Патологическая анатомия / Педиатрия / Патологическая физиология / Оториноларингология / Организация системы здравоохранения / Онкология / Неврология и нейрохирургия / Наследственные, генные болезни / Кожные и венерические болезни / История медицины / Инфекционные заболевания / Иммунология и аллергология / Гематология / Валеология / Интенсивная терапия, анестезиология и реанимация, первая помощь / Гигиена и санэпидконтроль / Кардиология / Ветеринария / Вирусология / Внутренние болезни / Акушерство и гинекология Parassitologia medica / Anatomia patologica / Pediatria / Fisiologia patologica / Otorinolaringoiatria / Organizzazione di un sistema sanitario / Oncologia / Neurologia e neurochirurgia / Malattie ereditarie, genetiche / Malattie della pelle e della trasmissione sessuale / Storia medica / Malattie infettive / Immunologia e allergologia / Ematologia / Valeologia / Terapia intensiva, anestesiologia e terapia intensiva, pronto soccorso / Igiene e controllo sanitario ed epidemiologico / Cardiologia / Medicina veterinaria / Virologia / Medicina interna / Ostetricia e ginecologia
principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri con licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

SIAM III (studio interventistico tedesco sudoccidentale nell'infarto miocardico acuto III, n = 197)

Obiettivo: confrontare l'efficacia dello stenting clinico e angiografico (secondo lo stato di un'arteria di attacco cardiaco) precoce (eseguito entro le prime ore dopo la terapia trombolitica) e ritardato (eseguito entro 2 settimane dalla terapia trombolitica).

Studio: multicentrico randomizzato.

Popolazione di pazienti: pazienti con infarto miocardico acuto nelle prime 12 ore dall'inizio della malattia, in cui, dopo la terapia trombolitica, è stata eseguita un'angiografia che ha rivelato un'arteria di attacco cardiaco
stentosi adatta per lo stenting (stenosi> 70% con flusso sanguigno TIMI (trombolisi nell'infarto del miocardio) <3 in un'arteria con un diametro> 2,5 mm).

End points: primario - il numero totale di decessi, reinfarti, ripetute rivascolarizzazioni nella nave bersaglio, complicanze ischemiche (ricovero e angiografia per angina pectoris che si sono sviluppate entro 6 mesi dall'osservazione).

Conclusioni: lo stenting precoce rispetto allo stenting ritardato fornisce migliori risultati clinici e angiografici.
<< Precedente Successivo >>
= Passa al contenuto del libro di testo =

SIAM III (studio interventistico tedesco sudoccidentale nell'infarto miocardico acuto III, n = 197)

  1. DANAMI (studio DANish sull'infarto miocardico acuto I, n = 1008)
    Obiettivo: confrontare gli esiti clinici di invasioni (angiografia coronarica + rivascolarizzazione) e strategie conservative in pazienti con ischemia miocardica documentata entro 1 settimana dalla terapia trombolitica per infarto miocardico acuto. Studio: multicentrico randomizzato. Popolazione di pazienti: pazienti con Q-MI sottoposti a terapia trombolitica nelle prime 12 ore e in cui
  2. DANAMI-2 (studio DANish sull'infarto miocardico acuto 2, n = 1572)
    Obiettivo: confrontare i risultati della terapia trombolitica immediata e degli interventi coronarici percutanei, la cui attuazione ha richiesto il trasporto a lungo termine di pazienti con infarto miocardico acuto (elevazione della ST). Studio: multicentrico randomizzato (24 cliniche generali; 5 centri in cui vengono eseguiti interventi coronarici percutanei). Popolazione di pazienti: pazienti con infarto miocardico acuto nelle prime 12 ore da
  3. PAMI (Angioplastica primaria nell'infarto del miocardio, n = 395)
    Obiettivo: confrontare i risultati dell'angioplastica primaria e della terapia trombolitica nei pazienti con infarto miocardico acuto. Studio: multicentrico randomizzato. Popolazione di pazienti: pazienti con infarto miocardico acuto (dolore retrosternale, aumento del segmento ST) entro 12 ore dall'insorgenza dei sintomi. Endpoint: mortalità, reinfarti non fatali, indicatori LVEF (secondo uno studio sui radionuclidi). conclusioni:
  4. TATTICA TIMI 18 (Trattare l'angina con Aggrastat e determinare il costo della terapia con una strategia invasiva o conservativa-trombolisi nell'infarto miocardico 18, n = 2457)
    Obiettivo: confrontare i risultati clinici di invasivo (coronarografia + rivascolarizzazione) e trattamento farmacologico in pazienti con sindrome coronarica acuta senza aumento del segmento ST. Studio: multicentrico randomizzato. Popolazione di pazienti: pazienti ricoverati in ospedale per sindrome coronarica acuta senza aumento del segmento ST (dolore retrosternale> 20 min + depressione del segmento ST> 1 mm e /
  5. Stent-PAMI (angioplastica stent-primaria nell'infarto del miocardio, n = 1458)
    Obiettivo: confrontare i risultati dello stent (stent di Palmas-Schatz) e dell'angioplastica con palloncino in pazienti con infarto miocardico acuto. Studio: multicentrico randomizzato. Popolazione di pazienti: pazienti con infarto miocardico acuto (dolore retrosternale, aumento del segmento ST) entro 12 ore dall'insorgenza dei sintomi. Osservazione: 6 mesi (con angiografia coronarica ripetuta). End points: primario - il numero totale di decessi,
  6. GENERAZIONE DI FARMACI III
    I farmaci di terza generazione includono farmaci contenenti un nuovo tipo di progestinici (progestinici) sintetizzati al fine di ridurre gli effetti collaterali inerenti a questi ormoni. I loro test sono stati effettuati in Svizzera, Olanda e Stati Uniti. Questi farmaci sono chiamati progestinici 111 generazioni. Norgestimato, contenuto nel più selettivo. Nell'intestino e nel fegato, si trasforma rapidamente e completamente
  7. III
    Non importa come risolvi la complessa e ancora controversa domanda teorica sulla relazione tra pensiero e parola, non si può non riconoscere il significato decisivo ed eccezionale dei processi del discorso interno per lo sviluppo del pensiero. Il valore del discorso interiore per tutto il nostro pensiero è così grande che molti psicologi identificano persino il discorso e il pensiero interiori. Dal loro punto di vista, pensare non è altro che inibito,
  8. III
    Nel nostro laboratorio L.S. Sakharov è stato lanciato e da noi in collaborazione con Yu.V. Kotelova ed E.I. Pashkovskaya: una serie di studi sul processo di formazione dei concetti è stata continuata e completata. Questi studi coprono una complessità totale di oltre 300 individui - bambini, adolescenti e adulti, nonché persone che soffrono di disturbi patologici dell'attività intellettuale e del linguaggio. La principale conclusione a cui
  9. III
    Davanti a noi, dopo tutto quanto sopra, sta emergendo chiaramente la massima importanza dei concetti scientifici per lo sviluppo del pensiero del bambino. È in questa sfera che il pensiero prima di tutto rende la transizione attraverso il confine che separa i preconcetti dai concetti reali. Abbiamo trovato un punto sensibile nell'intero processo di sviluppo dei concetti dei bambini, a cui abbiamo cercato di applicare la nostra ricerca. Ma con
  10. Infezione del feto nel terzo trimestre di gravidanza
    La fonte di infezione per il feto è sempre la madre. Il feto non ha la sua microflora e le sue cellule immunocompetenti incontrano prima la flora patogena e condizionatamente patogena, che penetra in vari modi dal corpo materno alle cellule della placenta fetale, delle membrane e del liquido amniotico. Un agente infettivo contatta solo meccanismi di protezione. In risposta all'azione
  11. SPURGO NELL'ULTIMO (III) PERIODO DI NASCITA
    Il sanguinamento nel successivo (III) periodo di travaglio può essere dovuto ai seguenti motivi: - violazione della separazione della placenta causata dal suo attaccamento stretto o incremento della placenta; - violazione dell'assegnazione della placenta a causa della sua violazione nell'area della faringe interna, a seguito della quale può svilupparsi una violazione della contrattilità dell'utero; - danno al canale del parto molle:
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com