute, polmonite
    Per migliorare il funzionamento del sistema respiratorio, aumentare la ventilazione polmonare, migliorare la circolazione sanguigna al loro interno, risolvere i focolai infiammatori, il trattamento con la postura, il massaggio e gli esercizi speciali sono raccomandati. Posizione di trattamento. Nel periodo acuto della malattia, si raccomanda alle infezioni virali respiratorie cambiamenti relativamente frequenti nella posizione del bambino. Devi girarlo da un lato all'altro, sulla schiena,
  12. Infezioni virali e infezioni di presunta eziologia virale
    Infezioni virali e sospette infezioni virali
  13. neoplasie ematologiche. Leucemia acuta (codice C 93.0)
    Tumori dalle cellule del sistema sanguigno. Esistono due grandi gruppi di emoblastosi: acuta e cronica. La diagnosi, tuttavia, non si basa sul decorso clinico della malattia, ma sul tipo cellulare. I tumori da cellule morfologicamente immature sono chiamati acuti, da emocrastosi maturo - cronica. All'interno di ciascun gruppo esiste una divisione in base al tipo di cellule da cui si sviluppa l'emocrastosi.
  14. Malattia respiratoria acuta
    L'ARI è la ragione più comune per la ricerca di cure di emergenza, che è associata alla gravità dello sviluppo dei sintomi e al loro potenziale "minaccioso", anche se di questi, solo alcune condizioni possono essere considerate incondizionatamente minacciose. A questo proposito, il compito principale del primo medico di contatto è identificare le condizioni minacciose e fornire l'assistenza necessaria con loro (insieme alla nomina di un adeguato
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com