principale
Informazioni sul progetto
Notizie di medicina
Agli autori
Libri su licenza di medicina
<< Avanti Successivo >>

Il valore delle proteine ​​nella vita umana



Le proprietà della proteina dipendono dalla sua composizione e dalla posizione degli amminoacidi nella molecola. Inoltre, l'ordine degli aminoacidi nella molecola proteica gioca un ruolo molto importante nell'esecuzione delle loro funzioni.
Amminoacidi sintetizzati nel nostro corpo, chiamati intercambiabili. Alcuni aminoacidi nel corpo umano non si formano - questo è un amminoacido essenziale. Le proteine ​​contenenti l'intero set di aminoacidi essenziali sono biologicamente complete. Sono contenuti nel cibo per animali e in alcune piante alimentari: soia, piselli, fagioli.
Se prendiamo il valore delle proteine ​​del latte (contiene tutti gli aminoacidi essenziali) per 100, allora il valore biologico di carne e pesce può essere espresso come 95, patate - 85, pane di segale - 75, riso - 58, piselli - 55, grano - 50.
Tutti gli amminoacidi essenziali devono venire con il cibo, una carenza di almeno uno di essi può portare alla morte dell'organismo, dal momento che ciascuno degli amminoacidi essenziali influisce su alcune delle sue funzioni.
L'importanza delle proteine ​​non è solo nella digestione, ma anche in tutte le attività umane. Gli enzimi sono costruiti con proteine ​​- catalizzatori biologici che accelerano il corso delle reazioni chimiche che si verificano nel corpo.
E il fatto che il cibo a base di carne renda le persone irritabili e crudeli, per analogia con gli animali predatori, non regge anche l'acqua. Dopotutto, come sostengono i sostenitori del vegetarianismo: "Gli animali erbivori si differenziano per il loro temperamento appagante, anche se la natura non li priva della loro forza e potenza.Per esempio, prendere un elefante è potente e gentile, e ferocia e sete di sangue sono inerenti ai leoni. Anche se gli argomenti zoologici, e lo abbiamo già capito, sono contraddittori dove, è facile vedere che in queste argomentazioni primitive le ragioni sono sostituite dalle conseguenze: non è il cibo a base di carne che rende predatori i predatori, ma le persone di un certo ceppo aggressivo e socialmente pericoloso. Secondo questo ragionamento, si scopre che se si alimenta un leone con le carote, diventerà tranquillo come un coniglio, e un coniglio diventerà vertiginoso dalla carne. Ma per qualche ragione mi sembra che entrambi moriranno prima che abbiano il tempo di abituarsi al cibo per loro insolito.
Un vegetariano intransigente, al fine di ottenere 50-70 g di grassi, dovrebbe mangiare 4-5 kg ​​di prodotti vegetali al giorno, e almeno il 70% di essi dovrebbe essere semi oleosi. Quindi, il fallimento di un prodotto parziale e persino più completo di prodotti animali oggi può essere considerato un certo tributo alle diete "alla moda".
Il fatto che la proteina sia coinvolta nella formazione del tessuto muscolare sembra essere ovvio, ma non tutti sanno che partecipa anche alla costruzione dello scheletro.
Ciò è dovuto al fatto che il cibo proteico aiuta l'assorbimento del calcio, mentre la riduzione del livello di proteine ​​nel cibo compromette l'assorbimento di questo elemento della mucosa intestinale. Ma dopo tutto, oltre il 90% del calcio nelle ossa umane è concentrato: è questo elemento che dà forza allo scheletro. Tuttavia, queste funzioni del calcio nel corpo non sono esaurite; aumenta l'eccitabilità dell'apparato neuromuscolare, favorisce la coagulazione del sangue, riduce la permeabilità delle pareti dei vasi sanguigni. Il calcio è coinvolto nel lavoro del muscolo cardiaco, contribuisce alla realizzazione dell'azione terapeutica dei glicosidi cardiaci, stimola il fegato, attiva l'enzima lipasi. Pertanto, gli alimenti proteici arricchiti con calcio, in particolare latte e prodotti caseari, sono più biologicamente più completi degli alimenti di origine vegetale in particolare con un basso contenuto di calcio.
La carenza di calcio nel corpo, innescata dall'abbandono delle proteine ​​animali, porta alla distruzione di una serie di funzioni fisiologiche, in particolare, diminuzioni delle prestazioni mentali e fisiche, nei bambini, la formazione dell'osso è inibita, e negli adulti, le ossa si dissolvono.
Il seguente esempio storico è molto indicativo a questo riguardo.
Nel 1857, 8 anni, Ivan Pavlov, il futuro vincitore del Premio Nobel, cadde da un'alta piattaforma e poi iniziò a ammalarsi.
Forse il ragazzo non sarebbe sopravvissuto se il padrino, l'abate del monastero della Trinità di periferia, non lo avesse portato da lui. Il vecchio conosceva il potere curativo della nutrizione proteica e quindi nutriva il suo figlioccio con uova, latte e polli bolliti. La mattina faceva ginnastica con lui, in estate lo costringeva a nuotare, a cavalcare, a giocare nelle città e in inverno a rastrellare la neve ea pattinare. Sempre e volentieri aiutato il ragazzo igumen obihazhivat giardino e orto. Lo stesso igumeno si distinse per una salute invidiabile, che credeva con convinzione come risultato di una dieta sana. Più tardi, Ivan Petrovich Pavlov ha scritto che l'indifferenza verso il cibo è irragionevole, e ha detto più di una volta che è stato grazie all'alimentazione corretta che ha mantenuto alte prestazioni, resistenza e chiarezza di pensiero fino ai suoi 86 anni.
La metamorfosi completamente opposta si è verificata con un altro rappresentante dell'intellighenzia russa, che ha deciso di diventare vegetariano nella vecchiaia. A differenza della piccola Vanya, che era malata da piccola, il piccolo Levushka era un ragazzo insolitamente sano, e anche nei suoi anni maturi, combattendo vicino a Sebastopoli, Lev Nikolaevic non si lamentava della sua salute. Al suo ritiro e, per definizione, V. I. Ulyanov-Lenin, diventando un "uomo esperto", Tolstoy colpì coloro che lo circondavano con salute fisica, portando acqua, andando in bicicletta e pattinando per quasi 80 anni. È vero, lo scrittore famoso in tutto il mondo ha smesso di mangiare carne solo alla vecchiaia dopo la scena che ha visto al massacro di Tula, quando hanno cominciato a strappare la pelle di un toro caduto, e la vita batteva ancora nel corpo enorme dell'animale e grandi lacrime rotolavano dagli occhi intrisi di sangue. Essendo tornato a Yasnaya Polyana, Lev Nikolayevich rifiutò completamente la carne da considerazioni di ordine esclusivamente morale e letteralmente cominciò immediatamente a cambiare aspetto. Ecco cosa sua moglie, Sophia Andreevna, scrisse 7 anni prima della morte dello scrittore: "È così doloroso per me vederlo soffrire, debole, morire e depresso nel corpo e nello spirito Prendere la testa con entrambe le mani o le sue mani magre si baciano con dolce carezza indifferente. Sta succedendo qualcosa in lui che pensa? Il cambiamento avvenuto con L. N. Tolstoy dopo il passaggio dal solito cibo misto a cibo vegetale, è completamente comprensibile e completamente spiegabile.
La mancanza di proteine ​​alimentari ha un impatto negativo sulla vita del suo corpo. Prima di tutto, il bilancio dell'azoto è stato disturbato e la rottura della proteina ha cominciato a prevalere sulla sua sintesi. Mancando di proteine, il corpo iniziò a "mangiare" i suoi stessi tessuti. Non sorprendentemente, sette anni dopo, l'ultimo annebbiamento della ragione portò Tolstoy a morte.
La mancanza di proteine ​​nella dieta riduce la resistenza del corpo alle infezioni, poiché il livello di formazione di anticorpi diminuisce. La sintesi e altri fattori protettivi - lisozima e interferone - sono disturbati, motivo per cui il corso dei processi infiammatori è esacerbato. Ridurre l'assunzione di proteine ​​dal cibo, o un aumento del suo consumo nel corpo (con un pesante lavoro fisico o a causa di una malattia) provoca deficit proteico. Una forma grave di carenza proteica si chiama kwashiorkor. Questa malattia è più comune nei bambini. In Russia, kwashiorkor non è osservato, ma la malattia si trova spesso nei paesi in via di sviluppo dell'Asia, Africa, Centro e Sud America.
Le proteine ​​non compensate nel corpo influiscono negativamente sull'attività dei sistemi cardiovascolare, respiratorio e di altro tipo. La mancanza di proteine ​​peggiora l'appetito, che a sua volta riduce l'afflusso di proteine ​​con il cibo - si verifica un circolo vizioso.
Affinché ciò non avvenga, è necessario introdurre costantemente nel corpo una quantità di proteine ​​fisiologicamente necessaria nella dieta.
<< Avanti Successivo >>
= Vai al contenuto del tutorial =

Il valore delle proteine ​​nella vita umana

  1. DOMANDA - AMBIENTE E LA SUA IMPORTANZA PER LA VITA UMANA
    Alla prima lezione introduttiva abbiamo notato che l'igiene è una scienza che studia l'influenza dei fattori ambientali sul corpo umano e sviluppa misure per prevenire gli effetti dannosi dell'ambiente e lo sviluppo di malattie. I fattori ambientali che hanno un effetto permanente sugli esseri umani includono, soprattutto, aria, acqua e suolo. È noto che il corpo umano è dentro
  2. La nutrizione come fattore di conservazione e promozione della salute. Norme fisiologiche dell'alimentazione. Il valore dei singoli componenti del cibo nell'alimentazione umana. Il valore delle proteine ​​nell'alimentazione umana, le loro norme e le fonti di entrata nel corpo
    La nutrizione è uno dei fattori ambientali più attivi e importanti, che ha una varietà di effetti sul corpo umano, ne garantisce la crescita, lo sviluppo, la conservazione della salute, la disabilità e l'aspettativa di vita ottimale. Tutto questo è fornito da un pasto giornaliero regolato con un certo insieme di cibi. Gli alimenti sono complessi
  3. Il valore di grassi, carboidrati e minerali nell'alimentazione umana. Le norme di questi componenti del cibo e le fonti del loro ingresso nel corpo umano
    Come accennato nella lezione precedente, i grassi sono sostanze che svolgono nel corpo principalmente la funzione energetica. A questo proposito, i grassi sono superiori a tutti gli altri componenti del cibo (carboidrati e proteine), poiché la loro combustione rilascia 2 volte più energia (1 g di grasso forma 9,3 kcal, mentre 1 g di proteine ​​e la corrispondente quantità di carboidrati è solo 4, 3 kcal). Comunque biologico
  4. Stile di vita sano come problema biologico e sociale. La struttura e l'importanza di uno stile di vita sano
    Il concetto di "salute" è inseparabile dal concetto di "stile di vita", poiché la sua salute si manifesta nello stile di vita di una persona. Con la definizione di E.N. Weiner (2002), "Uno stile di vita sano è uno stile di vita, corrispondente alle caratteristiche tipologiche geneticamente determinate di una determinata persona, condizioni di vita specifiche e finalizzate alla formazione, conservazione e rafforzamento della salute
  5. Divulgazione del segreto della vita - il valore per la medicina e l'oncologia
    In biologia, il problema dell'essenza della vita e della sua origine è sempre stato il numero uno. Il segno principale della vita o della vita a livello cellulare è la sua divisione, ad es. mitosi. Il processo di mitosi, visibile al microscopio, in cui una cellula si divide in due, è "un fenomeno sorprendente in biologia". Ancora più sorprendente è stata l'emergere di due cromosomi dove prima c'era solo
  6. Durata della vita umana
    è determinato non solo dalle sue caratteristiche biologiche, ereditarie, ma anche dalle condizioni sociali (vita, lavoro, riposo, cibo). L'uomo vive più a lungo dei vertebrati più alti. È noto che i singoli individui vivono fino a 110 anni o più. "Record" L'aspettativa di vita si trova in vari paesi e parti del mondo e caratterizza il limite della sua specie (biologica). specie
  7. Il valore dell'opinione collettiva nella vita e nel lavoro
    A seconda del grado di unità e di accordo nella dinamica dell'opinione pubblica del collettivo militare, si distinguono tre dei suoi stadi principali: opinione collettiva diffusa, polarizzata e unitaria. Un parere diffuso è una differenza di opinione e giudizio. I guerrieri hanno posizioni contrastanti e incoerenti; alcuni di loro hanno difficoltà a definire il loro punto di vista, non possono valutare oggettivamente
  8. La crisi della vita umana individuale
    Dal punto di vista della psicologia, la morte è una crisi della vita individuale, l'ultimo evento critico nella vita di una persona. Essendo a livello fisiologico una cessazione irreversibile di tutte le funzioni vitali, avendo un inevitabile significato personale per una persona, la morte è anche un elemento della cultura psicologica dell'umanità. F. Aries credeva che l'installazione di una persona in relazione alla morte su
  9. La paura umana della morte e il significato della vita
    Il pensiero umano ha sempre cercato di penetrare l'ignoto e il misterioso, ma il fenomeno più incomprensibile era e rimane per la morte umana, che spaventa l'incertezza dell'esperienza e allo stesso tempo l'accuratezza della conoscenza della sua inevitabilità. Il rapporto tra l'umanità e la morte può servire come indicatore del livello di sviluppo della civiltà. Il concetto di morte gioca un ruolo significativo nella realizzazione umana
  10. Caratteristiche dello sviluppo della realtà soggettiva nel periodo adulto della vita umana
    Gli studi sulla psicologia dell'età nazionale si sono concentrati principalmente sulle fasi di sviluppo umano per bambini e giovani. Le leggi fondamentali ei meccanismi dello sviluppo mentale furono formulati per questo intervallo di vita. L'idea era che lo sviluppo mentale di una persona cessasse oltre l'età scolare. Almeno nella psicologia domestica
  11. Termoregolazione e condizioni di vita di una persona moderna
    Con lo sviluppo della società umana, il desiderio dell'uomo di proteggersi dalle vicissitudini della natura era comprensibile. Allo stesso tempo, è stata prestata particolare attenzione all'inconveniente, che, a causa della perdita della copertura in lana, ha creato per lui forti cadute di temperature esterne. Apparentemente, di per sé, la perdita della copertura di lana di una persona dovrebbe indicare che il suo aspetto è una specie biologica
  12. Lo status dei disoccupati e il loro impatto sul significato della vita umana
    La disoccupazione nel nostro paese è percepita come un fenomeno completamente negativo. Diventando disoccupato, una persona non può realizzare pienamente se stesso come un cittadino, come un membro della famiglia, come una persona nel suo insieme. Gli studi sociologici mostrano che la disoccupazione non sta diminuendo, raggiungendo proporzioni significative, specialmente nelle aree rurali. Quindi, per esempio, le statistiche lo indicano
  13. La vita del virus al di fuori del corpo umano
    All'aperto, il virus muore in pochi minuti. Dentro la siringa, può vivere molto più a lungo. La vitalità dell'HIV è diversa, spesso contraddittoria. Dov'è la verità? Esistono molti fraintendimenti e interpretazioni errate di dati scientifici relativi alla vita dell'HIV al di fuori del corpo umano. I test di laboratorio utilizzano le concentrazioni di virus almeno
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2016
info@medicine-guidebook.com