Патологическая анатомия / Педиатрия / Патологическая физиология / Оториноларингология / Организация системы здравоохранения / Онкология / Неврология и нейрохирургия / Наследственные, генные болезни / Кожные и венерические болезни / История медицины / Инфекционные заболевания / Иммунология и аллергология / Гематология / Валеология / Интенсивная терапия, анестезиология и реанимация, первая помощь / Гигиена и санэпидконтроль / Кардиология / Ветеринария / Вирусология / Внутренние болезни / Акушерство и гинекология Parassitologia medica / Anatomia patologica / Pediatria / Fisiologia patologica / Otorinolaringoiatria / Organizzazione di un sistema sanitario / Oncologia / Neurologia e neurochirurgia / Malattie ereditarie, genetiche / Malattie della pelle e della trasmissione sessuale / Storia medica / Malattie infettive / Immunologia e allergologia / Ematologia / Valeologia / Terapia intensiva, anestesiologia e terapia intensiva, pronto soccorso / Igiene e controllo sanitario ed epidemiologico / Cardiologia / Medicina veterinaria / Virologia / Medicina interna / Ostetricia e ginecologia
principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri con licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

Sifilide secondaria

Manifestazioni cliniche

La roseola sifilitica è un punto infiammatorio iperemico. Il colore della rosa varia dal rosa pallido al rosa intenso, a volte con una tinta bluastra. La dimensione dei punti varia da 2 a 25 mm, in media 5-10 mm. I contorni del roseola sono rotondi o ovali, i bordi sono sfocati.

L'eruzione di roseola è localizzata principalmente sulle superfici laterali del tronco, del torace e nella parte superiore dell'addome.

Sifilide papulare L'elemento morfologico primario della sifilide papulare è la papula dermica, fortemente delimitata dalla pelle circostante, correttamente arrotondata o di forma ovale. Di forma, può essere emisferico con apice troncato o appuntito. Il colore dell'elemento è inizialmente rosa-rosso, in seguito diventa rosso giallastro o rosso cianotico.

La consistenza delle papule è strettamente elastica. Gli elementi si trovano in isolamento, solo con localizzazione in pieghe e irritazione, c'è una tendenza alla loro crescita e fusione periferica.

Sifilide papulopustolare. Si distinguono le seguenti varietà cliniche di sifilide papulopustolare: acne-simile (o acneiforme), di tipo vaiolo (o varioliforme), ectima simil-impetig, sifilitica, rupia sifilitica.

Tutte le varietà di sifilide pustolosa hanno una caratteristica importante: alla loro base c'è un infiltrato specifico. La sifilide pustolosa si verifica a seguito della rottura degli infiltrati papulari, quindi è più corretto chiamarli papular-pustular.

Calvizie sifilitica.
Si distinguono tre varietà cliniche di alopecia: diffusa, piccola focale e mista, che è una combinazione di piccola focale e diffusa alopecia.

L'alopecia sifilitica diffusa è caratterizzata da un assottigliamento generale acuto dei capelli in assenza di alterazioni della pelle.

L'alopecia sifilitica focale piccola è caratterizzata da un'apparizione rapida e progressiva rapida sul cuoio capelluto, specialmente nelle tempie e nell'occipite, di una moltitudine di piccoli fuochi casualmente sparsi di capelli diradati con un diametro di 0,5-1 cm.

Leucoderma sifilitico o sifilide pigmentata. Questa è una specie di discromia della pelle di origine sconosciuta. La localizzazione tipica del leucoderma è la pelle della schiena e delle superfici laterali del collo, meno spesso: la parete anteriore delle ascelle, l'area delle articolazioni della spalla, la parte superiore del torace, la schiena. Nelle aree interessate appare per prima la diffusa iperpigmentazione bruno-giallastra della pelle. Dopo 2-3 settimane, i punti biancastri ipopigmentati con un diametro da 0,5 a 2 cm di contorni rotondi o ovali appaiono su uno sfondo iperpigmentato.

Tutti i punti hanno approssimativamente le stesse dimensioni, si trovano in isolamento, non sono inclini alla crescita e alla fusione periferica.

Esistono tre varietà cliniche di sifilide pigmentata: maculata, a rete (pizzo) e marmo.
<< Precedente Successivo >>
= Passa al contenuto del libro di testo =

Sifilide secondaria

  1. Periodo secondario
    Il periodo secondario di sifilide si verifica nel 9-10 ° caso dopo l'infezione del paziente o nella 6-8 ° settimana dopo la comparsa di un duro caso. In questo periodo compaiono distinti sintomi clinici, che indicano una distribuzione generalizzata di treponemi pallidi in tutto il corpo sullo sfondo di un cambiamento nelle sue proprietà immunologiche (lo sviluppo di immunità infettiva e allergie). Sifilide secondaria
  2. PERIODO SECONDARIO DI SIFILIA
    La Lues secondaria inizia 9-12 settimane dopo l'introduzione del treponema pallido o 6-8 settimane dopo l'inizio del sifiloma primario a causa della generalizzazione dell'infezione, quando il CSB nel sangue diventa nettamente positivo in quasi il 98-100% dei pazienti. Dura da 2 a 5 anni, suddiviso in: freschi secondari (recensione Lues II); nascosto secondario (lates Lues II); secondario
  3. Serodiagnosi del periodo secondario di sifilide
    Con Lues II recension, in quasi il 100% dei casi si osserva un risultato nettamente positivo per tutte le reazioni sierologiche standard; Il titolo Reagin è il più alto (1: 160; 1: 240; 1: 320), RIF 4+; RIBT dà un risultato positivo in oltre la metà dei pazienti, ma la percentuale di immobilizzazione treponemica è bassa (40-60%). Con Lues II recidiva, un risultato positivo per reazioni sierologiche standard
  4. Danni alle ossa e alle articolazioni nel periodo secondario della sifilide
    I danni alle ossa e alle articolazioni con Lues II confermano il corso sistemico del processo infettivo. Come risultato della penetrazione di treponemi pallidi e della loro sensibilizzazione nelle ossa e nelle articolazioni, si verificano specifici cambiamenti infiammatori con un decorso benigno. Nelle ossa secondo il tipo di periostite o ostioperiostite con dolore che si intensifica di notte o a riposo. A differenza dei reumatici
  5. Periodi critici di immunogenesi e deficit secondario (acquisito) del sistema immunitario
    Il PRIMO periodo critico dopo la nascita è il periodo neonatale, quando il corpo incontra improvvisamente un'enorme quantità di antigeni. Il sistema immunitario è soggetto a forti influenze soppressive, l'immunità umorale passiva è fornita da anticorpi materni. Si nota uno squilibrio funzionale dei linfociti T, una mancata corrispondenza degli epitopi CD o OCT del soppressore o la funzione di aiuto
  6. Il corso dei periodi secondari e terziari della sifilide. Corso maligno di sifilide
    Periodo secondario. Questo periodo inizia con l'inizio delle prime eruzioni cutanee generalizzate (in media 2,5 mesi dopo l'infezione) e dura nella maggior parte dei casi per 2-4 anni. La durata del periodo secondario è individuale ed è determinata dalle caratteristiche del sistema immunitario del paziente. Nel periodo secondario, il corso di sifilide ondulata più pronunciato, cioè l'alternanza
  7. Malattie purulente-settiche del periodo postpartum e del periodo di allattamento
    Le malattie purulente-settiche del periodo postpartum sono una delle complicanze più gravi della gravidanza, del parto e del periodo postpartum. Le malattie purulente-settiche sono associate al periodo postpartum dal momento della separazione della placenta e fino a 6 settimane. dopo il parto incluso (42
  8. Sifilide fresca secondaria
    La sifilide secondaria dei ROSEOLI è caratterizzata da generalizzazione. Oltre alla pelle, alle mucose e ai linfonodi, il sistema nervoso centrale, le ossa, le articolazioni, le emopoietiche, l'udito, la vista, ecc. Possono essere coinvolti nel processo patologico.La manifestazione principale di questo periodo sono le eruzioni cutanee generalizzate sulla pelle e sulle mucose (sifilidi secondari). Con la sifilide secondaria precoce
  9. ATTIVITÀ TERAPEUTICHE E TATTICHE NELLE MALATTIE PURULO-SETTICHE DEL PERIODO POST-PERMANENTE E DEL PERIODO DI ALLATTAMENTO
    . La comparsa di sintomi di malattie infettive nelle donne immediatamente dopo il parto e entro 42 giorni dal periodo postpartum deve essere associata, prima di tutto, allo sviluppo di malattie settiche purulente del periodo postpartum e allattamento (mastite postpartum). 2. È necessario richiedere documenti medici attestanti la presenza di una gravidanza, un parto o una scheda della donna incinta e della donna durante il parto, oppure
  10. Il periodo neonatale o il periodo dell'infanzia
    Questa fase continua dal momento in cui un bambino nasce e continua fino al 28 ° giorno di vita, diviso in due periodi: inizio e fine. Il periodo iniziale inizia dal momento del bendaggio del cordone ombelicale e dura fino all'ottavo giorno di vita. Il secondo periodo va dall'8 ° al 28 ° giorno. Nel periodo neonatale, c'è una ristrutturazione di tutti gli organi e sistemi del bambino in relazione alle condizioni di esistenza all'esterno
  11. Dislipidemia secondaria
    L'elenco di malattie, sindromi e fattori che causano lo sviluppo di iperlipidemia secondaria, nonché la natura dei disturbi del metabolismo lipidico osservati in questo caso [11], sono presentati nella Tabella 3. Tabella 3. Secondaria
  12. CARATTERISTICHE DEGLI STATI DI EMERGENZA NEL PERIODO POST-PERMANENTE E NEL PERIODO DI ALLATTAMENTO
    Le malattie purulente-settiche sono malattie infettive associate allo sviluppo di infezioni aerobiche: gonococco, clamidia, micoplasma, stafilococco, Escherichia coli, Pseudomonas aeruginosa, Proteus coli, Enterococci, Klebsiella. Forse lo sviluppo di infezioni anaerobiche causate da batterioidi, peptococchi, peptostreptococchi. Forse lo sviluppo di infezione latente causata dalla sifilide,
  13. Immunodeficienze secondarie
    Le immunodeficienze secondarie o acquisite sono definite come una violazione delle difese immunitarie del corpo che si sviluppa nel periodo postnatale a causa dell'azione di fattori esterni o interni non direttamente correlati all'apparato genetico. In effetti, queste immunodeficienze sono private dell'indipendenza e sono considerate condizioni concomitanti con malattie note o effetti di danno
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com