Патологическая анатомия / Педиатрия / Патологическая физиология / Оториноларингология / Организация системы здравоохранения / Онкология / Неврология и нейрохирургия / Наследственные, генные болезни / Кожные и венерические болезни / История медицины / Инфекционные заболевания / Иммунология и аллергология / Гематология / Валеология / Интенсивная терапия, анестезиология и реанимация, первая помощь / Гигиена и санэпидконтроль / Кардиология / Ветеринария / Вирусология / Внутренние болезни / Акушерство и гинекология Parassitologia medica / Anatomia patologica / Pediatria / Fisiologia patologica / Otorinolaringoiatria / Organizzazione di un sistema sanitario / Oncologia / Neurologia e neurochirurgia / Malattie ereditarie, genetiche / Malattie della pelle e della trasmissione sessuale / Storia medica / Malattie infettive / Immunologia e allergologia / Ematologia / Valeologia / Terapia intensiva, anestesiologia e terapia intensiva, pronto soccorso / Igiene e controllo sanitario ed epidemiologico / Cardiologia / Medicina veterinaria / Virologia / Medicina interna / Ostetricia e ginecologia
principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri con licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

Infezioni virali. la malattia di rickettsiosi



Le malattie infettive sono malattie causate da agenti infettivi. Per eziologia, tutte le malattie infettive sono divise in:

1) virale; 2) rickettsioses; 3) batterico; 4) fungino; 5) protozoario; 6) parassita.

Le infezioni virali in frequenza occupano uno dei primi posti nella patologia umana. Il virus è un parassita intracellulare, che porta allo sviluppo di cambiamenti distrofici e necrotici.

L'influenza è una malattia infettiva acuta causata da un gruppo di virus RNA correlati di tipo A, B, C. Insieme alla parainfluenza, adenovirus e infezione sinciziale respiratoria, forma un gruppo di infezioni virali respiratorie acute (ARVI). L'infezione si diffonde attraverso goccioline trasportate dall'aria. Esistono forme lievi (ambulatoriali), moderate e gravi di influenza. La forma morfologicamente delicata è caratterizzata dallo sviluppo della rinolaryngotracheobronchitis catarrale. Con influenza moderata, si verificano tracheobronchite catarrale-emorragica e polmonite focale sierosa-emorragica. Nell'influenza grave si sviluppano tracheobronchite emorragica o necrotica fibrinosa e polmonite emorragica. Nell'influenza complicata si verificano ascesso, polmonite, ascesso polmonare, bronchiectasie; possono verificarsi meningite da influenza ed encefalite.

La poliomielite è una malattia infettiva acuta causata da un virus RNA di enterovirus. La fissazione e la riproduzione del virus si verificano nelle tonsille faringee e nell'apparato linfatico intestinale. Quindi il virus entra nei linfonodi e nel sangue regionali, il che porta a viremia, danni al midollo spinale e ai motoneuroni delle corna anteriori.

Morfologicamente nella fase preparatoria, si notano pletora ed edema cerebrale. Nella fase paralitica compaiono focolai di rammollimento della materia grigia e una reazione infiammatoria attorno ai neuroni morti. Nella fase di recupero, si formano cisti e cicatrici gliali nella sostanza cerebrale e si sviluppa l'atrofia nevrotica dei muscoli scheletrici e respiratori.

Il morbillo è una malattia virale acuta altamente contagiosa dell'infanzia, caratterizzata da catarro delle mucose del tratto respiratorio superiore, congiuntiva e rash cutaneo-papulare della pelle. Chiamato da un virus RNA dal gruppo mixovirus. Trasmesso da goccioline trasportate dall'aria. La conseguenza della viremia e della generalizzazione dell'infezione è l'enanthema e l'esanthema.

Tra le complicanze del morbillo, il posto principale è occupato da lesioni dei bronchi e dei polmoni con sviluppo di panbronchite, polmonite peribronchiale, pneumosclerosi.

La rabbia è una malattia infettiva acuta del gruppo di zoonosi causata da virus della famiglia dei rhabdovirus. Dal sito del morso, il virus passa perineuralmente nel cervello. La riproduzione del virus nei neurociti provoca il loro danno, i corpi di Babesh-Negri compaiono nelle cellule. Accumulazioni di elementi gliali e linfoidi (noduli di rabbia) sorgono perivascolarmente e attorno ai neuroni morti, il che suggerisce l'encefalite.

Le rickettsiosi sono un grande gruppo di malattie causate dalla rickettsia.
Il principale rappresentante della rickettsiosi è il tifo epidemico, in cui la rickettsia parassita nell'endotelio vascolare della microvascolatura, causando vasculite generalizzata. Si distinguono le seguenti forme di vasculite tifoide: 1) endovasculite verrucosa; 2) trombovasculite proliferativa-distruttiva; 3) proliferativo; 4) necrotico. Le forme proliferative e necrotiche di vasculite causano il tifo granuloma Popov - Davydovsky. La vasculite e i granulomi si trovano più spesso nel cervello (oblungo) e nella pelle - la base dell'esantema tifoide.

scivoli

1. Polmonite ascessiva con influenza.

Designazioni: 1) essudato emorragico sieroso negli alveoli; 2) focolai estesi di formazione di ascessi; 3) essudato purulento nel lume dei bronchi; 4) pletora ed edema della parete bronchiale.

2. Stasi nei vasi cerebrali nell'influenza (okr. GE).

Designazioni: 1) stasi nei capillari del cervello; 2) edema perivascolare e pericellulare; 3) cellule gliali.

3. Polmonite a cellule giganti del morbillo (env. GE).

Designazioni: 1) essudato fibroso sieroso negli alveoli; 2) edema e pletora di tessuto intermedio; 3) cellule giganti multinucleate nel tessuto interalveolare.

4. Polmonite emorragica con influenza (env. GE).

Designazioni: 1) essudato emorragico purulento nel lume del bronco; 2) desquamazione dell'epitelio bronchiale; 3) edema e pletora della parete bronchiale; 4) essudato emorragico e sieroso-emorragico abbondante nella cavità degli alveoli.

Preparazioni a macroistruzione

1. Bronchiectasie e pneumosclerosi,

2. Eruzione cutanea con febbre tifoide (manichino).

3. Guance Nome (manichino).

Argomenti delle domande di prova

1. Informazioni generali sulle malattie infettive. Classificazione delle malattie infettive.

2. Influenza. Eziologia, patogenesi, morfologia, complicanze, risultati.

3. Vaiolo. Etiopatogenesi, caratteristiche morfologiche delle forme di vaiolo, complicanze, esiti.

4. Morbillo. Etiopatogenesi, morfologia, complicanze, esiti.

5. Rabbia. Eziologia, patogenesi, caratteristiche morfologiche, complicanze, esiti.

6. Tifo. Etiopatogenesi, morfologia della vasculite tifoide, complicanze, esiti.

Compito situazionale

Durante il periodo dell'epidemia di influenza, il paziente è stato ricoverato in clinica con lamentele di brividi, aumento della t fino a 40 ° C, mal di testa, tosse, mancanza di respiro grave. Il respiro sibilante bagnato è stato rilevato nei polmoni. Nonostante il trattamento, dopo 3 giorni si è verificato un decesso per insufficienza cardiopolmonare.

1. Qual è la causa della morte del paziente?

2. A quale forma di malattia dovrei pensare?

<< Precedente Successivo >>
= Passa al contenuto del libro di testo =

Infezioni virali. la malattia di rickettsiosi

  1. Infezioni da Rickettsiosi, Micoplasma e Clamidia
    Rickettsiosi, micoplasma e clamidia
  2. Infezioni virali e infezioni di presunta eziologia virale
    Infezioni virali e sospette infezioni virali
  3. Infezioni batteriche e virali nell'aria: influenza, parainfluenza, infezione da adenovirus, infezione respiratoria sinciziale. Broncopolmonite batterica, polmonite lobare.
    1. Supplemento: l'atelettasia dei polmoni è _______________________. 2. La forma clinica e morfologica della polmonite batterica è determinata da 1. il tipo di infiammazione 3. l'agente eziologico 2. l'area interessata 4. la risposta del corpo 3. In caso di polmonite croupous la consistenza del lobo interessato 1. denso 2. flaccido 3. non modificato 4. La capacità del virus di infettare selettivamente cellule e tessuti
  4. Infezione virale delle cellule
    L'infezione virale di una cellula è un complesso di processi derivanti dall'interazione di una cellula con un genoma virale. Il virione extracellulare è inerte e questa inerzia persiste fino a quando il genoma virale inizia a funzionare intracellulare come unità genetica indipendente. Il segno cardinale alla base della classificazione di seguito è
  5. Infezioni virali
    Queste infezioni sono le malattie infettive più comuni. In termini di gravità, vanno da lievi disturbi a forme gravi con polmonite, potenzialmente letali e molto spesso riscontrate in individui indeboliti o pazienti con immunità soppressa. Le infezioni virali danneggiano l'epitelio bronchiale, contribuiscono all'ostruzione delle vie aeree e possono essere accompagnate da superinfezione causata da
  6. Infezioni virali
    Il virus dell'herpes del secondo sierotipo e il papillomavirus umano causano infiammazione della cervice. L'infezione da citomegalovirus, di regola, procede sotto forma di trasporto, ma ha un effetto dannoso sul feto, causando, oltre agli aborti, la malformazione del feto. Tutte le infezioni virali sono latenti, difficili da trattare, inclini a ricadute ed esacerbazioni. Con infezione erpetica durante
  7. Infezioni virali
    Infezione virale - una malattia causata da un agente infettivo di natura virale. Tra l'enorme varietà di infezioni virali, prevalgono le malattie in cui è interessato il tratto respiratorio. I virus che più comunemente colpiscono il tratto respiratorio includono virus influenzali e parainfluenzali, adenovirus, rinovirus, coronavirus, virus dell'herpes simplex, enterovirus. Queste infezioni includono
  8. INFEZIONI VIRAL AIR-DROP
    Una delle malattie respiratorie più comuni sono le infezioni virali nell'aria, che di solito si verificano in modo acuto e talvolta diventano epidemie. La fonte di infezione sono le persone infette. Per queste malattie, così come per altre infezioni, è caratteristica una combinazione di cambiamenti locali e generali. I più comuni sono influenza, parainfluenza,
  9. RISPOSTA IMMUNITARIA PER LE INFEZIONI VIRALI
    La relazione tra immunità e infezione determina lo sviluppo di così tante malattie. La forza e la "razionalità" dell'infezione si manifestano pienamente nell'esempio dell'opposizione dinamica dei sistemi viventi: infezione virale e immunità. Se il virus si "nasconde" nelle cellule del corpo umano e blocca la loro apoptosi, il sistema immunitario può trovare una tale infezione e liberarne il corpo
  10. Infezioni virali
    Le persone con lesioni virali acute del sistema nervoso centrale, di regola, soffrono di meningite asettica ed encefalite virale. Nella maggior parte dei casi, i virus entrano nel sistema nervoso attraverso la via ematogena. Inizialmente, si sviluppa viremia, spesso dopo la moltiplicazione primaria dell'agente patogeno nel tessuto linfoide. Solo i singoli virus, come la rabbia, entrano nel sistema nervoso centrale.
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com