Патологическая анатомия / Педиатрия / Патологическая физиология / Оториноларингология / Организация системы здравоохранения / Онкология / Неврология и нейрохирургия / Наследственные, генные болезни / Кожные и венерические болезни / История медицины / Инфекционные заболевания / Иммунология и аллергология / Гематология / Валеология / Интенсивная терапия, анестезиология и реанимация, первая помощь / Гигиена и санэпидконтроль / Кардиология / Ветеринария / Вирусология / Внутренние болезни / Акушерство и гинекология Parassitologia medica / Anatomia patologica / Pediatria / Fisiologia patologica / Otorinolaringoiatria / Organizzazione di un sistema sanitario / Oncologia / Neurologia e neurochirurgia / Malattie ereditarie, genetiche / Malattie della pelle e della trasmissione sessuale / Storia medica / Malattie infettive / Immunologia e allergologia / Ematologia / Valeologia / Terapia intensiva, anestesiologia e terapia intensiva, pronto soccorso / Igiene e controllo sanitario ed epidemiologico / Cardiologia / Medicina veterinaria / Virologia / Medicina interna / Ostetricia e ginecologia
principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri con licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

L'interazione delle droghe con il cibo

<< Precedente Successivo >>
= Passa al contenuto del libro di testo =

L'interazione delle droghe con il cibo

  1. Interazione nella fase di distribuzione dei farmaci
    I farmaci sistemici dal sito di iniezione entrano nel flusso sanguigno. Nel sangue, interagiscono con le proteine ​​del plasma sanguigno e gli elementi uniformi. Di conseguenza, si formano frazioni libere e legate della sostanza farmacologica (Tabella 5.7), che porta a un cambiamento nel tasso del suo metabolismo ed eliminazione, e in alcuni casi a un cambiamento nella natura della distribuzione negli organi e nei tessuti
  2. Tipi di interazioni farmacologiche
    Si distinguono i seguenti tipi di interazioni farmacologiche (Viktorov A.P. et al., 1991: Viktorov A.P. 2000; Paltsev M.A. et al. 2005; Drimsdsvl L.V. et al. 2006): • farmaceutica associato a interazioni fisico-chimiche dei farmaci al di fuori del corpo (ad esempio, la formazione di composti insolubili): • farmaceutico, associato a un cambiamento nella farmacocinetica
  3. Interazioni farmacodinamiche
    Le interazioni farmacodinamiche dei farmaci sono associate ai seguenti meccanismi principali: ¦ Concorrenza del legame con i recettori Sia gli agonisti che gli antagonisti possono competere. ¦ Cambiamenti nella cinetica dei farmaci nel sito d'azione Ciò può essere dovuto a un cambiamento nel loro assorbimento, distribuzione, metabolismo ed eliminazione. ¦ Impatto sulla trasmissione sinaptica Quindi,
  4. Interazioni farmacologiche con nicotina
    La nicotina e altre sostanze che compongono le sigarette possono influenzare la farmacocinetica dei farmaci (tabella 5.17). Inalazione in entrambi i fumatori attivi e passivi, entrano nella circolazione sistemica. I carboidrati aromatici e la nicotina, che fanno parte delle sigarette, vengono metabolizzati con la partecipazione delle tre principali isoforme di citocromo P450, SUR 1A1, 1A2 e 2E1 e sono induttori
  5. L'interazione dei farmaci nella fase di assorbimento
    Le caratteristiche dell'interazione in questa fase della farmacocinetica dei farmaci dipendono dalla velocità e dalla completezza dell'assorbimento. Variazione del tasso di assorbimento È importante quando è importante ottenere rapidamente il massimo effetto del farmaco. Svolge anche un ruolo nella scelta del tempo di prescrizione del farmaco in una dose di mantenimento durante la terapia a lungo termine in modo che la concentrazione
  6. INFORMAZIONI GENERALI SUGLI IMPIANTI MEDICINALI SOSTANZE BIOLOGICAMENTE ATTIVE DEGLI IMPIANTI MEDICINALI CHE CONDIZIONANO LE LORO PROPRIETÀ SANITARIE
    L'uso pratico delle piante medicinali è dovuto alla presenza di sostanze biologicamente attive nella loro composizione che, quando introdotte nell'organismo anche in quantità molto ridotte, provocano un certo effetto fisiologico. Queste sostanze attive sono sintetizzate dalle piante stesse da sostanze minerali inorganiche del suolo, acqua e anidride carbonica dall'aria. La sintesi è effettuata da piante sotto l'influenza di
  7. L'interazione di droghe con alcool etilico
    Un certo numero di medicinali combinati per uso interno, comprese tinture di piante medicinali, sedativi, contengono alcol etilico in varie concentrazioni - dall'1 al 20 all'81-99%. Le bevande alcoliche, nonché i farmaci contenenti alcol etilico come uno dei componenti attivi, entrano in farmacocinetica e farmacodinamica
  8. L'interazione di farmaci con componenti a base di erbe
    L'uso di componenti vegetali come medicinali è radicato nell'antichità. Le erbe tradizionali si basano sull'uso di erbe provenienti da Asia, Africa, Europa e America. Il rapido sviluppo dell'industria farmaceutica ha portato alla nascita di una vasta gamma di sostanze medicinali sintetiche. Tuttavia, nonostante i significativi progressi compiuti nel campo della creazione
  9. INTERAZIONE DEI MEDICINALI
    Interazioni farmacologiche
  10. Sostanza farmaceutica
    Il principio attivo è il principio attivo del farmaco. Le sostanze medicinali sono ottenute per sintesi chimica da materie prime medicinali attraverso il suo trattamento speciale, nonché metodi biotecnologici, tra cui geni e cellule
  11. Interazioni farmacologiche con glicosidi cardiaci
    Nel 1978, il primo rapporto apparve che la somministrazione di chinidina a pazienti in trattamento con glicosidi cardiaci raddoppiava quasi la concentrazione di digossina nel siero del sangue [33]. Il meccanismo di questo effetto è poliedrico e comprende quanto segue: 1) una diminuzione del volume di distribuzione della digossina, che probabilmente riflette lo spostamento della digossina da parte della chinidina dai siti di legame; 2) a causa della chinidina
  12. Dosi di droghe
    Le forme di dosaggio fabbricate sono generalmente confezionate in dosi singole per l'uomo. Per determinare le dosi della maggior parte dei medicinali, gli animali procedono da un calcolo condizionale che la dose per un cane è metà della dose umana. Tuttavia, questo calcolo non è sempre vero, pertanto, nelle tabelle 3 e 4, le dosi dei farmaci sono indicate tenendo conto della farmacocinetica dei farmaci. Dosi di droghe sempre
  13. Sostanze medicinali
    La diarrea è un effetto collaterale comune di molti farmaci. I meccanismi della diarrea nella maggior parte dei casi sono comprensibili, ad esempio, quando si assumono antiacidi contenenti magnesio o sostanze contenenti fosforo, ma in alcuni casi la genesi della diarrea non è chiara. Sostanze come sorbitolo, mannitolo, xilitolo, lattulosio, causano direttamente la diarrea osmotica. Colchicina, Chinidina, Chinino,
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com