Патологическая анатомия / Педиатрия / Патологическая физиология / Оториноларингология / Организация системы здравоохранения / Онкология / Неврология и нейрохирургия / Наследственные, генные болезни / Кожные и венерические болезни / История медицины / Инфекционные заболевания / Иммунология и аллергология / Гематология / Валеология / Интенсивная терапия, анестезиология и реанимация, первая помощь / Гигиена и санэпидконтроль / Кардиология / Ветеринария / Вирусология / Внутренние болезни / Акушерство и гинекология Parassitologia medica / Anatomia patologica / Pediatria / Fisiologia patologica / Otorinolaringoiatria / Organizzazione di un sistema sanitario / Oncologia / Neurologia e neurochirurgia / Malattie ereditarie, genetiche / Malattie della pelle e della trasmissione sessuale / Storia medica / Malattie infettive / Immunologia e allergologia / Ematologia / Valeologia / Terapia intensiva, anestesiologia e terapia intensiva, pronto soccorso / Igiene e controllo sanitario ed epidemiologico / Cardiologia / Medicina veterinaria / Virologia / Medicina interna / Ostetricia e ginecologia
principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri su licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

Lesione alla nascita.

Lesione alla nascita - la distruzione di tessuti o organi del feto che si verifica durante il parto a causa dell'azione di forze meccaniche. Il trauma alla nascita si manifesta con lacrime, fratture, schiacciamento dei tessuti nel sito di stress meccanico ed è spesso accompagnato da disturbi circolatori.

Il trauma alla nascita si sviluppa spesso quando le dimensioni del feto non corrispondono alle dimensioni del bacino della madre (bacino anatomicamente stretto, eccesso o peso insufficiente del feto), prematurità, travaglio rapido o prolungato. Esiste un rischio elevato di sviluppo di una lesione alla nascita se il feto non è posizionato e presentato correttamente, nonché varie procedure ostetriche (posizionamento di una pinza e un estrattore a vuoto, rotazione del feto sulla gamba, ecc.).

I tipi più comuni di lesioni alla nascita sono un tumore alla nascita (emorragia sottocutanea ed edema nell'area dell'attuale parte del feto), cefalosatoma (accumulo di sangue sotto il periostio delle ossa della volta cranica). Questi tipi di lesioni alla nascita di solito non hanno un grande significato clinico. La frattura della clavicola si verifica nello 0,5-3% di tutti i neonati. Più spesso subperiostale, richiede l'applicazione di un bendaggio fissativo e di solito cresce insieme entro la fine della seconda settimana di vita di un bambino.

Tipi gravi, spesso fatali, di lesioni alla nascita sono traumi alle ossa del cranio e rottura dei duplicati della dura madre e delle vene che le attraversano.
La rottura del cervelletto è del 90-93% di tutte le lesioni mortali alla nascita. È spesso accompagnato da emorragia subdurale nella fossa cranica centrale e posteriore. Rottura meno comunemente osservata della falce della dura madre del cervello grande, rotture delle vene cerebrali superiori.

Il trauma alla nascita della colonna vertebrale si manifesta sotto forma di rotture e distorsioni dei dischi intervertebrali, una frattura della colonna vertebrale (di solito nella regione delle vertebre cervicali VI e VII), separazione dei corpi vertebrali e dei loro processi. Una grave lesione spinale può essere accompagnata da rottura o schiacciamento del midollo spinale, rottura delle sue membrane. Una lesione alla nascita della colonna vertebrale si sviluppa 2-3 volte più spesso di quella intracranica. I suoi sintomi clinici dipendono dalla posizione e dal tipo di danno.

I tipi più comuni di trauma alla nascita ai nervi periferici sono: paralisi facciale (quando viene applicata una pinza ostetrica), paralisi del plesso brachiale (la cosiddetta paralisi ostetrica derivante da eccessivo allungamento o pressione delle dita ostetriche sul collo e fascio nervoso brachiale con estrazione fetale), paralisi diaframmatica un nervo. Morfologicamente si notano edema, emorragie endo- e perineurali. Meno comuni sono lacrime e persino lacrime di nervi con emorragie massicce.

<< Precedente Successivo >>
= Salta al contenuto del libro di testo =

Lesione alla nascita.

  1. Lesioni alla nascita e lesioni alla nascita
    Lesione alla nascita. Tale trauma è la distruzione dei tessuti o degli organi fetali che si verifica durante il parto a causa dell'azione di forze meccaniche. Il trauma alla nascita si manifesta con lacrime, fratture, schiacciamento dei tessuti nel sito di stress meccanico ed è spesso accompagnato da disturbi circolatori. I fattori predisponenti per lo sviluppo della lesione alla nascita sono la discrepanza tra la dimensione del feto e la dimensione
  2. Lesione alla nascita
    Il termine definisce l'effetto meccanico del travaglio sul feto, una violazione dell'integrità dei tessuti e degli organi del bambino durante il parto. La causa della lesione alla nascita può essere l'eccessiva forza delle contrazioni muscolari dell'utero in situazioni che predispongono alla lesione: anomalie nella posizione del feto, grande peso corporeo, diminuzione delle dimensioni e della regidità del canale del parto, travaglio rapido, rapido e prolungato.
  3. Lesione intracranica alla nascita
    Il trauma intracranico alla nascita è disturbi cerebrali cerebrali di diversa gravità e localizzazione che si verificano durante il parto principalmente a causa di danni meccanici al cranio e al suo contenuto. Fa parte delle lesioni alla nascita in generale, che includono danni ai tessuti e agli organi del feto che si verificano durante l'atto di nascita. Si credeva che trauma cranico intracranico
  4. BLEEDING CORRELATO A LESIONI DEL PERCORSO GENERALE
    Ci sono lesioni dei genitali esterni: - lacrime del perineo I, II, III grado (Fig. 24-26); {foto27} {foto28} Fig. 27. Minaccia di rottura uterina: a - posizione trasversale del feto; b - sovraccarico uterino con una posizione trasversale in corso del feto dopo deflusso di liquido amniotico - rotture vaginali; - lesioni vaginali chiuse (ematomi); - si rompe
  5. Lesione alla nascita
    generico
  6. Lesione genitale cranio-spinale
    Ambito di esame 1. La lesione cranio-spinale si verifica con anomalie del bacino di una donna incinta, feto di grandi dimensioni, presentazione anormale del feto, parto rapido (meno di 2 ore) o prolungato (più di 12 ore), prematurità profonda del feto. 2. La presenza di segni visivi di trauma alla testa o alla colonna vertebrale. 3. Un improvviso deterioramento delle condizioni del neonato con inibizione del sistema nervoso centrale. 4. Il gonfiore e
  7. Asfissia del feto e del neonato. Lesione intracranica alla nascita
    style = "background-color: #ffffff;"> L'asfissia (asfissia, greco - senza polso) è una condizione patologica acuta o sub-emergente caratterizzata da uno scambio di gas compromesso (ipossia e ipercapnia) e dalle funzioni di organi e sistemi del feto o del neonato. Il problema di questa condizione non è risolto, nonostante l'emergere di nuovi metodi di diagnosi e trattamento. Secondo autori nazionali e stranieri,
  8. Lesione alla nascita in altre parti del sistema nervoso periferico
    CODICE ICD-R14.8 Lesione alla nascita in altre parti del sistema nervoso periferico. EPIDEMIOLOGIA Raramente. ETIOLOGIA Anomalie della presentazione del feto (pelvico), violazione della tecnica di esecuzione di benefici ostetrici. Nel periodo postnatale - lesioni di origine iatrogena o di natura secondaria (alterazioni infiammatorie e traumatiche delle ossa e delle articolazioni degli arti. IMMAGINE CLINICA Danni
  9. Lesione alla nascita del midollo spinale e del plesso brachiale
    Il danno alla nascita del midollo spinale si verifica più spesso a causa dell'azione di un fattore meccanico (allungamento della colonna vertebrale del feto quando è intrappolato dalla testa o estremità pelvica, flessione e rotazione della colonna vertebrale attorno all'asse longitudinale durante le rotazioni della testa durante la gestione attiva del travaglio). Tali lesioni sono spesso combinate con lesioni traumatiche dei corpi vertebrali e dei dischi intervertebrali.
  10. Lesione intracranica alla nascita. Classificazione dei sintomi. Clinica, diagnostica. Le principali fasi del trattamento
    LESIONE DI COMPLEANNO DI UN NEONATO - danno a un neonato che si verifica durante il parto. I fattori predisponenti sono? ipossia fetale, margine osservato nelle donne in gravidanza con tossicosi, minaccia di interruzione della gravidanza, malattie extragenitali della donna incinta (ad es. anemia, ipertensione, malattie croniche del sistema broncopolmonare, malattie del sistema endocrino);
  11. Patogenesi del danno traumatico perinatale al sistema nervoso. Lesioni alla nascita e paralisi cerebrale
    La lesione meccanica alla testa del feto, di regola, è accompagnata da una violazione della circolazione cerebrale, emorragia cerebrale. Molto spesso, l'emorragia si verifica a causa della rottura del seno sagittale o trasversale, che nella maggior parte dei casi causa la morte del feto. Con emorragia subaracnoidea o emorragia a seguito della rottura di piccoli vasi cerebrali o, infine, per diapedesum
  12. MALATTIE DEL PERIODO PERINATALE. ETÀ GESTIONALE E MASSA DELLA FRUTTA. Ipossia intrauterina. LESIONE ALLA NASCITA. DANNI GENERALI ALLA GENESI IDROSSICA. MALATTIE DEL PERIODO PERINATALE POLMONE. Malformazioni congenite. Infezioni intrauterine MALATTIA EMOLITICA DEI NEONATI
    Il periodo di sviluppo perinatale è il periodo che va dalla 22a settimana piena di vita fetale a 7 giorni interi dopo la nascita del bambino. L'età gestazionale del feto è determinata dall'età gestazionale. La durata della gravidanza è misurata dal primo giorno dell'ultima mestruazione normale. La durata media della gravidanza è di 280 giorni (40 settimane). A tempo pieno è un bambino nato
  13. Fisioterapia per paresi della mano a causa di lesioni alla nascita
    Nei neonati prematuri, questa patologia è meno comune rispetto a quelli nati in tempo. Tuttavia, se a tuo figlio viene diagnosticata questa malattia, devi iniziare immediatamente le lezioni. È necessario iniziare a praticare dall'età di 3-4 settimane, dopo aver ricevuto consulenza medica e aver studiato con un istruttore di fisioterapia (massaggiatore). I genitori dovrebbero prepararsi a fidanzarsi con il bambino
  14. TEMA. PATOLOGIA DEL PERIODO PERINATALE. MATERIA, MATURITÀ. LESIONE ALLA NASCITA. MALATTIA EMOLITICA DEL NEONATO (per la facoltà pediatrica)
    Caratteristica motivazionale dell'argomento. La conoscenza dei materiali tematici è necessaria per la loro riuscita assimilazione nei dipartimenti del ciclo clinico. Nel lavoro pratico di un pediatra, è necessario per l'analisi anatomica clinica delle osservazioni in sezione. Lo scopo generale della lezione. Sulla base della conoscenza delle manifestazioni morfologiche di malattie e sindromi patologiche del periodo perinatale, impara a riconoscerle e condurle
  15. Patologia perinatale, prematurità, tolleranza. Lesione alla nascita. Malattia emolitica del neonato. Infezioni intrauterine: citomegalia, toxoplasmosi, herpes.
    1. Il periodo perinatale è chiamato periodo 1. da 12 settimane a 40 settimane di gestazione 2. da 22 settimane a 40 settimane 3. da 18 settimane a 5 giorni dopo la nascita di un bambino 4. da 22 settimane a 7 giorni dopo la nascita di un bambino 2. Fare una corrispondenza: FORMA DI SEGNI DI MALATTIA EMOLITICA 1. fetopatia senza edema e ittero a) eritroblastosi nel fegato e nella milza 2. edematosa b) immaturità patologica della placenta 3.
  16. LEZIONE 13 Pronto soccorso per lesioni. Danni ai tessuti molli chiusi. Lesioni cerebrali traumatiche. Danno al petto. Immobilizzazione durante il trasporto per lesioni.
    Scopo: insegnare agli studenti le diverse diagnosi di varie condizioni traumatiche, le regole di primo soccorso alla vittima. Domande di prova 1. Lesioni. Definizione. Classificazione delle lesioni. 2. Danni ai tessuti molli chiusi. Lesioni. Pronto soccorso. 3. Allungamento. Reclami. Pronto soccorso. 4. Il divario. Reclami. Pronto soccorso. 5. La sindrome di schiacciamento prolungato. Patogenesi. Il quadro clinico.
  17. Forze tribali: contrazioni e tentativi. La loro durata e alternanza nelle diverse fasi del parto
    Le forze che rimuovono il feto dalla cavità uterina sono la contrazione dei muscoli dell'utero - contrazioni e muscoli addominali - tentativi. Queste contrazioni sono ondulate e si alternano a rilassamenti. Contrazioni, tentativi e pause tra di loro sono un espediente che determina la nascita di un feto vivente. La forza e la durata delle contrazioni distinguono le contrazioni rivelatrici (preparatorie), le contrazioni e
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com