principale
Informazioni sul progetto
Notizie di medicina
Agli autori
Libri su licenza di medicina
<< Avanti Successivo >>

ASCESSO EPIDURALE

L'ascesso epidurale - un processo infettivo che si sviluppa tra le ossa del cranio e il foglio esterno della dura madre, può essere accompagnato da osteomielite. A causa del fatto che l'agente patogeno penetra facilmente attraverso la dura madre lungo le vene emissarie, l'ascesso epidurale è spesso accompagnato da un empiema subdurale.

I principali patogeni

Le cause più comuni di ascessi epidurali sono sinusite, mastoidite o craniotomia. L'eziologia è simile a quella dell'empiema subdurale.

Selezione di agenti antimicrobici

Come con l'ascesso cerebrale.
<< Avanti Successivo >>
= Vai al contenuto del tutorial =

ASCESSO EPIDURALE

  1. EPIDURIT (ACUTO EPIDURALE ACUTO)
    Clinica. La malattia si sviluppa come conseguenza del trasferimento ematogeno dai focolai di infezione al tessuto epidurale, alle membrane e alla sostanza del midollo spinale. Può essere osservato con osteo-mielite della colonna vertebrale. L'esordio è acuto, con febbre, brividi, dolore che aumenta rapidamente, inizialmente locale, poi si diffonde lungo la spina dorsale. Tensione dei muscoli paravertebrali e dei muscoli osservati
  2. Anestesia epidurale
    L'anestesia epidurale, un tipo di blocco centrale, è molto diffusa. Il miglioramento delle attrezzature e delle tecniche ha reso l'anestesia epidurale estremamente popolare in chirurgia, ostetricia, trattamento delle sindromi da dolore cronico. In contrasto con l'anestesia spinale, che provoca il blocco completo o la sua completa assenza ("tutto o niente"), con epidurale
  3. Blocco epidurale
    L'effetto del blocco epidurale da anestetici locali sullo stato funzionale di organi e sistemi lo rende uno dei principali metodi di terapia intensiva. Nel periodo intraoperatorio, viene utilizzato l'effetto più comune del blocco epidurale - anestesia regionale segmentale, caratterizzata dalla perdita di tutti i tipi di sensibilità, blocco motorio e autonomo. A seconda dello scopo e
  4. Anestesia epidurale e spinale
    Questi metodi per loro natura si riferiscono all'anestesia di conduzione, poiché l'effetto anestetico è ottenuto principalmente a causa del blocco delle radici del midollo spinale, piuttosto che l'influenza diretta su di esso. Il primo passo nello sviluppo e nell'attuazione dei metodi in esame dovrebbe essere il risultato di uno studio di Corning (1885), che ha studiato l'effetto della soluzione di cocaina sulla conduttività.
  5. Emorragia epidurale
    DEFINIZIONE L'emorragia epidurale (ematoma) è un'emorragia che origina dai vasi venosi situati tra il periostio e la superficie interna delle ossa integumentarie del cranio (spesso parietale). CODICE P0 ICD-R10.8 Altre rotture e emorragie intracraniche dovute a lesioni alla nascita. EPIDEMIOLOGIA Si manifesta prevalentemente nei neonati a termine ea termine, quasi sempre in combinazione con
  6. Ematoma epidurale
    L'ematoma epidurale è un accumulo locale di sangue nello spazio tra la superficie interna del cranio e lo strato esterno della dura madre (spazio epidurale). Fisiopatologia L'ematoma epidurale è una conseguenza di un trauma, come una frattura del cranio. Esame iniziale • Valutare il livello di coscienza del paziente. • Eseguire una valutazione neurologica della sua condizione. • Valutare la qualità della respirazione.
  7. Anestesia epidurale
    La diagnosi (diagnosi e monitoraggio) nella definizione di una diagnosi (prima dell'intervento chirurgico) è obbligatoria: determinata dall'appartenenza del paziente al gruppo 1, 2 o 3, a seconda della natura dell'intervento e della sua durata - aggiuntiva (come mostrato). Determinata dall'appartenenza del paziente al gruppo 1, 2 o 3, a seconda della natura della chirurgia e dei suoi
  8. Tecnica del blocco epidurale
    Il trattamento delle mani dell'anestesista e del sito di puntura avviene con la stretta osservanza delle regole di asepsi, come per un'operazione chirurgica. Il trattamento del campo operatorio con una soluzione di iodio non è raccomandato, dal momento che le microparticelle di iodio, se entrano nello spazio epidurale, possono causare un'infiammazione asettica. La spaziatura interspara si allarga quando la schiena è flessa. Puoi eseguire la foratura nella posizione laterale,
  9. Infusione postoperatoria epidurale permanente
    1. Utilizzare una soluzione anestetica locale o la sua combinazione con un analgesico narcotico (sinergismo) per infusione. 2. Attrezzatura: pompa programmabile per infusione, siringa da 50 ml, tubo di prolunga da 150 cm, filtro antibatterico per il collegamento al catetere epidurale. 3. Preparazione della soluzione: bupivacaina (SENZA ADRENALINA !!!) 0,25% 30 ml + soluzione fisiologica (0,9% NaCl) 30 ml
  10. Anestesia spinale, epidurale e caudale
    John E. Tetslaf, MD1 L'anestesia spinale, epidurale e caudale comporta l'introduzione di un anestetico locale nelle immediate vicinanze del midollo spinale, quindi sono uniti dal concetto di "blocco centrale". Sebbene questi tipi di anestesia siano fondamentalmente vicini, ognuno di essi ha le sue caratteristiche anatomiche, fisiologiche e cliniche. Inoltre, per ognuno di essi è richiesto
  11. Anestesia epidurale lombare e toracica
    Dimensioni degli aghi epidurali: 0-1 anni 22 G, 30 mm lunghi 1 anno-8-10 anni 20 G, 50 mm lunghi più di 10 anni: 18 o 19 G, 90 mm di lunghezza Scelta anestesia locale: lidocaina 1-2%, mepivacaina 1-1,5% e bupivacaina 0,125-0,25% (meno spesso 0,5%). La bupivacaina è la droga di scelta. Il volume della soluzione anestetica locale (a condizione che il livello di perforazione e la profondità di inserimento del catetere epidurale corrispondano strettamente
  12. ASCESSO DEL CERVELLO
    Clinica. Ascesso cerebrale - un ascesso limitato nel tessuto cerebrale - intracerebrale, o epidurale, subdurale. Si chiama streptococchi, stafilococchi, pneumococchi, ecc. Patogeneticamente, contatto (otogena), metastatico (polmonite, ascesso polmonare), ascessi di bronchiectasia e ascessi che si verificano durante le lesioni cerebrali craniche aperte,
  13. Anestesia epidurale, caudale e spinale
    Con la graduale diffusione del dolore, viene mostrato il metodo a due cateteri di anestesia epidurale proposto da J. Cieland (1949). Il primo catetere viene iniettato nella direzione caudale a livello di Thi - Txp, e il secondo - dall'apertura sacrale o a livello di Lv - Si. In quest'ultimo caso, il catetere viene anche avanzato nella direzione caudale. Durante il periodo di dilatazione cervicale, il dolore viene eliminato somministrando un anestetico.
  14. ANESTESIA EPIDURALE
    L'anestesia peridurale, epidurale ed extradurale è sinonimo del metodo di anestesia iniettando una soluzione anestetica locale nello spazio extradurale nella regione lombare, meno comunemente toracica o lombosacrale. Anatomia. Lo spazio peridurale inizia dal grande forame occipitale e termina nell'orifizio del canale sacrale, dove è limitato
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2016
info@medicine-guidebook.com