Патологическая анатомия / Педиатрия / Патологическая физиология / Оториноларингология / Организация системы здравоохранения / Онкология / Неврология и нейрохирургия / Наследственные, генные болезни / Кожные и венерические болезни / История медицины / Инфекционные заболевания / Иммунология и аллергология / Гематология / Валеология / Интенсивная терапия, анестезиология и реанимация, первая помощь / Гигиена и санэпидконтроль / Кардиология / Ветеринария / Вирусология / Внутренние болезни / Акушерство и гинекология Parassitologia medica / Anatomia patologica / Pediatria / Fisiologia patologica / Otorinolaringoiatria / Organizzazione di un sistema sanitario / Oncologia / Neurologia e neurochirurgia / Malattie ereditarie, genetiche / Malattie della pelle e della trasmissione sessuale / Storia medica / Malattie infettive / Immunologia e allergologia / Ematologia / Valeologia / Terapia intensiva, anestesiologia e terapia intensiva, pronto soccorso / Igiene e controllo sanitario ed epidemiologico / Cardiologia / Medicina veterinaria / Virologia / Medicina interna / Ostetricia e ginecologia
principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri con licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

DOSAGGIO DI PIANTE MEDICINALI

Varie malattie sono state tradizionalmente trattate con piante medicinali. Si credeva che i migliori di loro crescessero sull'isola di Creta, quindi i romani spesso mandavano lì raccoglitori di erba. Inoltre, a Roma, come in Grecia, le piante medicinali venivano coltivate in giardini speciali. I romani erano impegnati nel giardinaggio con amore speciale, per la prima volta apparvero serre in loro, dove le giovani piante erano protette dal freddo e illuminate da nuvole solari attraverso le finestre di mica. Nella poesia dei romani, la tradizione greca di dedicare epigrammi elogiativi alle piante medicinali continuò. Ecco come il poeta greco Luxorius cantò il giardino delle erbe medicinali:

Tra i giganteschi edifici, sollevando la terra in alto,

Meraviglioso è il giardino; è gentile con il proprietario.

Qui, da vari semi, crescono erbe vitali;

Le proprietà curative ci portano guarigione.

Tutto qui la scienza ha per Febo con Asclepio, chiaramente

Qui, da qualsiasi disturbo, il rimedio è aperto a te.

Credo che il giardino sia una parte del paradiso in cui governano

Dei: dopo tutto, alle erbe viene data la morte stessa per conquistare.

Parallelo storico:

Descrizioni romane di giardini e orti con piante medicinali erano contenute in libri popolari - enciclopedie. Spesso queste descrizioni erano accompagnate da prescrizioni di saggi medici. Questa antica tradizione fu continuata nel Medioevo e nel Rinascimento. Famoso il poema contemporaneo "Sadik" (latino "Hortulus") dell'abate del Reinhau Walafrid Strabo (IX sec.), Che descriveva piante medicinali coltivate nel giardino del monastero. Ecco un frammento del Codice sanitario di Salerno (XIII secolo) che racconta la coltivazione di piante medicinali presso la Scuola di Medicina di Salerno:

Perché l'uomo è morto quel saggio che ha coltivato il potere?

È evidente che non troverai alcuna cura per la morte nei giardini.

I nervi salvia si rafforzano e le mani allevia il tremore,

E la febbre per espellere anche acuta è in uno stato.

Sei il nudo salvatore, saggio e aiutante dato dalla natura.

In Russia nel XVI secolo, la letteratura medica era rappresentata principalmente da erboristi, guaritori e "città degli elicotteri". Questo nome divenne un nome familiare dopo che nel 1534 il libro "Health Garden" fu tradotto per la prima volta dal tedesco. Il suo nome russo è "Cool Helicopter" corrisponde al latino "Hortus amoenus" ("Pleasant Garden").

I residenti del mondo antico hanno apprezzato gli aromi delle erbe medicinali.
Ad esempio, si riteneva che l'odore della menta aumentasse, stimolasse il lavoro del pensiero e promuovesse una vivace conversazione. Lo scrittore e storico romano Plinio il Vecchio indossava costantemente una corona di foglie di menta fresca sulla sua testa. A Roma, durante le feste festive, tali corone venivano consegnate agli ospiti, sfregavano i tavoli con foglie di menta e spruzzavano sale con acqua di menta.

Orti conosciuti storicamente esistenti in cui sono state allevate piante per la preparazione di veleni. Questo divenne famoso sovrano di Pontus Mithridates Eupator (II-I secolo a.C.). Prese costantemente piccole porzioni di veleni per "abituare" il loro corpo a loro, perché aveva paura di avvelenare. Lo scrittore e storico romano Plutarco parla del fatto che il re di Pergamo Attal (II secolo a.C.) coltivava candeggina, elleboro, cicuta, lupi e altre piante velenose nel suo giardino e studiò anche gli effetti dei loro succhi.

Paralleli storici:

La dipendenza dai veleni, chiamata nella moderna tossicologia "Mitridatismo" con il nome di Mitridate Eupator, era già nota in antichi paesi nei paesi dell'antico Oriente, l'idea di questo fenomeno è associata, ad esempio, alla produzione di prodotti vernicianti, per i quali l'antica Cina era famosa. La vernice era conosciuta in questo paese già nel 13 ° secolo. BC Ottienilo praticando incisioni sui tronchi di un albero di vernice, diffuso nella Cina centrale.

Questo albero è molto velenoso, il suo succo fresco provoca ascessi e ustioni della pelle. tradizionalmente,

la produzione di vernici in Oriente era un mestiere di famiglia e passava di padre in figlio: se ti abitui gradualmente a verniciare i fumi dall'infanzia, il corpo diventa immune da loro.

Pochi secoli prima di Mitridate, il filosofo e botanico greco Theofrast descrisse un caso divertente quando un venditore di piante medicinali, che voleva mostrare al pubblico la sua immunità ai veleni, mangiò diverse radici velenose davanti agli acquirenti. Tuttavia, il pastore, che era tra la folla di spettatori, faceva vergognare il venditore: poteva mangiare un sacco di tali radici senza alcun danno a se stesso. Il motivo era il loro gusto dolce, che attirava i pastori, che erano abituati a mangiare varie radici lontano da casa. Mangiando costantemente queste piante in piccole quantità, sono diventate immuni al veleno.
<< Precedente Successivo >>
= Passa al contenuto del libro di testo =

DOSAGGIO DI PIANTE MEDICINALI

  1. INFORMAZIONI GENERALI SUGLI IMPIANTI MEDICINALI SOSTANZE BIOLOGICAMENTE ATTIVE DEGLI IMPIANTI MEDICINALI CHE CONDIZIONANO LE LORO PROPRIETÀ SANITARIE
    L'uso pratico delle piante medicinali è dovuto alla presenza di sostanze biologicamente attive nella loro composizione che, quando introdotte nell'organismo anche in quantità molto ridotte, provocano un certo effetto fisiologico. Queste sostanze attive sono sintetizzate dalle piante stesse da sostanze minerali inorganiche del suolo, acqua e anidride carbonica dall'aria. La sintesi è effettuata da piante sotto l'influenza di
  2. PROPRIETÀ MAGICHE DELLE PIANTE MEDICINALI
    Le tecniche magiche in medicina sono così strettamente correlate alla fitoterapia che è difficile separarle l'una dall'altra. Questa connessione si riflette in molti antichi miti. Secondo la mitologia greca, la medicina delle piante fu preparata dalla Panacea - la figlia di Asclepio, il dio greco della guarigione. Tuttavia, le erbe acquisirono proprietà curative solo dopo aver toccato il cappuccio del fratello minore Telesfor
  3. Trattamento a base di erbe
    Nella medicina tradizionale, piante medicinali come mele cotogne, ledum, chiodi di garofano, erba di San Giovanni, salice, calendula, lavanda, farfara, piantaggine, rosa, camomilla, salvia e molte altre sono state a lungo utilizzate per trattare l'infertilità. Quince. Gli antichi greci consideravano i frutti della mela cotogna un simbolo di bellezza, amore e fertilità. Il succo di mela cotogna fresca è stato a lungo trattato per l'infertilità. I guaritori tradizionali hanno sottolineato ciò che è
  4. M.I. Rabinovich. Piante medicinali in studio veterinario, 1987
    Il libro di consultazione contiene circa 200 piante. Vengono fornite le loro brevi caratteristiche botaniche, i luoghi di crescita, l'effetto farmacologico sull'organismo animale, le indicazioni per l'uso. Descrive la procedura per la raccolta, l'essiccazione in deposito di materie prime medicinali, nonché le forme di applicazione agli animali. Per veterinaria
  5. NORME GENERALI PER LA RACCOLTA, L'ASCIUGATURA E LO STOCCAGGIO DI PIANTE MEDICINALI PER LA CRESCITA SELVATICA
    Nel nostro paese, solo i tipi di piante medicinali che sono inclusi nel registro statale sono soggetti a raccolta. Il NTD (documenti normativi e tecnici) descrive i nomi delle materie prime della pianta e della famiglia in russo e latino, le regole e il tempo di raccolta, dà i segni esterni delle materie prime, impurità ammissibili e inaccettabili, metodo di imballaggio, conservazione, shelf life, dosaggio per potenti e
  6. PIANTE MEDICINALI DEL NUOVO MONDO E DEI PAESI ORIENTALI
    Piante senza familiarità e senza precedenti nel Nuovo Mondo: patate, fagioli, pomodori, mais e molti altri non solo hanno impressionato l'immaginazione degli europei, ma hanno anche influenzato i loro costumi e gusti. Prima di tutto, il tabacco dovrebbe essere menzionato qui. Colombo vide per la prima volta come gli indigeni inserivano tubi nelle loro narici pieni di erba, gli davano fuoco e inalavano il fumo durante le preghiere e le cerimonie religiose. Sono stati eseguiti in onore di
  7. TIPI DI PIANTE MEDICINALI E LORO APPLICAZIONE
    TIPI DI PIANTE MEDICINALI E LORO
  8. Alcune piante medicinali utilizzate nella medicina popolare per curare il cancro.
    Esistono molte di queste piante, ma una parte significativa di esse è velenosa e può essere utilizzata solo sotto la supervisione di un medico o di un guaritore. Pertanto, qui parlo di quelle piante medicinali, il cui uso è disponibile Tè Ivan (fireweed) Vengono utilizzate infiorescenze e foglie. Raccogli nella fase di fioritura (a luglio). Asciugare a 105 ° C per cinque minuti, quindi asciugare
  9. PIANTE CHE CAUSANO UNA MALATTIA DEL CUORE PRECEDENTE (PIANTE CONTENENTI GLICOSOSI DEL CUORE)
    I glicosidi cardiaci si trovano in vari tipi di digitale, in adone, mughetto, obvoynik, ittero, harga e altre piante. I glicosidi di tutte queste piante hanno una struttura chimica comune e hanno sostanzialmente gli stessi effetti farmacologici e, a dosi elevate, sul cuore. Digitalis L. Il genere Digitalis comprende 34 specie di piante, 7 delle quali
  10. . PIANTE CHE CAUSANO I SINTOMI DEI DISTURBI DELLO SCAMBIO DI SALE. PIANTE CONTENENTI ACIDI ORGANICI E LORO SALI
    Acetosa (acetosa, acetosella) - Rumex acetosella L. (Fig. 30). Una pianta corta alta 10-20 cm, con diversi steli ramificati. I fiori sono piccoli, verdastri-rossastri. Cresce ovunque come un'erbaccia perenne, intasando i campi, i prati, le steppe, trovati tra gli arbusti. Acetosa grande - Rumex acetosa L. Una pianta alta 30-60 cm Alla fine di un gambo solco dritto
  11. PIANTE CHE CAUSANO LA PREVENZIONE DELLA RISPOSTA AL TRATTATO RESPIRATORIO E DIGESTIVO (PIANTE CONTENENTI TIOGLICOSIDI)
    I glicosidi sono chiamati composti organici simili all'etere che si scompongono rapidamente nella parte carboidrata (glicone) e una o più altre sostanze chiamate agliconi o genine (parte non zuccherina). Dopo l'assorbimento nel tratto gastrointestinale, si scompongono anche in glicone e aglicone. I glicosidi sono instabili e si disintegrano rapidamente quando sono isolati dalle piante e durante
  12. PIANTE, PICCOLE STUDIATE SU RELAZIONI TOSSICOLOGICHE. PIANTE DI OLIO ESSENZIALI
    Ci sono molte piante che contengono oli essenziali e hanno un odore specifico, spesso piacevole. Da un punto di vista tossicologico, molti di loro sono capiti male. Edera buchera - Glechoma hederacea L. Pianta perenne lunga 70 cm, gambo strisciante. I fiori sono bluastro-viola. Il frutto è una noce. Cresce nelle zone boschive e steppiche della parte europea della Russia, nel Caucaso, nell'ovest e
  13. IMPIANTI CHE CAUSANO DANNI PRECEDENTI AL TRATTO GASTROINTESTINALE E CHE INTERVENGONO SIMULTANEAMENTE SUL SISTEMA NERVOSO CENTRALE E SUI RENI (IMPIANTI CONTENENTI SAPONINA-GLICIDE)
    I glicosidi saponinici sono emolitici e irritanti per il tratto gastrointestinale. Per loro natura chimica, le saponine sono derivati ​​dei triterpeni, tuttavia tra loro si trovano anche composti steroidi. Nelle piante sono contenute in quantità trascurabili fino al 30-50% (A. D. Turova et al., 1965). Le piante contenenti saponine sono ampiamente distribuite nel mondo vegetale.
  14. Metodi di allevamento
    Allevamento di razza pura - animali da accoppiamento appartenenti alla stessa razza. È utilizzato nella riproduzione e nel miglioramento di razze bovine altamente produttive già esistenti. Il miglioramento dell'allevamento si basa sulla selezione sistematica e sulla selezione mirata di animali durante l'allevamento diretto di giovani stock. Per il fissaggio nei posteri di uno o l'altro tratto
  15. Diluizione antibiotica
    Scopo Diluire gli antibiotici. Indicazioni Come prescritto dal medico. Controindicazioni Intolleranza individuale. Attrezzatura 1. Le siringhe sono sterili. 2. Aghi sterili per iniezione intramuscolare e per una serie di sostanze medicinali. 3. La soluzione di cloruro di sodio è sterile allo 0,9%. 4. Le palle sono sterili. 5. Alcol 70%. 6. Bottiglie con antibiotici. 7. Vassoio di scarico. 8. Lime per unghie. 9. Pinzette (o forbici) non sterili.
  16. Allevamento di inseminazione artificiale
    I problemi economici talvolta mettono sotto pressione l'uso dei metodi di allevamento tradizionali. Una cavalla che gareggia con successo in una competizione perde l'opportunità di aggiungere un'altra vittoria alle precedenti vittorie, e questo dura per diversi mesi se viene nutrito anche solo un puledro. Quindi, c'è una tendenza a riprodursi usando meno successo
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com