principale
Informazioni sul progetto
Notizie di medicina
Agli autori
Libri su licenza di medicina
<< Avanti Successivo >>

Petrozit

La petrosite, o osteomielite dell'apice della piramide dell'osso temporale, si osserva di solito nel periodo o dopo (3-4 giorni) di otite media acuta o mastoidite, molto meno spesso in otite media cronica. Sindrome di Gradenigo: 1) otite media acuta; 2) forte dolore nella profondità dell'orecchio, che si irradia verso la tempia e l'occhio dello stesso lato; 3) paresi o paralisi del nervo abducente (n. Abducens). Per la diagnosi di immagini radiografiche molto importanti su Stenver e tomografia computerizzata in combinazione con il quadro clinico.

A h e n e.
È necessario prescrivere antibiotici, terapia fortificante, in assenza di miglioramento - un'operazione radicale sull'orecchio medio, ampia mastoidotomia; lungo la fistola che porta alla piramide e più in alto, l'area interessata della piramide dell'osso temporale viene drenata. Molto spesso, il processo infiammatorio è localizzato nelle parti esterne della piramide vicino all'antro. Manipolazione chirurgica attenta vicino al labirinto e al canale uditivo interno.
<< Avanti Successivo >>
= Vai al contenuto del tutorial =

Petrozit

  1. Petrozit. H 70.2
    {foto81} Esito del trattamento: criteri clinici per migliorare le condizioni del paziente: 1. Normalizzazione della temperatura. 2. Normalizzazione dei parametri di laboratorio. 3. Miglioramento dei sintomi clinici della malattia (dolore, perdita dell'udito, scarico da
  2. Gli universitari per l'otite e le loro complicazioni
    Clinica. Il foruncolo del canale uditivo esterno è caratterizzato da mal d'orecchi, che a volte si irradiano ai denti, all'occhio, alla regione occipitale e persino al collo. Meno comunemente, si sentono per tutta la testa. I dolori sono aggravati da qualsiasi spostamento della parte esterna dell'orecchio, durante il movimento della mascella inferiore (masticando, parlando), pressione sul cavalletto e tirando fuori il padiglione auricolare. Con otite media acuta, mal di testa più spesso
  3. Vizer V.A. Lezioni sulla terapia, 2011
    Sul tema - coprire quasi completamente le difficoltà nel corso della terapia ospedaliera, problemi di diagnosi, trattamento, come descritto, conciso e facilmente accessibile. Malattie allergiche dei polmoni Malattie delle articolazioni Malattia di Reiter Malattia di Sjogren Asma bronchiale Malattia bronchiale cronica Cardiopatia ipertensiva Glomerulonefrasafasdite Ernia esofagea Malattie polmonari distruttive
  4. MALATTIE ALLERGICHE DEI POLMONI
    Negli ultimi decenni c'è stato un aumento significativo del numero. pazienti con malattie allergiche dell'apparato broncopolmonare. Le malattie allergiche dei polmoni comprendono alveolite allergica esogena, eosinofilia polmonare, medicinali
  5. Alveoliti allergici esogeni
    Alveolite allergica esogena (sinonimo: polmonite ipersensibile, alveolite granulomatosa interstiziale) è un gruppo di malattie causate da inalazione intensa e raramente prolungata di antigeni di polveri organiche e inorganiche e diffuse, a differenza di eosinofilia polmonare, danno alle strutture alveolari e interstiziali. L'emergere di questo gruppo
  6. TRATTAMENTO
    1. Misure generali volte a separare il paziente dalla fonte dell'antigene: conformità ai requisiti sanitari sul posto di lavoro, miglioramento tecnologico della produzione industriale e agricola, impiego razionale dei pazienti. 2. Trattamento farmacologico. Nella fase acuta - prednisone 1 mg / kg al giorno per 1-3 giorni, seguito da una diminuzione della dose
  7. PNEUMONIA EOSINOPHON CRONICA
    Si differenzia dalla sindrome di Leffler da un prolungamento (oltre 4 settimane) e grave, fino a grave intossicazione, febbre, perdita di peso, comparsa di un versamento pleurico con un alto contenuto di eosinofili (sindrome di Lehrer-Kindberg). Un lungo corso di eosinofilia polmonare, di regola, è il risultato di un esame accurato a breve termine del paziente al fine di identificarne la causa. Oltre ai motivi
  8. EOSINOPHILIA POLMONARE CON SINDROME ASTMATICA
    Questo gruppo di malattie può essere attribuito a asma bronchiale e malattie con una sindrome bronchostatica principale, che si basano su altri fattori eziologici. Queste malattie includono: 1. Aspergillosi broncopolmonare allergica. 2. eosinofilia polmonare tropicale. 3. eosinofilia polmonare con manifestazioni sistemiche. 4. Iper-eosinofili
  9. RIFERIMENTI
    1. Malattie respiratorie: una guida per i medici: in 4 volumi. Modificato da N.R. Paleev. T.4. - M .: Medicina. - 1990. - pp. 22-39. 2. Silverstov V.P., Bakulin MP Lesioni allergiche dei polmoni // Mer. Med. - 1987. - №12. - P.117-122. 3. Alveolite allergica esogena, ed. A.G. Khomenko, St.Muller, V.Schilling. - M .: Medicina, 1987. -
  10. MALATTIA BRONCHETTICA
    La bronchiectasia è una malattia acquisita (in alcuni casi congenita) caratterizzata da un processo cronico suppurativo nei bronchi irreversibilmente modificati (espansi, deformati) e funzionalmente difettosi principalmente del polmone inferiore. EZIOLOGIA E PATOGENESI. La bronchiectasia è congenita nel 6% dei casi, essendo un difetto dello sviluppo fetale, una conseguenza di
  11. CLASSIFICAZIONE DEI BRONCHOECTASES
    (A.I. Borokhov, N.R. Paleev, 1990) 1. Per origine: 1.1. Bronchiectasie primarie (cisti congenite). 1.1.1. Solitario (solitario). 1.1.2. Multipla. l..l-Z. Polmone cistico. 1.2. Bronchiectasia secondaria (acquisita). 2. Secondo la forma dell'espansione dei bronchi: 2.1. Cilindrico. 2.2. Sacculare. 2.3. Esile. 2.4. Misto. 3. Di gravità
  12. RIFERIMENTI
    1. Malattie dell'apparato respiratorio. Una guida per i medici ed. N.R. Paleev. - M .: Medicina, 1990. - TZ, T.4. 2. Okorokov A.N. Trattamento delle malattie degli organi interni: guida pratica: in Zt. TI - Min. Vyshk., Belmedkniga, 1997. 3. Harrison T.R. Malattie interne - M .: Medicina, T.7,
  13. DISEASE (SYNDROME) REUTERS
    La malattia di Reiter (sindrome di Reiter, sindrome di Fissenzhe-Leroy, sindrome urto-oculo-sinoviale) è un processo infiammatorio che si sviluppa nella maggior parte dei casi in stretta connessione cronologica con infezioni del tratto urogenitale o dell'intestino e manifestata dalla classica triade di uretrite, congiuntivite, artrite. Molto spesso, i giovani (20-40) uomini che hanno avuto l'uretrite sono malati. Donne, bambini e anziani
  14. MALATTIA (SINDROME) SHEGREN
    La combinazione di cheratocongiuntivite secca, xerostomia e poliartrite cronica fu descritta in modo molto dettagliato dall'oftalmologo svedese Sjögren (Shegren, 1933), che attirò presto l'attenzione dei medici di vari paesi a questo fenomeno clinico molto particolare, sebbene le osservazioni individuali di questa triade o manifestazioni individuali di insufficienza ghiandolare secretoria fossero descritte ulteriormente. per
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2016
info@medicine-guidebook.com