principale
Informazioni sul progetto
Notizie di medicina
Agli autori
Libri su licenza di medicina
<< Avanti Successivo >>

Sostanze nocive rilasciate dai polimeri

<< Avanti Successivo >>
= Vai al contenuto del tutorial =

Sostanze nocive rilasciate dai polimeri

  1. Istruzione di calcolo Indicatori specifici della formazione di sostanze nocive rilasciate nell'atmosfera dai principali tipi di apparecchiature tecnologiche per le imprese del complesso radioelettronico, 2006
    Agisce invece della metodologia "Indicatori normativi delle emissioni specifiche di sostanze nocive nell'atmosfera provenienti dai principali tipi di apparecchiature tecnologiche delle imprese del settore (Kharkiv, 1991)". L'archivio include la metodologia e le lettere dell'Istituto di ricerca di atmosfera per la sua spiegazione. Questa istruzione di calcolo (metodologia) ha lo scopo di determinare la composizione qualitativa e quantitativa delle emissioni di sostanze nocive dal principale
  2. Sostanze nocive nell'aria di lavoro
    Le sostanze nocive presenti nell'aria sotto forma di vapori, gas e aerosol (polvere) sono sostanze chimiche che causano l'interruzione del normale funzionamento del corpo in condizioni di produzione, causando intossicazione acuta e cronica. In base al grado di impatto sul corpo umano, le sostanze nocive sono suddivise in quattro classi di pericolo, che sono stabilite in base al MAC nell'aria
  3. Contabilità per la trasformazione di sostanze nocive nell'atmosfera
    1. Ai sensi della clausola 1.5 dell'UND-86 [6], nel calcolo dell'inquinamento atmosferico, si dovrebbe tener conto della trasformazione completa o parziale delle sostanze nocive che entrano nell'atmosfera in quelle più tossiche. Quando si determinano le emissioni di ossidi di azoto (MNOx) in termini di NO2 per tutti i tipi di processi e veicoli tecnologici, è necessario separarli in componenti: ossido di azoto e biossido di azoto. potere
  4. Standard igienici di sostanze nocive nell'aria dei locali di lavoro
    In base al grado di potenziale pericolo di esposizione al corpo umano, le sostanze pericolose sono suddivise in 4 classi (vedi "SSBT Sostanze nocive Classificazione e requisiti generali di sicurezza." GOST 12.1.007-76 come modificato dal n. 1 al 1 ° gennaio 1982, il termine SDNW perse forza - appartiene alla classe di pericolo I): I - estremamente pericoloso, II - altamente pericoloso, III - moderatamente pericoloso, IV - basso rischio (Tabella 97).
  5. Regolazione igienica delle sostanze nocive nell'ambiente e nel cibo
    La normativa igienica è obbligatoria per tutte le sostanze tossiche che entrano nel corpo umano dall'ambiente: aria, acqua, suolo, prodotti alimentari, materiali a contatto con prodotti alimentari, ecc. Qualsiasi sostanza chimica è tossica in determinate condizioni di esposizione. Tossicità - la capacità di una sostanza di causare danni a un organismo vivente. Sul corpo umano
  6. Norme tecniche di emissione (TNV) di sostanze nocive (inquinanti) nell'aria
    1. La moderna legislazione ambientale della Federazione Russa stabilisce nuovi approcci (requisiti) per la regolamentazione governativa delle emissioni di inquinanti nell'aria. Legislativamente [I] stabilisce, oltre alle emissioni massime ammissibili, standard tecnici di emissione. Norma di emissione tecnica - norma di emissione nociva (inquinante)
  7. Concentrazioni massime ammissibili di sostanze nocive nell'aria
    La concentrazione massima ammissibile (MPC) di una sostanza nell'aria atmosferica è considerata come una concentrazione alla quale l'effetto avverso di questa sostanza sul corpo umano è escluso per un tempo indefinitamente lungo (Tabella 14). Tabella 14. Concentrazioni massime ammissibili di sostanze inquinanti nell'aria ambiente delle aree popolate della Filiale Valori di MPC, mg / me, massimo una volta
  8. Misure per la prevenzione dell'inquinamento dell'ambiente di lavoro con sostanze chimiche dannose
    La base delle misure preventive (vedi capitolo 10) è l'applicazione completa di misure preventive legislative, tecnologiche, igieniche e mediche. Cerchiamo di individuare misure preventive igieniche e mediche: registrare e indagare sulle cause dell'intossicazione occupazionale; visite mediche preliminari e periodiche dei lavoratori; istruzione sanitaria; uso di misure
  9. L'assegnazione di sostanze nocive durante l'accensione delle fucine con l'uso di rifiuti oleosi.
    Secondo il processo tecnologico di forgiatura, il metallo viene riscaldato nella fornace bruciando carbone nella fornace. La temperatura di accensione del carbone è di 450 ° C, e quindi la preparazione del combustibile per l'accensione richiede quantità significative di calore e dura a lungo. A causa del fatto che il contenuto di umidità del carbone con una granulometria di 25-50 mm è Wp = 27-29%, per
  10. SOSTANZE TOSSICHE DELL'AMBIENTE INDUSTRIALE E MISURE DI PREVENZIONE DELL'ESPOSIZIONE NOCIVA
    I requisiti generali sanitari e igienici per l'aria dell'area di lavoro sono regolati dallo stesso GOST 12.1.005-88; composizione normale del gas nell'aria (in percentuale in volume): azoto - 78,02; ossigeno - 20,95; biossido di carbonio - 0,03; Argon, neon, krypton, xenon, radon, ozono, idrogeno - fino a un totale di 0,94. L'area di lavoro è uno spazio fino a 2 m sopra il pavimento o il livello in cui ci sono
  11. Directory. Proprietà delle sostanze nocive e pericolose che circolano nel complesso di petrolio e gas, 2005

  12. Composizione e contenuto raccomandati del "Rapporto sull'inventario delle emissioni di sostanze nocive (inquinanti) nell'aria atmosferica e le loro fonti per l'impresa"
    "La relazione sull'inventario delle emissioni di sostanze nocive (inquinanti) nell'aria e le loro fonti per l'impresa" (di seguito "Rapporto sull'inventario") dovrebbe includere le seguenti sezioni: - Pagina del titolo; - Informazioni sullo sviluppatore e l'elenco degli artisti; - Astratto; - Contenuto. Introduzione. 1. Informazioni generali sulla società. 2. Breve descrizione del processo
  13. Contabilizzazione dei parametri di emissione delle sostanze nocive e delle loro caratteristiche nel calcolo dell'inquinamento atmosferico
    2.2.1. Impostazione del parametro F 1. Per determinare le concentrazioni superficiali di particelle solide (polvere) secondo OND-86 [6], è necessario determinare il coefficiente adimensionale F, tenendo conto della velocità di sedimentazione gravitazionale di queste particelle nell'aria atmosferica sulla superficie sottostante. Secondo la clausola 2.5 dell'OND-86, il valore del coefficiente F varia da 1 a 3 a seconda della composizione della polvere (sotto-voce a) e
  14. BREVE INFORMAZIONI SUI POLIMERI
    I polimeri sono composti le cui molecole sono costruite da unità strutturali ripetitive - unità. Alcuni materiali polimerici consistono solo di una base polimerica, molti - di una base polimerica e di un numero di composti chimici che conferiscono alla materia plasticità, resistenza, colore e altre qualità. A questo proposito, spesso i materiali polimerici sono chiamati plastiche.
  15. Come il seno produce ed espelle il latte
    Capire come i tuoi seni producono latte e come migliorare le sue prestazioni, ti aiuterà ad apprezzare la bella arte e scienza femminile dell'allattamento al seno. Per struttura, il sistema di secrezione del latte all'interno del seno ricorda un albero. Le ghiandole mammarie (foglie) sono simili a un grappolo di cellule d'uva (lobuli), sono profonde nel seno e producono latte. Avanti di queste fette di latte
  16. Polimeri per la produzione di mobili
    I prodotti per l'arredamento sono uno dei componenti principali degli interni delle abitazioni, che ne determinano in gran parte il miglioramento e il comfort. Nelle moderne tipologie di appartamenti, i mobili occupano dal 30% al 32% dell'area in ogni stanza e nelle camere da letto dal 46% al 47% o più (N. Y. Yanko, 1973). I coefficienti di saturazione dello spazio volumetrico dei salotti con mobili sono generalmente inferiori alla norma
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2016
info@medicine-guidebook.com