Патологическая анатомия / Педиатрия / Патологическая физиология / Оториноларингология / Организация системы здравоохранения / Онкология / Неврология и нейрохирургия / Наследственные, генные болезни / Кожные и венерические болезни / История медицины / Инфекционные заболевания / Иммунология и аллергология / Гематология / Валеология / Интенсивная терапия, анестезиология и реанимация, первая помощь / Гигиена и санэпидконтроль / Кардиология / Ветеринария / Вирусология / Внутренние болезни / Акушерство и гинекология Parassitologia medica / Anatomia patologica / Pediatria / Fisiologia patologica / Otorinolaringoiatria / Organizzazione di un sistema sanitario / Oncologia / Neurologia e neurochirurgia / Malattie ereditarie, genetiche / Malattie della pelle e della trasmissione sessuale / Storia medica / Malattie infettive / Immunologia e allergologia / Ematologia / Valeologia / Terapia intensiva, anestesiologia e terapia intensiva, pronto soccorso / Igiene e controllo sanitario ed epidemiologico / Cardiologia / Medicina veterinaria / Virologia / Medicina interna / Ostetricia e ginecologia
principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri con licenza di medicina
Successivo >>

MALATTIE INFIAMMATORIE ACUTE DEI GENITALI FEMMINILI

Le malattie infiammatorie dei genitali femminili sono causate da flora piogena (stafilococchi, streptococchi, gonococchi), Escherichia coli, microrganismi anaerobici, virus, clostridi, clamidia, ecc.

La struttura anatomica degli organi genitali femminili, le funzioni specifiche del corpo femminile, le procedure diagnostiche e terapeutiche intrauterine utilizzate per varie malattie dei genitali, facilitano la penetrazione dei microrganismi nel tratto genitale delle donne e il loro successivo sviluppo. Lo stato di salute di una donna e i meccanismi protettivi del suo corpo svolgono un ruolo importante nello sviluppo della malattia. Alcuni veleni industriali e sostanze inquinanti dell'aria, tabacco, carbone, gesso e altre polveri provenienti da locali industriali, a causa della loro esposizione a lungo termine, contribuiscono alla comparsa e allo sviluppo di malattie infiammatorie dei genitali.

La patogenesi e il quadro patoanatomico del processo infiammatorio acuto sono ben noti. Crucial è l'agente infettivo. In risposta al suo effetto irritante, i meccanismi di difesa del microrganismo si mobilitano rapidamente come un riflesso complesso e incondizionato. L'insorgenza infettiva viene soppressa, il processo patologico è limitato a una caratteristica barriera tissutale e l'infiammazione viene eliminata. Se ciò non accade, può verificarsi la morte di parte dei tessuti (organo). Pertanto, è così importante fare una diagnosi tempestiva, valutare la gravità del processo, la probabilità della sua diffusione, la prognosi per l'organo e il paziente colpiti, fornire assistenza di emergenza nella giusta quantità e prevenire possibili gravi complicazioni locali e generali.

Con lo sviluppo dell'infiammazione nel focus patologico, il metabolismo dei tessuti viene interrotto, si verifica l'acidosi dei tessuti, il rapporto normale degli elettroliti viene disturbato, la pressione osmotica diminuisce e la dispersione dei colloidi aumenta e la capacità di trattenere l'acqua aumenta bruscamente. All'inizio della malattia, c'è uno spasmo a breve termine dei vasi, seguito dalla loro espansione, flusso sanguigno, iperemia locale e febbre al centro dell'infezione. In futuro, si osserva la paralisi vascolare, vengono create le condizioni per la trombosi e l'edema, per l'essudazione (gli elementi formati del sangue passano nel tessuto). Il quadro patoanatomico è caratterizzato da tre segni: danno tissutale - alterazione, disturbi vascolari e moltiplicazione di elementi cellulari - proliferazione.

Nella fase cronica della malattia, l'agente patogeno microbico non è significativo. L'esacerbazione spesso non è associata all'infezione. La patogenesi delle malattie infiammatorie croniche degli organi genitali femminili (in particolare la malattia più comune - salpingo-ooforite) ha una serie di caratteristiche. L'attenzione, presente in un processo infiammatorio cronico, funge da fonte di prolungata irritazione dei sistemi nervoso, endocrino e di altri corpi. Ci sono segni di una loro violazione. Le manifestazioni sono generalmente multiple e spesso prevalgono sui sintomi locali. Il sistema nervoso autonomo è particolarmente colpito.

L'impatto sul sistema nervoso può essere effettuato in modo riflesso e umorale in connessione con l'ingresso di proteine ​​denaturate, tossine e una serie di altre sostanze dal fuoco dell'infiammazione nel sangue. Vi è una violazione dell'afflusso di sangue associato alla sclerosi e al restringimento del lume dei vasi delle ovaie e delle tube di Falloppio con parziale cancellazione del sangue e dei vasi linfatici. Di grande importanza sono i processi di fibrosi e adesione della cicatrice che violano le corrette relazioni anatomiche e funzionali, nonché i processi distrofici nelle cellule nervose dei plessi solari, ipogastrici e aortici, che stanno ascendendo in natura. I cambiamenti che si sono verificati nei plessi nervosi della cavità addominale, nella regione diencefalica, nelle parti subcorticali e in altre parti del sistema nervoso centrale (SNC) causano cambiamenti nelle formazioni vegetative periferiche più distanti, che diventano centri secondari indipendenti di impulso patologico.

Un ruolo significativo nella diffusione del processo infiammatorio appartiene alla sensibilizzazione del corpo. Vari preparati farmacologici utilizzati a lungo a scopi terapeutici, nonché prodotti di decomposizione e metabolismo alterato nel fuoco dell'infiammazione, possono essere antigeni. Le malattie infiammatorie a lungo esistenti degli organi genitali femminili causano disfunzione mestruale, disfunzione sessuale, disfunzione del sistema urinario e dell'intestino, fungono da sfondo per lo sviluppo di processi blastomatosi. Una serie di malattie infiammatorie (specialmente con processo suppurativo) richiedono cure di emergenza per prevenire possibili gravi complicazioni.

La bartolinite acuta è un'infiammazione della grande ghiandola del vestibolo. Si notano gonfiore ovoidale al margine del terzo medio e inferiore delle grandi labbra, iperemia, cianosi. La sporgenza delle grandi labbra si estende alle piccole labbra e chiude l'ingresso della vagina. I pazienti lamentano dolori acuti, peggio ancora quando si cammina. La temperatura corporea sale a 38-39 ° C. In assenza di fluttuazioni, il trattamento è conservativo, con un ascesso - sollecito. Gli anestetici a breve durata d'azione vengono utilizzati per alleviare il dolore.

L'endometrite acuta è un'infiammazione della mucosa uterina. Più spesso il processo cattura lo strato muscolare (metroendometrite). La metroendometrite è particolarmente difficile dopo interventi intrauterini criminali per interrompere la gravidanza. Una pronuncia generale reazione del corpo al processo infiammatorio è caratteristica: alta temperatura corporea, brividi, debolezza, sudorazione, tachicardia, intossicazione del corpo. I pazienti lamentano dolore addominale, secrezione dal tratto genitale - putrefattivo, con un odore ichoroso. Con un esame bimanuale, viene palpato un utero allargato e doloroso; le malattie infiammatorie di altra localizzazione sono assenti.

I tipici cambiamenti nel sangue periferico (leucocitosi, spostamento della formula dei leucociti a sinistra, aumento della VES, anemia, granularità tossica dei neutrofili) consentono di diagnosticare la metroendometrite. Con la metroendometrite, c'è sempre il pericolo di diffondere l'infezione all'esterno dell'utero e coinvolgere le appendici dell'utero, del peritoneo, della fibra perinatale, nonché di generalizzare l'infezione con lo sviluppo di shock tossico batterico. Con questa complicazione, è sempre necessario prescrivere una terapia conservativa intensiva. In caso di complicanza della malattia con tumori purulenti purulenti purulenti delle appendici uterine, acuta

è indicata insufficienza renale o epatica, generalizzazione dell'infezione, trattamento chirurgico urgente - isterectomia con tube di Falloppio.

La prognosi dipende dalla gravità della malattia, diagnosi tempestiva e terapia sufficiente nei periodi pre e post-operatorio.

Salpingooforite (annessite) - infiammazione delle appendici uterine (vedi "Formazioni tubo-ovariche purulente").

La parametrite è un'infiammazione secondaria della fibra perinatale (parametrite anteriore, posteriore e laterale). La via di infezione più probabile è linfogena. Un sintomo precoce è il dolore. Differiscono nella costanza e aumentano gradualmente con l'irradiazione al sacro e alle gambe.
A causa del forte dolore, la minzione e la defecazione sono difficili. I pazienti lamentano mal di testa, affaticamento generale, febbre fino a 39 ° C, polso rapido. Le condizioni dei pazienti peggiorano nettamente con la fusione purulenta della fibra parametrica (fino al 10%). La parametrite è confermata dal sintomo della coincidenza del bordo di percussione di opacità e palpazione, l'impossibilità di palpazione dei legamenti sacro-uterini, la densità dell'infiltrato che passa alla parete pelvica, l'immobilità della parete vaginale. La fusione purulenta deve essere presa in considerazione quando le condizioni del paziente peggiorano, un ulteriore aumento della temperatura corporea, la determinazione delle aree di rammollimento dell'infiltrato durante un esame rettale vaginale.

In tutti i casi è necessaria una terapia conservativa urgente e con la fusione purulenta dell'infiltrato, il trattamento chirurgico è indicato nella quantità di colpotomia posteriore e drenaggio dell'ascesso (se possibile, rimozione della principale fonte di parametrite).

La pelvioperitonite è un'infiammazione del peritoneo pelvico (gonorrea o natura non specifica). I pazienti riportano un forte dolore addominale, a volte ritenzione di feci. Sintomo Shchetkina positivo. Quando si esamina l'addome superiore, il dolore e la tensione sono assenti. La temperatura corporea è elevata, ma le condizioni generali del paziente rimangono spesso soddisfacenti. Quando si esaminano gli organi genitali interni, i confini del tumore sono sfocati a causa della tensione della parete addominale. In presenza di un ascesso nello spazio uterino, l'arco posteriore, a seconda della quantità di pus, si appiattisce o addirittura si gonfia, viene determinata la fluttuazione. La mucosa della vagina sotto l'ascesso è mobile, l'ascesso non si estende alle ossa pelviche.

Le cure di emergenza per la pelvioperitonite sono un trattamento conservativo completo. A volte eseguono colpotomia posteriore e drenaggio della cavità addominale come misura terapeutica temporanea.

Peritonite acuta La peritonite ginecologica è di solito chiamata quelli che si sviluppano a causa di malattie degli organi genitali femminili (perforazione dei tumori purulenti delle appendici uterine, metroendometrite, perforazione dell'utero, ecc.). Le condizioni gravi del paziente sono caratteristiche: temperatura corporea elevata, tachicardia, alterazioni del sangue periferico, forte dolore addominale, gonfiore e tensione della parete addominale, vomito, pronunciato sintomo di Shchetkin in tutto l'addome, atonia intestinale, flatulenza.

Come emergenza, è indicato un trattamento chirurgico urgente: ghiottoneria, rimozione del fuoco dell'infezione, debridement e drenaggio della cavità addominale (vedere "Formazioni tubo-ovariche purulente").

Doctor Tactics

1. La diagnosi. La diagnosi di malattie infiammatorie acute dei genitali femminili che richiedono cure di emergenza dovrebbe includere:

- tempestiva diagnosi topica della malattia;

- valutazione della gravità del processo patologico, grado di danno all'organo e ai tessuti circostanti;

- identificazione di criteri prognostici (clinici e di laboratorio) per un particolare paziente;

- elaborazione di un piano per l'esame e il trattamento del paziente in ordine di emergenza.

2. La sequenza di misure terapeutiche. L'infezione da agenti patogeni è il principio principale della terapia antibiotica.

Antibiotici. La terapia antibiotica dovrebbe essere multicomponente, tenendo conto dell'impatto sulla probabile flora (gram-positiva e gram-negativa, aerobica e anaerobica). Fornire la necessità dell'uso di antibiotici ad ampio spettro, scegliere la combinazione e la via di somministrazione più razionali ed efficaci (incluso il parenterale).

Attualmente, il più attivo in azione è la combinazione di cefalosporine, penemini con aminoglicosidi e metragile, nonché penicilline semisintetiche e loro combinazioni.

Preparazioni di sulfanilamide. Hanno un effetto batteriostatico, antipiretico, antiallergico e antitossico. Nei casi più gravi, usato in combinazione con antibiotici. I polisulfanilamidi e i sulfamidici a lunga durata d'azione hanno la tossicità più debole e una buona tolleranza: sulfonomethoxin, sulfadimethoxin, sulfalene, biseptol.

I farmaci al nitrofurano (furagina, furazolidone, furadonina, furazolina, ecc.) Sono vicini agli antibiotici ad ampio spettro. Sono a bassa tossicità, raramente causano disbiosi e candidosi. Hanno una pronunciata proprietà sinergica in combinazione con antibiotici, hanno un effetto battericida, migliorano la fagocitosi.

I derivati ​​del metronidazolo (flagile, clion, nidazolo, vaginile) sono particolarmente efficaci per le infezioni anaerobiche e i ceppi resistenti di stafilococchi (possibilmente per via endovenosa).

3. Correzione dei disturbi emodinamici. Si basa sulla terapia di infusione multicomponente finalizzata all'eliminazione dell'ipovolemia, disturbi dell'attività cardiovascolare, disturbi dell'emodinamica periferica e del metabolismo transcapillare, sotto il controllo della pressione venosa centrale (CVP), del volume di sangue circolante (BCC), della produzione oraria di urina. Nelle malattie gravi, il trattamento deve iniziare con la somministrazione endovenosa di una soluzione di Ringer-Locke, glucosio (2,5%, 5% o 10%) con l'aggiunta di insulina (basata su 1 unità per 4 g di glucosio), albumina, poliglucina, reopoliglukin, 5-10 % di soluzione di cloruro di calcio. Si consiglia di introdurre glicosidi cardiaci (digossina, isolanide) e dopo la stabilizzazione della pressione sanguigna - una soluzione di aminofillina. Curantyl (persantine, dipyridamole) viene somministrato per proteggere il miocardio dall'ipossia. In alcuni casi, sono indicati i farmaci con azione bloccante? -Adrenergica, i farmaci per la neuroleptoanalgesia (droperidolo, fentanil).

Insieme alla terapia, si ottiene anche un effetto disintossicante, che è potenziato dall'uso di emodesi, polidesi, reopoliglicinina, soluzioni saline e proteiche, antiossidanti (unitiolo con acido ascorbico, vitamina E).

4. Terapia desensibilizzante. Include la nomina di difenidramina, diprazina, suprastin.

5. Terapia rafforzante e immunostimolante generale. Non vi è alcun dubbio sulla necessità di un'adeguata alimentazione e cura del paziente. Con un'esacerbazione del processo cronico, è necessaria una terapia immunostimolante. L'immunizzazione passiva viene effettuata utilizzando plasma antistaphylococcal iperimmune, immunoglobulina antistaphylococcal e batteriofago. L'immunoterapia passiva dovrebbe essere supportata dalla stimolazione dei processi di attivazione del sistema dei linfociti T (tossoide stafilococcico, decaris). La reattività aspecifica del corpo è potenziata da pirogeni, prodigiosan. Cambia direzionalmente le risposte immunitarie del corpo usando l'ossigenazione iperbarica (HBO), l'irradiazione ultravioletta (UV) del sangue, l'irradiazione laser del sangue (vedi "Formazioni tubo-ovariche purulente").

6. Trattamento sintomatico. Vengono utilizzati i seguenti farmaci: analgesici non narcotici (aspirina, antipirina, amidopirina, analgin, butadion), sedativi (valeriana, tintura di motherwort), tranquillanti (trioxazina, ecc.), Stimolanti (tintura di citronella, preparazioni di ginseng, pantocrina, eleutherococcus).
Successivo >>
= Passa al contenuto del libro di testo =

MALATTIE INFIAMMATORIE ACUTE DEI GENITALI FEMMINILI

  1. Malattie infiammatorie dei genitali nelle ragazze
    Malattie genitali infiammatorie in
  2. Malattie infiammatorie purulente delle parti inferiori dei genitali
    Malattie purulente-infiammatorie delle parti inferiori
  3. Malattie infiammatorie purulente dei genitali superiori
    Malattie infiammatorie purulente delle sezioni superiori
  4. FARMACI ANTIBATTERICI MODERNI NEL TRATTAMENTO DELLE MALATTIE INFIAMMATORIE DEI GENITALI
    Sostanze antibatteriche e luogo di applicazione {foto6} Penicilline Le penicilline sono un gruppo di farmaci ben tollerati. Hanno un effetto battericida sui batteri, dovuto all'inibizione della sintesi della parete cellulare. Inizialmente, lo spettro antibatterico ristretto di penicilline è stato ampliato modificando la struttura delle catene laterali. Tuttavia, la disponibilità di
  5. Malattie infiammatorie genitali femminili
    Le malattie infiammatorie degli organi genitali femminili (VZPO) occupano il primo posto nella struttura delle malattie ginecologiche. Circa il 40% dei pazienti ginecologici in ospedale ha VZPO. La causa di tutte le malattie infiammatorie dei genitali sono i microbi, che molto spesso entrano nel corpo di una donna attraverso il contatto sessuale. Gli agenti patogeni possono anche diffondersi per via linfatica, ematogena,
  6. MALATTIE INFIAMMATORIE DI ORGANI GENITALI FEMMINILI
    Il problema dei processi infiammatori dei genitali è sempre stato al centro dell'attenzione degli ostetrico-ginecologi per i seguenti motivi: • in frequenza occupano il primo posto in ginecologia; • le loro conseguenze sono molto diverse e comprendono varie violazioni delle funzioni mestruali e riproduttive (infertilità, aborto spontaneo, gravidanza extrauterina), nonché danni agli organi generali che coinvolgono
  7. MALATTIE INFIAMMATORIE ACUTE DEI POLMONI (PNEUMONIA)
    La polmonite acuta è un gruppo di caratteristiche eziologiche acute, patogenesi e morfologiche delle malattie infiammatorie infettive acute dei polmoni con una lesione primaria dei dipartimenti respiratori e la presenza di essudato intra-alveolare. Più comunemente causato da batteri, micoplasmi e virus. Secondo le caratteristiche cliniche e morfologiche, si distingue la polmonite croupous (lobare),
  8. 2. Informazioni generali sulle malattie infiammatorie del sistema riproduttivo femminile.
    Il danno infettivo, a seconda della localizzazione, provoca infiammazione: • della vagina (colpite); • genitali esterni (vulvite); • grande ghiandola del vestibolo (bartolinite); • cervice (cervicite); • rivestimento interno del canale cervicale (endocervicite); • il rivestimento interno dell'utero (endometrite); • tube di Falloppio (salpingite); • ovaie (ooforite);
  9. Malattie polmonari infiammatorie acute (polmonite)
    Tra la polmonite acuta, ci sono croupous (lobare), che hanno la natura di una malattia indipendente, e la broncopolmonite focale come manifestazione o complicazione di un'altra malattia. La polmonite cronica è una malattia infettiva acuta e allergica in cui l'infiammazione fibrinosa colpisce il lobo polmonare (polmonite lobare o lobare) e la sua pleura (pleuropolmonite). Morfologicamente durante
  10. MALATTIE INFIAMMATORIE ACUTE DELLA GOLA
    MALATTIE INFIAMMATORIE ACUTE
  11. MALATTIE INFIAMMATORIE DEL DIPARTIMENTO SUPERIORE DI ORGANI GENITALI FEMMINILI.
    Salpingo-ooforite acuta (al primo posto in frequenza). Il processo infettivo passa all'ovaio durante l'ovulazione, quando dopo il rilascio dell'uovo viene esposta la superficie della ferita, cioè il cancello d'ingresso dell'infezione. Clinica: dolori di varia natura e gravità dell'addome inferiore, il processo è generalmente bilaterale. Sintomi di intossicazione (febbre, brividi, debolezza, malessere, ecc.).
  12. MALATTIE INFIAMMATORIE DEL DIPARTIMENTO SUPERIORE DI ORGANI GENITALI FEMMINILI.
    Salpingo-ooforite acuta (al primo posto in frequenza). Il processo infettivo passa all'ovaio durante l'ovulazione, quando dopo il rilascio dell'uovo viene esposta la superficie della ferita, cioè il cancello d'ingresso dell'infezione. Clinica: dolori di varia natura e gravità dell'addome inferiore, il processo è generalmente bilaterale. Sintomi di intossicazione (febbre, brividi, debolezza, malessere, ecc.).
  13. MALATTIE INFIAMMATORIE DEL DIPARTIMENTO INFERIORE DEGLI ORGANI GENITALI FEMMINILI
    Infezione da clamidia: fino al 60-70% dei pazienti con VZNE è infetto da clamidia. Viene trasmesso solo sessualmente. Ha molto a che fare con i gonococchi. Chlamydia - Gr (-) batteri intracellulari tropici dell'epitelio cilindrico (canale cervicale, tube di Falloppio, dotti della ghiandola bartolinina, uretra e passaggi parauretri). Il periodo di incubazione è di 20-30 giorni. Non esiste una clinica luminosa, inizialmente c'è una tendenza a
  14. MALATTIE INFIAMMATORIE DEL DIPARTIMENTO INFERIORE DEGLI ORGANI GENITALI FEMMINILI
    Infezione da clamidia: fino al 60-70% dei pazienti con VZNE è infetto da clamidia. Viene trasmesso solo sessualmente. Ha molto a che fare con i gonococchi. Chlamydia - Gr (-) batteri intracellulari tropici dell'epitelio cilindrico (canale cervicale, tube di Falloppio, dotti della ghiandola bartolinina, uretra e passaggi parauretri). Il periodo di incubazione è di 20-30 giorni. Non esiste una clinica luminosa, inizialmente c'è una tendenza a
  15. Malattie infiammatorie degli organi genitali femminili (infezioni virali, colpite candidale)
    Infezioni virali. Il virus dell'herpes del secondo sierotipo e il papillomavirus umano causano infiammazione della cervice. L'infezione da citomegalovirus procede sotto forma di trasporto, ma ha un effetto dannoso sul feto, causando, oltre agli aborti, la malformazione del feto. Tutte le infezioni virali sono latenti, difficili da trattare, inclini a ricadute ed esacerbazioni. Con infezione erpetica durante
  16. Malattie infiammatorie degli organi genitali femminili (vaginosi batterica, infezione da clamidia)
    I fattori che contribuiscono alla diffusione dell'infezione sono gli interventi intrauterini: aborto, curettage diagnostico, pingografia isterosale, sondaggio della cavità uterina, posizionamento e rimozione di un contraccettivo intrauterino. Vaginosi batterica Questa malattia è causata da una violazione della biocenosi della normale microflora della vagina. La principale lamentela di una donna è quella di aumentare l'allocazione
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com