Патологическая анатомия / Педиатрия / Патологическая физиология / Оториноларингология / Организация системы здравоохранения / Онкология / Неврология и нейрохирургия / Наследственные, генные болезни / Кожные и венерические болезни / История медицины / Инфекционные заболевания / Иммунология и аллергология / Гематология / Валеология / Интенсивная терапия, анестезиология и реанимация, первая помощь / Гигиена и санэпидконтроль / Кардиология / Ветеринария / Вирусология / Внутренние болезни / Акушерство и гинекология Parassitologia medica / Anatomia patologica / Pediatria / Fisiologia patologica / Otorinolaringoiatria / Organizzazione di un sistema sanitario / Oncologia / Neurologia e neurochirurgia / Malattie ereditarie, genetiche / Malattie della pelle e della trasmissione sessuale / Storia medica / Malattie infettive / Immunologia e allergologia / Ematologia / Valeologia / Terapia intensiva, anestesiologia e terapia intensiva, pronto soccorso / Igiene e controllo sanitario ed epidemiologico / Cardiologia / Medicina veterinaria / Virologia / Medicina interna / Ostetricia e ginecologia
principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri con licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

elettrocardiografia

Il metodo è ampiamente utilizzato nella pratica clinica, soprattutto a causa delle moderne capacità tecniche. L'ECG riflette i processi di eccitazione nel muscolo cardiaco: l'inizio dell'eccitazione e la diffusione dell'eccitazione. Indirettamente, l'ECG riflette il lavoro del cuore come un intero organo, ma ovviamente non fornisce dati diretti sulla forza delle contrazioni cardiache e sulla dimensione del volume sistolico dell'ECG. Einthoven, un fisiologo olandese, fu il primo a offrire registrazioni ECG usando un galvanometro. In Russia, questo metodo è stato attivamente implementato dal fisiologo di Kazan Samoilov A.F. Fino ad ora, non esiste una teoria universalmente accettata dell'ECG. La teoria del dipolo più comune. Parte dall'idea che il confine tra le sezioni eccitate e non eccitate del miocardio è una linea lungo la quale viene costruito un doppio strato di cariche elettriche - dipoli. Durante tutto il ciclo cardiaco, a causa della diffusione dell'eccitazione attraverso il miocardio, il doppio strato elettrico si muove continuamente, cambia la sua configurazione e in alcuni momenti può essere costituito da diversi frammenti. La combinazione di questi dipoli può essere rappresentata come un dipolo totale, che riflette la forza elettromotrice del cuore. L'ampiezza e l'orientamento nello spazio del dipolo totale in ogni momento del ciclo cardiaco sono in costante cambiamento: l'EMF è una quantità vettoriale. In un mezzo conduttore che circonda il dipolo totale (tessuto esterno al cuore), si verifica un campo elettrico alternato. Il potenziale dei punti più vicini al polo positivo del dipolo è positivo e il potenziale dei punti più vicini al polo negativo è negativo. Se il punto è ugualmente distante da entrambi i poli, il suo potenziale è zero. Pertanto, l'ECG è la proiezione del vettore sulla linea di questo cavo.

Esistono vari modi per deviare l'attività elettrica del cuore, che differiscono l'uno dall'altro per la posizione degli elettrodi attivi sulla superficie del corpo. Ogni derivazione è, infatti, una proiezione dell'asse elettrico del cuore (dipolo totale) sulla linea corrispondente. La varietà di derivazioni è dovuta al desiderio del clinico di determinare con maggiore precisione lo stato funzionale di ciascuna parte del cuore, incluso il luogo di danno al cuore, se il paziente lo suppone. Sono disponibili i seguenti tipi di derivazioni ECG.











Fig. Intervalli di elettrocardiogramma e denti.



Cavi standard - I, II, III. Questi sono conduttori bipolari, cioè ciascuno dei due elettrodi è attivo.

Sugli arti - le mani destra e sinistra, le gambe destra e sinistra - applicare gli elettrodi (attraverso una garza inumidita con una soluzione di cloruro di sodio). Il cavo standard degli elettrocardiografi è contrassegnato: elettrodi “rosso”, “giallo”, “verde”, “nero” e “bianco”. In genere, un elettrodo rosso viene posizionato sulla mano destra, giallo a sinistra, verde a sinistra e nero a destra. L'elettrodo bianco è destinato ai cavi toracici. Quando la posizione dell'interruttore dell'elettrocardiografo è in posizione "I", viene registrata la differenza di potenziale tra la mano destra e la mano sinistra. Questo è il piombo standard. Permette di registrare il dipolo totale sul piano frontale sulla linea "mano destra - mano sinistra". Quando l'interruttore è in posizione "II", viene registrata la differenza di potenziale tra la mano destra e il piede sinistro. Questo è il cavo standard II. In questo caso, il riflesso si sposta anche sul piano frontale, ma sulla linea situata ad angolo rispetto a I (il braccio destro è la gamba sinistra). Infine, quando la posizione dell'interruttore dell'elettrocardiografo è nella posizione "W", viene registrata la differenza di potenziale tra la mano sinistra e il piede sinistro (III derivazione standard). In questo caso, anche una riflessione sul piano frontale, sulla linea che collega la mano sinistra e il piede sinistro.

Come tutti gli altri tipi di elettrocateteri, gli elettrocateteri standard consentono di registrare un elettrocardiogramma, che consiste di denti: P, Q, R, S e T. Talvolta, viene osservato un dente U dopo un dente.

Nota i vantaggi dei cavi standard. Sono utilizzati in tutti i casi e consentono principalmente di determinare la posizione dell'asse elettrico del cuore (dipolo totale) sul piano frontale. In condizioni normali (in assenza di patologia), l'asse elettrico del cuore si trova in modo che sia diretto da destra a sinistra, dall'alto verso il basso e fa un angolo pari a + 20 ° - + 70 rispetto alla linea "mano destra - mano sinistra" (linea orizzontale del triangolo di Enthoven) °. Questa posizione del cuore è chiamata normogramma. In questo caso, l'ampiezza dell'onda R in P del piombo standard è più alta che in I e specialmente che in III piombo (II> I> III). Se il paziente ha lasciato l'ipertrofia ventricolare o il cuore è orizzontale, l'asse elettrico (dipolo totale) cambia - si sposta a sinistra. In questo caso, l'angolo con la linea orizzontale è inferiore a 20 °. Un segno del levogramma è una predominanza significativa dell'ampiezza dell'onda R nella derivazione I rispetto alle onde R nelle restanti derivazioni standard. Infine, se il paziente ha l'ipertrofia del ventricolo destro, l'asse elettrico del cuore, il dipolo totale) si sposta verso destra (il modello per la mano destra) e l'angolo diventa maggiore di 70 °. Un segno di questo fenomeno è la predominanza in ampiezza dell'onda R nella derivazione standard III sulle onde R nelle derivazioni I e II.

Pertanto, l'analisi delle caratteristiche di ampiezza dell'ECG, assegnate a derivazioni standard, ci consente innanzitutto di valutare una serie di caratteristiche morfologiche del muscolo cardiaco. Attualmente, in presenza di ecocardiografia, tale valutazione, ovviamente, viene eseguita in modo più accurato, ma la semplicità e l'accessibilità di uno studio ECG consente a questo metodo di essere ampiamente utilizzato per rilevare vari "spostamenti" del cuore nel torace. Le derivazioni standard spesso servono per valutare le caratteristiche temporali dell'ECG: identificare il pacemaker naturale (la presenza del ritmo sinusale), identificare la patologia dei processi di eccitazione lungo il miocardio, rilevare extrasistoli di varia origine, diagnosticare flutter e sfarfallio. In particolare, viene calcolata la durata dell'intervallo PQ (di solito da II derivazione), il suo allungamento (più di 0,18 s) indica un rallentamento dell'eccitazione dal nodo senoatriale all'artrioventricolare. L'allungamento dell'intervallo QS indica una violazione dell'eccitazione del miocardio ventricolare. L'intervallo QT indica la durata della sistole elettrica, il periodo di eccitazione ventricolare. Allo stesso tempo, calcolando il rapporto: intervallo QT / intervallo R-R e moltiplicandolo per il 100%, si ottiene un cosiddetto indicatore sistolico, che riflette la frazione di tempo durante la quale i ventricoli sono in uno stato attivo. Maggiore è l'indicatore sistolico, ad esempio 45 o 50%, peggiore è la prognosi per il paziente, poiché con una breve durata di riposo il muscolo cardiaco viene danneggiato più velocemente. Infine, l'analisi delle derivazioni standard consente di diagnosticare il blocco di I, II, III, IV gradi. (Allo stesso modo, questo può essere fatto anche dall'ECG registrato usando altri cavi.) La natura dei denti, la configurazione dei denti consentono anche di parlare di patologia miocardica.
È noto che l'ischemia miocardica - insufficienza dell'afflusso di sangue al muscolo cardiaco - può manifestarsi in un cambiamento nell'onda T: normale in tutti gli elettrocateteri standard, l'onda T è positiva, cioè verso l'alto dall'isolina. Con l'ischemia miocardica, è diretto verso il basso (onda T negativa). Con ischemia e danno miocardico, si osserva uno spostamento nel segmento ST. Normalmente, questo è un segmento del contorno dalla fine dell'onda S all'inizio dell'onda T. In caso di ischemia o danno, questa sezione si discosta dall'isolamento verso l'alto o verso il basso (spostamento del segmento ST). Infine, con l'infarto del miocardio (necrosi del tessuto muscolare) su un elettrocardiogramma registrato utilizzando elettrocateteri standard, si può rilevare un cambiamento nella configurazione dei denti o nella loro ampiezza (approfondimento dell'onda Q, S). Tutto ciò consente di diagnosticare formidabili condizioni che si verificano nel miocardio. Con una diminuzione della quantità di tessuto muscolare nel cuore (distrofia miocardica, miocardosclerosi), si osserva una diminuzione (diminuzione) dell'ampiezza dei denti dell'ECG in tutti gli elettrocateteri standard.

I lead standard sono state le prime opzioni di lead utilizzate nella pratica clinica. Tuttavia, presentano una serie di svantaggi e, soprattutto, non tutte le parti del cuore sono visualizzate abbastanza bene sull'ECG. A questo proposito, sono stati fatti tentativi per introdurre altri metodi (opzioni) di rapimento.

In particolare, il rapimento unipolare rinforzato dagli arti secondo Goldberg (1942) si diffuse. In questo caso, viene utilizzata un'opzione di introduzione unipolare: un elettrodo viene posizionato su un arto, ad esempio sulla mano destra, sulla mano sinistra, sulla gamba sinistra e un elettrodo indifferente o elettrodo zero sono il resto degli elettrodi situati sull'arto e collegati a terra. Di solito, i cavi unipolari rinforzati sono etichettati come segue: aVR, aVL, aVF (a - audio-assistito, rinforzato; V - tensione; R - mano destra; L - mano sinistra; F - gamba sinistra), viene utilizzato il cavo rinforzato dalla mano destra ("raite" ), abduzione unipolare rinforzata dalla mano sinistra ("sinistra") e abduzione rinforzata dal piede sinistro ("piede"). Tutti i cavi di questa opzione consentono di registrare la proiezione dell'asse elettrico del cuore (dipolo totale) sul piano frontale, come i cavi standard, ma su linee che sono le bisettrici del triangolo di Einthoven. In generale, i rapimenti dal braccio destro riflettono principalmente l'attività del cuore destro, il rapimento dal braccio sinistro riflette l'attività delle aree del cuore sinistro e il miglioramento del rapimento dalla gamba sinistra riflette principalmente l'attività delle aree situate nell'apice del cuore.

Nel 1946, Wilson propose le derivazioni toraciche: questa è una variante delle derivazioni unipolari quando l'elettrodo attivo si trova sul torace e l'elettrodo indifferente è costituito da tutti gli elettrodi degli arti collegati al "terreno". Le derivazioni del seno consentono di "proiettare" l'asse elettrico del cuore su un piano orizzontale e riflettere più in dettaglio l'attività del cuore destro (V1, V2) e sinistro (V4, V5, V6). È consuetudine posizionare l'elettrodo toracico (il chip di fili “bianco” dell'elettrocardiografo) nei seguenti 6 punti:

V1 - il quarto spazio intercostale a destra dello sterno; V2 - il quarto spazio intercostale a sinistra dello sterno; V3 - nel mezzo tra V2 e V4; V4 - il quinto spazio intercostale a sinistra, lungo la linea medioclavicolare; V5 - nello stesso posto, lungo la linea ascellare anteriore.

In alcuni casi, quando è necessario un quadro più dettagliato dell'attività elettrica delle parti posteriori del ventricolo sinistro, vengono utilizzate altre tre derivazioni toraciche - V7, V8 e V9: lungo tutto il quinto spazio intercostale, rispettivamente - lungo la linea ascellare posteriore, lungo la linea scapolare e la linea paravertebrale.

La forma dell'ECG ottenuta con elettrocateteri è in gran parte identica alla forma dell'ECG con altri metodi di elettrocateteri. La differenza principale è la tensione, cioè l'ampiezza dei denti e il loro orientamento. Ad esempio, l'ampiezza dell'onda R aumenta nella direzione da V1 a V4 (in questo vantaggio è massima), quindi diminuisce.

Negli ultimi decenni, un certo numero di cliniche hanno iniziato a utilizzare cavi nel cielo. Qui vengono utilizzati 3 elettrodi. Un elettrodo (chip rosso o segno rosso del filo dell'elettrocardiografo) si trova nell'II spazio intercostale a destra dello sterno; il secondo elettrodo (giallo) si trova nella regione V7 nel quinto spazio intercostale lungo la linea ascellare posteriore, e il terzo elettrodo (verde) si trova nella regione V4 - nel quinto spazio intercostale nella linea midclavicolare (all'apice del cuore). Quando si assegna la differenza di potenziale tra gli elettrodi rosso e giallo (analogo del cavo standard I), il rosso e il verde (analogo del cavo standard II) e gli elettrodi giallo e verde (analogo W del cavo standard) ricevono tre opzioni per il cavo attraverso il cielo: il primo è stato chiamato piombo dorsale (D) - grazie a questo elettrocatetere, viene valutata la condizione della parete posteriore del ventricolo sinistro, il secondo elettrocatetere è chiamato elettrocatetere anteriale (A) - consente di diagnosticare un attacco cardiaco della parete anteriore del ventricolo sinistro e Un nuovo elettrocatetere (inferiore inferiore - I) consente di valutare le condizioni delle parti inferiori della parete antero-laterale del ventricolo sinistro.

Negli ultimi anni è stato utilizzato il rapimento esofageo: l'elettrodo attraverso l'esofago scende al livello degli atri (principalmente l'atrio destro) e riflette l'attività di queste parti del cuore. Per diagnosticare con precisione i disturbi della conduzione nel muscolo cardiaco per l'intervento chirurgico, in alcuni casi viene eseguito un ECG intracardiaco. A tal fine, un elettrodo viene inserito attraverso la sonda nell'atrio destro (ECG atriale destro), nel ventricolo destro (ECG ventricolare destro). Per fare ciò, la sonda viene inserita attraverso la vena succlavia nella vena cava superiore. In alcuni casi, l'ECG viene registrato dal ventricolo sinistro (ECG ventricolare sinistro)

Nella pratica clinica di routine, l'ECG viene solitamente registrato su un elettrocardiografo multicanale (a 4 o 6 canali) utilizzando tre derivazioni standard (I, II e III), tre derivazioni unipolari rinforzate secondo Goldberg (aVR, aVL, aVF) e 6 derivazioni toraciche ( V1-V6). La registrazione dell'ECG in III e aVF viene eseguita in due versioni: con respirazione normale e con trattenimento del respiro. In ogni derivazione sono registrati almeno 4 cicli cardiaci.

La natura dei cambiamenti dell'ECG nelle derivazioni corrispondenti ci consente di valutare la posizione della violazione o del danno. Ciò è particolarmente importante nella diagnosi di infarto del miocardio.

Negli ultimi anni, il cosiddetto monitoraggio Holter è ampiamente diffuso - a lungo termine - durante il giorno, ad esempio, la registrazione continua di ECG su supporti magnetici con successiva analisi di ECG su un computer. Un metodo ECG telefonico è ampiamente accettato per analisi qualificate, nonché un sistema di elaborazione ECG automatizzato che utilizza un computer. Ciò è particolarmente importante per l'analisi di screening dello stato del sistema cardiovascolare nella popolazione.
<< Precedente Successivo >>
= Passa al contenuto del libro di testo =

elettrocardiografia

  1. elettrocardiografia
    Indicazioni e controindicazioni Il monitoraggio dell'ECG durante gli interventi chirurgici è indicato per tutti i pazienti senza eccezioni. Non ci sono controindicazioni. Metodologia e complicanze Il valore diagnostico dell'ECG determina la scelta dei cavi. L'asse elettrico dell'II conduttore è parallelo agli atri, quindi è in questo conduttore che la tensione dell'onda P è massima. Il monitoraggio dell'ECG II porta al riconoscimento dell'ischemia
  2. Elettrocardiografia (ECG)
    Il metodo di registrazione e valutazione approssimativa dell'ECG Un elettrocardiogramma è un registro delle vibrazioni elettriche (cambiamenti nella differenza potenziale) derivanti dal lavoro del cuore. Un elettrocardiogramma può giudicare indirettamente la posizione anatomica del cuore e lo stato del miocardio (eccitabilità, conduzione, ipertrofia, focolai di necrosi, ecc.). Dispositivo elettrocardiografico Per la registrazione di un elettrocardiogramma di un'ambulanza
  3. Sfondo ed elettrocardiografia
    I metodi più comuni per la valutazione dell'attività cardiaca fetale sono studi elettrocardiografici e phonocardiographic. Ciò è stato in gran parte facilitato dal lavoro di scienziati nazionali e stranieri (L.I. Shvang, A.B. Krechetov, I.V. Ilyin, L.S. Persianinov, G.M. Saveliev, T.V. Chervakova, K.V. Chachava, M. Knop, O. Hess, S. Larks, C. Bureau, ecc.). Elettrocardiografia indiretta e diretta
  4. elettrocardiografia
    L'elettrocardiografia è un metodo di registrazione grafica dei fenomeni elettrici che si verificano nel cuore durante la sua attività. Prima della riduzione, l'eccitazione si verifica nei cardiomiociti, cioè cambiano le proprietà fisico-chimiche delle membrane, la composizione ionica del fluido intercellulare e intracellulare e appare il potenziale d'azione. Dipolo elettrico + = → СУ (-), ox. Purkinje + →
  5. elettrocardiografia
    Introduzione di Robert J. Myerburg. Un elettrocardiogramma (ECG) è una descrizione grafica dell'attività elettrica del cuore, registrata sulla superficie del corpo mediante elettrodi posizionati in vari punti, che ci consente di stimare la distribuzione spaziale di questa attività. La fonte di attività elettrica del cuore funziona, si contrae
  6. elettrocardiografia
    Analisi della frequenza cardiaca e della conduzione Si può dire un ritmo cardiaco regolare o corretto se la durata degli intervalli R - R è la stessa e la dispersione dei valori ottenuti non supera + = 10% della durata media degli intervalli R - R. {foto34} Fig. 11. ECG di una persona sana a riposo (frequenza cardiaca di 75 battiti al minuto) Il numero di contrazioni cardiache (frequenza cardiaca) al ritmo corretto è determinato da
  7. BASI DI ELETTROCARDIOGRAFIA
    FONDAZIONI
  8. Elettrocardiografia clinica
    76. LA CAPACITÀ RIMANENTE È CHIAMATA 1) depolarizzazione rapida della membrana cellulare 2) depolarizzazione e successiva ripolarizzazione della membrana cellulare 3) ingresso degli ioni sodio nella cellula dopo aver raggiunto il potenziale di soglia 4) correttamente 2 e 3 5) non esiste una risposta corretta 77. AZIONE POTENZIALE CHIAMATA 1) depolarizzazione rapida membrana cellulare 2) depolarizzazione e successive
  9. Elettrocardiografia clinica
    76- 2 100- 3 124- 4 148-5 172-3 3 196- 5220-4 77- 4 101-1 125-1 149-5 173-4 197-2221-3 78- 4 102-3 126-5 150 - 5 174- 4 198- 4222- 3 79- 4 103- 3 127- 5 151- 5 175- 4 199- 1223- 2 80-4 104- 3 128-5 152- 4 176- 2 200-1224- 2 81-1 105-1 129-1153-4177-4 201-1225
  10. Электрокардиография у больных с синдромом ВПУ
    Типичная картина ЭКГ при синдроме ВПУ (короткий интервал Р—R с расширенным комплексом QRS, начинающимся с дельта-волны) является результатом слияния волн активации желудочков, проходящих через нормальное атриовентрикулярное соединение (АВ-узел — система Гис — Пуркинье) и дополнительный путь (ДП). У таких больных характер активации желудочков определяется следующим: 1) расположением ДП; 2)
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com