principale
Informazioni sul progetto
Notizie di medicina
Agli autori
Libri su licenza di medicina
<< Avanti Successivo >>

Aminoacidi

In questi casi, i preparati di glutammina sono usati con successo in molte cliniche europee. La glutammina è solitamente prescritta in aggiunta al trattamento di pazienti che soffrono di stress o lesioni (post chirurgia, ustioni). Gli studi dimostrano che questo uso della glutammina aiuta a ridurre la perdita muscolare negli esseri umani, poiché la glutammina ha un forte effetto anti-catabolico.
Anche in uno stato normale, il corpo umano utilizza una quantità enorme di glutammina per tutto il giorno. Soprattutto un sacco di glutammina è necessaria per mantenere il corretto funzionamento del sistema immunitario, dei reni, del pancreas, della cistifellea e del fegato. La glutammina ha anche l'importante funzione di trasportare l'azoto, rimuove l'ammoniaca da certe parti del corpo (cervello e polmoni) e la trasporta in altri (i reni e l'intestino). Inoltre, la glutammina è utilizzata come materia prima per un forte antiossidante naturale - il glutatione (sintetizzato da glutammina, cisteina e glicina).
In aggiunta a quanto sopra, la glutammina è uno dei pochi aminoacidi che causano una produzione aggiuntiva di ormone della crescita (somatotropina, somatotropina).
Anche se questa domanda riguarda già il campo dell'endocrinologia, mi permetterò di delineare brevemente le caratteristiche dell'azione di questo ormone, poiché svolge un ruolo eccezionale nel metabolismo.
L'effetto stimolante dell'ormone della crescita non è diretto, ma è associato al suo effetto sulla formazione delle somatomedine nel fegato. La principale tra le somatomedine è la somatomedina C, che in tutte le cellule del corpo aumenta il tasso di sintesi proteica, che a sua volta porta alla stimolazione della divisione cellulare e, di conseguenza, alla crescita della massa muscolare.
I fattori che influenzano la secrezione dell'ormone della crescita includono l'ipoglicemia da fame, alcuni tipi di stress e un intenso lavoro fisico. L'ormone della crescita viene rilasciato principalmente in un sogno, la prima liberazione avviene dopo quaranta minuti, quindi ogni 2-3 ore mentre dormi. Pertanto, la prima cosa che può aumentare il livello di ormone della crescita è una buona eruzione cutanea. È anche possibile stimolare il rilascio dell'ormone della crescita assumendo singoli amminoacidi.
Le sostanze più importanti che rilasciano l'ormone della crescita sono anche gli amminoacidi ornitina, arginina, triptofano, glicina e tirosina, che agiscono sinergicamente (cioè molto più efficientemente) con vitamine B6 e niacinamide, zinco, calcio, magnesio, potassio e vitamina C, "avviando »Rilascio notturno dell'ormone della crescita. I livelli dell'ormone della crescita naturale diminuiscono man mano che maturano. All'età di circa 50 anni, la produzione dell'ormone della crescita è quasi completamente interrotta, ma aggiungendo alla dieta di aminoacidi e vitamine che stimolano il suo rilascio, è possibile rendere la produzione dell'ormone della crescita lo stesso della gioventù.
L'ornitina e l'arginina, due dei tanti amminoacidi coinvolti nel rilascio dell'ormone della crescita umano, sono oggi uno degli integratori di aminoacidi più popolari, principalmente perché aiutano a perdere peso e migliorare la forma del corpo durante il sonno (cioè quando l'ormone viene rilasciato). crescita). Mentre alcuni ormoni incoraggiano il corpo ad accumulare grasso, l'ormone della crescita agisce come un mobilitatore di grassi, aiutando non solo a mantenersi in forma, ma anche ad essere più energico. Durante il giorno, assorbiamo energia dai carboidrati e di notte si consumano dai depositi di grasso. Durante il giorno, quando una persona mangia, il pancreas produce insulina, che aiuta a bruciare i carboidrati e salva i grassi. E di notte, la ghiandola pituitaria produce il cosiddetto ormone della crescita, che fornisce bruciare i grassi. Il nostro corpo consuma molto parsimoniosamente le riserve di grasso. Dopo una cena tardiva, viene prodotta molta insulina, che come informa la ghiandola pituitaria che il cibo è entrato nel corpo, e non c'è bisogno di spendere preziose riserve di grasso durante la notte. Di conseguenza, la ghiandola pituitaria non produce abbastanza ormone della crescita. E il problema non è solo che di notte non perderemo peso, come previsto dalla natura. L'ormone della crescita ha molte altre funzioni: quasi tutte le cellule del nostro corpo hanno recettori per questo, e se l'ormone della crescita non viene prodotto durante la notte, tutti gli organi e i sistemi ne soffrono. E soprattutto - con questo, il corpo sta invecchiando rapidamente. Dopo 35 anni, la produzione di questo ormone diminuisce gradualmente, e la cena tardiva lo riduce ulteriormente, accelerando drasticamente il naturale processo di invecchiamento. L'ornitina stimola la secrezione di insulina e aiuta a mostrare un'azione anabolica (costruzione muscolare), motivo per cui l'uso dell'ornitina è aumentato tra i bodybuilder. Prendere quantità aggiuntive di ornitina aiuta ad aumentare il livello di arginina nel corpo (poiché l'arginina è formata da ornitina e ornitina da arginina come risultato della loro interconversione). Poiché ornitina e arginina sono così strettamente correlate, hanno caratteristiche simili e dovrebbero essere prese con alcune precauzioni. Affinché l'ornitina manifesti pienamente le sue proprietà, deve anche essere presa a stomaco vuoto, acqua potabile o succo, ma non un liquido contenente proteine.
Aumentare il livello dell'ormone della crescita può potenziare gli esercizi, raccomandati a metà del secondo stadio della tecnica, ma saranno discussi in seguito.
Per quanto riguarda la glutammina stessa, quindi in normali condizioni nutrizionali, una quantità piuttosto grande di esso si concentra nei tessuti muscolari. I muscoli sono in realtà i siti di stoccaggio di questo amminoacido e circa il 60% degli amminoacidi liberi contenuti nelle cellule muscolari sono sintetizzati dalla glutammina.
Se l'intestino, il sistema immunitario e gli altri organi non riescono ad avere abbastanza di questo amminoacido dal cibo, iniziano a "saccheggiare" le riserve di glutammina dal tessuto muscolare e si sviluppa uno stato di catabolismo, o rottura delle proteine ​​muscolari.
Poiché il mio obiettivo è proteggere i pazienti da questa condizione, l'assunzione di glutammina sembra essere un'aggiunta utile a qualsiasi restrizione sull'assunzione di proteine ​​dal cibo.
Alcuni medici prescrivono la glutammina in grandi quantità, sperando allo stesso tempo, apparentemente, che lui stesso in qualche modo arrivi ai muscoli scheletrici. Tuttavia, gli studi dimostrano che dal 50 all'85% di una grande dose orale di glutammina semplicemente non entra nel flusso sanguigno, scomponendosi sotto l'azione degli enzimi gastrointestinali. E anche se non ci sono dati sul sovradosaggio di glutammina, sono convinto che un forte aumento del contenuto di un particolare amminoacido nel siero del sangue sia estremamente indesiderabile. Questo può portare alla sua rapida deaminazione e, di conseguenza, all'avvelenamento del corpo.
Penso che sia abbastanza per dare due o tre grammi di droga glutammina due volte al giorno. Inoltre, solo questi due grammi di glutammina, assunti per via orale, portano, infatti, ad un aumento quadruplo del livello dell'ormone della crescita (somatotropina) e interrompono immediatamente il catabolismo del tessuto muscolare.
Tuttavia, per normalizzare lo stato dei tessuti muscolari che hanno già subito una parziale distruzione a causa della prolungata carenza di proteine, consiglierei di prendere quattro dosi uguali di glutammina al giorno per un po '. Inoltre, è necessario che una di queste dosi sia contabilizzata alla fine dell'attività fisica, e l'altra è stata assunta prima di coricarsi.
Il ricercatore Anthony Almada scrive nel suo lavoro che in un certo momento (immediatamente dopo l'esercizio aerobico o poco prima di andare a letto) possiamo soddisfare il bisogno del corpo di grandi quantità di glutammina con un dosaggio minimo preciso per preservare la struttura muscolare e prevenirne la distruzione.
Separatamente, vale la pena sottolineare ancora una volta che quando si calcola l'effetto di un determinato amminoacido, la sua interazione con altri aminoacidi nel siero del sangue dovrebbe essere di fondamentale importanza. Ad esempio, la glicina in combinazione con la glutammina ne potenzia notevolmente l'effetto e l'alanina può mantenere il livello di glutammina nei muscoli, trasformandosi in sangue in glucosio. Ciò è particolarmente importante in termini di limitazione del numero di calorie consumate, quando si prescrive una dieta "severa" o si aumentano gli intervalli tra i pasti. L'arginina ha un elevato effetto disintossicante e con un eccesso di amminoacidi nel sangue è coinvolto nella conversione dei sali di ammonio in urea.
ornitina:
• riduce la quantità di grasso nel corpo;
• partecipa al metabolismo del tessuto muscolare;
• rafforza il sistema immunitario;
• contribuisce al funzionamento e alla rigenerazione del tessuto epatico;
• partecipa alla formazione di urea, disintossicazione da ammoniaca;
• riduce la tendenza alla deposizione di grasso nel corpo;
• favorisce il recupero dall'affaticamento muscolare;
• promuove lo scambio di energia nei muscoli.
prolina:
• il materiale di costruzione proteico più importante della cellula umana.
tirosina:
• partecipa alla formazione di norepinefrina, soppressore dell'appetito;
• stimola il rilascio dell'ormone della crescita, che in presenza di vitamina B6 aumenta la massa muscolare e riduce il livello di grasso nel corpo.
fenilalanina:
• deprime l'appetito;
• stimola la ghiandola tiroidea a produrre ormoni tiroidei.
istidina:
• partecipa alla sintesi proteica;
• è il precursore della glutammina.
taurina:
• promuove l'uso di grassi nel ciclo energetico.
Inoltre, gli aminoacidi includono sostanze simili alle vitamine - Carnitina e acido para-amminobenzoico.
L-carnitina (vitamina Bt).
Ecco le sue principali caratteristiche funzionali e biologiche:
• il processo della sua sintesi viene attivato in presenza di vitamine C, B6 e ferro nella dieta;
• contribuisce all'ossidazione degli acidi grassi nei mitocondri;
• trasporta gli acidi grassi a catena lunga ai mitocondri;
• regola la concentrazione di ammoniaca nel sangue;
• i suoi effetti benefici si verificano quando assunto prima dell'esercizio;
• aumenta la potenza aerobica massima e ha un delicato effetto glicogeno;
• ha effetto antiketogenic con una dieta a basso contenuto calorico;
• aiuta a sbarazzarsi del grasso sottocutaneo in eccesso;
Va sottolineato che il punto principale nell'assimilazione di qualsiasi amminoacido è l'aumento di zucchero e insulina nel sangue. L'insulina stimola la sintesi proteica, che si manifesta con una diminuzione del livello ematico di aminoacidi con catene laterali (isoleucina, valina), dovuta al loro trasporto attraverso la membrana cellulare nel tessuto muscolare. È stabilito che l'insulina aumenta l'accumulo di 8 dei 20 amminoacidi naturali nei muscoli. L'insulina è il principale ormone anabolico nel corpo umano, che è responsabile per il trasporto di aminoacidi nelle cellule muscolari e l'ulteriore costruzione di queste proteine ​​da loro. Sebbene alcune recenti scoperte nel campo della biochimica abbiano messo in dubbio questo ruolo prioritario dell'insulina. Rimane la domanda su come combinare al meglio alti livelli di insulina con l'assunzione di amminoacidi.
Mi sembra che si debba prestare attenzione per garantire che la dieta in termini di integratori contenga il numero richiesto di fattori Q. Forse il più importante di questi è il cromo, nella sua forma ottimale per il mastering - "cromo picolinato". Il cromo aumenta la sensibilità all'insulina e, dal momento che l'insulina trasporta gli amminoacidi ai muscoli, è abbastanza ovvio che il paziente sarà meno in grado di assorbire aminoacidi, privi di cromo.
Altri importanti fattori di Q includono lo zinco, che è un regolatore di insulina, vitamine B6 e B12, che sono importanti per il metabolismo delle proteine, così come la biotina. Una parte significativa di questi fattori Q deriverà da una dieta razionalmente compilata. Ma ritengo necessario aggiungere anche formule correttamente selezionate di multivitaminici con complessi minerali, la cui composizione dovrebbe essere modificata a seconda delle esigenze dell'organismo nelle diverse fasi della procedura.
In conclusione del tema delle proteine, vorrei esprimere la certezza che il laboratorio biochimico, che ha la capacità tecnica di determinare la composizione aminoacidica del siero del sangue, nel prossimo futuro sarà incluso nell'arsenale di ogni clinica che implementa un approccio moderno non solo al problema del trattamento dell'obesità, ma anche ad altri problemi pratici dietetica. In questo caso, il consulente in biochimica diventerà un dipendente indispensabile di qualsiasi clinica di nutrizione clinica.
<< Avanti Successivo >>
= Vai al contenuto del tutorial =

Aminoacidi

  1. AMINOACIDI
    Può sorgere una domanda legittima: cos'è la secretina? La sua natura è conosciuta, o è solo un nome dato a una sostanza sconosciuta? La risposta è: la natura di questa sostanza è nota, anche se non in ogni dettaglio. La secretina è una proteina e le proteine ​​sono composte da grandi molecole, ognuna delle quali contiene centinaia, migliaia e talvolta milioni di atomi. Confrontalo con la molecola d'acqua (H2 O), che consiste in tre
  2. Assorbimento di aminoacidi
    La digestione delle proteine ​​nello stomaco si verifica quando il pepsinogeno viene convertito in pepsina in un mezzo acido (pH ottimale 1-3). La pepsina separa i legami tra gli amminoacidi aromatici adiacenti agli aminoacidi carbossilici. La pepsina è inattivata in ambiente alcalino. Questo stadio della digestione proteica è assente nei pazienti dopo gastrectomia, così come in coloro che hanno assunto inibitori per un lungo periodo.
  3. DISTURBI CONGENITI DEGLI AMMINOACIDI
    Leon E. Rosenberg (Leon E. Rosenberg) Tutti i polipeptidi e le proteine ​​sono polimeri di 20 diversi amminoacidi. Otto di loro, chiamati indispensabili, non sono sintetizzati nel corpo umano, quindi devono essere somministrati con il cibo. Il resto è formato endogenamente. Nonostante il fatto che la maggior parte degli amminoacidi contenuti nel corpo siano legati in proteine, ancora all'interno della cellula
  4. Violazioni del trasporto transmembrana di aminoacidi
    Con un'efficace digestione intracavitaria negli adulti, solo gli aminoacidi vengono assorbiti (oltre il 98%) utilizzando trasportatori transmembrana di amminoacidi (sistemi di permeasi). Nei neonati e nei bambini 2-3 mesi di vita, in particolare prematura, con alimentazione artificiale, assorbimento di peptidi corti, incluso antigene, con formazione di cross enterico
  5. DAGLI AMINOACIDI AL KVERCETIN
    Nella prima pubblicazione, abbiamo parlato in dettaglio dell'oncologo Wolfe Laskin, e quindi per coloro ai quali non è passata nelle mani, descriveremo brevemente come il medico praticante, capo di uno dei dispensari oncologici di Mosca, abbia avuto l'idea di creare una dieta terapeutica per i malati di cancro. Laskin stava cercando un prodotto vegetale ricco di aminoacidi. Ricordalo a quel tempo
  6. Malattie del metabolismo degli aminoacidi
    Fenilchetonuria Malattie ereditarie in cui il trasporto di aminoacidi attraverso la mucosa intestinale e i tubuli dei reni è disturbato o il loro catabolismo è alterato a causa di una carenza di enzimi o coenzimi. I criteri diagnostici generali per i disordini metabolici degli amminoacidi richiedono ulteriori test di laboratorio: 1) una combinazione di ritardo mentale con patologia visiva (omocistinuria, insufficienza
  7. Un rallentamento degli amminoacidi negli organi e nei tessuti
    Gli amminoacidi assorbiti dall'intestino entrano direttamente nel flusso sanguigno e parzialmente nel sistema linfatico, rappresentando il "pool metabolico" di varie sostanze azotate, che quindi partecipano a tutti i tipi di metabolismo. Normalmente, gli amminoacidi assorbiti nel sangue dall'intestino circolano nel sangue, rapidamente assorbiti dal fegato e in parte da altri organi (reni, cuore, muscoli).
  8. Disturbi ereditari del metabolismo degli aminoacidi (aminoacidopatie)
    L'importanza di considerare i disturbi interstiziali del metabolismo degli aminoacidi è determinata dal fatto che questa patologia si riflette, prima di tutto, sulla funzione del sistema nervoso ed è una delle cause principali della demenza. La conoscenza di questa patologia è necessaria nella pratica dei neonatologi e dei laboratori genetici per la prevenzione e la correzione precoce dell'oligofrenia. Oligofrenia fenilpiruviana (sinonimo -
  9. Patologia del metabolismo proteico interstiziale (alterazione del metabolismo degli aminoacidi)
    I principali modi del metabolismo interstiziale delle proteine ​​sono le reazioni di transaminazione, deaminazione, ammidazione, decarbossilazione, peremetilirovaniya, ri-solforazione. Il posto centrale nel metabolismo interstiziale delle proteine ​​è occupato dalla reazione di transaminazione come principale fonte di formazione di nuovi amminoacidi. Violazione della transaminazione può verificarsi a causa di carenza nel corpo di vitamina Wb.
  10. Interruzione del metabolismo delle proteine
    La patologia di questo stadio del metabolismo proteico si manifesta con una violazione del metabolismo interstiziale (intermedio) degli amminoacidi. Concentrazione normale di aminoacidi liberi nel plasma 4-8 mg / l. L'accettazione di amminoacidi con il cibo o la loro somministrazione endovenosa hanno scarso effetto su questo indicatore. Gli organi principali che utilizzano gli amminoacidi sono il fegato e i reni. Il cervello assorbe gli amminoacidi in modo selettivo, preferendo
  11. Codice genetico Proprietà del codice genetico
    Il codice genetico è un sistema unificato per registrare le informazioni ereditarie nelle molecole di acido nucleico come una sequenza di nucleotidi. Il codice genetico si basa sull'uso di un alfabeto costituito da sole quattro lettere A, T, C, G, corrispondenti ai nucleotidi del DNA. Poiché le proteine ​​contengono 20 diversi amminoacidi, ciascuno non può essere codificato da uno o due nucleotidi (lo sarà
  12. Il valore delle proteine ​​nella vita umana
    Свойства белка зависят и от его состава и от расположения аминокислот в молекуле. Причем порядок аминокислот в молекуле белка играет очень важную роль в выполнении их функций. Аминокислоты, синтезирующиеся в нашем организме, называют заменимыми. Некоторые аминокислоты в организме человека не образуются – это незаменимые аминокислоты. Белки, содержащие весь набор незаменимых аминокислот,
  13. Нарушения качественного состава белков, поступаемых с пищей
    Из более чем 80 природных аминокислот только 22 встречаются в пищевых белках. Из них 12 могут синтезироваться в организме, 10 являются незаменимыми – аргинин, валин, гистидин, изолейцин, лейцин, лизин, метионин, треонин, триптофан, фенилаланин. Дефицит любой из них замедляет рост, вызывает отрицательный азотистый баланс, связанный с усиленным распадом тканевых белков для извлечения дефицитной
  14. БЕЛКОВЫЙ ОБМЕН
    Известно, что белок состоит из аминокислот. В свою очередь аминокислоты являются не только источником. синтеза новых структурных белков, ферментов, веществ гормональной, белковой, пептидной природы и других, но и источником энергии. Характеристика белков, входящих в состав пищи, зависит как от энергетической ценности, так и от спектра аминокислот. Средний период распада белка неодинаков в
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2016
info@medicine-guidebook.com