principale
Informazioni sul progetto
Notizie di medicina
Agli autori
Libri su licenza di medicina
<< Avanti Successivo >>

NORME GENERALI PER LA RACCOLTA, L'ESSICCAZIONE E LA CONSERVAZIONE DELLE PIANTE MEDICINALI DELLA COLTURA SELVATICA

Nel nostro paese, solo i tipi di piante medicinali inclusi nel Registro di Stato sono soggetti alla raccolta. La NTD (documenti normativi e tecnici) descrive i nomi delle materie prime della pianta e della famiglia nelle lingue russa e latina, le regole e il tempo di raccolta, fornisce i segni esterni delle materie prime, le impurità ammissibili e inaccettabili, il metodo di imballaggio, conservazione, durata di conservazione, il dosaggio di materie prime altamente tossiche e potenti e et al.

Questo documento ha la forza giuridica, quindi il rispetto dei suoi requisiti è obbligatorio per tutti e in ogni fase del lavoro.

La raccolta deve essere effettuata solo dopo un briefing speciale e quando si raccolgono specie rare e protette, dopo aver ottenuto una licenza per il diritto alla raccolta limitata di questa specie di piante. Gli appalti dovrebbero essere effettuati in quantità biologicamente basate, osservando le misure per la riproduzione della specie e la conservazione della natura in generale.

Le materie prime medicinali vengono raccolte solo con un buon clima secco, durante il giorno, quando le piante si asciugano dalla pioggia e dalla rugiada, poiché si asciugano lentamente e cambiano il loro colore naturale quando sono coperte di umidità. Durante il giorno, la maggior parte delle piante viene raccolta, in cui le sostanze attive sono contenute negli organi in superficie. Le radici e i rizomi (organi sotterranei) possono essere raccolti in qualsiasi momento e in qualsiasi condizione atmosferica, poiché nella maggior parte dei casi vengono lavati prima dell'essiccamento. Quando si raccolgono materie prime medicinali, si dovrebbe tenere conto delle date indicate nell'articolo quando si descrive una pianta, tenendo conto della fase della sua stagione di crescita. Raccogliere solo gli organi e le parti in cui è accumulata la quantità massima di sostanze biologicamente attive.

La raccolta di materiale medicinale è meglio eseguita nel periodo di massimo contenuto nelle piante di principi attivi. Di norma, il loro maggior contenuto di fiori e foglie è nel periodo di fioritura, nelle gemme nel periodo del loro gonfiore, nelle parti sotterranee (radici, tuberi, rizomi) nel periodo di maturazione dei frutti, la corteccia è la più completa in primavera. Le piante raccolte vengono accuratamente selezionate, rimuovendo le impurità e le parti morte e in decomposizione separate dalle radici e dai gambi.

Il contenitore di raccolta deve essere completamente pulito, asciutto e inodore. Non è possibile raccogliere in un contenitore diverse specie di piante contemporaneamente. Le materie prime raccolte sono posizionate il più liberamente possibile per prevenirne il riscaldamento e la perdita di efficacia terapeutica

proprietà. Quindi le piante vengono essiccate, sparse in uno strato sottile per asciugare. Non è consigliabile lasciare le piante di notte in contenitori o in pile.

I germogli di betulla vengono raccolti all'inizio della primavera, così come le gemme dei pini e dei pioppi, quando cominciano a gonfiarsi: hanno iniziato a crescere, ma non sono ancora sbocciati. Durante questo periodo sono più ricchi di sostanze balsamiche e resinose. La raccolta viene effettuata in aree forestali o di taglio sanitario. È proibito vicino agli insediamenti, nelle aree del parco e nelle aree ricreative. Grandi gemme (pino) tagliate con un coltello, piccolo (betulla) trebbiato dopo l'essiccazione dei rami. Il gonfiore dei reni dura diversi giorni. La loro collezione deve essere completata quando le cime dei reni diventano verdi, il che indica la loro fioritura. Asciugare le gemme il giorno della raccolta, stendendo uno strato sottile, in una stanza fresca e ventilata, mentre fioriscono in un luogo caldo.

L'inizio del movimento primaverile dei succhi (aprile - maggio) è il momento migliore per raccogliere la corteccia (quercia, viburno, bollum, olivello). In questo momento, è facilmente separato dal legno. Dopo averli puliti dai licheni con un coltello affilato sui rami giovani, eseguono tagli circolari a una distanza di 25-30 cm l'uno dall'altro, li collegano con tagli longitudinali e rimuovono la corteccia sotto forma di solchi o tubuli.

Usa solo la corteccia, che non ha lo strato di sughero. La raccolta della corteccia è anche combinata con talee forestali. Nel luogo di essiccazione, la corteccia fresca viene trasportata in sacchi o alla rinfusa, tenendo conto che non è possibile mettere i tubi della corteccia rimossi l'uno dentro l'altro, poiché possono modellarsi, coprirsi di macchie scure e deteriorarsi. Essiccato il giorno della raccolta, stendendo uno strato uniforme di spessore in diversi pezzi di corteccia.

Il momento migliore per raccogliere le foglie - l'inizio delle piante da fiore. Sono raccolti solo con tempo asciutto, preferibilmente al mattino, dopo che la rugiada si asciuga. Per fare questo, tagliare manualmente le foglie basali, inferiori e centrali dello stelo. Le foglie dovrebbero essere solo fresche. Sbiaditi e appassiti, mangiati da insetti o colpiti da funghi non possono essere raccolti, poiché l'utilità delle materie prime è persa. Trasportare materie prime fresche in contenitori solidi o alla rinfusa. Le foglie succulente spesso riscaldano autonomamente. Pertanto, non devono essere "speronati" nel contenitore e consegnati immediatamente al luogo di essiccazione, dove vengono puliti dalle impurità e disposti in uno strato sottile.

Parti elevate di erbe vengono solitamente raccolte all'inizio della fioritura, per le quali usano una falce, un coltello o un potatore. Nelle piante alte (assenzio, motherwort, erba di San Giovanni, ecc.) Vengono tagliate solo le sommità fiorite (20-30 cm) e gli steli spessi privi di foglie non si toccano a causa del contenuto di una piccola quantità di sostanze biologicamente attive. Con una crescita spessa, le piante falciano con una falce, quindi scelgono di falciare senza parti ruvide. Le materie prime fresche vengono consegnate al luogo di essiccazione alla rinfusa o

in sacchetti e asciugati il ​​giorno del pezzo in lavorazione, piegando uno strato sottile con frequenti e occasionali agitazioni.

Fiori e boccioli vengono tagliati manualmente all'inizio della fioritura, possono essere pettinati con uno scoop speciale. Il pettine scende sotto l'infiorescenza, il cretino tagliato e cade nel secchio. Tale "meccanizzazione" è pienamente giustificata quando si collezionano infiorescenze di camomilla farmaceutica. Raccogli fiori che sbocciano completamente (ma non si sbiadiscono), senza segni di appassimento. Durante questo periodo, i fiori contengono più ingredienti attivi, meno peeling durante lo stoccaggio, resistono meglio all'essiccazione e mantengono il loro colore. Per la riproduzione e la protezione dei boschetti, alcune piante sono lasciate in ogni pianta, e per 1 m2 dei boschetti, 2-3 delle piante più sviluppate sono intatte. La consegna di fiori al posto di essiccazione è effettuata molto rapidamente sciolto liberamente, in un contenitore rigido. Le materie prime sono disposte in uno strato sottile, asciugate senza l'accesso alla luce solare diretta.

I frutti e i semi maturi sono i più ricchi di sostanze biologicamente attive. Raccoglili a mano senza impurità dei gambi e di altre parti. I frutti succosi maturi (mirtilli, lamponi, fragole) sono posti in un cesto con uno strato di 3-5 cm, spostando ogni strato di erba o rametti. In queste condizioni, il frutto non è compresso e non aderisce in un grumo. Materie prime succose e asciutte subito dopo la raccolta, stese con uno strato sottile. Semi e frutti secchi (frutti di anice, finocchio, semi di lino) vengono consegnati al luogo di essiccazione in sacchetti o scatole e asciugati in uno strato più spesso, mescolando periodicamente con una vanga di legno.

La raccolta di radici, tuberi e bulbi viene solitamente eseguita nel periodo di appassimento delle parti aeree, quando le piante passano nel periodo di riposo (la fine dell'estate - autunno). Possono essere raccolti all'inizio della primavera, prima dell'inizio della crescita degli organi in superficie. Le radici sono scavate con pale, forconi o tirate fuori da terra sciolta con un rastrello. Per fare ciò, ad una distanza di 10-12 cm dagli steli con un piccolo angolo rispetto alla superficie del suolo, dirigono la vanga a terra, fanno diversi movimenti rotazionali per allargare il taglio nel terreno, sollevano una zolla di terra insieme alla radice o al rizoma. Vengono scossi da terra, tagliati via le parti aeree, radici sottili, zone morte e danneggiate e lavati in acqua fredda.
Durante la raccolta di massa, la materia prima viene liberamente piegata in cesti di vimini e lavata in acqua corrente fredda di fiumi o laghi. Le materie prime contenenti muco (radice di althea) o saponine (radice di liquirizia) devono essere lavate rapidamente a causa della solubilità dei principi attivi presenti nell'acqua. Il materiale lavato viene immediatamente posto su un telone, su un panno o su altri rifiuti puliti e asciugato. Sul luogo di essiccazione sono disposti in uno strato sottile e spesso mescolati. Dopo la raccolta, il terreno disturbato viene ripristinato con un rastrello o altri attrezzi, e vengono seminati dei semi o vengono piantati dei rizomi per ripristinare i boschetti. In genere, non più del 50% della materia prima viene raccolto per m2, e la raccolta successiva in questo luogo viene effettuata solo dopo diversi anni.

14

Il principio dell'essicazione delle piante medicinali * * si basa sulla rimozione dell'umidità. La percentuale di umidità in vari gruppi morfologici di piante medicinali varia abbastanza ampiamente (Tabella 1).

I. Dati comparativi del contenuto di umidità nelle materie prime

Nome della materia prima Contenuto di umidità,% C Nome della materia prima Contenuto di umidità,% bacche succose. 90-96 Erba 75 Semi secchi e radici e radici 25-30 vishchi 65 foglie 80 corteccia 40 Più rapida è l'essiccazione, maggiore è la qualità delle materie prime. Durante la lenta essiccazione nella cellula, la vita continua ei processi enzimatici possono inattivare le sostanze biologicamente attive. Inoltre, l'aria umida contribuisce all'infezione delle materie prime con muffe o batteri. Pertanto, un'adeguata asciugatura è particolarmente necessaria per osservare le materie prime contenenti oli essenziali (origano, menta piperita). La temperatura ottimale è 30-35 ° C. L'essiccazione a temperature più elevate porta ad una rapida diminuzione della quantità di oli essenziali e riduce il valore delle materie prime. In presenza di glicosidi (digitale, mughetto, ecc.), La materia prima viene essiccata a una temperatura di 55-60 ° C. In queste condizioni, cessa rapidamente l'attività degli enzimi che distruggono i glicosidi.

L'essiccazione può essere effettuata all'aperto, nei capannoni, nei solai o all'interno, sfruttando il calore dell'aria riscaldata dal sole.

In volo con il bel tempo (in estate e all'inizio dell'autunno) le materie prime vengono essiccate (rizomi di calamo, rizomi con radici di valeriana, radice di althea, ecc.), In cui i principi attivi non si decompongono sotto l'influenza dell'energia solare. È steso su un letto di tela cerata o di altri tessuti lontano dalle strade in modo che non diventi polveroso. Di notte è chiuso dalla rugiada.

È meglio asciugare tutti i tipi di materie prime medicinali sotto una tettoia aperta (tetto di corrente, ecc.), Dove c'è una buona ventilazione e la luce solare diretta non cade sulle materie prime, così come negli spazi chiusi con ventilazione, per esempio, nella soffitta sotto un tetto di ferro o di ardesia. Nelle calde giornate di sole in questi solai la temperatura dell'aria raggiunge i 40-50 ° C. In queste condizioni, la materia prima si asciuga rapidamente, le sostanze biologicamente attive non vengono distrutte, il colore e l'odore sono preservati. Per aumentare l'area di essiccazione in soffitte fare rack di tela, garza o altro tessuto sfuso. La distanza tra i piani dei ripiani è di 30-60 cm. Le materie prime sono disposte in uno strato uniforme di 1-2 cm in modo che le foglie siano appiattite, non piegate e non attorcigliate.

15valyas. È meglio asciugare un tipo di materia prima in una soffitta. Se questo non può essere fatto, allora un passaggio è disposto tra alcuni tipi di materie prime al fine di impedire la loro miscelazione.

Le materie prime, essiccate sugli scaffali, hanno la migliore qualità, dato che in questo caso c'è un accesso dell'aria dall'alto e dal basso.

Quando si asciugano i materiali in soffitta per una migliore ventilazione nelle parti anteriori si aprono finestre e porte, è possibile mettere un camino. È impossibile essiccare le materie prime nelle soffitte degli allevamenti, poiché assorbe odori estranei. Alcune organizzazioni utilizzano con successo locali scolastici vuoti durante i mesi estivi per l'essiccazione di piante medicinali.

Durante il periodo freddo, specialmente quando piove (all'inizio della primavera o in autunno), le parti sotterranee di piante e frutti vengono essiccate utilizzando il riscaldamento artificiale - con l'aiuto di essiccatori e stufe per la serra russe. Nelle fornaci russe, il calore viene mantenuto per lungo tempo e la materia prima si asciuga in modo uniforme. Per fare questo, il forno viene pulito accuratamente dalla cenere, e ad una temperatura di 40-60 ° C vi è posto un supporto, sul quale viene posto in 2-3 file di un setaccio con la materia prima aperta. Il tubo è semichiuso. Durante l'asciugatura, l'aletta viene aperta più volte per rimuovere l'aria umida dal forno.

L'essiccazione è considerata completa se la materia prima diventa leggera e le foglie, i fiori e le infiorescenze sono facilmente macinati in polvere, le radici, i rizomi, la corteccia e gli steli si rompono con una caratteristica fessura, i frutti succosi sono dispersi in pezzi e non formano noduli bagnati quando compressi. La resa delle materie prime secche per le diverse piante e le loro parti non è la stessa (Tabella 2).

2. La produzione della materia prima finita dopo l'essiccazione

Nome delle materie prime

La resa delle materie prime,%

Radici e rizomi

erbe:

succoso (giusquiamo, belladonna) basso fuso (pervinca, ecc.)

lascia:

succosa (fioritura nervosa, fragola selvatica) a basso contenuto di grassi (uva ursina, ecc.)

Fiori e infiorescenze

Frutta:

succoso (sambuco, mirtillo) secco (ginepro)

crosta

22-32

20-25 36-50

15-22 45-50 14-22

13-18 25-35 40

Le piante essiccate sono imballate. I tipi di imballaggio e il metodo di imballaggio dipendono dalle proprietà delle materie prime e dal suo stato di aggregazione.

Secondo GOST, sono previsti i seguenti tipi di imballaggio: sacchetti di tessuto singolo e doppio, sacchetti di carta a strato singolo e multistrato, sacchetti di plastica, sacchetti di carta, balle, compensato e scatole di cartone. Il contenitore deve essere pulito, spazioso, resistente, asciutto, senza odori estranei. Un'etichetta è allegata ad essa indicando il nome delle materie prime e la durata di conservazione. Le materie prime, sostanze biologicamente attive appartenenti al gruppo di sostanze potenti (lista B), sono conservate in un armadietto separato sotto chiave: foglie di digitale, adonis primaverile, mughetto, termopsi, rosmarino selvatico, rizoma con radici d'aiuto, segale cornuta. Se la materia prima contiene olio volatile o altre sostanze volatili, deve essere conservata in barattoli di vetro con tappi a terra o coperchi ben chiusi. Le piante medicinali odorose sono immagazzinate separatamente. Le bacche secche sono igroscopiche: vengono poste in sacchetti di carta in un luogo asciutto o in un sorso.

Nelle farmacie per le materie prime medicinali finite, una stanza asciutta, fresca e ben ventilata in un luogo buio viene deviata. Per fare questo, emetti stanze separate in cui è possibile mantenere una temperatura di 20 ° C e umidità del 30-40%. Nei magazzini, le materie prime vengono posizionate su graticci di legno. La temperatura in essi è impostata nell'intervallo di 10-12 ° C e l'umidità - circa il 13%. Le materie prime sono collocate in gruppi: potenti e tossici (liste A e B); materie prime a base di olio essenziale (fiori di camomilla, frutti di anice, cumino, erbe di menta, foglie di salvia, ecc.); frutta e semi (biancospino, rosa canina, ecc.); materie prime per lo stoccaggio generale.

Le materie prime stanno gradualmente invecchiando, pertanto è stata stabilita una durata limitata. In normali condizioni di conservazione, questi periodi per radici e rizomi sono di 2-3 anni, per frutti - 2 anni, per erba, fiori e foglie - 1 - 2 anni.
<< Avanti Successivo >>
= Vai al contenuto del tutorial =

NORME GENERALI PER LA RACCOLTA, L'ESSICCAZIONE E LA CONSERVAZIONE DELLE PIANTE MEDICINALI DELLA COLTURA SELVATICA

  1. Regole per la raccolta, lo stoccaggio e lo smaltimento delle strutture di trattamento dei rifiuti
    (Approvato dalla risoluzione del capo sanitario statale della Federazione russa del 22 gennaio 1999 n. 2) REGOLE SANITARIE E NORME SANPIN 2.1.7.728-99 Ambito di applicazione Queste norme e regolamenti sanitari sono sviluppati sulla base della legge RSFSR "Sul benessere sanitario ed epidemiologico della popolazione" in conformità con il "Regolamento" Informazioni sul regolamento statale sanitario e epidemiologico ", approvato
  2. INFORMAZIONI GENERALI SULLE PIANTE MEDICINALI SOSTANZE BIOLOGICAMENTE ATTIVE DELLE PIANTE MEDICINALI CONDIZIONATE LE PROPRIETÀ DI GUARIGIONE
    L'uso di piante medicinali in pratica è dovuto alla presenza nella loro composizione di sostanze biologicamente attive che, se introdotte nell'organismo, anche in piccolissime quantità, provocano un certo effetto fisiologico. Questi principi attivi sono sintetizzati dalle piante stesse da minerali inorganici del suolo, acqua e anidride carbonica dall'aria. La sintesi è effettuata da piante sotto l'influenza di
  3. Regole per la raccolta, lo stoccaggio e lo smaltimento dei rifiuti
    Regole per la raccolta, la conservazione e lo smaltimento
  4. Erbe e piante selvatiche
    Quando scegli i prodotti per la cucina curativa, fai attenzione alla grande varietà di piante commestibili selvatiche che possono diversificare la tua tavola. Non dimenticherò mai come, da bambino, non mi rimanessero altri mezzi di sostentamento nei prati alpini delle montagne del Caucaso con gli altri quattro bambini. Questo fu durante il conflitto militare tra Turchia e Armenia durante la guerra civile. Ci ha salvato
  5. Piante selvatiche
    Migliaia di piante selvatiche commestibili, foglie, radici, germogli, fiori, semi, germogli, ecc., Sono state create da Dio senza alcuno scopo commerciale. Sono puliti e privi di fertilizzanti chimici e insetticidi, poiché non ci sono sostanze tossiche in natura, ma solo sostanze Yin o Yang che possono essere neutralizzate dalla cottura macrobiotica. Questi prodotti naturali possono
  6. Regole per la raccolta di materiale per la ricerca
    Per lo studio inviare feci appena escrete nella quantità ottenuta in una defecazione. Il materiale non deve contenere impurità (urina, scarico degli organi genitali, ecc.). Le feci vengono raccolte in un piatto di vetro a collo largo pulito con un coperchio e immediatamente consegnate al laboratorio. Nei casi in cui è richiesta un'analisi chimica quantitativa (determinazione della quantità di grasso, ammoniaca, ecc.), Feci
  7. M. Rabinovich. Piante medicinali in pratica veterinaria, 1987
    La directory contiene circa 200 piante. Date le loro brevi caratteristiche botaniche, i luoghi di crescita, l'effetto farmacologico sull'organismo animale, le indicazioni per l'uso. Si parla dell'ordine di raccolta, essiccazione in deposito di materie prime medicinali, nonché delle forme di utilizzo per gli animali. Per veterinario
  8. Regole per l'imballaggio, l'accatastamento e la conservazione dei guanti
    Per una sterilizzazione affidabile, tutte le superfici dei guanti devono venire a contatto con il vapore. Il calore che penetra nel materiale dei guanti senza vapore non è sufficiente a distruggere anche i microrganismi meno resistenti. Pertanto, quando si preparano i guanti per la sterilizzazione e il trattamento stesso, devono essere osservate le seguenti regole: • I guanti devono essere completati in coppia e in taglia; • Avvolgere i guanti
  9. ALLEVAMENTO DELLE PIANTE DI MEDICINA
    Varie malattie sono state tradizionalmente trattate con piante medicinali. Si credeva che i migliori di loro crescessero sull'isola di Creta, così i Romani spesso mandavano raccoglitori di erba lì. Inoltre, a Roma, come in Grecia, le piante medicinali venivano coltivate in giardini speciali. I romani erano impegnati nel giardinaggio con particolare amore, prima apparivano nelle serre, dove le piante giovani erano protette dal freddo e
  10. PROPRIETA 'MAGICHE DELLE PIANTE MEDICINE
    Le tecniche magiche in medicina sono così strettamente associate ai trattamenti a base di erbe che sono difficili da separare l'una dall'altra. Questa connessione si riflette in molti antichi miti. Secondo la mitologia greca, Panacea, figlia di Asclepio, il dio greco della guarigione, preparò la medicina delle piante. Tuttavia, le erbe hanno acquisito proprietà curative solo dopo aver toccato il cappuccio del fratello minore Telesphor
  11. Le regole per la preparazione della materia, la presa e le condizioni di conservazione e consegna del materiale per la ricerca in KDL
    Esame delle urine Principi generali di raccolta delle urine Per l'analisi generale, l'urina viene raccolta al mattino a stomaco vuoto, immediatamente dopo il sonno, in un contenitore asciutto e pulito. Prima di raccogliere l'urina, viene eseguito un bagno completo degli organi genitali esterni. Sdraiati i pazienti lavati con una soluzione debole di permanganato di potassio, quindi asciugare con un tampone di cotone sterile dai genitali all'ano. Se possibile, raccogliere immediatamente l'urina in
  12. Trattamento delle piante medicinali
    Nella medicina tradizionale, piante medicinali come la mela cotogna, il rosmarino selvatico, il chiodo di garofano, l'erba di San Giovanni, salice, calendula, lavanda, madre e matrigna, piantaggine, rosa, camomilla, salvia e molte altre sono state a lungo utilizzate per trattare l'infertilità. Quince. Древние греки считали плоды айвы символом красоты, любви и плодородия. Свежим соком айвы издавна лечили бесплодие. Народные целители подчеркивали, что такое
  13. ЛЕКАРСТВЕННЫЕ РАСТЕНИЯ Нового СВЕТА и СТРАН ВОСТОКА
    Незнакомые, невиданные растения Нового света — картофель, фасоль, томаты, кукуруза и многие другие не только поразили воображение европейцев, но и повлияли на их обычаи и вкусы. Прежде всего здесь следует упомянуть табак. Колумб впервые увидел, как туземцы вставляли в ноздри трубочки, наполненные травой, поджигали ее и вдыхали дым во время молитв и религиозных церемоний. Их совершали и в честь
  14. виды ЛЕКАРСТВЕННЫХ РАСТЕНИЙ И ИХ ПРИМЕНЕНИЕ
    виды ЛЕКАРСТВЕННЫХ РАСТЕНИЙ И ИХ
  15. Некоторые лекарственные растения, используемые в народной медицине для лечения рака
    Таких растений известно множество, однако значительная их часть ядовита и может быть использована лишь под наблюдением врача или народного целителя. Поэтому здесь я рассказываю о тех лекарственных растениях, применение которых доступно Иван-чай (кипрей) Используются соцветия и листья. Собирать в фазе цветения (в июле). Сушить при температуре 105° С в течение пяти минут, затем досушивать на
  16. Общие правила пользования дезинфектантами
    Современный рынок предлагает больницам и другим ЛПУ десятки и даже сотни различных дезинфектантов. Inoltre, ogni venditore elogia il suo prodotto, notando i suoi vantaggi rispetto ad altri disinfettanti. Come in queste condizioni non cadono sotto l'influenza di altri e fare la scelta giusta? Dove trovare informazioni oggettive sulle proprietà positive e negative di un disinfettante rispetto a
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2016
info@medicine-guidebook.com