principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri con licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

MALATTIE E TOSSINE CARDIOVASCOLARI


Come cardiologo, ho imparato a trattare gli attacchi di cuore e le loro complicanze. Sono stati questi momenti critici che hanno richiesto decisioni rapide e un po 'di fortuna che mi hanno attratto di più della specialità di un cardiologo. Salvare una vita è un risultato immediato e ovvio del trattamento e la gioia ad esso associata è una sensazione incomparabile. La medicina occidentale ha incredibili tecnologie che ti consentono di aprire le arterie e ripristinare il flusso sanguigno al muscolo cardiaco. Angiogramma, angioplastica e stent si sono dimostrati preziosi in situazioni in cui il problema della vita e della morte viene risolto.
Tuttavia, i miracoli tecnologici da soli, così come la formazione approfondita dei cardiologi, non sono sufficienti. Negli Stati Uniti, le malattie cardiovascolari rimangono il killer numero uno. Non siamo ancora stati in grado di ridurre la mortalità in questo settore. Cosa ci manca? L'America è sempre alla ricerca di un criminale. Ne abbiamo già identificati molti. Li chiamiamo fattori di rischio. Più ne hai, maggiore è la probabilità di sviluppare un blocco nelle arterie coronarie, che può portare a un infarto.
I classici fattori di rischio sono il diabete, il fumo, l'ipertensione, una predisposizione genetica all'attacco di cuore e il colesterolo alto. Ce ne sono altri, meno noti:
· Alto contenuto di acido urico. L'acido urico è un prodotto del trattamento delle proteine ​​animali che irrita le arterie e contribuisce allo sviluppo di malattie cardiovascolari. L'acidità generalmente aggrava queste malattie.
· Alto contenuto di lipoproteine. La lipoproteina è un tipo di grasso presente nel sangue. È anche più del colesterolo cattivo noto alla maggior parte delle persone, contribuisce all'ostruzione delle arterie.
· Alto contenuto di omocisteina. L'omocisteina è un prodotto del trattamento di determinate proteine. Se il fegato non lo rimuove completamente dal corpo, si accumula e irrita le arterie.
I classici fattori di rischio per le malattie cardiache sono il diabete, il fumo, l'ipertensione, una predisposizione genetica all'attacco di cuore e il colesterolo alto.

Più recentemente, la comunità medica ha riconosciuto che l'infiammazione è la causa della maggior parte delle malattie croniche, in particolare la malattia coronarica, o un fattore che contribuisce al loro sviluppo. Alcuni anni fa, articoli su questo argomento hanno cominciato ad apparire nelle riviste mediche. Uno di essi ha citato prove di un legame tra malattia gengivale e carie, da un lato, e attacchi di cuore, dall'altro. Un altro discorso riguardava la relazione tra infarti e la presenza di Helicobacter pylori, un batterio che si deposita sulle pareti dello stomaco, causando infiammazione cronica e talvolta ulcere. Quindi si è scoperto che il diabete è causato da processi infiammatori. A poco a poco è emerso un quadro completo: l'infiammazione è alla base di tutti i fattori di rischio che contribuiscono al verificarsi di attacchi di cuore.
Tuttavia, i medici hanno continuato a considerare l'infiammazione come un fenomeno locale isolato: gengivite, artrite e prostatite sono rispettivamente infiammazioni delle gengive, delle articolazioni e della prostata e sono una reazione a traumi, infezioni o radiazioni.
Oggi capiamo: il sistema infiammatorio può accendersi sistematicamente: nel sangue, in tutti i tessuti e gli organi. Se ciò accade, il sistema del corpo che è l'anello più debole è il primo a fallire. LDL, colesterolo cattivo, può essere considerato come un cerotto, con il quale il corpo chiude le crepe nelle pareti delle arterie. Quando le arterie si spezzano, l'HDL si deposita in esse. Questo è l'inizio della malattia coronarica, che può provocare un infarto o un intervento chirurgico.
Esiste un delicato equilibrio nel sangue tra fattori antinfiammatori e fattori che contribuiscono all'infiammazione. L'infiammazione è una funzione estremamente necessaria e al momento giusto deve essere attivata. Essendo acceso costantemente, ha un effetto devastante e quindi, dopo aver completato i compiti ad esso assegnati, dovrebbe spegnersi immediatamente.
Si presume che l'equilibrio venga mantenuto dal cibo assorbito. Dovrebbe contenere nutrienti - antinfiammatori e infiammatori - nel giusto rapporto.
I metodi innaturali di produzione alimentare sono solo una parte del problema. L'altra parte sono le sostanze chimiche che vengono aggiunte agli alimenti e agli alimenti simili prima che raggiungano gli scaffali nei supermercati. Ricordando le altre sostanze chimiche che rendono la vita moderna così ovviamente conveniente, inizierai a capire perché la nostra salute è in uno stato così deplorevole, nonostante il fatto che abbiamo infranto il codice genetico e fatto altre incredibili scoperte e invenzioni in medicina. Comprendere la natura della tossicità è di fondamentale importanza nello sviluppo di un approccio completamente nuovo alla prevenzione delle malattie cardiovascolari.
Dal momento che il mio programma di disintossicazione elimina le condizioni per l'insorgenza di infiammazione, riduce la probabilità di sviluppare malattie cardiovascolari, perché aiuta a eliminare l'omocisteina e l'acido urico dal corpo e non ci sono prodotti dannosi per le arterie nella sua dieta e la carenza di magnesio è riempita.
Una mancanza di magnesio non solo porta ad un aumento della pressione sanguigna, che contribuisce allo sviluppo di malattie cardiovascolari, ma sconvolge anche l'equilibrio del sistema nervoso. Ansia e stress si verificano su stimoli più deboli. Questo a sua volta contribuisce all'infiammazione, con conseguente formazione di placca nelle arterie.
Naturalmente, ci sono molti scenari in cui si sviluppa una malattia o un disturbo che richiede un intervento immediato. Quando la casa sta bruciando, non perdi tempo a raccogliere documenti. Hai spento il fuoco. Questo è buon senso. Se hai un infarto, non vai allo yoga e non bevi tè con antiossidanti. Vuoi che tu abbia un'angioplastica urgentemente fatta in ospedale.
<< Precedente Successivo >>
= Passa al contenuto del libro di testo =

MALATTIE E TOSSINE CARDIOVASCOLARI

  1. GRAVIDANZA E CONSEGNA NELLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI, ANEMIA, MALATTIE PER BAMBINI, DIABETE MELLITO, IPATITE VIRALE, TUBERCOLOSI
    Una delle patologie extragenitali più gravi nelle donne in gravidanza sono le malattie del sistema cardiovascolare e il posto principale tra loro sono i difetti cardiaci. Le donne in gravidanza con difetti cardiaci sono considerate ad alto rischio di mortalità e morbilità materna e perinatale. Ciò è spiegato dal fatto che la gravidanza impone un onere aggiuntivo al sistema cardiovascolare delle donne.
  2. GRAVIDANZA E CONSEGNA NELLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI, ANEMIA, MALATTIE PER BAMBINI, DIABETE MELLITO, IPATITE VIRALE, TUBERCOLOSI
    Una delle patologie extragenitali più gravi nelle donne in gravidanza sono le malattie del sistema cardiovascolare e il posto principale tra loro sono i difetti cardiaci. Le donne in gravidanza con difetti cardiaci sono considerate ad alto rischio di mortalità e morbilità materna e perinatale. Ciò è spiegato dal fatto che la gravidanza impone un onere aggiuntivo al sistema cardiovascolare delle donne.
  3. MALATTIE CARDIOVASCOLARI
    La cardiologia è una vasta parte delle malattie interne ed è tradizionalmente considerata una delle discipline più rilevanti in termini clinici e sociali. Ciò è dovuto al fatto che negli ultimi decenni, le malattie del sistema cardiovascolare si sono diffuse e hanno assunto un ruolo guida tra tutte le cause di disabilità e mortalità dei pazienti. In molti paesi del mondo
  4. Malattie del sistema cardiovascolare
    Le malattie del sistema cardiovascolare sono numerose. Alcuni di essi sono principalmente malattie cardiache, altri sono principalmente arterie (aterosclerosi) o vene, altri colpiscono il sistema cardiovascolare nel suo complesso (ipertensione). Le malattie del sistema cardiovascolare possono essere causate da malformazione congenita, traumi, processo infiammatorio e altri. congenito
  5. Malattie cardiovascolari
    Oggi, le malattie cardiovascolari sono il killer numero uno in tutti i paesi sviluppati e in molti paesi in via di sviluppo. L'insufficienza cardiaca è al terzo posto tra i motivi del ricovero e al primo posto per le persone di età superiore ai 65 anni. Nella fascia di età superiore a 45 anni, ogni 10 anni, l'incidenza raddoppia. Parallelamente alla morbilità, la mortalità continua ad aumentare - il 50% dei pazienti con cardiopatia grave
  6. Concomitante malattia cardiovascolare
    La gravidanza e il parto portano a marcati cambiamenti nella circolazione, che possono scompensare concomitanti malattie cardiovascolari presenti nel 2% delle donne in gravidanza. Queste malattie sono principalmente malattie cardiache reumatiche, ma negli ultimi anni ci sono più pazienti con malattie cardiache congenite. Durante l'anestesia, è necessario ridurre al minimo lo stress esercitato
  7. FITOTERAPIA DELLE MALATTIE DEL SISTEMA CARDIOVASCOLARE
    Con tutta l'enorme varietà di malattie cardiovascolari, diversi gruppi possono essere distinti condizionatamente. 1. Malattie causate da una violazione dell'interazione dei sistemi regolatori (nervoso, endocrino, immune) o da una violazione predominante della funzione di uno di essi. Malattie derivanti da questo: nevrosi cardiovascolare, ipertensione; lesioni autoimmuni del cuore e dei vasi sanguigni e
  8. Anestesia per malattie cardiovascolari concomitanti
    Le malattie cardiovascolari sono la principale causa di complicanze perioperatorie e mortalità. Controindicazioni comuni per la chirurgia elettiva: • ???? infarto miocardico, che si è verificato nel mese precedente l'intervento chirurgico; • Insufficienza cardiaca non compensata; • ???? pronunciato aortico o mitrale
  9. Riepilogo. Malattia cardiovascolare, 2010
    Insufficienza cardiaca acuta Cure di emergenza. Disturbo dell'attività cardiaca Contrazioni rare del cuore. Contrazioni cardiache frequenti. Contrazioni cardiache irregolari. Infarto miocardico Stroke. Massaggio cardiaco.
  10. Aspetti epidemiologici della malattia cardiovascolare
    Negli ultimi decenni, nella struttura della morbilità e della mortalità della popolazione, le malattie del sistema circolatorio (BSC) occupano uno dei primi posti. L'urgenza di questo problema per la salute è dovuta alla loro diffusa prevalenza, alti tassi di mortalità e disabilità, significative perdite socio-economiche che incidono sul potenziale lavorativo del paese. Nel nostro tempo,
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com