Патологическая анатомия / Педиатрия / Патологическая физиология / Оториноларингология / Организация системы здравоохранения / Онкология / Неврология и нейрохирургия / Наследственные, генные болезни / Кожные и венерические болезни / История медицины / Инфекционные заболевания / Иммунология и аллергология / Гематология / Валеология / Интенсивная терапия, анестезиология и реанимация, первая помощь / Гигиена и санэпидконтроль / Кардиология / Ветеринария / Вирусология / Внутренние болезни / Акушерство и гинекология Parassitologia medica / Anatomia patologica / Pediatria / Fisiologia patologica / Otorinolaringoiatria / Organizzazione di un sistema sanitario / Oncologia / Neurologia e neurochirurgia / Malattie ereditarie, genetiche / Malattie della pelle e della trasmissione sessuale / Storia medica / Malattie infettive / Immunologia e allergologia / Ematologia / Valeologia / Terapia intensiva, anestesiologia e terapia intensiva, pronto soccorso / Igiene e controllo sanitario ed epidemiologico / Cardiologia / Medicina veterinaria / Virologia / Medicina interna / Ostetricia e ginecologia
principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri su licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

Nefropatia uratica

La nefropatia urata (acuta e cronica) è una malattia che si sviluppa a causa della deposizione di cristalli di sali di acido urico nei lumi dei tubuli o nell'interstizio. La nefropatia da urato di solito si manifesta clinicamente in due forme: insufficienza renale acuta o malattia interstiziale cronica.

Qualsiasi condizione associata ad un aumento del livello di acido urico nel sangue può portare alla nefropatia da urato.

La gotta primaria, in cui le basi biochimiche dell'iperuricemia non sono ben comprese, è associata a difetti del sistema enzimatico per la sintesi dell'acido urico.

La gotta secondaria si sviluppa con un aumento della disgregazione cellulare (alcolismo, malattie del sangue, emolisi cronica o chemioterapia antitumorale, nonché in caso di intossicazione cronica da piombo, mentre la secrezione di acido urico nei tubuli prossimali è compromessa). Inoltre, può essere associato all'azione di diuretici, alcol, piccole dosi di aspirina, nonché a malattie renali (insufficienza renale cronica).

La nefropatia acuta da urato è spesso associata al trattamento di tumori maligni con agenti citostatici. L'aumento del catabolismo epatico delle purine rilasciate dal DNA delle cellule necrotiche porta all'iperuricemia. L'insufficienza renale acuta riflette l'ostruzione dei condotti di raccolta con cristalli di acido urico. La formazione di cristalli è potenziata da una reazione acida dell'urina e da un aumento della concentrazione di acido urico.

La nefropatia urato tubulointerstiziale cronica è causata dalla deposizione nei tubuli e dall'interstizio dell'urato di sodio.

Macroscopicamente, nella nefropatia acuta dell'urato, si trovano strisce gialle nelle papille renali a causa della deposizione di cristalli di acido urico nei tubi di raccolta.

I depositi amorfi sono determinati microscopicamente nei tubi di raccolta, tuttavia, quando si studiano sezioni congelate, è possibile rilevare anche strutture cristalline.
Tubuli prossimali al sito di ostruzione espansi. Intorno a singoli tubuli pieni di cristalli di acido urico, puoi vedere cellule giganti di corpi estranei.

Nella nefropatia da urato cronico, un decorso prolungato porta alla formazione di depositi significativi di cristalli di acido urico nell'interstizio, a seguito di danni al tessuto renale e infiammazione cronica, fibrosi interstiziale e atrofia corticale. Si formano anche accumuli focali di urato, circondati da cellule infiammatorie - tofus. Va notato che la sola malattia renale cronica può portare allo sviluppo di iperuricemia e al verificarsi di gotta secondaria. I calcoli di urato si trovano nel 20% dei pazienti con gotta cronica e nel 40% dei pazienti con iperuricemia acuta. Si trovano in circa ogni decimo caso di urolitiasi.

Risultati e complicanze. La complicazione più comune sono le infezioni secondarie (ad es. Pielonefrite). La prognosi è favorevole all'inizio precoce del trattamento, con sviluppo prolungato di nefrosclerosi e insufficienza renale.

<< Precedente Successivo >>
= Salta al contenuto del libro di testo =

Nefropatia uratica

  1. Nefropatia da urato
    Le persone con malattie iperuricemiche hanno tre tipi di nefropatia da urato. Nefropatia acuta dell'acido urico. Si verifica quando i cristalli di acido urico precipitano nei tubuli renali, principalmente nei tubi di raccolta, il che porta all'ostruzione dei nefroni e allo sviluppo di insufficienza renale acuta. Questo tipo di nefropatia è più comune nei pazienti con leucemia e linfomi che sono stati sottoposti
  2. Nefropatia da urato
    Le persone con malattie iperuricemiche hanno tre tipi di nefropatia da urato. Nefropatia acuta dell'acido urico. Si verifica quando i cristalli di acido urico precipitano nei tubuli renali, principalmente nei tubi di raccolta, il che porta all'ostruzione dei nefroni e allo sviluppo di insufficienza renale acuta. Questo tipo di nefropatia è più comune nei pazienti con leucemia e linfomi che sono stati sottoposti
  3. Nefropatie dismetaboliche
    La nefropatia dismetabolica è un gruppo di malattie del corpo del bambino, che è caratterizzato da un processo interstiziale con danni ai tubuli renali a causa di disturbi metabolici. Questo gruppo di malattie è molto comune durante l'infanzia. Secondo i rapporti, la cristalluria ossalato-fosfato-calcio è osservata nel 31,4% dei bambini in età prescolare. Dismetabolico
  4. URATA AMMONIO E CRISTALLI URATE AMORFICI
    Caratteristiche I cristalli di urato di ammonio (chiamati anche biurato di ammonio) si trovano di solito nelle urine leggermente acide, neutre o alcaline. Di solito sono di colore giallo o marrone chiaro, di forma sferica con lunghe sporgenze irregolari (la cosiddetta mela spinosa) (Fig. 43-51). Sali di sodio, potassio, urato di magnesio possono precipitare sotto forma di formazioni amorfe nell'urina acida
  5. Il quadro clinico dei gruppi di criminalità organizzata (idropisia, nefropatia)
    Il quadro clinico e la diagnosi. Le manifestazioni cliniche dell'OCG della gestosi sono le seguenti: un aumento significativo del peso corporeo, la comparsa di edema, proteinuria, aumento della pressione sanguigna, convulsioni e coma. L'idropisia delle donne in gravidanza è espressa nella comparsa di edema persistente pronunciato in assenza di proteinuria e numero normale di pressione sanguigna. Inizialmente, l'edema può essere nascosto (un sintomo positivo dell'anello, test Mac
  6. TIPI DI BASE DI NEFROPATIA
    Richard J. Glassock, Barry M. Brenner (Richard J. Glassock, Barry M. Brenner) I cambiamenti indotti dalla malattia nella circolazione sanguigna nei capillari glomerulari sono spesso combinati con ematuria, proteinuria, ridotta velocità di filtrazione glomerulare (GFR) rilevata in un paziente ) e ipertensione. Esistono cinque principali sindromi nefropatiche: glomerulonefrite acuta,
  7. CALCOLO DEL MAGNESIO PER UNA TERAPIA UNA VOLTA E DI SUPPORTO
    Circa il sette percento delle gravidanze tardive è complicato da un evento spiacevole come la nefropatia. Le donne che portano gemelle, terzine e quelle che portano la prima gravidanza sono più inclini alla nefropatia. Molto spesso, la nefropatia si sviluppa in quelle donne che hanno precedentemente sofferto di malattie infettive dei reni. La nefropatia è sempre accompagnata da accumulo di liquidi.
  8. glomerulonefrite ІgA-
    La glomerulonefrite da IgA, ora più nota come nefropatia da IgA o malattia di Berger, è una glomerulonefrite mesangiale-proliferativa idiopatica, caratterizzata da depositi costituiti principalmente da IgA nella regione mesangiale dei glomeruli e clinicamente - sindrome ematonica con attacchi più spesso macroematici proteinuria. Nel 1967, J. Berger et al.
  9. classificazione
    Le NS primarie e secondarie sono isolate. La NS primaria si sviluppa nelle malattie dei glomeruli dei reni stessi. La NS secondaria può essere causata da un ampio gruppo di malattie che causano la formazione di nefropatia specifica. Le principali forme di NS congenita primaria (debutto fino a 3 mesi di età): - NS congenita di tipo finlandese; - sclerosi mesangiale diffusa; - NS idiopatico. NS infantile
  10. Artropatia con deposizione di cristalli
    I depositi intra-articolari di cristalli sono associati a molti cambiamenti acuti e cronici nelle articolazioni. I cristalli endogeni che causano cambiamenti patologici sono cristalli di urato monosodico (sali di acido urico), pirofosfato di calcio disidratato e fosfato di calcio di base (idrossiapatite). Cristalli di esteri esogeni di corticosteroidi, talco, polietilene e metil metacrilato possono anche
  11. urolitiasi
    Il problema dell'origine dell'urolitiasi non è stato ancora completamente risolto. La formazione di pietre, diverse nelle loro proprietà fisico-chimiche, è associata all'influenza di diversi fattori. La maggior parte dei calcoli formati nell'uomo contengono calcio - fosfato di calcio, ossalato di calcio. Insieme a questo, si trovano urato (sali di acido urico) e calcoli di cistina. Nel cuore dell'educazione
  12. La cosiddetta gestosi.
    I concetti combinati di "gestosi" o "OCG-gestosi" sono interpretati dagli ostetrici domestici come una forma nosologica separata, corrispondente in generale al termine "nefropatia". Nella letteratura in lingua inglese, l'idropisia, la nefropatia e la preeclampsia vicine alla clinica sono combinate con il termine generale "preeclampsia", che, insieme all'eclampsia, è una forma potenzialmente fatale di gestosi OCG. Questa sezione del 15
  13. Preeclampsia (014.0 e 014.1).
    La preeclampsia combina l'ipertensione indotta dalla gravidanza con una significativa proteinuria ed è suddivisa per gravità dei sintomi clinici in preeclampsia da moderata a grave (nefropatia). In Russia nel 1995, 96 donne sono morte di gestosi, nel 1997 - 67 e nel 1999 - 76 donne, pari al 10-12% di tutti gli Stati membri. I criteri per la gravità della preeclampsia sono: 1) arteriosa sistolica
  14. Periodo intraoperatorio
    Monitoraggio L'ambito del monitoraggio è determinato dalla natura dell'operazione e dalle condizioni del paziente. A causa del rischio di occlusione, la cuffia per la misurazione della pressione sanguigna non può essere posizionata sul braccio in cui viene applicata la fistola artero-venosa. La DCA è difficile da valutare in base solo ai dati clinici; pertanto, è indicato un monitoraggio emodinamico invasivo (pressione sanguigna attraverso un catetere intra-arterioso, CVP e DL A), in particolare con
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com