principale
Informazioni sul progetto
Notizie di medicina
Agli autori
Libri su licenza di medicina
<< Avanti Successivo >>

Trauma della nascita.

Il trauma della nascita è la distruzione dei tessuti o degli organi del feto che si verifica nel processo del parto a causa dell'azione delle forze meccaniche. Il trauma della nascita si manifesta con rotture, fratture, schiacciamento dei tessuti al posto dell'impatto meccanico ed è spesso accompagnato da disturbi circolatori.

Il trauma della nascita si sviluppa spesso quando la dimensione del feto non corrisponde alla dimensione della pelvi della madre (bacino anatomicamente stretto, massa eccessiva o insufficiente del feto), prematurità, lavoro rapido o prolungato. Vi è un alto rischio di lesioni alla nascita nella posizione sbagliata e nella presentazione del feto, varie manipolazioni ostetriche (applicazione del forcipe e dell'aspiratore del vuoto, rotazione del feto sulla gamba, ecc.).

I tipi più comuni di trauma della nascita sono un tumore generico (emorragie ed edemi sottocutanei nell'area del feto che si presentano), kefaloghematoma (accumulo di sangue sotto il periostio delle ossa della volta cranica). Questi tipi di trauma della nascita di solito non hanno un grande significato clinico. La frattura della clavicola si verifica nello 0,5-3% di tutti i neonati. È spesso sottoperiostale, richiede l'imposizione di una benda di fissaggio e di solito cresce insieme entro la fine della seconda settimana della vita del bambino.

Gravi e spesso fatali tipi di trauma alla nascita sono traumi alle ossa del cranio e alla lacuna Dura duplicazione e passano nelle loro vene.
Il divario nel cervelletto è del 90-93% di tutte le lesioni mortali alla nascita. È spesso accompagnato da emorragia subdurale nella fossa cranica media e posteriore. Meno comunemente osservate sono le lacrime della falce della dura madre del grande cervello, le rotture delle vene cerebrali superiori.

Una lesione alla colonna vertebrale si manifesta sotto forma di lacrime e distorsioni dei dischi intervertebrali, una frattura della colonna vertebrale (di solito nell'area di VI e VII delle vertebre cervicali), la separazione dei corpi vertebrali e dei loro processi. Grave lesione spinale può essere accompagnata da rottura o schiacciamento del midollo spinale, rottura delle sue membrane. La lesione alla colonna vertebrale si sviluppa 2-3 volte più spesso di quella intracranica. I suoi sintomi clinici dipendono dalla posizione e dal tipo di danno.

I tipi più comuni di danno alla nascita dei nervi periferici sono: paralisi del nervo facciale (quando si applica il forcipe ostetrico), paralisi del plesso brachiale (detta paralisi ostetrica, risultante da eccessivo stiramento o pressione dalle dita dell'ostetrica sul fascio di collo e di spalla durante l'estrazione fetale), paralisi diaframmatica il nervo Morfologicamente, si notano edemi, emorragie endo e perineurali. Raramente si verificano lacrime e persino lacrime nervose con massicce emorragie.

<< Avanti Successivo >>
= Vai al contenuto del tutorial =

Trauma della nascita.

  1. Lesioni alla nascita e lesioni alla nascita
    Trauma della nascita. Tale lesione è chiamata la distruzione dei tessuti o degli organi del feto che si verifica nel processo del parto a causa dell'azione delle forze meccaniche. Il trauma della nascita si manifesta con rotture, fratture, schiacciamento dei tessuti al posto dell'impatto meccanico ed è spesso accompagnato da disturbi circolatori. Fattori predisponenti per lo sviluppo di lesioni alla nascita sono la discrepanza tra la dimensione del feto e la dimensione
  2. Lesione alla nascita
    Il termine definisce l'effetto meccanico delle forze generiche sul feto, la violazione dell'integrità dei tessuti e degli organi del bambino durante il parto. La causa della lesione alla nascita può essere la forza eccessiva delle contrazioni muscolari uterine in situazioni che predispongono a lesioni: anomalie della posizione fetale, grande massa corporea, riduzione delle dimensioni e regolarità del canale del parto, lavoro veloce, rapido e prolungato.
  3. Lesione alla nascita intracranica
    La lesione al parto intracranica è una disfunzione cerebrale cerebrale, diversa per gravità e localizzazione, che si verifica durante il parto principalmente a causa di un danno meccanico al cranio e al suo contenuto. Fa parte del trauma della nascita in generale, che include danni ai tessuti e agli organi del feto, che si verificano durante l'atto di nascita. Si credeva che il trauma della nascita intracranica
  4. SPURGO, ASSOCIATO AL PREGIUDIZIO DEI PERCORSI GENERALI
    Ci sono lesioni degli organi genitali esterni: - rotture perineali di I, II, III grado (Fig. 24-26); {foto27} {foto28} Pic. 27. Rottura minacciosa dell'utero: a - la posizione trasversale del feto; b - sovrastretching dell'utero con la posizione trasversale trascurata del feto dopo l'uso di liquido amniotico - le lacrime vaginali; - lesioni vaginali chiuse (ematomi); - pause
  5. Lesione alla nascita
    generico
  6. Infortunio alla colonna vertebrale cranica di nascita
    Esame 1. La lesione cranio-spinale si verifica quando anomalie della pelvi di una donna incinta, feto grande, presentazione anormale del feto, nascita rapida (meno di 2 ore) o prolungata (più di 12 ore), prematurità profonda del feto. 2. La presenza di segni visivi di lesioni alla testa o alla colonna vertebrale. 3. L'improvviso deterioramento del neonato con l'oppressione delle funzioni del sistema nervoso centrale. 4. Bulging e
  7. Asfissia del feto e del neonato. Lesione alla nascita intracranica
    style = "background-color: #ffffff;"> Asfissia (asfissia, greco - nessun polso) - una condizione patologica acuta o subacuta caratterizzata da alterato scambio gassoso (ipossia e ipercapnia) e funzioni di organi e sistemi del feto o del neonato. Il problema di questa condizione non è stato risolto, nonostante l'emergere di nuovi metodi di diagnosi e trattamento. Secondo autori nazionali e stranieri,
  8. Lesioni alla nascita di altre parti del sistema nervoso periferico
    Codice software ICD-R14.8. Lesioni alla nascita ad altre parti del sistema nervoso periferico. EPIDEMIOLOGIA Raramente incontrato. EZIOLOGIA Anomalie della presentazione fetale (pelvica), violazione dei benefici ostetrici. Nel periodo postnatale - traumi di origine iatrogena o di natura secondaria (alterazioni infiammatorie e traumatiche delle ossa e delle articolazioni degli arti.) KLINICH SKETA PICTURE Danno
  9. Lesioni alla nascita del midollo spinale e del plesso brachiale
    Il danno generico al midollo spinale si verifica più spesso a causa dell'azione di un fattore meccanico (stiramento della colonna vertebrale del feto durante la trazione dal capo o estremità pelvica, flessione e rotazione della colonna vertebrale attorno all'asse longitudinale quando la testa gira durante la gestione attiva del travaglio). Tali lesioni sono spesso combinate con lesioni traumatiche dei corpi vertebrali e dei dischi intervertebrali.
  10. Lesione alla nascita intracranica. Classificazione dei sintomi. Clinica, diagnosi. Le principali fasi del trattamento
    NASCITA PREGIUDIZIO DEL NEONATO - danno al neonato che si verifica durante il parto. I fattori predisponenti sono? ipossia del feto, il margine si osserva in caso di tossicosi di donne in gravidanza, la minaccia di aborto, malattie extragenitali della donna incinta (ad esempio, anemia, ipertensione, malattie croniche del sistema broncopolmonare, malattie del sistema endocrino);
  11. Patogenesi del danno traumatico perinatale al sistema nervoso. Lesioni alla nascita e paralisi cerebrale
    Il trauma meccanico della testa del feto, di regola, è accompagnato da una violazione della circolazione cerebrale, emorragia nel cervello. Molto spesso, l'emorragia si verifica a causa della rottura del seno sagittale o trasverso, che nella maggior parte dei casi provoca la morte del feto. In emorragia subaracnoidea o emorragia a seguito di rottura di piccoli vasi del cervello, o, infine, per diapedesum
  12. MALATTIE DEL PERIODO PERINDICO. ETÀ DI GESTA E MESSA DEL FETO. IPOSSIA INTEGRATA. INFORTUNIO GENERICO. DANNI GENERICI DELLA GENESI ANTIOSSICA. MALATTIE POLMONARI DEL PERIODO PERINDICO. MALATTIE DEVELOPMENTALI CONGENITE. INFEZIONI INTERNO. MALATTIA EMOLITICA DEI NEONATI
    Il periodo perinatale di sviluppo è il periodo dalla ventiduesima settimana completa di vita fetale intrauterina a 7 giorni interi dalla nascita di un bambino. L'età gestazionale del feto è determinata dalla durata della gravidanza. La durata della gravidanza è misurata dal primo giorno dell'ultima mestruazione normale. La durata media della gravidanza è di 280 giorni (40 settimane). A tempo pieno è considerato un bambino nato
  13. Fisioterapia per paresi a mano a causa di lesioni alla nascita
    Nei bambini prematuri, questa patologia è meno comune rispetto a quelli nati a termine. Tuttavia, se il bambino ha diagnosticato questa malattia, è necessario iniziare immediatamente le lezioni. È necessario iniziare ad impegnarsi a partire dalle 3-4 settimane di età, dopo aver ricevuto una visita medica e aver imparato dall'istruttore di esercizi di fisioterapia (massaggiatore). I genitori dovrebbero prepararsi a cosa fare con il bambino
  14. TEMA. PERIODO PERINATIVO DI PATOLOGIA. GUASTO, FORZA. INFORTUNIO GENERICO. MALATTIA EMOLITICA DEL NEONATO (per la facoltà pediatrica)
    Caratteristiche motivazionali dell'argomento. La conoscenza dei materiali tematici è necessaria per averli riusciti a padroneggiarli nei dipartimenti del ciclo clinico. Nel lavoro pratico di un pediatra è necessario per l'analisi clinica e anatomica delle osservazioni in sezione. L'obiettivo generale della lezione. Basato sulla conoscenza delle manifestazioni morfologiche di malattie e sindromi della patologia del periodo perinatale, impara a riconoscerle e condurle
  15. Patologia perinatale, prematurità, postmaturità. Trauma della nascita. Malattia emolitica del neonato Infezioni intrauterine: citomegalia, toxoplasmosi, herpes.
    1. Il periodo perinatale è il periodo 1. da 12 settimane a 40 settimane di gestazione 2. da 22 settimane a 40 settimane 3. da 18 settimane a 5 giorni dopo la nascita di un bambino 4. da 22 settimane a 7 giorni dopo la nascita di un bambino 2. Creare una corrispondenza: FORMA DI SEGNI DI MALATTIE EMOLITICHE 1. fetopatia senza edema e ittero a) nel fegato e nella milza eritroblastosi 2. edematosa b) immaturità patologica della placenta 3.
  16. SESSIONE 13 Pronto soccorso per ferite. Danni ai tessuti molli chiusi. Lesione cerebrale traumatica. Danno al petto Immobilizzazione del trasporto per lesioni.
    Obiettivo: insegnare agli studenti come diagnosticare varie condizioni traumatiche e come fornire il primo soccorso a una persona ferita. Domande di prova 1. Trauma. Definizione. Classificazione delle lesioni. 2. Danni ai tessuti molli chiusi. Lesioni. Primo soccorso 3. Stretching. Reclami. Primo soccorso 4. Il divario. Reclami. Primo soccorso 5. Sindrome da schiacciamento prolungata. Patogenesi. Quadro clinico
  17. Forze tribali: contrazioni e tentativi. La loro durata e alternanza a diverse fasi del travaglio
    Le forze che rimuovono il feto dall'utero, sono la contrazione dei muscoli dell'utero - le contrazioni e gli addominali - i tentativi. Questi tagli hanno un carattere ondulatorio e si alternano al rilassamento. Contrazioni, tentativi e pause tra di loro - un adattamento espediente, che causa la nascita di un feto vivente. Con la forza e la durata dei tagli, ci sono delle contrazioni (preparatorie) rivelatrici, contrazioni e
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2016
info@medicine-guidebook.com