Патологическая анатомия / Педиатрия / Патологическая физиология / Оториноларингология / Организация системы здравоохранения / Онкология / Неврология и нейрохирургия / Наследственные, генные болезни / Кожные и венерические болезни / История медицины / Инфекционные заболевания / Иммунология и аллергология / Гематология / Валеология / Интенсивная терапия, анестезиология и реанимация, первая помощь / Гигиена и санэпидконтроль / Кардиология / Ветеринария / Вирусология / Внутренние болезни / Акушерство и гинекология Parassitologia medica / Anatomia patologica / Pediatria / Fisiologia patologica / Otorinolaringoiatria / Organizzazione di un sistema sanitario / Oncologia / Neurologia e neurochirurgia / Malattie ereditarie, genetiche / Malattie della pelle e della trasmissione sessuale / Storia medica / Malattie infettive / Immunologia e allergologia / Ematologia / Valeologia / Terapia intensiva, anestesiologia e terapia intensiva, pronto soccorso / Igiene e controllo sanitario ed epidemiologico / Cardiologia / Medicina veterinaria / Virologia / Medicina interna / Ostetricia e ginecologia
principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri con licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

Definizione di infarto miocardico acuto

L'infarto miocardico acuto viene determinato utilizzando le caratteristiche cliniche, elettrocardiografiche, biochimiche e patomorfologiche. Il termine "infarto miocardico acuto" è riconosciuto per indicare la morte dei cardiomiociti causata da una prolungata ischemia. Sull'ECG, è possibile rilevare segni di ischemia miocardica - cambiamenti di ST e T, nonché segni di necrosi miocardica, in particolare la configurazione del complesso QRS. Una definizione operativa di infarto miocardico progressivo acuto (con elevazione del segmento ST) è formulata come segue: i pazienti con dolore (dolore dietro lo sterno, che può irradiarsi alle braccia, sotto la scapola sinistra, nella mascella inferiore, collo, schiena, dura più di 20 minuti, non si ferma nitroglicerina), un aumento del segmento ST (al punto i)> 0,2 mV in due o più derivazioni precordiali adiacenti e> 0,1 mV in una o più derivazioni distanti. Inoltre, i segni di infarto miocardico acuto includono il blocco della gamba sinistra del fascio di His su un elettrocardiogramma con dati che indicano che si è verificato per la prima volta e alla vigilia dell'esame. Altre opzioni per l'MI acuto saranno discusse in seguito.

Ulteriori informazioni per chiarire la diagnosi di infarto miocardico acuto sullo sfondo dei sintomi clinici dell'ischemia miocardica acuta (periodi di sviluppo, volume del miocardio danneggiato) possono essere ottenute analizzando i biomarcatori, che verranno discussi più dettagliatamente di seguito.

La diagnosi viene fatta indicando la data dell'evento (fino a 28 giorni), la localizzazione (parete anteriore, anteroposteriore, antero-laterale, setto anteriore, diaframmatico, inferolaterale, inferiore, basale inferiore, laterale apicale, basale-laterale, laterale superiore, laterale, posteriore, inferolaterale, posteriore setto posteriore, setto, pancreas).
Dovrebbe essere indicato il tipo di infarto miocardico acuto: primario, ricorrente o ripetuto (in questo caso, dimensioni e posizione sono opzionali).

In presenza di varie complicanze di infarto miocardico acuto, devono essere inclusi nella formulazione della diagnosi indicando la data di sviluppo (non crittografata separatamente). La diagnosi indica anche interventi medici come CABG (che indica il numero di shunt), angioplastica transluminale e stent con indicazioni vascolari, contropulsazione del palloncino, terapia con impulsi elettrici, temporaneo (specificare il tempo) o pacemaker permanente (EX), ablazione.

Per ciascuna procedura di trattamento, è necessario indicare la data (data).

La diagnosi deve essere formulata nella seguente sequenza: la causa dello sviluppo di infarto miocardico acuto (p. Es., Malattia coronarica); morte coronarica improvvisa con recupero; infarto miocardico acuto (con opportuni chiarimenti); Complicanze dell'MI (con opportuni chiarimenti); la presenza di varie forme di cardiosclerosi (in caso di cardiosclerosi post-infarto, se possibile, indicare la data, la profondità e la localizzazione di tutti i precedenti IM); CH (che indica il grado).
<< Precedente Successivo >>
= Passa al contenuto del libro di testo =

Definizione di infarto miocardico acuto

  1. INFIAMMAZIONE: DEFINIZIONE, ESSENZA, SIGNIFICATO BIOLOGICO. MEDIATORI DI INFIAMMAZIONE. MANIFESTAZIONI LOCALI E GENERALI DI INFIAMMAZIONE. INFIAMMAZIONE ACUTA: ETIOLOGIA, PATOGENESI. MANIFESTAZIONE MORFOLOGICA DELL'INFIAMMAZIONE ESUSDATIVA. RISULTATI DI INFIAMMAZIONE ACUTA
    L'infiammazione è un processo patologico biologico, e allo stesso tempo chiave, generale, la cui adeguatezza è determinata dalla sua funzione protettiva e adattativa, finalizzata all'eliminazione dell'agente dannoso e alla riparazione dei tessuti danneggiati. In medicina, per indicare l'infiammazione, il termine "um" viene aggiunto al nome dell'organo in cui si sviluppa il processo infiammatorio: miocardite, bronchite,
  2. Complicanze meccaniche dell'infarto miocardico acuto
    Dilatazione precoce post-infarto e formazione di aneurisma LV Una delle conseguenze più tipiche dell'ampio IM acuto è il rimodellamento LV. La cavità LV perde la sua forma ellissoidale a causa della morte dei cardiomiociti e della sostituzione delle cellule morte con tessuto connettivo, ridistribuzione del carico volumetrico su un miocardio intatto. Dal primo al quattordicesimo giorno di infarto miocardico acuto in un cambiamento di geometria
  3. Eziologia e patogenesi dell'infarto miocardico acuto
    Attualmente, l'assunzione del ruolo patofisiologico della coronarotrombosi nello sviluppo dell'infarto miocardico acuto, avanzata nel 1909 da N.D. Strazhesko e V.P. Esemplare, e nel 1912, JB Herrick. La causa dell'AMI, come altre forme di ACS, in oltre il 90% dei casi è un'improvvisa riduzione del flusso sanguigno coronarico causata da aterosclerosi in combinazione con trombosi, con o senza
  4. Sindrome "addome acuto" nei bambini
    Caratteristiche cliniche della sindrome addominale acuta nei bambini Il concetto di "sindrome dell'addome acuto" combina il complesso dei sintomi, che manifesta varie malattie chirurgiche acute che richiedono un intervento chirurgico urgente. Molto spesso, la sindrome dell '"addome acuto" si sviluppa nelle malattie infiammatorie acute della cavità addominale: appendicite acuta, pancreatite acuta, acuta
  5. Meccanismi fisiopatologici della pancreatite acuta
    In condizioni fisiologiche, esistono meccanismi protettivi che proteggono il pancreas dall'auto-digestione da parte degli enzimi che vi si formano. Questo è principalmente lo sviluppo di proteasi del pancreas sotto forma di proenzimi che vengono attivati ​​dall'enterocinasi solo nel duodeno. I contatti stretti tra le parti apicali delle cellule acinose interferiscono con il reflusso digestivo
  6. IMMAGINE CLINICA DELLA PIELONEFRITE ACUTA
    Nel quadro clinico della pielonefrite acuta, è consuetudine distinguere tra gruppi di sintomi generali e locali. Il primo gruppo comprende manifestazioni non specifiche caratteristiche della maggior parte delle malattie infettive che si verificano nell'80% dei pazienti. Questo è principalmente un aumento della temperatura a numeri elevati (39-40 ° C). La curva della temperatura è caratterizzata da un rapido aumento e quindi ha una costante o
  7. Forme di infiammazione acuta.
    Le forme cliniche e anatomiche di infiammazione sono determinate dalla predominanza nella sua dinamica di essudazione o proliferazione. Inoltre, è necessario tenere conto della natura acuta o cronica del decorso del processo, delle sue caratteristiche morfofunzionali e della specificità patogenetica (ad esempio, infiammazione immunitaria). L'infiammazione è considerata acuta se dura non più di 4-6 settimane, ma nella maggior parte dei casi
  8. SINDROME DEL PREGIUDIZIO LUNGO ACUTO
    Negli anni 60-70, vari autori descrissero la sindrome da insufficienza respiratoria acuta, che si verifica durante la terapia intensiva in pazienti con perdita di sangue acuta, traumi meccanici gravi, sepsi, con circolazione extracorporea, ecc. Questo processo patologico è stato chiamato in modo diverso: "shock lung" (Nickerson M., 1963; Hardaway RM, 1969; Norlander O., 1975),
  9. Fattori di rischio per IM avverso acuto
    In precedenza, i fattori avversi che aggravano il decorso dell'infarto miocardico acuto, oltre alle dimensioni e alla localizzazione dell'infarto miocardico, erano tradizionalmente attribuiti alla vecchiaia, al genere femminile, alla presenza di concomitante diabete mellito, ipertensione, altri fattori sociali, ereditari e malattie concomitanti. Ora, con l'avvento delle nuove tecnologie mediche, la struttura dei fattori di rischio è cambiata: un contributo significativo per entrambi i primi
  10. Sindrome da lisi tumorale acuta (necrosi)
    1. Qual è la sindrome della necrosi tumorale acuta? La sindrome da necrosi tumorale acuta (SONO) è uno stato di collasso che si verifica poco dopo la somministrazione di un agente chemioterapico a un animale che ha un tumore sensibile al farmaco. Si sviluppa a causa della morte di un gran numero di cellule tumorali e del rilascio di componenti cellulari estremamente tossici. Questo è attualmente
  11. Diagnosi di infarto miocardico acuto
    L'infarto miocardico acuto viene diagnosticato sulla base di 3 criteri principali: 1. quadro clinico caratteristico - con infarto del miocardio vi è un dolore grave, spesso lacerante, nella regione del cuore o dietro lo sterno, che si irradia alla scapola sinistra, al braccio, alla mascella inferiore. Il dolore dura più di 30 minuti, quando l'assunzione di nitroglicerina non scompare completamente e non diminuisce solo a lungo. C'è un sentimento
  12. Diagnosi e trattamento della pancreatite acuta
    Piano di indagine. 1. Analisi generale di sangue, urina. 2. Determinazione dell'amilasi nelle urine. 3. Esame del sangue biochimico (amilasi, lipasi, tripsina, inibitore della tripsina, fosfolipasi, proteine ​​totali e sue frazioni). 4. Curva di amilasi con doppio caricamento di glucosio. 5. Test Proserin. 6. Coprogramma. 7. Studio dei movimenti intestinali di grassi totali, uova, vermi, cisti di giardia, disbiosi. 8. Radiografia
  13. Clinica (leucemia acuta)
    Quando il numero di esplosioni è di 1 trilione, iniziano le manifestazioni cliniche. 4 sindromi principali: 1. Iperplastica; 2. emorragico; 3. Anemico; 4. Inotixation. 1. Iperplastica: ingrossamento moderato e indolore dei linfonodi, del fegato e della milza, con una frequenza di insorgenza del 50%, 49%, 39%, tonsille si allargano nel 25% dei pazienti, il loro tessuto è lento, a volte visibile
  14. Complicanze della pancreatite acuta
    INFEZIONE Le complicanze infettive sono la causa di morte più comune nella pancreatite acuta, che è alla base del 25% di tutti i decessi. Le complicanze purulente più comuni includono ascesso pancreatico o subrenico, colangite, infezione del tratto urinario e peritonite. È stato dimostrato che l'aspirazione attraverso un ago sottile inserito sotto il controllo di una TAC è
  15. Fisiologia e morfologia dell'infiammazione acuta.
    In una serie di linee guida pubblicate negli ultimi anni, la fase di alterazione è esclusa dal complesso del processo infiammatorio e il danno è associato a disturbi direttamente nel sistema di microcircolazione e nel sangue stesso, credendo che l'infiammazione inizi con l'essudazione. Nel frattempo, l'alterazione, come fase iniziale dell'infiammazione, è completamente certa; A. Policard (1970) ha sottolineato che tra
  16. Trattamento dell'infarto miocardico acuto e delle sue complicanze
    L'obiettivo primario del trattamento è prevenire la morte. Tuttavia, la gestione dei pazienti con infarto del miocardio è necessariamente volta a ridurre al minimo il disagio del paziente e limitare il grado di danno miocardico e prevenire lo sviluppo di insufficienza cardiaca. È conveniente distinguere quattro fasi del trattamento: 1. Attività urgenti. I compiti principali di questa fase di assistenza sono la diagnosi rapida, il ritiro
  17. Diagnosi della sindrome coronarica acuta
    Come accennato in precedenza, l'aspetto del termine ACS era associato alla complessità della diagnosi differenziale dei cambiamenti ischemici in condizioni acute in pazienti con malattia coronarica e alla necessità di scegliere tattiche di trattamento prima della diagnosi finale. Questo termine viene utilizzato durante il contatto iniziale con il paziente e implica la necessità di una gestione attiva dei pazienti con IM e NS. nonostante
  18. L'ECG cambia caratteristica dell'infarto miocardico acuto
    Quando si valuta l'ECG, qualsiasi deviazione dalla norma che si è verificata per la prima volta deve essere attenta (vedere la sezione "Metodi per decodificare l'ECG"). Inoltre, ci sono cambiamenti dell'ECG caratteristici dell'infarto miocardico acuto (Fig. 21): Fig. 21. Cambiamenti dell'ECG con infarto del miocardio 1) una diminuzione dell'ampiezza dell'onda R, un approfondimento dell'onda Q (Q> 1 / 4R) e il suo ampliamento di oltre 1,5 mm o 0,03 s. L'entità di questi cambiamenti dipende
  19. Principi di trattamento della sindrome coronarica acuta
    Nel trattamento dell'ACS semplice senza un persistente aumento del segmento ST, si consiglia di distinguere le seguenti aree in terapia: effetti volti a prevenire e inibire lo sviluppo di aumento della trombosi parietale - terapia antitrombotica (agenti antipiastrinici, anticoagulanti); terapia antianginale tradizionale con farmaci con un tipo di azione emodinamica; terapia antianginale
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com