Патологическая анатомия / Педиатрия / Патологическая физиология / Оториноларингология / Организация системы здравоохранения / Онкология / Неврология и нейрохирургия / Наследственные, генные болезни / Кожные и венерические болезни / История медицины / Инфекционные заболевания / Иммунология и аллергология / Гематология / Валеология / Интенсивная терапия, анестезиология и реанимация, первая помощь / Гигиена и санэпидконтроль / Кардиология / Ветеринария / Вирусология / Внутренние болезни / Акушерство и гинекология Parassitologia medica / Anatomia patologica / Pediatria / Fisiologia patologica / Otorinolaringoiatria / Organizzazione di un sistema sanitario / Oncologia / Neurologia e neurochirurgia / Malattie ereditarie, genetiche / Malattie della pelle e della trasmissione sessuale / Storia medica / Malattie infettive / Immunologia e allergologia / Ematologia / Valeologia / Terapia intensiva, anestesiologia e terapia intensiva, pronto soccorso / Igiene e controllo sanitario ed epidemiologico / Cardiologia / Medicina veterinaria / Virologia / Medicina interna / Ostetricia e ginecologia
principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri su licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

PNEUMONIA EOSINOFILICA CRONICA

Si differenzia dalla sindrome di Leffler in un periodo più lungo (più di 4 settimane) e grave fino a grave intossicazione, febbre, perdita di peso, comparsa di versamento pleurico con un alto contenuto di eosinofili (sindrome di Lehr-Kindberg). Il corso prolungato di eosinofilia polmonare, di norma, è il risultato del sottoesame del paziente al fine di identificarne la causa.



Oltre alle cause della semplice eosinofilia polmonare, questa sindrome può essere causata da altre malattie: artrite reumatoide, periartrite nodosa, cancro dello stomaco, polmoni, tiroide, utero, linfogranulomatosi e altre emmoblastosi.



Pertanto, la diagnosi di polmonite eosinofila cronica dovrebbe essere considerata come una sindrome e la base per una ricerca diagnostica approfondita.
<< Precedente Successivo >>
= Salta al contenuto del libro di testo =

PNEUMONIA EOSINOFILICA CRONICA

  1. Polmonite cronica
    La polmonite cronica è un processo broncopolmonare cronico aspecifico basato su cambiamenti morfologici irreversibili sotto forma di deformazioni dei bronchi e pneumosclerosi in uno o più segmenti e accompagnato da recidive di infiammazione nel tessuto polmonare e / o nei bronchi. Essenzialmente una definizione simile è ora data dai terapeuti. Si ritiene che sotto polmonite cronica
  2. Polmonite prolungata e cronica nei bambini
    Domande per la ripetizione: 1. Indicatori normali dello studio della funzione della respirazione esterna nei bambini: Stange test, Gencha, spirography, peak flowmetry. 2. Tipi di respiro corto Domande del test: 1. Il concetto di polmonite protratta, fattori predisponenti e patogenesi della polmonite protratta. 2. Caratteristiche cliniche, decorso e diagnosi di polmonite prolungata. 3. Quali fattori (congeniti e acquisiti)
  3. Polmonite cronica
    sindrome respiratoria: la tosse è quasi costante con espettorato al mattino; sindrome da tossicosi di 1-3 gradi con esacerbazione; sindrome da intossicazione cronica - ostruzione bronchiale - possibile sindrome - insufficienza respiratoria di 1-2 gradi - BLS: localmente - con polmonite primaria, diffusa - con secondaria (più spesso) - accorciamento del suono di percussione nelle aree interessate dei polmoni, cambiamenti nella respirazione in essi,
  4. PNEUMONIA CRONICA
    - danno cronico al parenchima e all'interstizio polmonare, che si sviluppa nel sito di polmonite acuta non risolta, limitato a un segmento (i) o lobo (i) e manifestato da epidemie ripetute clinicamente del processo infiammatorio nella parte interessata del polmone. Le principali manifestazioni cliniche Denunce di tosse con una piccola quantità di espettorato, a volte sanguinante, mancanza di respiro, dolore in
  5. Infiltrato polmonare eosinofilo
    L'infiltrazione eosinofila è caratterizzata da una serie di malattie polmonari, apparentemente di natura immunologica. Le cause e la patogenesi di queste malattie sono diverse. Esistono 4 forme, semplice eosinofilia polmonare o sindrome di Leffler (W. Loeffler); eosinofilia tropicale causata da microfilarie (vedi capitolo 14); eosinofilia polmonare cronica secondaria (presente in numerosi
  6. Rinite non allergica eosinofila
    La sua prevalenza tra i pazienti adulti con rinite cronica non infettiva è del 15%, tra i bambini - meno del 5%. In alcuni pazienti con rinite non allergica eosinofila si osserva una triade di aspirina. Sebbene la rinite non allergica clinicamente eosinofila assomigli alla rinite allergica, i test cutanei e la determinazione del livello di IgE specifiche danno risultati negativi. Nello studio
  7. Polmonite causata da cibo e vomito. Polmonite da aspirazione
    Codice ICD-10 J69.0 Diagnosi Diagnosi Livello obbligatorio di coscienza, frequenza respiratoria ed efficacia, frequenza cardiaca, pressione sanguigna, CVP, temperatura corporea, condizioni della pelle Grafico a R degli organi toracici Test di laboratorio ECG: emoglobina, globuli rossi, globuli bianchi, formula emocromo, proteine ​​totali, bilirubina, urea, creatinina, elettroliti, enzimi, coagulazione del sangue
  8. Polmonite Polmonite acuta.
    Nelle donne in gravidanza, la polmonite spesso procede in modo più grave a causa di una diminuzione della superficie respiratoria dei polmoni, di una posizione elevata del diaframma, di una limitazione dell'escursione polmonare e di un carico aggiuntivo sul sistema cardiovascolare. Il quadro clinico della polmonite acuta non è diverso da quello delle non gravide. Con lo sviluppo della polmonite poco prima del parto, lo sviluppo dovrebbe essere ritardato, se possibile
  9. Glomerulonefrite cronica nei bambini. Insufficienza renale acuta e cronica
    Domande per la ripetizione: 1. Campioni utilizzati per studiare lo stato funzionale dei reni. Domande del test: 1. Definizione, etiopatogenesi della glomerulonefrite cronica. 2. Classificazione della glomerulonefrite cronica. 3. Quadro clinico e diagnosi di laboratorio di varie forme di glomerulonefrite cronica. 4. Diagnosi differenziale della glomerulonefrite cronica. 5. Una biopsia renale,
  10. BRONCHITE CRONICA. CUORE PULMONARIO CRONICO.
    Negli ultimi anni, a causa del deterioramento della situazione ambientale, della prevalenza del fumo e di un cambiamento nella reattività del corpo umano, si è verificato un aumento significativo dell'incidenza di malattie polmonari croniche non specifiche (BPCO). Il termine KNZL è stato adottato nel 1958 a Londra in un simposio convocato dal gruppo farmaceutico Ciba. Ha combinato malattie così diffuse
  11. Infiammazione cronica delle tonsille (tonsillite cronica)
    Nei bambini, questa malattia è comune. I prerequisiti per lo sviluppo della tonsillite cronica sono le caratteristiche anatomiche, fisiologiche e istologiche, la presenza di microflora negli spazi vuoti e la violazione dei meccanismi protettivi e adattativi nel tessuto di mandorle. Molto spesso, la tonsillite cronica inizia dopo un mal di gola. Il processo infiammatorio nei tessuti delle tonsille allo stesso tempo diventa cronico
  12. Infiammazione cronica delle tonsille - tonsillite cronica
    La tonsillite cronica (tonsillite chronica) è una malattia infettiva comune con la localizzazione di un focus cronico di infezione nelle tonsille con esacerbazioni periodiche sotto forma di tonsillite. È caratterizzato da una violazione della reattività generale del corpo, a causa dell'ingestione di agenti infettivi tossici dalle tonsille. Esacerbazioni di tonsillite cronica (mal di gola) quando contagiosa
  13. POLMONITE
    La polmonite è una malattia infettiva acuta caratterizzata da lesioni focali delle parti respiratorie dei polmoni con essudazione intra-alveolare, rilevata mediante esame obiettivo e radiografico, espressa a vari livelli da una reazione febbrile e da intossicazione. Clinicamente significativa è la divisione della polmonite in comunità acquisita e nosocomiale (ospedale,
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com