principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri con licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

Nutrizione per il diabete con malattie del tratto gastrointestinale (gastrite, ulcera peptica dello stomaco o duodeno)


Nella dieta per il diabete con malattie del tratto gastrointestinale, è necessario rispettare tutti i requisiti per l'alimentazione di un diabetico. Tuttavia, è necessario risparmiare la mucosa gastrica. Al fine di evitare la sua irritazione meccanica, chimica e termica, tutti i piatti sono cotti in una forma bollita e al vapore.
La dieta frazionata è di 5-6 volte al giorno.
PRODOTTI E PIATTI CONSIGLIATI
Sono consigliati i seguenti prodotti e piatti: pane integrale di ieri, cereali al latte, zuppe di purè, latte con vermicelli tritati o pasta fatta in casa, con l'aggiunta di

purè di verdure, purè di zuppe di verdure da carote, patate, barbabietole, condite con burro o olio di girasole raffinato;
carni magre - manzo, pollo, coniglio;
pesce - lucioperca, merluzzo bianco, nasello per lo più bollito o cotto a vapore;
piatti e contorni di cereali, pasta;
purea di cereali al latte (eccetto il miglio), purè di budino al vapore, vermicelli bolliti, pasta finemente tritata, corna, piatti e contorni di verdure a forma di purè di patate, budini al vapore senza crosta;
uova alla coque e in forma di frittate al vapore;
latte e prodotti lattiero-caseari e relativi piatti;
frutta e bacche sono varietà dolci preferite, mature, bollite, schiacciate e cotte, così come i loro succhi a metà con acqua.

Come condimenti, preparano la salsa besciamella al latte e le salse alla frutta, usano aneto, prezzemolo. Burro e olio vegetale vengono aggiunti ai piatti finiti. Delle bevande, si consigliano tè debole con latte, succhi di verdura crudi (barbabietola rossa, carota), succhi di frutta, brodo di rosa selvatica e crusca di frumento.
<< Precedente Successivo >>
= Passa al contenuto del libro di testo =

Nutrizione per il diabete con malattie del tratto gastrointestinale (gastrite, ulcera peptica dello stomaco o duodeno)

  1. Nutrizione dell'ulcera peptica dello stomaco e del duodeno
    Per creare la massima pace dello stomaco e del duodeno, devi mangiare 5-6 volte al giorno. Prendi il cibo in piccole porzioni, lentamente, senza fretta. Di notte, è meglio bere lentamente un bicchiere di latte caldo. Per eliminare il dolore e neutralizzare il succo gastrico, che irrita la mucosa gastrica, devi anche bere un bicchiere di latte caldo e mangiare
  2. Sanguinamento nell'ulcera gastrica come esempio di sanguinamento dal tratto gastrointestinale superiore
    Le ulcere gastriche e duodenali causano circa il 50% dei casi di sanguinamento dal tratto gastrointestinale superiore (Tabella 9-2). Nonostante l'introduzione di nuovi metodi efficaci per il trattamento dell'ulcera peptica negli ultimi 15 anni, la frequenza di sanguinamento con questa patologia non è praticamente diminuita. Uno dei motivi di questa situazione è il fatto che spesso l'ulcera peptica
  3. Menu di esempio per una settimana con ulcera allo stomaco e duodeno (dieta 16)
    Questa nutrizione terapeutica è raccomandata per i pazienti con ulcera peptica dello stomaco e del duodeno, gastrite acuta e gastrite cronica con secrezione conservata dopo annullamento della dieta 1a. LUNEDÌ Prima colazione: porridge, riso, mucosa lattea, frittata, latte. Seconda colazione: latte, crema di cagliata o crema di yogurt. Pranzo: zuppa di farina d'avena, soufflé di carne bollita, purè di patate
  4. MALATTIE GASTRICHE E DODICI DI ULCER
    Da circa 200 anni, Crewellier ha attirato l'attenzione dei medici sulle ulcere allo stomaco, l'interesse per questa malattia è andato progressivamente aumentando. Lo stesso vale per l'ulcera duodenale descritta in dettaglio molto più tardi (Moynihan, 1913). L'ulcera peptica è ora intesa come una malattia comune, cronica, ricorrente, che si verifica ciclicamente in cui
  5. Menu di esempio per una settimana con ulcera peptica dello stomaco e del duodeno (dieta 1a)
    LUNEDÌ Prima colazione: porridge di riso mucoso, uova strapazzate, latte. Seconda colazione: latte. Pranzo: zuppa di farina d'avena al latte, soufflé di carne bollita, composta di frutta secca. Spuntino: latte, uovo alla coque. Cena: porridge di grano saraceno, latte mucoso, uovo alla coque, latte. Di notte: latte. MARTEDI Prima colazione: semola di latte, uova strapazzate, latte. Seconda colazione: latte. Pranzo: zuppa di riso
  6. Domanda 21: ULCER DELLO STOMACO E DODICI
    - Malattia ricorrente cronica in cui, a causa di disturbi dei meccanismi nervosi e umorali che regolano i processi secretori-trofici nella zona gastroduodenale, si forma un'ulcera nello stomaco o nel duodeno (meno spesso due o più ulcere). Eziologia, patogenesi. L'ulcera peptica è associata a una violazione del nervoso e quindi ai meccanismi umorali che regolano la secrezione,
  7. Ulcera gastrica o duodenale perforata
    La perforazione (perforazione) è una complicanza difficile e frequente dell'ulcera peptica dello stomaco o del duodeno. La peritonite "perforata" che progredisce allo stesso tempo procede così rapidamente che una diagnosi tardiva o errata equivale a una condanna a morte con trascurabili possibilità di salvezza. La perforazione delle ulcere, così come la loro esacerbazione, è più spesso osservata in inverno e in primavera. Spesso per
  8. Malattia dello stomaco. Gastrite. Ulcera peptica Tumori allo stomaco.
    1. Nella gastrite acuta si sviluppa la mucosa gastrica 1. enterolizzazione 2. necrosi della coagulazione 3. infiammazione produttiva 4. infiammazione essudativa 5. proliferazione dell'epitelio tegumentario 2. La metaplasia intestinale dell'epitelio può svilupparsi nella gastrite cronica 1. superficiale 3. atrofica 2. produttiva 4 Catarrale 3. Caratteristiche macroscopiche dell'ulcera gastrica acuta 1. margine
  9. ASSISTENZA DI EMERGENZA PER LE MALATTIE DEL TRATTO GASTROINTESTINALE
    ASSISTENZA DI EMERGENZA PER LE MALATTIE DEL GASTROINTESTINALE
  10. Ulcera peptica dello stomaco e del duodeno
    Domande per la ripetizione: 1. Metodi di esame dei bambini con malattie dello stomaco e 12 ulcera duodenale. 2. Studio frazionario della secrezione gastrica nei bambini. Domande del test: 1. Viste moderne sull'etiopatogenesi dell'ulcera peptica. 2. Classificazione dell'ulcera peptica. 3. Manifestazioni cliniche dell'ulcera duodenale: 3.1. sindrome del dolore 3.2. sindrome dispeptica 3.3.
  11. NUTRIZIONE PER MALATTIE DI ULCER DELLO STOMACO
    NUTRIZIONE PER MALATTIE DI ULCER
  12. Ulcera peptica dello stomaco e del duodeno (cifre K 25; K 26)
    Definizione. Ulcera peptica dello stomaco e (o) duodeno (ulcera mediogastrica e duodenale essenziale) - una malattia eterogenea con molto? eziologia dell'attore, patogenesi complessa, decorso cronico recidivante, equivalente morfologico sotto forma di difetto mucoso e sottomucoso con esito nella cicatrice del tessuto connettivo. Statistiche. In diversi periodi di età
  13. Nutrizione per il diabete con malattie del fegato e della cistifellea
    La nutrizione nel trattamento di questa malattia dovrebbe migliorare i processi metabolici che sono disturbati dal diabete e dalle malattie del fegato e della cistifellea. I prodotti che migliorano la funzionalità epatica, aumentano la secrezione biliare e aiutano a normalizzare l'attività intestinale sono introdotti nella dieta di un diabetico. Gli alimenti che impediscono la funzionalità epatica sono esclusi dall'alimentazione. Si consiglia di includere il latte e
  14. Nutrizione per il diabete con malattie concomitanti
    Nutrizione per il diabete concomitante
  15. Nutrizione e cancro gastrointestinali
    Cancro del colon e del retto trasversali Sono state avanzate molte teorie sul ruolo della nutrizione nello sviluppo del cancro del colon. La dieta umana comprende un gran numero di sostanze con proprietà mutagene e cancerogene, nonché antagonisti e bloccanti di questi composti. Pertanto, è molto difficile determinare quale di essi abbia un effetto dannoso. Agenti cancerogeni che danneggiano le sezioni superiori
  16. Nutrizione per il diabete senza malattie concomitanti
    Nutrizione per il diabete senza concomitante
  17. Malattie gastrointestinali
    CARATTERISTICHE ANATOMICHE DEL TRATTO GASTROINTESTINALE Le caratteristiche del tratto gastrointestinale determinano le specificità del quadro clinico in condizioni patologiche. La cavità orale nel neonato è poco sviluppata, la mucosa è ben vascolarizzata, ma relativamente secca a causa di una piccola quantità di saliva. La saliva del neonato non svolge un ruolo significativo nella digestione, poiché praticamente non contiene enzimi e
  18. Lezioni. Malattie del tratto gastrointestinale e del tratto biliare, 1999
    Malattie del tratto gastrointestinale e del tratto biliare. Epatite cronica Cirrosi epatica. Maggior insufficienza epatica. Gastrite cronica Ulcera peptica Malattie del tratto urinario. Glomerulonefrite acuta. Glomerulonefrite cronica. Pielonefrite cronica. Insufficienza renale cronica Malattie polmonari non specifiche croniche. Bronchite cronica
  19. Malattie gastrointestinali
    Condizioni che portano alla disfagia Cause: • stenosi esofagea del tumore; • ???? acalasia; • spasmo diffuso dell'esofago; • esofagite medicinale; • ernia iatale; • ???? collagenosi; • ???? ustione chimica dell'esofago; • ???? diverticolo dell'esofago; • Infezioni esofagee (candidosi). Caratteristiche dell'anestesia: • è necessaria una preparazione preoperatoria
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com