Патологическая анатомия / Педиатрия / Патологическая физиология / Оториноларингология / Организация системы здравоохранения / Онкология / Неврология и нейрохирургия / Наследственные, генные болезни / Кожные и венерические болезни / История медицины / Инфекционные заболевания / Иммунология и аллергология / Гематология / Валеология / Интенсивная терапия, анестезиология и реанимация, первая помощь / Гигиена и санэпидконтроль / Кардиология / Ветеринария / Вирусология / Внутренние болезни / Акушерство и гинекология Parassitologia medica / Anatomia patologica / Pediatria / Fisiologia patologica / Otorinolaringoiatria / Organizzazione di un sistema sanitario / Oncologia / Neurologia e neurochirurgia / Malattie ereditarie, genetiche / Malattie della pelle e della trasmissione sessuale / Storia medica / Malattie infettive / Immunologia e allergologia / Ematologia / Valeologia / Terapia intensiva, anestesiologia e terapia intensiva, pronto soccorso / Igiene e controllo sanitario ed epidemiologico / Cardiologia / Medicina veterinaria / Virologia / Medicina interna / Ostetricia e ginecologia
principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri con licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

3. Le conseguenze delle malattie infiammatorie.

Le malattie infettive a lungo esistenti sono spesso la causa dell'instabilità emotiva di una donna. Portano anche disarmonia nella vita sessuale. Alla fine, tutte le malattie infiammatorie degli organi genitali femminili portano a gravi problemi di salute riproduttiva.



Le conseguenze delle malattie infiammatorie non trattate sono molto diverse ed estese. Ma, in ogni caso, sono negativi e deludenti. Pertanto, la vaginite non trattata aumenta seriamente il rischio di complicanze come aborto spontaneo, parto prematuro, scarico prematuro di liquido amniotico, infezione intrauterina del feto con infezioni che hanno causato infiammazione.



Nel periodo postpartum, lo squilibrio nella microflora vaginale è una buona ragione per lo sviluppo di complicanze: metroendometrite, peritonite e sepsi.
Inoltre, i microrganismi possono essere trasmessi al neonato durante il parto e causare, a loro volta, una vasta gamma di diverse malattie infiammatorie. Inoltre, queste infezioni determineranno negativamente in futuro la formazione della microflora intestinale del neonato, la sua resistenza a vari fattori patogeni.



È impossibile sottovalutare le malattie infiammatorie delle donne. Sono in grado di essere trasmessi in utero e durante il parto. E la sottovalutazione del ruolo delle infezioni diventa più evidente se analizziamo la natura delle malattie dei neonati. L'herpes, la micoplasmosi e la clamidia oggi occupano un posto di primo piano come causa di malattie infettive e infiammatorie nei neonati.
<< Precedente Successivo >>
= Passa al contenuto del libro di testo =

3. Le conseguenze delle malattie infiammatorie.

  1. Malattie infiammatorie
    La genesi infiammatoria dell'aborto è dovuta alle peculiarità della penetrazione dei microrganismi attraverso la placenta fino al feto dal sangue materno. La presenza di microrganismi nella madre può essere asintomatica o accompagnata da segni caratteristici di una malattia infiammatoria. Spesso, l'agente patogeno, passando attraverso la placenta, provoca lo sviluppo di placentite con un certo istopatologico
  2. Malattia infiammatoria intestinale idiopatica
    Il gruppo di lesioni infiammatorie intestinali di origine sconosciuta comprende attualmente due malattie: morbo di Crohn e colite ulcerosa. Queste malattie hanno molto in comune, quindi sono state combinate in un gruppo. Entrambi sono malattie infiammatorie croniche, ricorrenti, di origine sconosciuta. La malattia di Crohn è una malattia granulomatosa che può
  3. Cancro e malattia infiammatoria intestinale
    I pazienti con malattie infiammatorie croniche del colon sono ad aumentato rischio di sviluppare il cancro. Ma il grado di rischio non è stato ancora determinato. Uno studio condotto da scienziati britannici ha riguardato 624 pazienti con malattie infiammatorie intestinali e ha scoperto che solo il 3,5% dei pazienti ha sviluppato carcinoma del colon e del retto, sebbene il numero previsto fosse 7 volte maggiore. La diagnosi
  4. Malattia infiammatoria intestinale idiopatica.
    Malattia infiammatoria cronica idiopatica intestinale - morbo di Crohn e colite ulcerosa. Quest'ultimo nella letteratura in lingua russa è designato come colite ulcerosa. La malattia di Crohn è una malattia infiammatoria che coinvolge tutti gli strati della parete intestinale nel processo ed è caratterizzata da una natura intermittente (segmentale) della lesione di varie parti del tratto gastrointestinale
  5. MALATTIE INFIAMMATORIE DEI SINAS NANOLAIN
    Le malattie infiammatorie dei seni paranasali (sinusite) sono tra le malattie più comuni del tratto respiratorio superiore. Secondo la letteratura, i pazienti con sinusite rappresentano circa 1/3 del numero totale di ospedali ospedalizzati in otorinolaringoiatria (Kozlov M.Ya., 1985; Soldatov IB, 1990; Piskunov GZ et al., 1992; Aref'eva N.A. , 1994). I focolai di infiammazione nei seni paranasali possono essere una fonte
  6. MALATTIE INFIAMMATORIE DI ORGANI GENITALI FEMMINILI
    Il problema dei processi infiammatori dei genitali è sempre stato al centro dell'attenzione degli ostetrico-ginecologi per i seguenti motivi: • in frequenza occupano il primo posto in ginecologia; • le loro conseguenze sono molto diverse e comprendono varie violazioni delle funzioni mestruali e riproduttive (infertilità, aborto spontaneo, gravidanza extrauterina), nonché danni agli organi generali che coinvolgono
  7. Malattie infiammatorie genitali femminili
    Le malattie infiammatorie degli organi genitali femminili (VZPO) occupano il primo posto nella struttura delle malattie ginecologiche. Circa il 40% dei pazienti ginecologici in ospedale ha VZPO. La causa di tutte le malattie infiammatorie dei genitali sono i microbi, che molto spesso entrano nel corpo di una donna attraverso il contatto sessuale. Gli agenti patogeni possono anche diffondersi per via linfatica, ematogena,
  8. Malattie infettive e infiammatorie del sistema urinario
    Il gruppo di malattie infettive e infiammatorie del sistema urinario è il più comune e studiato tra le nefropatie che si verificano nei neonati e nei bambini piccoli. La percentuale di malattie infettive e infiammatorie del sistema urinario rappresenta la maggior parte delle forme nosologiche di nefropatia durante l'infanzia. Difficoltà nel determinare la localizzazione del processo patologico, specialmente nei neonati
  9. Malattie infiammatorie genitali
    Le malattie infiammatorie degli organi genitali femminili sono la patologia ginecologica più comune. Molto spesso diventano la principale causa di infertilità nelle donne. Queste malattie, causate da vari microrganismi, derivano da processi infettivi nell'uretra, nella vulva (organi genitali esterni della donna), nella vagina, nell'utero, nelle tube di Falloppio e nelle ovaie. Come regola generale,
  10. Malattie infiammatorie della cavità nasale
    La considerazione delle malattie infiammatorie della cavità nasale deve essere preceduta da una sintesi di una serie di principi fondamentali contenuti nell'opera capitale di V.I. Voyacheka "Fondamenti di otorinolaringoiatria" (1953), molti dei quali non hanno perso il loro significato al momento. Malattie infiammatorie del naso V.I. Voyachek suggerisce di considerare come una risposta reattiva della mucosa e
  11. Malattie post-partum infiammatorie purulente
    Malattie infettive postpartum - malattie osservate nelle puerpera, direttamente correlate alla gravidanza e al parto e dovute a infezione batterica. Le malattie infettive identificate nel periodo postpartum, ma patogeneticamente non correlate alla gravidanza e al parto (influenza, dissenteria, ecc.), Non sono considerate un gruppo di malattie postpartum. ETIOLOGIA E PATOGENESI
  12. Malattie post-partum infiammatorie purulente
    Malattie infettive postpartum - malattie osservate nelle puerpera, direttamente correlate alla gravidanza e al parto e dovute a infezione batterica. Le malattie infettive identificate nel periodo postpartum, ma patogeneticamente non correlate alla gravidanza e al parto (influenza, dissenteria, ecc.), Non sono considerate un gruppo di malattie postpartum. ETIOLOGIA E PATOGENESI
  13. MALATTIE INFIAMMATORIE ACUTE DEI GENITALI FEMMINILI
    Le malattie infiammatorie dei genitali femminili sono causate da flora piogena (stafilococchi, streptococchi, gonococchi), Escherichia coli, microrganismi anaerobici, virus, clostridi, clamidia, ecc. La struttura anatomica degli organi genitali femminili, funzioni specifiche del corpo femminile, procedure intrauterine diagnostiche e terapeutiche, varie
  14. Malattie infiammatorie del miocardio (miocardite) nei neonati
    DEFINIZIONE La miocardite è una malattia infiammatoria del muscolo cardiaco di un'eziologia infettiva, tossica-infettiva, infettiva-allergica, autoimmune e tossica, caratterizzata da un aumento del cuore (cardiomegalia) e insufficienza cardiaca. Nella letteratura domestica, il termine "cardit" è più spesso usato, il che è argomentato dalle caratteristiche della diffusione del processo infiammatorio nell'infanzia e frequente
  15. Malattie infiammatorie croniche
    Faringite cronica. L'infiammazione della mucosa della faringe è lenta, manifestata da una instabile sensazione di dolore, secchezza e disagio nella faringe e rapida affaticamento della voce. Spesso questo accade quando esposto a fattori domestici e professionali, tra cui alcol, fumo, inquinamento atmosferico da polvere (specialmente cemento), sostanze chimiche caustiche. Negli ultimi anni, l'impatto di
  16. MALATTIE INFIAMMATORIE ACUTE DEI POLMONI (PNEUMONIA)
    La polmonite acuta è un gruppo di caratteristiche acute eziologiche, patogenesi e morfologiche delle malattie infiammatorie infettive acute dei polmoni con una lesione primaria dei dipartimenti respiratori e la presenza di essudato intra-alveolare. Più comunemente causato da batteri, micoplasmi e virus. Secondo le caratteristiche cliniche e morfologiche, si distingue la polmonite croupous (lobare),
  17. Malattie infiammatorie degli organi ENT
    Le malattie infiammatorie più comuni degli organi ENT sono rappresentate dalle seguenti forme nosologiche: punto di ebollizione nasale, otite media acuta, sinusite acuta, paratonsillite, ascesso faringeo, tonsillite laringea, laringite flemmone. Il significato clinico di queste malattie sta nel fatto che possono manifestarsi sia in forma latente che fulminante, accompagnata da gravi complicazioni.
  18. Malattie infiammatorie dell'orecchio medio
    I processi patologici che si verificano in varie parti dell'orecchio medio sono molto diversi. Il polimorfismo della patogenesi dipende dalle caratteristiche dell'anatomia e della fisiologia di questo organo, agente patologico, condizione immunologica, ecc. A seconda della durata della malattia, si distinguono i processi acuti e cronici, in relazione agli stadi dell'infiammazione: forme catarrali, sierose e purulente
  19. Malattie infiammatorie e necrotiche
    Mastite acuta e ascesso. Nelle prime settimane di alimentazione di un bambino, si verificano spesso crepe nel capezzolo del seno, che diventano la porta d'ingresso per le infezioni che ascendono lungo i dotti e colpiscono le ghiandole mammarie. Inoltre, l'eczema o altre malattie dermatologiche (vedere il capitolo 25) che colpiscono la pelle del torace possono fungere da porta d'ingresso per l'infezione. Microbico più comune
  20. LV Akker, G.V. Nemtseva. Malattie infiammatorie di Ginetalia, 2009
    Il manuale di formazione riflette i problemi di etiopatogenesi, la distribuzione di processi infiammatori specifici e non specifici. Viene fornita una descrizione della normale microflora, le domande sulla diagnosi e sul trattamento di varie forme di processi infiammatori si riflettono in dettaglio, vengono presentati i moderni trattamenti e schemi di riabilitazione. Consigliato a studenti, stagisti, professionisti clinici e
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com