principale
Informazioni sul progetto
Notizie di medicina
Agli autori
Libri su licenza di medicina
<< Avanti Successivo >>

L'uomo è ciò che mangia!


Per comprendere il meccanismo di sviluppo dell'obesità, e ancor più per identificare i modi di trattare questa malattia, è necessario comprendere le "basi" più semplici della nutrizione. Quali alimenti mangiamo ogni giorno, come sono trasformati nel nostro corpo e sono coinvolti nel metabolismo. L'importanza della giusta combinazione di prodotti alimentari è menzionata nella famosa fonte della medicina tibetana "Zhud-shi", Avicen, William Howard Hay e molti altri hanno scritto su questo.
Ammetto pienamente di avere già un'idea generale di questo, ma, come dimostra la mia esperienza, questa conoscenza è a volte superficiale e non sempre vera. L'obesità non può essere curata senza l'aiuto e il supporto del paziente. L'obesità non può essere curata senza una cooperazione attiva e comprensione tra il medico e il paziente. E se è così, allora per ottenere un buon effetto, è semplicemente necessario che tu capisca cosa farai e perché. Un medico non può percorrere questa strada al posto tuo, può solo dirti la strada giusta!
Vorrei che tu pensassi a come viviamo, cosa mangiamo, qual è l'origine del nostro cibo, le loro proprietà e composizione. Solo presentando questi elementi possiamo costruire un nuovo concetto di cambiamento del tuo stile di vita in modo che ognuno di voi possa essere sorpreso e rallegrarsi dei risultati. Pertanto, se perdiamo questo importante argomento, sarà più difficile per voi comprendere l'intero meccanismo dello sviluppo di questa malattia. O, in termini scientifici, patogenesi.
Tutti i cibi che mangiamo sono solitamente divisi in due grandi gruppi: micro e macronutrienti.
I micronutrienti includono vitamine e minerali che sono presenti negli alimenti in quantità molto piccole. Non sono fonti di energia, ma di recente è diventato chiaro quanto sia grande il loro ruolo nel metabolismo. Sono direttamente coinvolti nell'assimilazione di altri nutrienti e nella regolazione di tutte le funzioni vitali della vita e dello sviluppo del corpo.
I macronutrienti includono proteine, grassi e carboidrati che ci sono familiari prima del dolore. Quando vengono ossidati, rilasciano energia per svolgere varie funzioni del corpo e servono anche come materiale da costruzione per varie strutture cellulari.

Tutto il cibo che mangiamo entra nel tubo digerente e viene digerito in esso, cioè viene trasformato in uno stato tale da poter essere liberamente assorbito e consegnato agli organi e ai tessuti che necessitano di sangue. Viene trasformato nel tratto digestivo sotto l'influenza di molti fattori, il principale dei quali è l'attività secretoria delle ghiandole dello stomaco, dell'intestino, del pancreas e del fegato. Cioè, semplicemente, un pezzo di carne mangiato da te non può essere risucchiato nel sangue e nuotare lì sotto forma di piccoli pezzi di carne. Nel processo di digestione, sotto l'azione degli enzimi, questa stessa carne (proteina alimentare) viene suddivisa in aminoacidi, grassi in acidi grassi e glicerina e carboidrati digeribili in glucosio, fruttosio e galattosio. Quindi, in questa forma, vengono assorbiti nel sangue. Inoltre, acqua, glucosio puro, fruttosio e alcune altre sostanze vengono assorbite direttamente, senza digestione.
Dirò subito che non è necessario "riempire la testa" memorizzando tutti questi termini. Rifiuterei volentieri di usarli del tutto, ma poi sarà un opuscolo completamente "infantile", dove tutto dovrà essere spiegato letteralmente sulle dita. La cosa principale che devi capire è il meccanismo. Come i nutrienti entrano nel corpo e cosa succede loro. Conoscere i principi ti libera dalla conoscenza dei fatti!
Il cibo è una fonte di energia indispensabile, ei suoi principali fornitori sono grassi e carboidrati e, in caso di consumo inadeguato, le proteine. Durante l'ossidazione nel corpo, 1 g di grasso viene rilasciato 9 kcal di energia, 1 g di carboidrati - 4 kcal, 1 g di proteine ​​- 4 kcal. Inoltre, con l'ingresso simultaneo nel corpo in un primo momento, i carboidrati vengono utilizzati per coprire il fabbisogno energetico e solo successivamente - i grassi e le proteine. Il corpo umano è progettato in modo tale da consumare prima i carboidrati, e i grassi, quando possibile, cercano sempre di accantonare.
<< Avanti Successivo >>
= Vai al contenuto del tutorial =

L'uomo è ciò che mangia!

  1. Mangia quello che mangi
    Oggi, l'incidenza di due forme di cancro correlate a ormoni, il seno e la prostata, sta crescendo rapidamente ei disturbi della tiroide hanno preso le dimensioni dell'epidemia, gli esperti indicano gli ftalati come una delle loro cause.La tossicità alimentare ha un altro aspetto. Dieta standard di una persona moderna con un gran numero di cereali raffinati e zuccheri e alimenti trasformati
  2. SIAMO COSA MANGIAMO
    La principale fonte di esposizione chimica al nostro corpo è il cibo con cui entriamo nel contatto più vicino. Il cibo è importante per qualsiasi organismo vivente, ma le persone lo percepiscono su un livello completamente diverso rispetto a qualsiasi altro organismo. Tutta la nostra vita ruota attorno al cibo. Celebriamo e piangiamo consumando cibo. Molte persone celebrano gli eventi più significativi della loro vita al tavolo, in un cerchio
  3. Ciò che funziona dovrebbe mangiare
    Le riserve destinate all'uso durante il digiuno sono assimilate con maggiore facilità e minor stress sul corpo rispetto al consumo di cibo sottoposto al difficile processo di assimilazione. Il Dr. Jennings ha spiegato: "Il momento riguardante i vasi del sistema linfatico merita particolare attenzione e solleciti. Per alcuni problemi di salute quando viene rimosso l'apparato digerente
  4. Attualmente, ho un amico con cui ci incontriamo da un anno ormai e sono pronto a impegnarmi a mantenere relazioni a lungo termine con lui. Ma lui dice che non è pronto, che ha paura di prendere un impegno.
    Tu dici che raccogliamo ciò che seminiamo. Perché succede a me, perché sono il tipo di donna che si impegna facilmente? Inoltre, questa non è la prima volta per me. Ed è stato difficile per le altre persone impegnarsi con me. Devi porsi la seguente domanda: cosa mi motiva così tanto a voler prendere un impegno? Forse tu questo
  5. Quando dico apertamente a mio marito come mi relaziono ad alcune delle sue azioni, lui mi ascolta, e poi replica con calma che nessuno ha il diritto di interferire nella sua vita personale, che è quello che è e non può cambiare.
    Crede che non dovrei prendere tutto così vicino al mio cuore e che dovrei prendermi cura del mio stesso benessere. Come dovrei essere in questa situazione? Tuo marito, naturalmente, ha ragione su una cosa: questa è la sua vita personale e non è obbligato a riferire a nessuno tranne a se stesso. D'altra parte, non posso essere d'accordo con la sua affermazione che non può cambiare. Ogni persona può cambiare per il meglio se
  6. Se ferisci qualcosa, non significa che sei una persona cattiva.
    Quando sei riuscito a creare una maschera per non soffrire, è stato un atto eroico, un'impresa di amor proprio. Questa maschera ti ha aiutato a sopravvivere e ad adattarti all'ambiente familiare che hai scelto prima di incarnarti. La vera ragione per la nostra nascita in una famiglia particolare o la nostra attrazione per le persone con lo stesso trauma come il nostro è che fin dall'inizio ci piace quando gli altri
  7. SCEGLIERE SEMPRE O TUTTO QUELLO CHE VORREI SAPERE SULLA STERILIZZAZIONE MA È STATO PAURA DI CHIEDERE
    Olga Korotonozhkina è un'esperta AB RUI, il veterinario gatto è molto prolifico. In 8 - 10 mesi, può già portare la prima prole. Due, tre e anche quattro volte l'anno è in grado di dare alla luce gattini, una media di cinque in ogni cucciolata. Un anno dopo, anche le nuove generazioni sono incluse nel processo di procreazione. Gli scienziati americani hanno calcolato che un gatto e tutta la sua progenie in sette anni possono produrre
  8. Mia sorella ha il cancro al seno, ha già delle metastasi. È stata curata dal guaritore, è andata alle sessioni di preghiera, ecc. Al momento attuale, dice di darsi nelle mani di DIO e gradualmente si prepara alla morte. Ha due figli, nove e quindici anni. Cosa posso fare come sorella?
    Tua sorella sembra aver già fatto la sua scelta. Se ha preso una decisione, allora è importante che tu lo rispetti. Tuttavia, vedo che vuoi venire in suo aiuto, perché è difficile per te accettare la sua morte. È importante che tu chiarisca ciò che è difficile da accettare per te. Cosa provi nella tua anima? La prossima volta che vai da lei, condividi i tuoi dubbi con lei, dille che hai grandi difficoltà a crederci
  9. Sono una persona responsabile e ritengo che il mio carico sia troppo pesante. Cosa fare per non sentirsi in colpa quando non riesco a far fronte a tutti i compiti?
    È la gravità che senti il ​​risultato di aver assunto troppi impegni? Ti sei impegnato con te stesso o con un'altra persona? Forse ti senti responsabile per la felicità degli altri? Se quest'ultima ipotesi è più probabile, in questo libro troverai la vera definizione di responsabilità. Se hai preso troppo
  10. Pensi che la filosofia della vita che predichi sia il modo migliore per aiutare gli sposi che hanno problemi?
    Come puoi confermare questo? Mi fido completamente di questa filosofia di vita, altrimenti non mi permetterei semplicemente di predicare. Io stesso l'ho usato in pratica con la mia seconda moglie per nove anni e posso giustamente dire che osservo risultati positivi ogni giorno. Rispetto al primo matrimonio, durato quindici anni, la differenza è enorme! Felicità che io
  11. Cosa succede a una persona se è colpevole, ma non si dà il rapporto e non si considera colpevole? Sarà punito? Raccoglierà ciò che ha seminato?
    Le leggi si applicano a tutti, indipendentemente dal fatto che crediamo in loro o no. Per esempio, se qualcuno guida attraverso un semaforo rosso e dice al poliziotto che non conosce la legge o che non ci crede, questo jigit avrà comunque una multa. È lo stesso con le leggi spirituali: la legge del karma o la legge di causa ed effetto. Se una persona sa che sta infrangendo la legge, eppure deliberatamente
  12. Cos'è un uomo?
    L'uomo è un sistema energetico dai colori vivaci, pieno di aspirazioni dinamiche. Come ogni sistema energetico, cerca sempre di riposare. Lui deve farlo. Per questa energia serve anche; la sua misteriosa funzione è di ripristinare il proprio equilibrio. La persona è progettata in modo tale che, in qualsiasi evento interno o esterno, prima o poi debba
  13. Di cosa ha bisogno un uomo?
    Ad ogni momento, se non c'è interferenza, una persona è incline a comportarsi in modo tale da rimuovere la più forte delle sue tensioni, se possibile, soddisfacendo il più caro dei suoi desideri. Ogni desiderio soddisfatto lo avvicina al suo obiettivo - alla sensazione di pace e sicurezza, o alla libertà dall'ansia. L'ansia è un segno di stress; diminuisce quando l'energia viene ripristinata
  14. Come si deve comportarsi con un malato che usa la sua malattia per indurre l'amore per se stesso? Mi sento impotente perché voglio aiutare quest'uomo, ma non crede in nulla.
    La risposta precedente si estende a questa domanda. Perché una persona sente spesso il bisogno di aiutare gli altri senza pensare che possa nuocere ad un'altra? Una persona che decide di aiutare qualcuno, senza pensare a quello che può fare, pensa solo a se stesso. Ha bisogno del risultato positivo di qualcuno per sentire il proprio significato. Quindi lui
  15. Mio marito ha paura di restare senza soldi. E questo nonostante il fatto che io e lui abbiamo un lavoro fisso. Cosa fare e cosa dire?
    Hai provato a parlargli solo di cosa lo infastidisce? Gli hai chiesto se aveva qualche domanda al riguardo, ci ha pensato? Suo padre aveva paura di perdere soldi? Se è così, che cosa ha provato tuo marito, da bambino, quando hai visto questa paura di tuo padre? Ha condannato il padre? Quando condanniamo i nostri genitori, alla fine diventiamo gli stessi di loro. Sarebbe bene da dare
  16. Come spiegare alla persona che prima avevi bisogno, che ora puoi fare a meno di lui, ma in modo che non si senta rifiutato?
    Per prima cosa, devi verificare se questa persona si sente davvero respinta, o che hai paura che si senta rifiutato. Questa paura del rifiuto può effettivamente esistere solo nella tua immaginazione. Digli solo che lo ringrazi per tutto l'aiuto che ti ha dato, ma che ora ti senti saldamente in piedi
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2016
info@medicine-guidebook.com