Патологическая анатомия / Педиатрия / Патологическая физиология / Оториноларингология / Организация системы здравоохранения / Онкология / Неврология и нейрохирургия / Наследственные, генные болезни / Кожные и венерические болезни / История медицины / Инфекционные заболевания / Иммунология и аллергология / Гематология / Валеология / Интенсивная терапия, анестезиология и реанимация, первая помощь / Гигиена и санэпидконтроль / Кардиология / Ветеринария / Вирусология / Внутренние болезни / Акушерство и гинекология Parassitologia medica / Anatomia patologica / Pediatria / Fisiologia patologica / Otorinolaringoiatria / Organizzazione di un sistema sanitario / Oncologia / Neurologia e neurochirurgia / Malattie ereditarie, genetiche / Malattie della pelle e della trasmissione sessuale / Storia medica / Malattie infettive / Immunologia e allergologia / Ematologia / Valeologia / Terapia intensiva, anestesiologia e terapia intensiva, pronto soccorso / Igiene e controllo sanitario ed epidemiologico / Cardiologia / Medicina veterinaria / Virologia / Medicina interna / Ostetricia e ginecologia
principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri con licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

Quarto passo: definire una tecnica di rivascolarizzazione

Se sugli angiogrammi non viene rilevato un danno critico ai vasi coronarici, al paziente viene prescritta una terapia farmacologica, allo stesso tempo viene specificata la diagnosi di sindrome coronarica acuta. Naturalmente, l'assenza di segni angiografici di danno alle navi coronariche non può servire come motivo per fare una diagnosi di sindrome coronarica acuta in presenza di sintomi ischemici confermati dai biomarcatori. In questi casi, i pazienti continuano a prendere un trattamento specifico per la sindrome coronarica acuta senza aumento del segmento ST. Nei pazienti con danno a una nave, è indicato l'intervento coronarico percutaneo con stent di questa arteria. Nei pazienti con lesioni vascolari multiple, la tattica della rivascolarizzazione (intervento coronarico percutaneo o CABG) deve essere determinata individualmente. L'uso sequenziale dell'intervento coronarico percutaneo dell'arteria colpita responsabile dell'ischemia acuta è prevalentemente seguito da bypass.

Si sconsiglia di modificare gli anticoagulanti durante l'intervento coronarico percutaneo.
Eparina non frazionata può essere aggiunta a pazienti che assumono fondaparinux prima dell'intervento coronarico percutaneo. I pazienti trattati con tirofiban o eptifibatide devono ricevere infusioni di questi farmaci durante l'intervento coronarico percutaneo. I pazienti che non hanno ricevuto terapia con bloccanti del recettore della glicoproteina IIb / IIIa devono preferibilmente ricevere abciximab prima dell'intervento coronarico percutaneo.

Quando si pianifica CABG, è necessario annullare clopidogrel e posporre l'operazione per 5 giorni, se la situazione clinica lo consente.
<< Precedente Successivo >>
= Passa al contenuto del libro di testo =

Quarto passo: definire una tecnica di rivascolarizzazione

  1. Secondo passo: chiarire la diagnosi e determinare il rischio
    In caso di sindrome coronarica acuta senza aumento persistente del segmento ST (depressione del segmento ST, onde T negative, pseudonormalizzazione di T o un quadro ECG normale), il trattamento iniziale deve essere eseguito secondo l'elenco (tabella 2.4). Tabella 2.4 Terapia iniziale per la sindrome coronarica acuta senza aumento persistente del segmento ST {foto178} Durante questa fase, altre diagnosi
  2. Il quarto ventricolo del cervello. Dipartimenti del cervello. Formandolo. La parte inferiore del quarto ventricolo
    Il ventricolo, ventriculus qudratus, è il resto della cavità della vescica cerebrale posteriore ed è quindi una cavità comune per tutte le parti della corteccia cerebrale posteriore, il rombo rombencefalico (midollo allungato, cervelletto, ponte e istmo). Il ventricolo IV ricorda una tenda in cui si distinguono il fondo e il tetto. Il fondo, o base, del ventricolo ha la forma di un rombo, come se fosse premuto dentro
  3. Metodologia per determinare l'autostima di un bambino in età prescolare
    Il significato teorico e pratico dello studio dell'autocoscienza, compresi vari aspetti dell'autocoscienza e della consapevolezza del proprio posto nel sistema dei legami sociali, è così grande che ha predeterminato la necessità di utilizzare questa tecnica per diagnosticare l'autostima di un bambino. Al bambino vengono offerti sei segmenti verticali della stessa lunghezza. Puoi usare una scala di cinque invece di segmenti
  4. Metodologia per determinare lo stile di leadership
    L'analisi della qualità del lavoro implica anche la determinazione dello stile di leadership. Il leader non crea valori direttamente, ma attraverso altre persone, regolandone il comportamento e modificandolo nella direzione necessaria per la realizzazione di obiettivi comuni. Un mezzo per risolvere tutti i problemi della squadra per lui è un impatto intenzionale e sistematico sulle persone nel processo di lavoro congiunto.
  5. Autovalutazione (tecnica Dembo-Rubinstein)
    Lo scopo dello studio del livello di autovalutazione dei tratti caratteriali. Materiale Su un foglio di carta, due linee parallele orizzontali sono disegnate in una gabbia, tra le quali vi è una distanza di 10 celle. Dal bordo sinistro disegna la prima linea verticale (prova) che collega entrambi gli orizzontali. Istruzioni. Sai che ci sono persone diverse, oneste e ingannevoli, gentili e malvagie, giuste e poco laboriose e pigre,
  6. Metodologia per determinare l'intervallo Q-T e la sua dispersione. Valori normali
    L'intervallo Q - T e la sua dispersione possono essere determinati mediante analisi: - 8-12 derivazioni di un elettrocardiogramma di superficie; - Cavi ortogonali X, Y, Z secondo l'alta risoluzione dell'ECG di Franck; - dati del monitoraggio giornaliero dell'ECG Holter. Intervallo Q-T, la sua dispersione nella diagnostica ECG di superficie di qualsiasi forma della sindrome dell'intervallo Q-T esteso si basa sulla misurazione corretta dell'accuratezza della valutazione
  7. Rivascolarizzazione coronarica
    L'obiettivo di eseguire la rivascolarizzazione (mediante intervento coronarico percutaneo o bypass delle arterie coronarie) è di trattare con ischemia miocardica ricorrente o in corso, per prevenire lo sviluppo di IM o morte. L'indicazione per la rivascolarizzazione e la scelta della strategia di trattamento sono determinate dalla prevalenza e dalle caratteristiche angiografiche delle lesioni coronariche
  8. Tecniche diagnostiche per determinare il livello di stabilità / instabilità neuropsichica nel personale militare
    Questionario '' Previsione-2 '' Sviluppato da V. Yu. Rybnikov. È progettato per determinare il livello di resistenza neuropsichica (NPI) in campo militare e consente di identificare i singoli segni di disturbi della personalità, nonché di valutare la probabilità di guasti neuropsichiatrici. Un'analisi qualitativa delle risposte ci consente di chiarire le singole informazioni biografiche, il comportamento e
  9. Metodologia per determinare la velocità di lettura di un libro nel programma Ultra-Rapid
    I. Determinare il numero di caratteri del libro letto (0). Per fare questo, 40.000 - il numero di caratteri in un foglio di registrazione e pubblicazione - deve essere moltiplicato per il numero di fogli di registrazione e pubblicazione (accademico-editoriale. L.) Indicato alla fine del libro. Esempio: nel libro 4.96 accademico ed. l. Consideriamo: 40.000 caratteri. X 4.96 accademico ed. l. = 198.400 caratteri Prendiamo il volume del libro pari a 200.000 caratteri. Q = 200.000 caratteri II. Determina il tempo di lettura del libro (t) in
  10. Rivascolarizzazione miocardica
    Data la mancanza di dati provenienti da studi multicentrici sull'effetto positivo di questo intervento sui sintomi di insufficienza cardiaca coronarica e compromissione della funzione sistolica del ventricolo sinistro in tali pazienti, secondo gli esperti europei sull'insufficienza cardiaca (2005), la rivascolarizzazione chirurgica o percutanea di quest'ultimo non può essere raccomandata come trattamento standard per questo trattamento clinico
  11. Rivascolarizzazione miocardica chirurgica
    Grazie agli sforzi di molti ricercatori, le seguenti tecniche si sono ormai diffuse nella rivascolarizzazione miocardica chirurgica: 1. Innesto di bypass dell'arteria coronaria (CABG). La linea di fondo è di bypassare le arterie coronarie eseguite in condizioni di IR e arresto cardiaco cardioplegico.
  12. Metodi di cateterizzazione della rivascolarizzazione miocardica
    Oltre agli interventi vascolari aperti, dagli anni '60 del XX secolo i metodi di trattamento endovascolare sono diventati più diffusi. Nel 1964, C. Dotter e M. Dzhadkins (Ch. Dotter, M. Judkins) eseguirono per la prima volta il trapianto percutaneo di semaforo dell'arteria femorale. Nel 1977 Andreas Gruentzig (A. Gruentzig) eseguì la prima angioplastica coronarica a palloncino e nel 1979 (in totale
  13. La relazione tra rivascolarizzazione miocardica e cancro alla prostata
    Recentemente, è stata prestata molta attenzione all'effetto della terapia trombolitica e dell'angioplastica con lo stenting nel MI sulle tachiaritmie ventricolari e il rilevamento del carcinoma prostatico. I dati della maggior parte degli studi hanno dimostrato che con la terapia trombolitica, il cancro alla prostata viene registrato in media 2-3 volte inferiore rispetto ai pazienti che non hanno avuto questa terapia. Allo stesso tempo, il PCa è stato notato più spesso
  14. PRINCIPI DI TRATTAMENTO DEI PAZIENTI DOPO INTERVENTI OPERATIVI SULLA RIVASCOLARIZZAZIONE MIOCARDICA
    Tutti i pazienti dopo il trattamento chirurgico della malattia coronarica richiedono un uso costante di farmaci per prevenire la progressione dell'aterosclerosi e lo sviluppo di complicanze trombotiche (statine e agenti antipiastrinici). Un prerequisito è la correzione dello stile di vita, l'adesione a una dieta ipolipemizzante, la normalizzazione del peso corporeo, l'interruzione del fumo e l'allenamento fisico, tenendo conto
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com