Патологическая анатомия / Педиатрия / Патологическая физиология / Оториноларингология / Организация системы здравоохранения / Онкология / Неврология и нейрохирургия / Наследственные, генные болезни / Кожные и венерические болезни / История медицины / Инфекционные заболевания / Иммунология и аллергология / Гематология / Валеология / Интенсивная терапия, анестезиология и реанимация, первая помощь / Гигиена и санэпидконтроль / Кардиология / Ветеринария / Вирусология / Внутренние болезни / Акушерство и гинекология Parassitologia medica / Anatomia patologica / Pediatria / Fisiologia patologica / Otorinolaringoiatria / Organizzazione di un sistema sanitario / Oncologia / Neurologia e neurochirurgia / Malattie ereditarie, genetiche / Malattie della pelle e della trasmissione sessuale / Storia medica / Malattie infettive / Immunologia e allergologia / Ematologia / Valeologia / Terapia intensiva, anestesiologia e terapia intensiva, pronto soccorso / Igiene e controllo sanitario ed epidemiologico / Cardiologia / Medicina veterinaria / Virologia / Medicina interna / Ostetricia e ginecologia
principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri con licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

Urina. Formazione di urina


Attività funzionale dei reni
L'attività funzionale dei reni determina il mantenimento dell'equilibrio acido-base e la regolazione dell'elettrolita e l'equilibrio idrico del corpo, la regolazione dello stato osmotico di sangue e tessuti, contribuisce alla conservazione dell'omeostasi.
La principale unità strutturale e funzionale del rene che fornisce la formazione di urina è il nefrone. Il nefrone è costituito da diversi dipartimenti collegati in serie situati nella corteccia e nel midollo del rene:
1) un glomerulo vascolare;
2) il tubulo principale o prossimale;
3) una sottile parte verso il basso del ciclo di Henle;
4) il tubulo distale;
5) condotto collettivo.
L'urina contiene acqua, prodotti metabolici, elettroliti, oligoelementi, ormoni, vitamine, cellule desquamate dei tubuli e mucosa del tratto urinario, globuli bianchi, sali, muco.
Il meccanismo della minzione consiste in tre processi principali:
1) filtrazione glomerulare da plasma sanguigno di acqua e componenti a basso peso molecolare con formazione di urina primaria;
2) riassorbimento tubulare (assorbimento inverso nel sangue) di acqua e sostanze necessarie per il corpo dall'urina primaria;
3) secrezione tubulare di ioni, sostanze organiche di natura endogena ed esogena.
Il processo di filtrazione glomerulare viene effettuato sotto l'influenza di fattori fisico-chimici e biologici attraverso la struttura del filtro glomerulare, che si trova sul modo in cui il liquido esce dal lume dei capillari glomerulari nella cavità della capsula.
Il filtro glomerulare è composto da tre strati:
1) endotelio capillare;
2) la membrana basale;
3) l'epitelio della capsula fogliare viscerale, o podociti.
I fattori biologici del filtraggio includono l'attività dei podociti che, contraendosi e rilassandosi, agiscono come micropompe che pompano il filtrato nella cavità della capsula, nonché la contrazione e il rilassamento delle cellule mesangiali, modificando in tal modo l'area superficiale del filtro glomerulare.
I fattori fisico-chimici per garantire la filtrazione includono la carica negativa delle strutture del filtro e la pressione di filtrazione, che è la causa principale del processo di filtrazione.
La pressione di filtrazione è la forza che garantisce il movimento del liquido con sostanze disciolte dal plasma sanguigno dei capillari glomerulari nel lume della capsula; è creato dalla pressione idrostatica del sangue nel capillare glomerulare. La pressione oncotica delle proteine ​​del plasma sanguigno (poiché le proteine ​​praticamente non passano attraverso il filtro) e la pressione del liquido (urina primaria) nella cavità glomerulare sono le forze che impediscono la filtrazione. La pressione sanguigna idrostatica nei capillari del glomerulo è circa 2 volte superiore rispetto ai capillari di altri tessuti ed è 65-70 mm RT. Art. La pressione oncotica delle proteine ​​plasmatiche è di 25-30 mm Hg. Art., Urina primaria - 15-20 mm RT. st; pertanto, la pressione di filtrazione è di circa 20 mm Hg. Art.
La principale caratteristica quantitativa del processo di filtrazione è la velocità di filtrazione glomerulare (GFR) - il volume di urina primaria generata nei reni per unità di tempo.
Il GFR dipende da diversi fattori:
1) sul volume del sangue (più precisamente plasma) che passa attraverso la corteccia dei reni per unità di tempo;
2) pressione di filtrazione;
3) superficie di filtrazione;
4) il numero di nefroni attivi.
Il GFR in condizioni fisiologiche viene mantenuto a un livello abbastanza costante, normale negli uomini, circa 125 ml al minuto e nelle donne - 110 ml al minuto.
Il riassorbimento tubulare è il processo di assorbimento inverso di acqua e sostanze filtrate nei glomeruli. Il riassorbimento prossimale e distale si distinguono in base al reparto tubulo in cui si verifica; a seconda del meccanismo di trasporto, si distingue il riassorbimento attivo passivo, primario e secondario.

Il riassorbimento prossimale fornisce un completo assorbimento di una serie di sostanze dall'urina primaria: glucosio, proteine, aminoacidi e vitamine, 2/3 di acqua filtrata e sodio, grandi quantità di potassio, cloro, bicarbonato, fosfato, acido urico, urea, ecc.
Il riassorbimento prossimale del glucosio e degli amminoacidi viene effettuato utilizzando supporti speciali che legano e trasferiscono contemporaneamente il sodio.
Ad una certa concentrazione di glucosio, può verificarsi un carico completo di tutte le molecole portatrici e il glucosio non può più essere riassorbito nel sangue. Il carico massimo di molecole portatrici di tubuli ad una certa concentrazione di una sostanza nelle urine primarie e, di conseguenza, nel sangue è caratterizzato dal concetto di "trasporto tubulare massimo di sostanze". Il valore del trasporto tubolare massimo corrisponde al vecchio concetto di "soglia di escrezione renale", ovvero la concentrazione di una sostanza nel sangue e nelle urine primarie a cui non può più essere completamente riassorbita nei tubuli e appare nelle urine finali.
Le sostanze per le quali è possibile trovare una soglia di escrezione sono denominate soglia. Un esempio tipico è il glucosio, che viene completamente assorbito dall'urina primaria quando la concentrazione plasmatica è inferiore a 10 mmol / L e appare nell'urina finale (non completamente riassorbita) quando il contenuto nel sangue è superiore a 10 mmol / L, vale a dire, per il glucosio, la soglia di escrezione è la concentrazione 10 mmol / L. Le sostanze che non vengono riassorbite nei tubuli (insulina, mannitolo) o che vengono riassorbite poco ed escrete in proporzione all'accumulo nel sangue (urea, solfati) sono chiamate non soglia.
Il riassorbimento distale di acqua e ioni in volume è significativamente inferiore a quello prossimale, ma, cambiando significativamente sotto l'influenza di influenze regolatorie, determina la composizione dell'urina finale e la capacità del rene di espellere l'urina concentrata o diluita. Il sodio viene attivamente riassorbito nel nefrone distale. Gli anioni di cloro vengono assorbiti principalmente dopo Na +. In questa sezione sono attivamente assorbiti gli ioni potassio, calcio e fosfato.
La secrezione tubulare è chiamata trasporto attivo nell'urina di sostanze contenute nel sangue o formate direttamente nelle cellule dell'epitelio tubulare (ammoniaca). La secrezione viene di solito effettuata contro una concentrazione o un gradiente elettrochimico con il dispendio di energia. Gli ioni di potassio e idrogeno, acidi organici e basi di origine endogena, nonché sostanze estranee che entrano nel corpo, vengono secreti dal sangue.
La funzione escretoria dei reni consiste nell'escrezione dei prodotti metabolici finali e intermedi (metaboliti), sostanze esogene, nonché acqua in eccesso, sostanze minerali e organiche dall'ambiente interno del corpo attraverso la formazione di urina. In questo caso, la separazione dei prodotti del metabolismo dell'azoto (urea, acido urico, creatinina, ecc.), Indolo, fenolo, ammine e chetoni è di particolare importanza. La funzionalità escretoria renale compromessa porta all'accumulo di queste sostanze nel sangue e provoca lo sviluppo di una condizione tossica chiamata uremia.
Una caratteristica distintiva del rene di un neonato è la sua bassa capacità di filtrazione e l'inferiorità della funzione dei tubuli, che si esprime in una maggiore concentrazione di urina. Alla nascita, la filtrazione glomerulare è del 20-40% di un adulto; all'anno della vita, questo rapporto è allineato. Dopo 40 anni, la funzione renale viene sottoposta a involuzione e all'età di 90 anni diminuisce in media del 50%.
Le malattie renali si basano su lesioni della membrana glomerulare o dell'epitelio tubulare causate da processi infiammatori, infettivi, tossici e di altro tipo o da difetti e lesioni geneticamente causati che causano disturbi nella loro struttura e funzione.
<< Precedente Successivo >>
= Passa al contenuto del libro di testo =

Urina. Formazione di urina

  1. urina
    urina
  2. "Sviluppo e attuazione del concetto acmeologico di formazione e sviluppo di competenze multietniche di materie educative nel quadro di una nuova direzione acmeologica - etnoacmeologia dell'educazione"
    Nel secondo capitolo, l'obiettivo era quello di sviluppare un costrutto metodologico per studiare la competenza multietnica delle materie di istruzione e studiarne le specificità basate su questo costrutto. Per raggiungere questo obiettivo, l'autore analizza il concetto di "educazione multietnica" come una categoria di ricerca acmeologica, dà la genesi di questo concetto, considera il concetto
  3. Analisi delle urine
    L'esame di qualsiasi paziente inizia sempre con un'analisi delle urine generale. Questo è un metodo obbligatorio e allo stesso tempo il più semplice. Un'analisi generale dell'urina comporta la determinazione del suo colore, trasparenza, odore, reazione, densità relativa, presenza e grado di concentrazione di glucosio e proteine ​​nelle urine, conteggio delle cellule del sangue, cellule epiteliali del tratto urinario, cilindri, identificazione
  4. analisi delle urine
    Raccolta delle urine Per l'analisi, si consiglia di raccogliere l'intera porzione di urina mattutina in una ciotola pulita e asciutta dopo un accurato gabinetto degli organi genito-urinari ed esaminarla fresca. Durante la conservazione dell'urina, gli elementi cellulari possono essere distrutti a causa di una diminuzione dell'attività osmotica e dei cambiamenti nell'acidità delle urine a seguito dell'attività vitale dei microrganismi, che sono abbastanza comuni in esso. Per ordinario
  5. analisi delle urine
    L'analisi delle urine rimane il test più comune utilizzato abitualmente per valutare la funzionalità renale. Sebbene la sua idoneità a questo scopo sia giustamente contestata, un'analisi delle urine può essere utile per identificare alcune funzioni tubule renali compromesse, nonché una serie di malattie extrarenali. I test delle urine standard includono pH, gravità specifica, presenza e quantificazione
  6. 16. ISPEZIONE E PALPAZIONE DELL'AREA DEL CUORE. STUDIO DELL'APPLICAZIONE SUPERIORE, MECCANISMO DI ISTRUZIONE, PROPRIETÀ IN NORMALE E PATOLOGIA. PUSH OF VENTRICLE GIUSTO, MECCANISMO EDUCATIVO, VALORE DIAGNOSTICO.
    malattie cardiache. Questi includono: gobba cardiaca, pulsazione visibile in vari reparti, espansione delle vene cutanee nel cuore. Dovresti prestare attenzione alle caratteristiche dello scheletro del torace. La gobba cardiaca è una sporgenza del torace nella regione del cuore, associata a un aumento significativo delle sue dimensioni. Inoltre, l'impulso apicale significativamente aumentato può essere determinato visivamente
  7. Proprietà fisiche dell'urina
    La quantità di formazione di urina dipende dalla temperatura dell'aria, dal riposo, dal sonno. Il meccanismo per ridurre la diuresi durante il sonno ricorda quello che si verifica sotto l'influenza dell'ormone antidiuretico della ghiandola pituitaria posteriore. Gli esercizi muscolari portano a una diminuzione della produzione renale plasmatica, che provoca una diminuzione dell'escrezione di sodio. Il calore riduce la filtrazione glomerulare, causando l'oliguria e riduce anche l'escrezione
  8. Precipitazioni di urina alcalina
    I fosfati amorfi si trovano nelle urine alcaline e neutre spesso con tripelfosfati; sembrano piccoli granuli incolori che si combinano in gruppi neutri (fasci). Un film può formarsi sulla superficie dell'urina. Si dissolvono facilmente quando si aggiungono acidi e non si dissolvono quando riscaldati, e il precipitato diventa ancora più abbondante. Non dare una reazione positiva al mureossido. Di solito cadendo
  9. Ritenzione urinaria
    Isuria (ritenzione urinaria): l'incapacità di svuotare la vescica, nonostante il suo trabocco di urina. Se la ritenzione urinaria si verifica improvvisamente, si chiama acuta; se si sviluppa gradualmente a causa di un ostacolo crescente e di vecchia data al deflusso di urina, si chiama cronico. La ritenzione urinaria può verificarsi a causa dei seguenti fattori: 1. Cause meccaniche
  10. URINA DA DISEGNO
    Questa operazione può essere eseguita per i pazienti che non hanno la funzione della vescica a causa di radiazioni o di rimozione chirurgica. L'operazione consiste nel creare dall'ileo un serbatoio cumulativo di urina ai fini della sua successiva escrezione esterna. L'operazione è stata proposta da Nils Kock nel 1982 e mirava a creare una semplice urostomia cumulativa. Donald Skinner
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com