Патологическая анатомия / Педиатрия / Патологическая физиология / Оториноларингология / Организация системы здравоохранения / Онкология / Неврология и нейрохирургия / Наследственные, генные болезни / Кожные и венерические болезни / История медицины / Инфекционные заболевания / Иммунология и аллергология / Гематология / Валеология / Интенсивная терапия, анестезиология и реанимация, первая помощь / Гигиена и санэпидконтроль / Кардиология / Ветеринария / Вирусология / Внутренние болезни / Акушерство и гинекология Parassitologia medica / Anatomia patologica / Pediatria / Fisiologia patologica / Otorinolaringoiatria / Organizzazione di un sistema sanitario / Oncologia / Neurologia e neurochirurgia / Malattie ereditarie, genetiche / Malattie della pelle e della trasmissione sessuale / Storia medica / Malattie infettive / Immunologia e allergologia / Ematologia / Valeologia / Terapia intensiva, anestesiologia e terapia intensiva, pronto soccorso / Igiene e controllo sanitario ed epidemiologico / Cardiologia / Medicina veterinaria / Virologia / Medicina interna / Ostetricia e ginecologia
principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri con licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

CONTROLLO DI SICUREZZA DEI MEDICINALI CARDIOVASCOLARI DURANTE L'UTILIZZO

La sicurezza dei medicinali è sempre stata, è e continuerà ad essere di dominio pubblico della società, poiché colpisce la più ampia gamma di questioni relative alla vita umana e all'esistenza della società.

All'inizio degli anni '80 del XX secolo. L'OMS ha formulato i requisiti di base per un farmaco moderno (Viktorov A.P. et al. (Eds.), 2007): efficacia, sicurezza, accessibilità e accettabilità del paziente.

L'efficacia e la sicurezza dei farmaci sono di primaria importanza quando si scelgono per la terapia di malattie rilevanti. Esiste una regola: prima di tutto, viene prescritto un farmaco con il minor numero di reazioni avverse, in assenza di una reazione adeguata ai farmaci con un grado di rischio più elevato (Lawrence R. et al., 2002).

L'attuazione pratica di quanto precede si basa sull'osservanza del rapporto beneficio / rischio, che è il criterio principale per la farmacoterapia individuale razionale secondo i principi della medicina basata sull'evidenza.

Il concetto di rischio / beneficio è inteso come il beneficio dell'uso del farmaco, che può essere determinato dal grado di riduzione della gravità e del decorso della malattia (Viktorov A.P. et al. (Ed.), 2007).

I benefici dell'uso del farmaco

È determinato dai seguenti parametri:

• grado di cura (recupero), miglioramento delle condizioni generali del paziente, riduzione della gravità dei sintomi della malattia, per la quale è stato utilizzato il farmaco;

• l'intensità della risposta del corpo alla somministrazione del farmaco;

• durata dell'azione del farmaco.

Gruppi a rischio di pazienti associati allo sviluppo di reazioni avverse ai farmaci

Secondo gli approcci internazionali (OMS, Direttive UE) questi gruppi comprendono (Viktorov A.P. et al. (Ed.), 2007):

• bambini piccoli (in particolare prematuri e neonati), anziani e senili (l'età del passaporto non corrisponde sempre al biologico), il periodo di gravidanza;

• pazienti con danni agli organi di biotrasformazione ed escrezione di farmaci o dei loro metaboliti attivi;

• pazienti con una storia gravata (allergologica o di altro tipo);

• pazienti che seguono un lungo ciclo di farmacoterapia;

• pazienti che assumono più di 4 farmaci contemporaneamente (in questo caso, vengono predetti i processi farmacodinamici e farmacocinetici);

• Pazienti che assumono farmaci che causano reazioni avverse simili.

Reazioni avverse ai medicinali

1.
Grave (costituisce una minaccia per la vita del paziente; causa una perdita di capacità lavorativa; richiede un aumento del periodo di ricovero; porta alla morte; causa lo sviluppo di tumori; causa anomalie congenite).

2. Non grave (nessuna delle reazioni avverse che non soddisfa la definizione di "grave").

3. Previsto (reazioni avverse, la cui natura o gravità è coerente con le informazioni disponibili sui medicinali, ad esempio con le istruzioni / il foglio illustrativo per l'uso medico dei medicinali).

4. Inaspettato (reazioni avverse, la natura o la gravità delle manifestazioni non è coerente con le informazioni disponibili sui medicinali, ad esempio con le istruzioni / il foglio illustrativo per l'uso medico dei medicinali).

Esistono 3 gradi di gravità delle reazioni avverse:

• Lieve (prurito, orticaria): i sintomi scompaiono 3 giorni dopo l'inizio dell'uso di antistaminici.

• Medio (orticaria, edema di Quincke, dermatite eczematosa, eritema multiforme, febbre fino a 39 ° C, poli o monoartrite, miocardite toxico-allergica) - i sintomi vengono eliminati 4-5 giorni dopo l'uso di antistaminici, GCS in dosi medie di 20-40 mg.

• Grave (shock anafilattico, dermatite esfoliativa, sindrome di Lyell, danno agli organi interni, ad esempio miocardite con disturbi del ritmo, sindrome nefrosica) - tutti i sintomi si manifestano 7-10 giorni dopo l'uso combinato di antistaminici, GCS, adrenomimetici e altri farmaci.
<< Precedente Successivo >>
= Passa al contenuto del libro di testo =

CONTROLLO DI SICUREZZA DEI MEDICINALI CARDIOVASCOLARI DURANTE L'UTILIZZO

  1. INFLUENZA DI MEDICINALI CARDIOVASCOLARI SULLA MADRE - PLACENTA - SISTEMA FETUS, SISTEMA NATO E ALLATTAMENTO AL SENO
    La presenza di malattie extragenitali, nonché condizioni patologiche associate al complicato decorso della gravidanza, richiedono l'uso di farmaci di vari gruppi farmacologici durante la gravidanza, compresi i farmaci cardiovascolari. Il 90-97% delle donne in gravidanza assume farmaci appartenenti a 48 gruppi farmaceutici, acquisiti come da
  2. Controllo della frequenza cardiaca in AF con farmaci
    Altamente efficace 1. La misurazione della frequenza cardiaca a riposo e il controllo della frequenza cardiaca mediante l'uso di farmaci sono raccomandati per tutti i pazienti con FA persistente e persistente. 2. In assenza di pre-eccitazione ventricolare, si raccomanda la somministrazione endovenosa di bloccanti del p-adrenorecettore (esmololo, metoprololo o propranololo) o diltiazem (verapamil) per ridurre la frequenza delle contrazioni ventricolari in acuta
  3. L'uso di droghe nell'attuazione dell'assistenza generale al paziente
    Il concetto di medicine e forme di dosaggio. Ci sono i seguenti concetti usati nella scienza medica: sostanza medicinale (medicinale), materia prima medicinale, medicinale e forma di dosaggio. Le sostanze medicinali sono chiamate quelle che, entro determinate dosi, danno un effetto terapeutico. Le materie prime medicinali sono sostanze naturali
  4. COMPETENZE PRATICHE DI APPLICAZIONE DEI MEDICINALI E PRIMO SOCCORSO NEL PRIMO SOCCORSO IN CONDIZIONI DI EMERGENZA E TERMINALI
    COMPETENZE PRATICHE DI APPLICAZIONE DEI MEDICINALI E PRIMO SOCCORSO PER IL PRIMO SOCCORSO IN EMERGENZA E TERMINALE
  5. USO DEI MEDICINALI
    USO DEI MEDICINALI
  6. CARATTERISTICHE DELL'APPLICAZIONE DEI MEDICINALI NELL'ETÀ ANZIANA E SENILE
    I principi generali della prescrizione di medicinali per gli anziani non differiscono da quelli per le altre fasce di età, tuttavia, di solito è necessario l'uso del farmaco a dosi più basse (Bezrukov V., L. Kuprash, 2005). Nei pazienti di questa categoria di età, le reazioni avverse durante la farmacoterapia si sviluppano in generale più spesso che in altre fasce di età (tabella 4.1). Ultima connessione
  7. Lavoro del corso. EHF - terapia. Applicazione nel trattamento delle malattie cardiovascolari, 2009
    Nozioni di base sulla terapia EHF Effetti EHF sulle cellule Meccanismo e campi di applicazione della terapia EHF Applicazione della terapia EHF nel trattamento delle malattie cardiovascolari
  8. LE ISTRUZIONI PER L'USO DEI MEDICINALI COMPRESI NEL PRIMO SOCCORSO IL KIT DI PRONTO SOCCORSO PER LE NAVI NON HANNO UN PERSONALE MEDICO
    Farmaci analgesici e antipiretici 1. Fiale tramali in 2 ml. È usato per il dolore intenso: somministrato per via intramuscolare o sottocutanea 3-4 volte al giorno. 2. Compresse Analgin da 0,5 g; fiale da 2 ml di una soluzione al 50%. È usato come analgesico e antipiretico per dolori muscolari, articolari, mal di testa e condizioni febbrili. Prendi per via orale 1-2 compresse. 2-3 volte
  9. Prevenzione della morte cardiaca improvvisa in pazienti con insufficienza cardiaca e uso di farmaci antiaritmici
    La prevenzione primaria della morte cardiaca improvvisa è un complesso di misure farmacoterapeutiche e di altro tipo volte a prevenire la morte cardiaca improvvisa in pazienti con un aumentato rischio di insorgenza, ma che non hanno una storia di misure di rianimazione per fibrillazione / flutter ventricolare o tachicardia ventricolare persistente emodinamicamente inefficace. Di importanza
  10. Dosaggio di droghe Farmacocinetica e farmacodinamica dei farmaci
    La forma di rilascio di una sostanza farmacologica determina in gran parte la sua via di somministrazione nel corpo. Dopo che il farmaco è entrato nel corpo, due processi iniziano simultaneamente: • Il cambiamento della concentrazione del farmaco nel tempo. Questi processi sono descritti quantitativamente dalla farmacocinetica. • Interazione di una sostanza farmacologica con bersagli molecolari di azione in organi e tessuti
  11. CONTROLLO DELL'APPLICAZIONE DEI VELENI NEL TRATTAMENTO DEL CANCRO
    Tutti i veleni che possono essere usati con successo come un potente agente anticancro e che abbiamo raccomandato di usare a questo scopo sono alcaloidi. Gli alcaloidi sono sostanze prodotte dalle piante e sono composti complessi contenenti azoto di natura basica (alcalina). La maggior parte degli alcaloidi dell'acqua sono insolubili, ma si dissolvono in alcool e altro
  12. Trattamento per overdose
    Il supporto fisiologico è la base per il trattamento di tutti gli avvelenamenti. Tre metodi principali consentono di ridurre al minimo l'effetto tossico del farmaco: 1) prevenire l'assorbimento della tossina, 2) aumentare il rilascio della tossina, 3) prevenire la formazione di metaboliti tossici. A seconda del farmaco assunto, la terapia può includere anche la somministrazione di un antidoto.
  13. Rianimazione e IT in caso di insufficienza cardiovascolare acuta.
    Lezione 2 L'insufficienza cardiovascolare acuta è una condizione patologica dovuta all'inadeguatezza della gittata cardiaca nei bisogni metabolici del corpo. In questa condizione, il cuore non fornisce agli organi e ai tessuti una quantità sufficiente di sangue, e quindi sia ossigeno che sostanze energetiche. Nella pratica medica, esiste il termine "sindrome da basse emissioni", che può essere
  14. Anestesia per malattie cardiovascolari concomitanti
    Le malattie cardiovascolari sono la principale causa di complicanze perioperatorie e mortalità. Controindicazioni comuni per la chirurgia elettiva: • ???? infarto miocardico, che si è verificato nel mese precedente l'intervento chirurgico; • Insufficienza cardiaca non compensata; • ???? pronunciato aortico o mitrale
  15. NEL TRATTAMENTO DEL CANCRO, NON AIUTARE I VELENI CON ALTRE ERBE E MEZZI MEDICINALI
    Linee guida estremamente numerose per la cura del cancro contengono un malinteso massiccio e diffuso sui benefici delle erbe medicinali se assunto in concomitanza con un principale veleno per la guarigione del cancro. In tale manuale, si afferma che (diamo una citazione tipica) “il trattamento con erbe antitumorali è solo un metodo ausiliario per curare il cancro, oltre a quello principale. trattamento
  16. Lesioni del sistema cardiovascolare con disturbi endocrini
    Il sistema cardiovascolare è spesso coinvolto nel processo patologico nelle malattie delle ghiandole endocrine. Cambiamenti funzionali nel cuore possono prevalere nel quadro clinico e il paziente con malattia endocrina diventa in realtà un paziente "cardiaco". Il danno al cuore nelle malattie endocrine è principalmente dovuto a disturbi metabolici causati da una carenza o un eccesso
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com