Патологическая анатомия / Педиатрия / Патологическая физиология / Оториноларингология / Организация системы здравоохранения / Онкология / Неврология и нейрохирургия / Наследственные, генные болезни / Кожные и венерические болезни / История медицины / Инфекционные заболевания / Иммунология и аллергология / Гематология / Валеология / Интенсивная терапия, анестезиология и реанимация, первая помощь / Гигиена и санэпидконтроль / Кардиология / Ветеринария / Вирусология / Внутренние болезни / Акушерство и гинекология Parassitologia medica / Anatomia patologica / Pediatria / Fisiologia patologica / Otorinolaringoiatria / Organizzazione di un sistema sanitario / Oncologia / Neurologia e neurochirurgia / Malattie ereditarie, genetiche / Malattie della pelle e della trasmissione sessuale / Storia medica / Malattie infettive / Immunologia e allergologia / Ematologia / Valeologia / Terapia intensiva, anestesiologia e terapia intensiva, pronto soccorso / Igiene e controllo sanitario ed epidemiologico / Cardiologia / Medicina veterinaria / Virologia / Medicina interna / Ostetricia e ginecologia
principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri con licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

Insufficienza coronarica acuta

Questo concetto corrisponde approssimativamente al termine internazionale "sindrome coronarica acuta" e viene utilizzato come diagnosi intermedia nelle prime fasi della malattia. La diagnosi si basa sul rilevamento di elevazione o depressione del segmento ST in combinazione con dolore anginale prolungato (più di 20 minuti). È tipico che all'estero la classificazione sia ampiamente utilizzata, in base alla quale tutti i casi di destabilizzazione della IHD sono combinati nel concetto di "sindrome coronarica acuta" e, a seconda della presenza o assenza di elevazione del segmento ST, sono divisi in ACS con elevazione del segmento ST nelle prime ore della malattia (il concetto di " infarto miocardico con innalzamento del segmento ST "- infarto miocardico in elevazione ST, STEMI, nonché casi corrispondenti al termine" disturbo acuto della circolazione coronarica ", che non è comunemente usato nella letteratura russa, termina con la formazione di necrosi del miocardio) e su ACS senza elevazione del segmento ST (che includono casi di angina instabile, infarto miocardico acuto focale piccolo con depressione o senza depressione del segmento ST). La particolarità di questa classificazione è che si basa sul grado di manifestazione dell'ischemia miocardica, mentre la classificazione, tenendo conto della presenza o dell'assenza di un'onda Q patologica, prevede la gradazione in profondità del danno al muscolo cardiaco e, di conseguenza, si riferisce a un periodo successivo della malattia.
L'opportunità di una tale classificazione lavorativa "precoce" è dovuta al fatto che gli approcci moderni al trattamento del primo periodo di infarto miocardico acuto si differenziano principalmente nel grado di manifestazione dell'ischemia e influenzano significativamente il decorso del periodo subacuto della malattia. In particolare, nell'era della terapia di riperfusione, l'ischemia miocardica totale diffusa con elevazione ST sull'ECG non porta in tutti i casi alla formazione di infarto miocardico con onda Q. D'altra parte, la dinamica dei processi che si verificano nel quadro della destabilizzazione dell'IHD suggerisce la possibilità di transizione da una variante clinica in un altro. Alla luce di quanto precede, quando si utilizza il termine "insufficienza coronarica acuta", si consiglia di chiarire la natura e l'estensione dei cambiamenti ischemici sull'ECG che accompagna la malattia (indicando la presenza o l'assenza di elevazione del segmento ST sull'ECG), che può ulteriormente contribuire alla selezione di una tattica di trattamento adeguata.
<< Precedente Successivo >>
= Passa al contenuto del libro di testo =

Insufficienza coronarica acuta

  1. Insufficienza renale acuta
    DEFINIZIONE DI ARF - una condizione patologica acuta caratterizzata da una compromissione della funzionalità renale con un ritardo nell'escrezione dei prodotti metabolici dell'azoto dal corpo e un disturbo nell'equilibrio idrico, elettrolitico, osmotico e acido-base, causato da un danno acuto al tessuto polmonare, ad esempio in caso di shock, avvelenamento o malattie infettive. Il termine è stato proposto per la prima volta da J. Merill
  2. Insufficienza cardiaca acuta
    L'AHF è la causa di morte più comune nei pazienti con infarto del miocardio con un'onda Q. Molto spesso, si tratta di un'insufficienza ventricolare sinistra acuta. L'insufficienza ventricolare destra acuta è molto meno comune - quando è coinvolta nel processo patologico del ventricolo destro (RV). L'insufficienza ventricolare sinistra acuta di solito si sviluppa per la prima volta, ore o IM di dyne, che è associata a un'improvvisa riduzione di peso
  3. GUASTO ACIDO DEL RAGAZZO
    Robert J. Anderson, Robert W. Schreier (Robert /. Andersen, Robert W. Schrier) L'insufficienza renale acuta è generalmente definita come un forte deterioramento della funzione renale, con conseguente accumulo di scorie del metabolismo dell'azoto nel corpo. L'insufficienza renale acuta si sviluppa in circa il 5% di tutti i pazienti ospedalizzati. Tra i motivi di questo deterioramento della funzione
  4. GUASTO ACIDO DEL RAGAZZO
    L'insufficienza renale acuta (ARF) si sviluppa come una complicazione di molte malattie e processi patologici. L'insufficienza renale acuta è una sindrome che si sviluppa a causa di processi renali compromessi (flusso sanguigno renale, filtrazione glomerulare, secrezione tubulare, riassorbimento tubulare, concentrazione renale) e caratterizzata da azotemia, compromissione
  5. Insufficienza cardiaca acuta
    L'insufficienza cardiaca acuta si sviluppa a causa della ridotta contrattilità miocardica, una diminuzione della gittata sistolica e cardiaca. L'insufficienza cardiaca, inclusa l'insufficienza cardiaca acuta, si verifica più spesso con sovraccarico del miocardio, disturbi circolatori, cardiosclerosi (ipertensione arteriosa, difetti cardiaci valvolari, infarto del miocardio, ecc.). Violazione acuta
  6. Insufficienza renale acuta
    L'insufficienza renale acuta si verifica improvvisamente a causa di una malattia renale acuta, spesso reversibile. Le cause dell'insufficienza renale acuta: 1) emodinamica renale compromessa (shock, collasso, ecc.); 2) intossicazione esogena: morsi di serpenti velenosi, insetti, droghe, veleni che vengono utilizzati nell'economia nazionale, vita quotidiana, droghe; 3) malattie infettive
  7. GUASTO ACIDO DEL RAGAZZO
    L'insufficienza renale acuta (ARF) è una violazione potenzialmente reversibile, rapida (che si sviluppa per diverse ore o giorni) della funzione omeostatica dei reni, molto spesso di origine ischemica o tossica. La frequenza di insufficienza renale acuta e soprattutto le sue cause variano ampiamente nei diversi paesi, ma in generale si stima che di 1 milione. la popolazione adulta per 1 anno rappresenta 40 casi di insufficienza renale acuta, per il trattamento
  8. GUASTO CARDIOVASCOLARE ACUTO
    L'insufficienza cardiovascolare acuta (ASCF) è una condizione caratterizzata da una compromissione della funzione di pompaggio del cuore e da una regolazione vascolare del flusso sanguigno al cuore, con insufficienza cardiaca, incluso il cuore destro e sinistro, e vascolare. Il concetto di "insufficienza cardiaca" comprende le condizioni in cui le fasi del ciclo cardiaco sono interrotte, portando a una diminuzione dell'ictus e
  9. GUASTO CARDIOVASCOLARE ACUTO
    L'insufficienza cardiovascolare acuta (ASCF) è una condizione caratterizzata da una compromissione della funzione di pompaggio del cuore e da una regolazione vascolare del flusso sanguigno al cuore, con insufficienza cardiaca, incluso il cuore sinistro e destro, e vascolare. Il concetto di "insufficienza cardiaca" comprende le condizioni in cui le fasi del ciclo cardiaco sono interrotte, portando a una diminuzione dell'ictus e
  10. Insufficienza cardiaca acuta
    Caratteristiche cliniche dell'insufficienza cardiaca acuta L'insufficienza cardiaca acuta è uno dei disturbi circolatori più gravi. Può svilupparsi a causa della prolungata carenza di ossigeno (ipossia) a causa di perdita di sangue o difficoltà respiratoria, shock traumatico, difetti cardiaci (stenosi mitralica, ipertensione, infarto del miocardio, avvelenamento tossico
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com