principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri su licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

Lezione 8. Identità di genere

Scopo: espandere le idee dei partecipanti sul concetto di identità di genere, sulla sua struttura e sui modelli di sviluppo.

Tutte le attività richiedono lavoro in piccoli gruppi o diade.

Attrezzatura: lavagna con gesso o fogli di carta Whatman con pennarelli; schede per il "riscaldamento terminologico" (vedi. Appendice).



Fase 1. Riscaldamento terminologico

Il compito principale di questa fase è attivare i partecipanti, prepararli a un intenso lavoro intellettuale e aiutare anche a ricordare il contenuto dei concetti di base dell'argomento in discussione.

Per completare l'incarico, i partecipanti devono essere divisi in due gruppi, è più conveniente farlo secondo il principio "territoriale", suggerendo che i partecipanti seduti accanto ad unirsi in un gruppo. A ciascun gruppo di partecipanti viene offerta una scheda con cinque termini relativi al tema dell '"identità di genere" (vedi Appendice). Le carte dei gruppi sono diverse, i partecipanti di ciascun gruppo non devono sapere quali termini sono scritti sulla carta di un altro gruppo. Entro 5-7 minuti, compongono tutte le definizioni per ciascuno dei concetti proposti. Una volta completata la fase preparatoria, i gruppi leggono a turno le definizioni risultanti, senza nominare il termine stesso, l'altro gruppo deve indovinare di quale termine si tratta.

Il compito del presentatore è di mantenere il ritmo massimo del compito e un certo atteggiamento emotivo, monitorando la correttezza delle definizioni utilizzate, ma non ottenendo spiegazioni eccessivamente lunghe. Esempi di possibili definizioni sono riportati anche in Appendice.



Fase 2. Elaborazione di un diagramma di flusso dai concetti di base del tema "identità di genere"

L'obiettivo di questa fase è quello di sviluppare le capacità di analisi e strutturazione delle categorie relative a quest'area tematica. Per completare l'attività, i partecipanti sono divisi in sottogruppi di 4-6 persone. Se la lezione è frequentata da un numero limitato di partecipanti, è possibile lasciare i due sottogruppi precedenti. L'host legge l'elenco dei termini utilizzati nel warm-up: identità sociale, identità di genere, genere, genere, sessualità, ruolo di genere, stereotipi di genere, preferenze di genere, mascolinità, femminilità. Il compito dei partecipanti è quello di elaborare un diagramma grafico che mostri la relazione tra questi concetti e la relazione tra loro. Puoi utilizzare qualsiasi forma e simbolo geometrico (frecce, parentesi, cerchi, quadrati, ecc.).

A volte il compito sembra troppo complicato per i partecipanti e inizialmente provoca una protesta.

È importante sottolineare qui che l'attività è di natura creativa e non ha una soluzione unica, solo corretta. È possibile consentire ai partecipanti, se lo ritengono necessario, di utilizzare altri concetti, ma tutti i termini proposti dal facilitatore devono essere inclusi nello schema.

Ogni sottogruppo sviluppa la propria versione dello schema per circa 15 minuti, quindi un rappresentante di ciascun sottogruppo raffigura l'opzione risultante su una lavagna o su un foglio di Whatman. Quando tutti gli schemi sono pronti, ogni sottogruppo fa una presentazione del suo schema, spiegandolo e giustificandolo. Dopo la presentazione, i membri di altri sottogruppi fanno domande. Tale discussione è una fase molto importante del lavoro, pertanto il facilitatore dovrebbe essere pronto a prenderne parte attiva. Prima di tutto, è molto importante garantire che vengano emesse domande costruttive e non solo critiche insignificanti. Dopo che tutti gli schemi sono stati presentati, il relatore può commentarli. Ma dovresti farlo con attenzione, cercando di notare i punti di forza e di debolezza di ogni disegno, ma scappando dalla tentazione di offrire ai partecipanti un'opzione "finalmente corretta".



Fase 3.
Esecuzione dell'esercizio di autobiografia di genere

Questo esercizio è necessario per aiutare i partecipanti a riempire il materiale teorico studiato con un significato personale, che consente di consolidare e arricchire emotivamente le conoscenze acquisite.

Prima di iniziare il lavoro, è necessario discutere con i partecipanti il ​​problema della formazione dell'identità di genere. Per strutturare la discussione, il facilitatore può porre le seguenti domande:

? Quando inizia a prendere forma l'identità di genere?

? Quando un bambino inizia a capire di che genere si tratta?

? Qual è la differenza tra l'identità di genere di un bambino di due anni e un bambino di quattro anni?

? Quando si forma l'idea di irreversibilità del genere?

? Cosa succede all'identità di genere nell'adolescenza?

? Chi e cosa influenza la formazione e lo sviluppo dell'identità di genere in un bambino e in un adulto?

I partecipanti sono quindi invitati a pensare a come questi schemi generali si riflettono nelle proprie esperienze di vita. Per fare questo, i partecipanti sono divisi in coppie ed eseguono il seguente compito: "Racconta al tuo partner la tua formazione come donne (uomini)". Viene loro offerto di ricordare alcuni eventi, dichiarazioni ed esperienze specifici che hanno influenzato la formazione della loro identità di genere. All'incarico vengono assegnati 20 minuti (10 minuti per ciascun partecipante). Dopo aver completato il lavoro in coppia, le persone sono invitate a parlare brevemente delle loro principali scoperte e scoperte. Va notato che un'atmosfera sicura e amichevole è particolarmente importante per questo esercizio.

applicazione

Campioni di carte per "Allenamento terminologico"

Carta 1

Definire i seguenti concetti:

? preferenze di genere;

? pavimento;

? mascolinità;

? la sessualità;

? identità sociale.



Scheda 2

Definire i seguenti concetti:

? genere;

? stereotipi di genere;

? la femminilità;

? identità di genere;

? ruolo di genere.



Definizioni dei concetti utilizzati nell'allenamento terminologico:

Genere: l'attività di organizzazione del comportamento situazionale alla luce delle idee normative su atteggiamenti e azioni corrispondenti alla categoria del genere.

L'identità di genere è un aspetto dell'autocoscienza che descrive l'esperienza di una persona di se stesso come rappresentante di un determinato genere.

Il ruolo di genere è la divisione del lavoro, dei diritti e delle responsabilità in base al genere.

Le preferenze di genere sono un riflesso dell'identità di genere desiderata.

Gli stereotipi di genere sono idee standardizzate su modelli di comportamento e tratti caratteriali che corrispondono ai concetti di "maschio" e "femmina".

Mascolinità - idee normative sulle proprietà somatiche, mentali e comportamentali caratteristiche degli uomini.

Il genere è una categoria biologica che descrive le caratteristiche anatomiche, ormonali e fisiologiche di uomini e donne.

La sessualità è un istinto o impulso interno radicato biologicamente, l'orientamento sessuale di un individuo (omosessualità, eterosessualità) o identità sessuale.

Identità sociale - quei componenti dell'Io-persona che sono vissuti a livello di consapevolezza dell'appartenenza a qualsiasi gruppo.

Femminilità: idee normative sulle proprietà somatiche, mentali e comportamentali caratteristiche delle donne.
<< Precedente Successivo >>
= Salta al contenuto del libro di testo =

Lezione 8. Identità di genere

  1. Lezione 7. Ricerca sull'identità di genere e gli stereotipi di genere
    Scopo: familiarizzazione con i metodi di ricerca dell'identità di genere e stereotipi di genere della personalità. Materiale: questionari sulla metodologia "Chi sono io?"; forme di interrogatorio della metodologia "I am a woman / man" con un elenco di offerte non finite. Lo studio può essere condotto individualmente e in gruppo e consiste in due compiti, incluso l'uso dei metodi standard "Chi sono" e "Sono una donna / uomo".
  2. Ricerca sull'identità di genere e gli stereotipi di genere della personalità
    Ricerca sull'identità di genere e gli stereotipi di genere
  3. Identità di genere
    L'identità di genere è la struttura di base dell'identità sociale che caratterizza una persona dal punto di vista della sua appartenenza a un gruppo maschile o femminile e, soprattutto, come una persona si definisce (Kon, 1999). Identità di genere - consapevolezza di sé in connessione con le definizioni culturali di mascolinità e femminilità. Nato dall'interazione del Sé e degli altri,
  4. Formazione sull'identità di genere
    La base della formazione sull'identità di genere è un programma di "supporto" psicologico della maturazione adolescenziale o del lavoro psico-correttivo con gli adulti. L'identità di genere svolge un ruolo importante nell'adattamento e nell'autoregolamentazione. Questa è una delle strutture di base dell'autocoscienza. Se l'autocoscienza è disarmonica e incoerente, una persona può soffrire di reazioni di rifiuto emotivo
  5. Lezione 5. Autobiografia di genere come metodo di studio dei meccanismi di socializzazione di genere
    Questa lezione ha principalmente lo scopo di aggiornare l'esperienza dei partecipanti nella fase della socializzazione precoce di genere. Nel processo di questo lavoro, i partecipanti cercheranno di comprendere i modi e i meccanismi per costruire la propria identità di genere. Obiettivi: rifornimento e consolidamento delle conoscenze dei partecipanti su teorie e meccanismi della socializzazione di genere; sviluppo delle capacità di autoriflessione durante l'attualizzazione
  6. Dinamica dell'identità di genere degli studenti universitari
    Il MHWRC sta conducendo uno studio delle caratteristiche di genere dello sviluppo personale degli studenti [57, 58, 60, 61]. Nel quadro del monitoraggio dell'efficacia del lavoro ideologico ed educativo al college, è stato condotto uno studio sulla dinamica di genere dell'identità personale degli studenti, che comprendeva questioni di auto-miglioramento intellettuale e morale, sviluppo professionale, stile di vita sano,
  7. Caratteristiche di genere della componente affettiva dell'identità del ruolo di genere
    In questa sottosezione viene verificata l'ipotesi 2: esistono differenze di genere nella componente affettiva dell'identità del ruolo di genere, manifestata nelle dinamiche dell'età. Il test dell'ipotesi 2 viene effettuato secondo il seguente schema: 1) Utilizzando l'analisi unidirezionale della varianza, viene verificata la significatività delle differenze nella componente affettiva dell'identità del ruolo di genere tra età femminile e maschile.
  8. I principali modelli di genere dell'identità personale
    Nel passaggio dai problemi della biologia ad altri fattori coinvolti nella formazione dell'identità di genere, diventa evidente quante diverse interazioni sono coinvolte in questo processo [3, 24, 47, 50, 62, 63]. Gli individui dovrebbero essere selezionati in base a standard e scenari in conformità con il comportamento che la società definisce "femmina" o "maschio", e allo stesso tempo provare a
  9. Identità di genere
    genere
  10. Fase 2. Compilazione di "blocchi = schemi" dai concetti di base relativi all'argomento "Identità di genere"
    L'obiettivo di questa fase è quello di sviluppare le capacità di analisi e strutturazione delle categorie scientifiche relative a questo argomento. Per completare il compito, gli studenti sono divisi in gruppi di 4-6 persone. Se alla lezione è presente un numero limitato di studenti, la composizione dei gruppi può essere lasciata uguale a quella del primo compito. L'insegnante legge un elenco di termini utilizzati in
  11. Studiare l'identità di genere usando metodi di qualità: focus = gruppo
    Studiare l'identità di genere usando metodi di qualità:
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com