principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri con licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

Fatti: il pane della scienza (i miei esperimenti)



Un tempo, ho anche pensato a questo problema, a seguito del quale è nato un nuovo concetto di nutrizione curativa basato su fatti scientifici inconfutabili, a cui questo libro è dedicato. Ma prima di sedermi alla mia scrivania per iniziare a lavorarci, ho condotto una serie di miei esperimenti che hanno mostrato quanto costano poco i teorici dell'equilibrio nutrizionale. I risultati degli esperimenti sono documentati da esperti dell'Istituto di Cultura Fisica nelle linee impassibili dei protocolli ufficiali. Il Consiglio scientifico dell'Istituto di ricerca scientifica ha affidato al dipendente dell'Istituto il candidato di scienze pedagogiche V. D. Kryazhev.
Uno dei primi esperimenti, la cui preparazione teorica e pratica mi ha richiesto almeno 10 anni, è stato un esperimento con corridori di super maratone.
Tuttavia, per prima cosa parlerò dei miei primi tentativi di attuare praticamente il concetto di alimentazione sana, che ha mostrato quante difficoltà ostacolano coloro che si battono per uno stile di vita sano. Distinguendosi, come corvi bianchi, da una massa di persone, sono soggetti a ridicolismo, bullismo e persino minacce di rappresaglia fisica da parte dei conformisti, per i quali la palude di nozioni banali è diventata l'habitat naturale e l'unico possibile. Inoltre, più basso è il livello di educazione umana, più cattivo e implacabile è il suo conformismo. Non posso fare a meno di ricordare con gratitudine e ammirazione coloro che furono i primi ad avventurarsi nel percorso di salute naturale che ho indicato. Come non dire, ad esempio, di un boscaiolo che, dopo aver aspettato che l'intera squadra lasciasse la trama sull'autobus, corse a 13 km dal villaggio nudo per il freddo invernale. Ma non osò sfidare l'opinione pubblica, indossando i suoi soliti vestiti alla periferia del villaggio. Le donne pittrici che erano impegnate in lavori all'aperto e le macchine per colata continua, che il mio sistema ha aiutato a eliminare i raffreddori infiniti, erano "imbarazzate" del loro coraggio.
La mia più sincera gratitudine ai giovani ingegneri M. Kuklachev e K. Yatsenko, che non erano semplici esecutori dei miei incarichi e raccomandazioni, ma partecipanti attivi alle mie ricerche ed esperimenti. Sono diventati uno dei miei primi seguaci, passando a uno stile di vita naturale e un'alimentazione sana, con l'entusiasmo giovanile incluso nell'annuale cosmonautica dedicata alla Giornata della cosmonautica da Gagarin, attraverso Kaluga e Mosca, a Zvezdny. Ho partecipato direttamente all'organizzazione di questi percorsi, dal momento che ho lavorato presso lo Space Research Institute in quegli anni, dove ho diretto il settore della selezione e della formazione dei cosmonauti.
Su mia richiesta, Kostya Yatsenko è nuovamente passato a una dieta tradizionale equilibrata. Per qualche tempo, il suo cibo è stato le prelibatezze più squisite che ho potuto acquistare con i miei modesti risparmi. Successivamente, insieme a Misha Kuklachev, prese di nuovo parte alla prossima corsa tradizionale da Gagarin a Zvezdny. E se Misha, che ha continuato a mangiare cibo di guarigione naturale, non ha perso un grammo di peso a distanza, allora Kostya ha perso 8 kg in pochi giorni. Onestamente, se non fosse per le persone come loro, se non avessi sentito il loro supporto e comprensione interessati ogni giorno, il mio percorso verso un nuovo concetto di nutrizione e guarigione naturale sarebbe molto più lungo e più difficile.
Come puoi vedere, la mia prima commissione ufficialmente registrata e accettata, composta da specialisti dell'Istituto di ricerca scientifica di cultura fisica e atleti professionisti, è stata un esperimento preceduto da una preparazione lunga e difficile. Quali erano la sua essenza e gli obiettivi?
Si è deciso di includere nella composizione dei partecipanti alla prossima corsa di massa annuale del 1983, dedicata al Cosmonautics Day, un gruppo di atleti che sono passati a mangiare cibi vegetali che preservano le proprietà biologiche naturali dei prodotti di partenza.
La loro tavola si distingueva per l'abbondanza di insalate appena preparate, cereali da cereali integrali, decotti di erbe curative con miele. Dato che gli atleti vivevano insieme, i membri della commissione avevano tutte le possibilità di assicurarsi che nessuno avesse mangiato qualcosa di nascosto.
Il gruppo di controllo era praticamente l'intera composizione principale dei corridori della super maratona. Tuttavia, per il protocollo, sono stati selezionati tra loro quattro atleti, che corrispondevano approssimativamente ai membri dell'intero gruppo sperimentale in termini di livello di allenamento e capacità fisiche.
La dieta degli atleti nel gruppo di controllo è stata redatta secondo gli standard sviluppati dall'Institute of Nutrition e includeva cibi ad alto contenuto calorico ricchi di proteine, grassi e carboidrati. Comprendeva 180 g di proteine ​​alimentari, circa 200 g di grassi e 900 g di carboidrati, corrispondenti a 6000 kcal. La composizione dei prodotti corrispondeva pienamente anche alle idee "scientifiche": carne di ogni tipo, pesce, vermicelli, pasta, pane, zuppa ricca, tè forte, caffè, cacao, cioccolato, cibo in scatola, Ercole, un eccesso di sale e dolci.
Sotto tutti gli altri aspetti, non c'erano differenze tra gli atleti. Hanno dovuto superare circa settecento chilometri in sette giorni. Allo stesso tempo, i carichi che cadono sulla loro parte potrebbero essere confrontati solo con i carichi dei martelli o dei minatori. Secondo le tabelle sviluppate dall'Istituto di Nutrizione di Mosca, avrebbero dovuto consumare da 5000 a 6000 kcal. I "miei" atleti, in preparazione alla corsa, non hanno ricevuto più di 800 kcal e in giorni di carichi pesanti - fino a 1200 kcal.
Alla vigilia del lancio, i membri della commissione non hanno nascosto la loro fede nel fallimento dell'esperimento. Mi hanno assicurato che i membri del mio gruppo avrebbero lasciato la gara nei primi chilometri se non li avessi nutriti con carne, salsicce, formaggio, ricotta, non avrei bevuto tè forte con zucchero, se non avessi rafforzato la loro forza durante la corsa con cracker salati e brodo di Ercole con con sale. Spaventato dal fatto che con una mancanza di sale nel corpo i crampi muscolari sono inevitabili. Tuttavia, già il secondo giorno della corsa, i volti dei controller sono diventati pensierosi, il terzo - sono diventati di nuovo più allegri, ma già perché l'esperimento stava procedendo secondo lo scenario che avevo previsto. I membri del gruppo di controllo arrivarono al traguardo della fase successiva, sfiniti, sfiniti, e i partecipanti del gruppo sperimentale - vivace e fresco. I risultati dell'esame obiettivo hanno mostrato che i miei animali domestici, a differenza dei concorrenti, erano più resistenti e non solo non perdevano, ma aumentavano anche di peso.
I risultati dell'esperimento hanno sbalordito il comitato sportivo e mi hanno dato il diritto di selezionare i migliori atleti del paese per la sua continuazione. Ho avuto l'opportunità di fare conoscenza con la nostra élite sportiva, per studiare lo stile di vita di queste persone. Da allora ho profondamente rispettato queste ragazze e giovani coraggiosi e propositivi che hanno dedicato la propria vita a superare costantemente se stessi, ottenendo risultati sempre più alti, che sembrano essere sull'orlo delle capacità umane. Ma poi mi sono convinto che il focus principale fosse sullo sviluppo dei dati naturali dell'atleta e non sulla sua salute spirituale e fisica. In altre parole, tutto è fatto per spremere il risultato più alto da lui, senza preoccuparsi particolarmente di come questo influenzerà la sua salute, la sua longevità atletica e umana. Poi mi è diventato chiaro perché molti atleti si ammalano più spesso e più duramente delle persone comuni.
Lì sono riuscito a interessare due meravigliosi atleti al sistema di guarigione naturale: R. Smehnov, un maestro di maratona di classe internazionale, e A. Kharitonov, un maestro di sport nella corsa. Già nella gara successiva, tenutasi nel 1984, Anya Kharitonova, che divenne un convinto sostenitore del sistema di guarigione naturale e alimentazione sana, superò una distanza di 450 km in meno di cinque giorni. Allo stesso tempo, lei, l'unica donna che fuggì in un gruppo di 40 uomini, prese il sesto posto. E che è particolarmente significativo, non ha perso un grammo di peso corporeo. Oggi Anya è madre di tre figli, ma sta ancora partecipando a gare di corsa a lunga distanza, ricevendo premi. Qualunque cosa tu dica - invidiabile longevità sportiva, che il sistema di guarigione naturale ha contribuito a raggiungere.
R. Smekhnova, come A. Kharitonova, rifiutò risolutamente le diete abbondanti previste per gli atleti di alta classe e passò al consumo di alimenti a base vegetale. Dopo tre mesi di allenamento sul mio sistema, è stata la prima tra le atlete sovietiche a salire sul podio delle competizioni internazionali tenute nel 1983 a Helsinki. E questo è a 32! Oggi Paradise ha già 43 anni, ma proprio di recente è tornata dalle prossime competizioni internazionali di maratona, a cui partecipa costantemente, dimostrando alti risultati.
Un esempio di due dei miei studenti preferiti conferma eloquentemente: un sistema di guarigione naturale, che include un'alimentazione sana, consente a una persona di prolungare la sua longevità attiva, pur mantenendo una salute eccellente. A meno che, ovviamente, non lo voglia davvero.
In relazione a quanto è stato detto, ricordo la storia di uno dei partecipanti alla corsa sperimentale del 1983, E. Marinicheva. Prima di iniziare una delle lezioni nel gruppo di salute che sto conducendo, una donna elegante e snella con una faccia intelligente e volitiva si è rivolta a me e mi ha chiesto di iscriverla al mio gruppo senza un certificato medico. Si è scoperto che il medico curante non ha ritenuto possibile darle un tale certificato secondo il cardiogramma.
Mi è piaciuta la persistenza di Elvira, il suo sincero desiderio di ripristinare la sua salute. Dopo un'attenta visita medica, ho scoperto che poteva sostenere carichi significativamente superiori a quelli che do nel gruppo sanitario e ho iniziato a prepararla per la partecipazione alla super maratona. Ha attaccato un istruttore a Elvira e diverse donne che si sono unite a lei. Si incontravano tutti i giorni al mattino presto, prima di iniziare i lavori correvano 10-15 km in un allenamento autogeno dinamico, facevano il bagno in mare aperto per tutto l'autunno e l'inverno, facevano yoga e respiravano secondo il sistema di guarigione naturale.
La perseveranza e la determinazione di Elvira l'hanno aiutata a far fronte alla malattia, e lo stesso medico, che un tempo non le permetteva di impegnarsi nel solito gruppo sanitario, è stato costretto a rilasciare un certificato nel modulo n. 227, dando a Elvira il diritto di partecipare alla super maratona.
Ho citato questo esempio solo per mostrare quanto le qualità spirituali di una persona, la sua volontà, la ragione e, naturalmente, la conoscenza che riceve nel sistema di guarigione naturale significano molto nel ripristinare la salute.
Gli esami condotti dagli psicologi durante l'esperimento ci hanno permesso di stabilire un'altra regolarità: quelli dei partecipanti alla corsa che vivevano secondo il sistema di guarigione naturale si distinguevano per la stabilità della loro reazione emotivo-psicologica nei rapporti con gli altri, maggiore cordialità, calma e disponibilità ad aiutare.
Dopo aver terminato gli esperimenti con i super maratoneti, ho deciso di condurne di nuovi, già con alpinisti e turisti di montagna. Nell'introduzione, ho citato il primo di essi, quindi qui mi limiterò a qualche dettaglio, che, spero, ti ricorderà ancora una volta il ruolo della tua coscienza e volontà nel passaggio al modo di vita che ci viene prescritto dalla natura. Tra i tre alpinisti che partecipano all'esperimento, uno si è distinto soprattutto. Si distingue per il suo fisico classico, per il quale anche gli uomini lo chiamavano Apollo, il suo rigore nutrizionale: anche prima dell'inizio della nostra esperienza, era un vegetariano convinto. In gioventù, è stato l'unico amico intimo che è morto di cancro. È morto solo perché ha avuto la sfortuna di seguire le regole della nutrizione mista. Trascorrendo le lunghe ore al capezzale di un moribondo per non lasciarlo solo di fronte a una morte in arrivo, il giovane in questione giurò a se stesso che in memoria del suo prematuro compagno in partenza, non avrebbe sostenuto la sua vita uccidendo altri esseri viventi. E non ha mai rotto il suo giuramento.
La continuazione dell'esperimento con gli scalatori fu una spedizione di turisti di montagna al campo di arrampicata Ala-Archa, al quale parteciparono due uomini e due donne.
Uno di questi era l'autore di queste righe. Ci alzammo prima dell'alba e uscimmo in montagna senza colazione. Abbiamo camminato per circa 15 km (usando il contapassi che abbiamo portato con noi) e siamo tornati al campo alle cinque di sera. Qui il dottore e il capo dell'accampamento ci soppesarono e ci esaminarono, dopodiché andammo a cena.
La nostra dieta includeva stufati caldi, cereali appena preparati con grano germinato, decotti di erbe selvatiche con arga e crespino. Dopo pranzo, parlando con calma, abbiamo camminato per altri 10 km, ma ora non su, ma giù per le pendici della montagna, dopo di che siamo tornati. Quindi, in un giorno abbiamo percorso circa 25 km. Dormivano all'aperto, mangiavano una volta al giorno, bevevano due volte. Nessuno di noi ha perso peso, non si è ammalato di nulla. Al contrario, si separarono nei loro saluti, pieni di forza.
E infine, per concludere la conversazione sugli esperimenti con alpinisti e turisti di montagna, ti parlerò del nostro viaggio lungo i sentieri di montagna da Nalchik a Pitsunda, che è durato 23 giorni. In questo momento, la nostra dieta quotidiana consisteva in 50 g di semole di grano saraceno e 100 g di frutta secca con intenso sforzo fisico. Basti pensare che durante i giorni del viaggio abbiamo attraversato quattro passi di montagna. Entrammo a Pitsunda vigorosi, allegri, mentre i nostri compagni casuali - i turisti, che mangiavano secondo le raccomandazioni della teoria della nutrizione equilibrata, spostavano a stento le gambe dalla fatica.
Ancora più impressionanti furono i risultati dei quattro incroci di trekking che avevo organizzato attraverso i deserti dell'Asia centrale. Sia io che i miei compagni abbiamo ricevuto con cibo non più di 600 kcal. al giorno, viaggiando fino a 30-35 km al giorno lungo sabbia sciolta in un clima desertico fortemente continentale.
Particolarmente istruttivo fu il primo, che ebbe luogo tra luglio e agosto 1987, durante il quale, su richiesta della Società geografica dell'URSS, controllai anche la possibilità di abbassare il tasso generalmente accettato di consumo di acqua durante i viaggi estivi nel deserto. Prima di ciò, si riteneva che durante i caldi mesi estivi, a piedi spedizioni nelle sabbie calde, una persona avesse bisogno di consumare almeno 10 litri di acqua per garantire una sufficiente termoregolazione del corpo. Si credeva che il sudore, idratando la superficie della pelle e quindi evaporando, la raffredda.
Ma sono un medico e so che quando entra nel corpo, l'acqua non viene semplicemente "direttamente" rilasciata attraverso i pori, ma subisce una serie di gravi trasformazioni che richiedono una notevole quantità di energia dal corpo. Pertanto, un'eccessiva assunzione di liquidi si indebolisce e si surriscalda. A proposito, questo fenomeno è noto fin dai tempi antichi. Non è un caso che Giulio Cesare, prima di scegliere tra i candidati per il rifornimento delle sue legioni, abbia organizzato una prova segreta. Le reclute dovevano fare una lunga camminata, senza ottenere una goccia d'acqua, dopo di che avevano avuto l'opportunità di bere molto. Coloro che hanno bevuto molto e avidamente, che si chiama "raffica", hanno rifiutato,
15 persone si stavano preparando per l'esperimento, tuttavia, per vari motivi, solo 11 potevano prenderne parte.Il gruppo includeva scienziati che avevano bisogno di esaminare il fondo secco del Mare d'Aral in condizioni di completa mancanza d'acqua, poiché non c'erano un solo pozzo lungo la strada, così come i turisti. Tutti hanno subito una formazione sul sistema di guarigione naturale e sono passati completamente a un'alimentazione sana. A pieno regime, il gruppo ha dovuto percorrere il percorso Aralsk-Karateren, lungo 125 km. Doveva coprire questa distanza in sette giorni, ma cinque erano sufficienti per noi. Anche se all'epoca avevo già più di 70 anni, non ero un peso. Al contrario, ha incoraggiato i satelliti, dando loro un esempio di resistenza e pazienza. Sono tornato con i turisti dal Karatereny a Mosca e gli scienziati sono andati oltre. Successivamente, uno di loro per aver partecipato a questa spedizione è stato onorato di essere elencato nel Guinness dei primati.
Durante l'esperimento, sono stato in grado di ridurre il consumo di acqua in condizioni desertiche di 10 volte. In primo luogo, i partecipanti alla transizione hanno consumato esclusivamente alimenti a basso contenuto proteico e ipocalorici, completamente privi di prodotti di origine animale che richiedono 42 g di acqua per grammo di proteine.
In secondo luogo, abbiamo bevuto acqua strutturata arricchita con erbe, che non aumenta, ma abbassa la temperatura corporea.
Anche la reazione riflessa della mucosa orale nel deserto è stata presa in considerazione. Lei risponde immediatamente al consumo di acqua fredda ordinaria con una folle sete. Si è scoperto che era sufficiente prendere un ciottolo o un'uvetta regolari in bocca in modo che la saliva iniziasse a emergere - un liquido strutturato naturale e la sete si placasse. L'acqua calda con l'aggiunta di erbe dà lo stesso effetto.
E infine, l'uso di grassi è di grande importanza, la cui reazione di ossidazione procede con il rilascio di acqua. Pertanto, in particolare, la gente del posto, andando nel deserto, prende sempre grasso con la coda. Per lo stesso motivo, i cammelli accumulano grasso nelle loro gobbe.
Tutto ciò, come ho già detto, ha permesso di ridurre il consumo di acqua a un litro al giorno senza nuocere alla salute, ma con un significativo aumento dell'efficienza della termoregolazione del corpo.
Iniziando il mio esperimento, meno mi aspettavo che causasse una risonanza così ampia. Sono arrivate molte lettere, anche dall'estero, in cui, insieme a parole di ammirazione, sono scivolate note di dubbio. E in una lettera proveniente dall'ex Cecoslovacchia, è stato dichiarato direttamente che una riduzione del consumo di acqua inferiore a 10 litri è semplicemente impossibile per motivi puramente fisiologici.
Per dissipare i dubbi dei miei avversari, ho deciso di organizzare una nuova spedizione, invitando i partecipanti dalla Cecoslovacchia ad esso. Такая совместная экспедиция состоялась уже в следующем, 1988 г. и включала в себя по шесть человек с каждой стороны: пять моих последователей, живущих, как и я, по системе естественного оздоровления, автор этих строк, и пять хорошо тренированных спортсменов из Чехословакии. Шестой была сопровождавшая их переводчица. И хотя советские участники были физически менее подготовлены, ни один из них не сошел с дистанции. Трое из зарубежной группы выбыли, даже не начав перехода, остальные, в том числе и переводчица, прошли с нами 134 км, после чего их силы иссякли. Этого и следовало ожидать, потому что питались они высококалорийной пищей, содержащей большое количество животных белков, и выпивали каждый не менее 10 л воды в сутки. Вид при этом у них был крайне измождённый. Члены же нашей группы выглядели великолепно и настолько хорошо себя чувствовали, что, доставив зарубежных коллег в обжитые места, решили вернуться на 134-й километр и прошли маршрут до конца, преодолев еще 272 км.
Мой отчётный доклад в НИИ физкультуры о результатах всех экспериментов, проведённых в 1983—1989 гг., произвел настолько большое впечатление, что мне были выделены средства на осуществление еще одного — заключительного, самого масштабного и доказательного.
Благодаря материальной поддержке института я смогла привлечь к участию в нем семь излеченных мною в системе естественного оздоровления бывших больных, страдавших такими распространенными хроническими заболеваниями, как инсулинозависимый диабет, хроническая, не поддающаяся лекарственному лечению гипертония, язвенная болезнь луковицы двенадцатипёрстной кишки, тяжелый пиелонефрит на фоне лекарственной аллергии, цирроз печени, сердечная недостаточность при ожирении. Входил в группу и больной, излеченный мною от рака фатерова соска. До начала эксперимента все они прошли самое тщательное обследование в НИИ физической культуры и получили разрешение участвовать в 500-километровом пешем переходе через пески Центральных Каракумов но маршруту Бахарден — Куртамышский заповедник.
После тщательной подготовки, занявшей у нас 10 дней, мы вышли в путь. Двигались по бездорожью, увязая в раскаленном до 50° С песке. Тем не менее шли легко, наслаждаясь неповторимой величественной красотой природы, грандиозными, захватывающими дух солнечными восходами и закатами. Спали на небольшой кошме, тесно прижавшись друг к другу. На одном из ночлегов пустыня преподнесла мне памятный сувенир: в кольце лежавшего у меня под головой рюкзака осталась сухая шкурка пролезшей через него змеи, которая таким образом избавилась от старой кожи.
Ели мы один раз в день, пили зелёный чай с добавленным в него изюмом, который обладает свойством охлаждать кожу. Потребление воды, как обычно, не превышало одного литра в сутки.
Первоначально предполагалось пройти маршрут за 20 дней, но участники перехода настолько легко переносили большие физические нагрузки, что мы уложились в 16 дней. На финише все чувствовали себя великолепно, не только сохранив массу своего тела, но и увеличив ее. И это при минимальном количестве пищи и воды.
Какие же выводы можно сделать из поистине уникальной серии экспериментов, подготовленных и осуществленных мною за семь с небольшим лет (1983— 1990 гг.)? Причем здесь я рассказала далеко не о всех, а лишь о наиболее значительных из них, в каком-то смысле этапных, во многих из которых я принимала личное участие. И это, кстати, немаловажное обстоятельство, липший раз свидетельствующее о высокой эффективности системы естественного оздоровления, в которой я живу более 40 лет. Потому что, согласитесь, прошагать 500 км по обжигающим пескам пустыни под силу далеко не каждому молодому здоровому мужчине, а мне как-никак было тогда уже 75 лет.
Но если отвлечься от эмоций и попробовать перевести результаты экспериментов на бесстрастный язык цифр, то нетрудно заметить, что система естественного оздоровления, а когда я говорю о ней, то непременно имею в виду и ее неотъемлемую часть — целебное питание, переводит человека из состояния «практического» здоровья (или практического нездоровья, что, по сути, одно и то же) в состояние полного фактического здоровья. Первое состояние характерно для человека искусственного, рожденного современной больной цивилизацией, второе — для человека разумного, внявшего голосу природы и целиком подчиняющегося ее предписаниям.
Результаты моих обследований представителей той и другой группы людей наглядно свидетельствуют о том, что различия между ними выявляются просто потрясающие. Оказалось, что у людей искусственных основной обмен, то есть потребление организмом энергии в состоянии полного покоя, в пять раз выше, чем у человека разумного: соответственно 1200—1700 и 250—500 ккал. У представителей первой группы ритм дыхания 18—20 циклов (вдох-выдох) в минуту, у второй группы — 4—5. Человек искусственный потребляет в пять раз больше пищи, чем человек разумный. Поскольку объем нашего желудка ограничен и не рассчитан на поглощение чрезмерных рационов питания, появляется необходимость в «оптимизации» продуктов питания, в концентрации питательных веществ. В результате естественные биоинформационные свойства исходных продуктов уничтожаются полностью, а процесс питания утрачивает характер интимнейшего общения с природой и превращается, по сути, в простую операцию по введению противоестественно большого количества энергии и вещества в организм человека. Чем это оборачивается для людей, вы уже видели на примере моих многочисленных экспериментов. Таковы факты.
Конечно, отдельно взятому человеку попытаться хотя бы на шаг отступить от общепринятых представлений о «рациональном», «сбалансированном» пищевом рационе неимоверно трудно. Именно поэтому я уделяю такое большое внимание пропаганде не локальных систем и методик, позволяющих излечить те или иные болезни, а знаний о законах и принципах жизнедеятельности живых организмов, и прежде всего человека. Только такие знания, ставшие внутренним убеждением, способны укрепить вашу решимость противостоять деформированному общественному мнению, помочь вам превратить окружающих из ваших невольных антиподов в союзников и единомышленников, самому искать и находить дорогу в храм Природы, дарующей нам то ощущение высшей гармонии, которое мы именуем духовностью.

<< Precedente Successivo >>
= Passa al contenuto del libro di testo =

Факты — хлеб науки (мои эксперименты)

  1. pane
    Хлеб занимает большое место в питании людей. В древнейшие времена люди собирали семена диких злаков и ели их в сыром виде. Миновало много веков и человек научился растирать сырые зерна между камнями и смешивать их с водой, а затем употреблять в пищу поджаренное, раздробленное и смешанное с водой зерно. Примерно 8000 лет назад люди научились культивировать хлебные злаки и изготовлять печеные
  2. pane
    Об этом вкусном, душистом творении рук человеческих мне говорить непросто. Хлеб не раз спасал миллионы людей от голодной смерти, с ним исстари связывали достаток в доме. И я сама с детства воспитана не просто в уважении, а в почитании к этому дару природы. Но чем старше я становилась, чем глубже проникала в сферу взаимоотношений человека и окружающего его мира, тем чаще возникал вопрос:
  3. Patogenesi della cardiomiopatia dilatativa: fatti e ipotesi
    Insieme alla ricerca delle cause del DCMP, viene prestata molta attenzione ai tentativi di stabilire meccanismi per lo sviluppo di una lesione miocardica in costante progresso che sta alla base. La soluzione a questo problema apre opportunità per la terapia patogenetica e la prevenzione secondaria, poiché, a causa della loro assenza, il trattamento della malattia rimane insoddisfacente fino ad oggi. ruolo
  4. FATTI BIOLOGICI E INTERPRETAZIONI POLITICHE: DIVISI ABBIAMO FELICE A DONNE E UOMINI ...
    La parola "senza pietà" (cioè completamente ovvia e senza compromessi) dalla canzone romantica di Alexander Dolsky riflette il fatto che uomini e donne differiscono l'uno dall'altro nella loro stessa essenza. È generalmente accettato che queste differenze siano certificate e scientificamente provate: alla fine, la Natura stessa (o il Signore Dio, a seconda del contesto) le ha rese così diverse. Ma a volte di nuovo utile
  5. Mappa 1: dove sono i miei dati?
    Se prendiamo il mondo degli affari, uno dei luoghi in cui vediamo molte mappe è l'industria della tecnologia, in particolare l'architettura tecnica. Come suggerisce il nome, l'architettura tecnica fornisce una risposta alle domande su dove sono collegati vari dispositivi di misurazione, computer, server, programmi, che consente al sistema di raccogliere dati utili e che noi (utenti) possiamo accedervi. il
  6. Devo rivelare al mio coniuge tutti i miei sentimenti?
    Più spesso sei sincero con il coniuge, più amici diventi. La tua relazione sarà più stretta e più forte. Ma fai attenzione: ricorda, se decidi di parlargli dei tuoi sentimenti e dei tuoi sentimenti, allora questa è la tua scelta. Fallo per imparare a esprimere meglio i tuoi sentimenti e non con la segreta speranza che il tuo coniuge ti capisca e, a sua volta, tu
  7. APPENDICE: LE MIE VISUAL RISPOSTE AGLI ESERCIZI PIÙ DIFFICILI
    Visione attiva, esercizio 2 La tabella dei dati mostra l'impronta di carbonio totale di tutti i negozi Wal-Mart nel mondo nel 2005. Questi dati sono stati raccolti da Wal-Mart al fine di stimolare la capacità di condurre iniziative. Nel 2006, ho creato una serie di materiali visivi basati su questo e altri dati che aiutano a comprendere l'essenza dell'approccio di Wal-Mart al business e le sue capacità
  8. Esperimento in acmeologia
    Piano 1. Un esperimento come metodo di ricerca. 2. Tipi di esperimento. 3. La peculiarità dell'esperimento in acmeologia. Parole chiave: esperimento in acmeologia, variabili indipendenti e dipendenti nella ricerca acmeologica. - un esperimento di acmeologia - un metodo di ricerca in cui uno psicologo (acmeologo) varia le condizioni per diventare specialista e la natura del emergente qualitativo
  9. Esperimento in acmeologia
    Piano 1. Un esperimento come metodo di ricerca. 2. Tipi di esperimento. 3. La peculiarità dell'esperimento in acmeologia. Parole chiave: esperimento in acmeologia, variabili indipendenti e dipendenti nella ricerca acmeologica. - un esperimento di acmeologia - un metodo di ricerca in cui uno psicologo (acmeologo) varia le condizioni per diventare specialista e la natura del emergente qualitativo
  10. Tipi di esperimenti
    Considera l'uso di diversi tipi e forme di esperimento nella ricerca acmeologica. I tipi di esperimento possono differire in base allo scopo, al contenuto delle ipotesi e alle condizioni dell'esperimento. L'esperimento naturale comprovato da A.F. Lazursky è particolarmente favorevole per i compiti della ricerca acmeologica. Consiste nell'avvicinarsi alle condizioni naturali di vita e all'attività del soggetto in cui
  11. Tipi di esperimenti
    Considera l'uso di diversi tipi e forme di esperimento nella ricerca acmeologica. I tipi di esperimento possono differire in base allo scopo, al contenuto delle ipotesi e alle condizioni dell'esperimento. L'esperimento naturale comprovato da A.F. è più favorevole per i compiti della ricerca acmeologica. Lazurskii. Consiste nell'avvicinarsi alle condizioni naturali di vita e all'attività del soggetto in cui
  12. ESPERIMENTI IN PSICOLOGIA
    La prossima area della psicologia si chiama sperimentazione. Se, alla menzione di questa parola, le persone iniziano a agitarsi nervosamente, ricordando la contrazione di volontari innocenti sotto l'influenza della corrente, puoi calmarli e spiegare (se possibile con un certo grado di condiscendenza) che tali esperimenti erano sempre rari e non sono attualmente praticati. moderno
  13. Le basi della pianificazione di un esperimento psicologico
    Un esperimento mentale e l'assegnazione di una dipendenza verificata empiricamente. Immagini mentali di esperimenti e pianificazione come controllo delle minacce alla validità. Rappresentatività di modelli e variabili sperimentali. La pianificazione è sostanziale e formale. La connessione tra la scelta di un piano e una comprensione teorica del problema (esempi di piani nello studio della motivazione secondo H. Heckhausen). Idea di
  14. Tipi di esperimenti psicologici. Quasi esperimento in psicologia
    Tipi di esperimenti in psicologia. Fondamenti di tipologie. Sperimentazione nella scuola di K. Levin. Schemi di ricerca quasi sperimentale in psicologia: differenze nel contenuto di ipotesi testate, forme di controllo e logica delle conclusioni. Metodo quasi sperimentale in termini di limiti nelle forme di controllo sperimentale. La differenza tra esperimenti intergruppo e quasi-esperimenti sui principi di selezione in
  15. Un esperimento come metodo di ricerca empirica
    L'esperimento prevede l'intervento attivo del ricercatore nell'attività del soggetto al fine di creare condizioni in cui si rivela un fatto psicologico. Il ricercatore crea e modifica deliberatamente le condizioni alle quali procede l'attività umana, fissa obiettivi e giudica le caratteristiche psicologiche del soggetto in esame sulla base dei risultati. Assegnare laboratorio e naturale
  16. Un esperimento come metodo normativo di verifica empirica di ipotesi psicologiche
    Gli obiettivi della ricerca psicologica: teorici, applicati, pratici. Lo sviluppo della psicologia sperimentale e la differenziazione dei concetti del metodo e della tecnica di ricerca. Metodo come modo per raccogliere dati. Un esperimento come uno dei modi di conoscere la realtà e come mezzo per "limitare" la teorizzazione, come logica normativa di riflessione e come arte di verifica
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com