Патологическая анатомия / Педиатрия / Патологическая физиология / Оториноларингология / Организация системы здравоохранения / Онкология / Неврология и нейрохирургия / Наследственные, генные болезни / Кожные и венерические болезни / История медицины / Инфекционные заболевания / Иммунология и аллергология / Гематология / Валеология / Интенсивная терапия, анестезиология и реанимация, первая помощь / Гигиена и санэпидконтроль / Кардиология / Ветеринария / Вирусология / Внутренние болезни / Акушерство и гинекология Parassitologia medica / Anatomia patologica / Pediatria / Fisiologia patologica / Otorinolaringoiatria / Organizzazione di un sistema sanitario / Oncologia / Neurologia e neurochirurgia / Malattie ereditarie, genetiche / Malattie della pelle e della trasmissione sessuale / Storia medica / Malattie infettive / Immunologia e allergologia / Ematologia / Valeologia / Terapia intensiva, anestesiologia e terapia intensiva, pronto soccorso / Igiene e controllo sanitario ed epidemiologico / Cardiologia / Medicina veterinaria / Virologia / Medicina interna / Ostetricia e ginecologia
principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri con licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

Malattie infiammatorie della cavità nasale

La considerazione delle malattie infiammatorie della cavità nasale deve essere preceduta da una sintesi di una serie di principi fondamentali contenuti nell'opera capitale di V.I. Voyacheka "Fondamenti di otorinolaringoiatria" (1953), molti dei quali non hanno perso il loro significato al momento.

Malattie infiammatorie del naso V.I. Voyachek suggerisce di considerarlo come una risposta reattiva della mucosa e di altri tessuti agli effetti di vari fattori dell'ambiente esterno ed interno. La forza di questa risposta dipende non solo dalle caratteristiche patogene di un particolare stimolo, ma in larga misura dalla sensibilità a quest'ultimo dell'organismo stesso.

VI Voyachek vendette grande importanza nella formazione della risposta del corpo alle sue "caratteristiche costituzionali", che determinano in gran parte la reattività immunologica.
La natura della risposta dipende dallo stato del sistema nervoso centrale e autonomo, dalla funzione delle ghiandole endocrine, tra cui scoperto recentemente regolazione endocrina intraorganica (sistemi APUD), nonché da disturbi esistenti delle condizioni generali del corpo (tubercolosi e altre infezioni, diabete, anemia, carenza di vitamine, distrofia nutrizionale, affaticamento, raffreddamento, ecc.).

Di conseguenza, dovrebbero essere considerate le forme tipiche di una risposta reattiva:

1) infiammazione comune, 2) reazione vasomotoria o secretoria e 3) processi distrofici primari.

Sono possibili varie combinazioni tra loro, grazie alle quali si formano forme miste.
<< Precedente Successivo >>
= Passa al contenuto del libro di testo =

Malattie infiammatorie della cavità nasale

  1. Malattie del naso esterno e della cavità nasale
    Le anomalie congenite del naso esterno nella forma della sua completa assenza, la scissione della punta del naso, il doppio naso, ecc. Sono estremamente rare e non hanno un significato pratico come i cambiamenti congeniti e acquisiti nella cavità nasale, portando a una pervietà alterata della cavità nasale per l'aria inalata ed espirata. Restringimento e crescita eccessiva della cavità nasale. Talvolta si osserva una ristrettezza congenita.
  2. MALATTIE DELLA CAVITÀ DEL NASO
    MALATTIE DELLA CAVITÀ
  3. Malattie della cavità nasale
    Malattie della cavità
  4. Deformazioni del setto nasale, sinechia e atresia della cavità nasale
    La deformazione eziologica del setto nasale può essere dovuta a fattori fisiologici, traumatici e compensativi. La curvatura fisiologica si verifica quando vi è una discrepanza nella crescita del setto nasale e della struttura ossea in cui è inserito. La crescita del setto è leggermente più avanti della crescita dello scheletro facciale, quindi si verifica la sua curvatura. Nell'infanzia, fisiologica
  5. CAVITÀ DI NASO
    La cavità nasale (cavitas nasi) è la sezione iniziale del tratto respiratorio e, allo stesso tempo, l'organo dell'olfatto. Passando attraverso la cavità nasale, l'aria si raffredda o si riscalda, idrata e purifica. La cavità nasale è formata dal naso esterno e dalle ossa del cranio facciale, divisa da un setto in due metà simmetriche. Le narici sono le aperture frontali nella cavità nasale e attraverso le choana sono le aperture posteriori
  6. Anatomia clinica della cavità nasale
    La cavità nasale (cavum nasi) si trova tra la cavità orale e la fossa cranica anteriore e sui lati - tra le mascelle superiori accoppiate e le ossa etmoidi accoppiate. Il setto nasale lo divide sagittalmente in due metà, aprendosi anteriormente dalle narici e posteriormente, nel rinofaringe, dai choana. Ogni metà del naso è circondata da quattro ariosi seni paranasali: mascellare,
  7. Corpi estranei della cavità nasale
    Molto spesso, durante l'infanzia si trovano corpi estranei della cavità nasale. I bambini inseriscono vari piccoli oggetti nel loro naso: bottoni, palline, pezzi di carta piegati, semi di bacche, semi, ecc. I corpi estranei possono entrare nel naso attraverso i choanas durante il vomito e attraverso la superficie esterna del naso in caso di lesioni. Parte della cavità nasale può essere lasciata indietro durante l'intervento chirurgico o dopo tamponamento
  8. Caratteristiche dell'apporto di sangue e innervazione della cavità nasale
    L'afflusso di sangue alla cavità nasale proviene da una sfenopalatina, aa. etmoidale anteriore e posteriore, a. nasopalatina (ramo fffi ^ jcx ^ / i dell'arteria carotide). Queste arterie sono anastomosirutotiche nella parte anteriore e inferiore del setto con a.alveolans inferiore e a.palatina major. Naso sanguinante (locus Kisselbachii). Si trova nel terzo anteriore del setto nasale a causa della presenza di uno spesso
  9. Anatomia clinica e topografia della cavità nasale
    La cavità nasale (cavum nasi) si trova tra la cavità orale e la fossa cranica anteriore. È diviso dal setto nasale in due metà identiche, che sono aperte anteriormente dalle narici e posteriormente nel rinofaringe - dai cori. Ogni metà del naso è circondata da quattro seni paranasali: mascellare, etmoide, frontale e sfenoide. La cavità nasale ha quattro pareti: inferiore, superiore,
  10. Apertura del rinofaringe, naso e annessi
    A tal fine, il metodo Harke è considerato il migliore, il che consente di esaminare non solo il naso e il rinofaringe, ma anche i seni dell'osso principale, i seni frontali, le cellule ossee etmoidi e la cavità mascellare. Dopo aver rimosso il cervello e la ghiandola pituitaria, il lembo anteriore della pelle della testa viene separato dall'osso frontale ai bordi delle orbite e delle radici del naso e scartato sul viso. Il lembo posteriore della pelle è separato da
  11. Metodi microendoscopici di intervento chirurgico nella cavità nasale e nei seni paranasali
    Esistono diverse opzioni per le microoperazioni endoscopiche endonasali, tuttavia tutte le tecniche possono essere combinate in due varietà principali: si tratta di metodi classici secondo Messerklinger e Wiegand, progettati per ripristinare i percorsi di ventilazione e drenaggio naturali, con i più piccoli cambiamenti nelle strutture anatomiche e la massima delicatezza della mucosa. Più ampiamente
  12. RUOLO DEI PROCESSI INFIAMMATORI CRONICI DELLA CAVITÀ ORALE NELLA FORMAZIONE DELLA REATTIVITÀ IMMUNITARIA PATOLOGICA
    Attualmente, una grande importanza nell'autoallergenizzazione del corpo è data non solo ai focolai tonsilogenici, ma anche ai focolai odontogeni cronici dell'infiammazione, dove si verifica l'accumulo di tossine. Le endotossine formate dalla microflora della cavità orale, che hanno attività antigenica, sensibilizzano il corpo, alterano la reattività del corpo, distorcendo la sua reazione a molti fattori di influenza.
  13. Malattie infiammatorie degli organi ENT
    Le malattie infiammatorie più comuni degli organi ENT sono rappresentate dalle seguenti forme nosologiche: punto di ebollizione nasale, otite media acuta, sinusite acuta, paratonsillite, ascesso faringeo, tonsillite laringea, laringite flemmone. Il significato clinico di queste malattie sta nel fatto che possono manifestarsi sia in forma latente che fulminante, accompagnata da gravi complicazioni.
  14. MALATTIE INFIAMMATORIE DEI SINAS NANOLAIN
    Le malattie infiammatorie dei seni paranasali (sinusite) sono tra le malattie più comuni del tratto respiratorio superiore. Secondo la letteratura, i pazienti con sinusite rappresentano circa 1/3 del numero totale di ospedali ospedalizzati in otorinolaringoiatria (Kozlov M.Ya., 1985; Soldatov IB, 1990; Piskunov GZ et al., 1992; Aref'eva N.A. , 1994). I focolai di infiammazione nei seni paranasali possono essere una fonte
  15. 3. Le conseguenze delle malattie infiammatorie.
    Le malattie infettive a lungo esistenti sono spesso la causa dell'instabilità emotiva di una donna. Portano anche disarmonia nella vita sessuale. Alla fine, tutte le malattie infiammatorie degli organi genitali femminili portano a gravi problemi di salute riproduttiva. Le conseguenze delle malattie infiammatorie non trattate sono molto diverse ed estese. Ma in ogni caso
  16. Malattie infiammatorie
    La genesi infiammatoria dell'aborto è dovuta alle peculiarità della penetrazione dei microrganismi attraverso la placenta fino al feto dal sangue materno. La presenza di microrganismi nella madre può essere asintomatica o accompagnata da segni caratteristici di una malattia infiammatoria. Spesso, l'agente patogeno, passando attraverso la placenta, provoca lo sviluppo di placentite con un certo istopatologico
  17. Malattie infiammatorie genitali femminili
    Le malattie infiammatorie degli organi genitali femminili (VZPO) occupano il primo posto nella struttura delle malattie ginecologiche. Circa il 40% dei pazienti ginecologici in ospedale ha VZPO. La causa di tutte le malattie infiammatorie dei genitali sono i microbi, che molto spesso entrano nel corpo di una donna attraverso il contatto sessuale. Gli agenti patogeni possono anche diffondersi per via linfatica, ematogena,
  18. Malattie infiammatorie dell'orecchio medio
    I processi patologici che si verificano in varie parti dell'orecchio medio sono molto diversi. Il polimorfismo della patogenesi dipende dalle caratteristiche dell'anatomia e della fisiologia di questo organo, agente patologico, condizione immunologica, ecc. A seconda della durata della malattia, si distinguono i processi acuti e cronici, in relazione agli stadi dell'infiammazione: forme catarrali, sierose e purulente
  19. Malattia infiammatoria intestinale idiopatica
    Il gruppo di lesioni infiammatorie intestinali di origine sconosciuta comprende attualmente due malattie: morbo di Crohn e colite ulcerosa. Queste malattie hanno molto in comune, quindi sono state combinate in un gruppo. Entrambi sono malattie infiammatorie croniche, ricorrenti, di origine sconosciuta. La malattia di Crohn è una malattia granulomatosa che può
  20. Cancro e malattia infiammatoria intestinale
    I pazienti con malattie infiammatorie croniche del colon sono ad aumentato rischio di sviluppare il cancro. Ma il grado di rischio non è stato ancora determinato. Uno studio condotto da scienziati britannici ha riguardato 624 pazienti con malattie infiammatorie intestinali e ha scoperto che solo il 3,5% dei pazienti ha sviluppato carcinoma del colon e del retto, sebbene il numero previsto fosse 7 volte maggiore. La diagnosi
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com