Патологическая анатомия / Педиатрия / Патологическая физиология / Оториноларингология / Организация системы здравоохранения / Онкология / Неврология и нейрохирургия / Наследственные, генные болезни / Кожные и венерические болезни / История медицины / Инфекционные заболевания / Иммунология и аллергология / Гематология / Валеология / Интенсивная терапия, анестезиология и реанимация, первая помощь / Гигиена и санэпидконтроль / Кардиология / Ветеринария / Вирусология / Внутренние болезни / Акушерство и гинекология Parassitologia medica / Anatomia patologica / Pediatria / Fisiologia patologica / Otorinolaringoiatria / Organizzazione di un sistema sanitario / Oncologia / Neurologia e neurochirurgia / Malattie ereditarie, genetiche / Malattie della pelle e della trasmissione sessuale / Storia medica / Malattie infettive / Immunologia e allergologia / Ematologia / Valeologia / Terapia intensiva, anestesiologia e terapia intensiva, pronto soccorso / Igiene e controllo sanitario ed epidemiologico / Cardiologia / Medicina veterinaria / Virologia / Medicina interna / Ostetricia e ginecologia
principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri su licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

PATOLOGIA DELLE CELLULE SANGUE E DEL MARRO OSSO



Questo capitolo è dedicato alle malattie che causano cambiamenti nel sistema dei globuli rossi, dei globuli bianchi e delle piastrine, nonché la riproduzione compromessa degli elementi del sangue nel midollo osseo. Nonostante il fatto che i linfociti appartengano anche al gruppo dei globuli bianchi, le malattie del sistema linfocitario, ad eccezione della leucemia linfocitica (leucemia linfocitica), è consigliabile considerare separatamente, questo è fatto nel capitolo 13. Questa divisione del materiale è arbitraria, ma facilita l'assimilazione del materiale e corrisponde alla tradizionale considerazione separata tessuti mieloidi, compreso il midollo osseo e i suoi derivati ​​(eritrociti, piastrine, granulociti e monociti), nonché tessuti linfoidi, che comprendono la ghiandola del timo, linfatica noduli e milza.

Le malattie ematologiche sono abbastanza comuni.
Possono essere primari, che indicano una malattia degli organi che formano il sangue o secondari, che riflettono la sconfitta di qualsiasi altro sistema. Le malattie secondarie sono più comuni. La disponibilità di campioni di biopsia ematologica, che si tratti di uno striscio di sangue venoso o di una puntura del midollo osseo, fornisce uno studio diretto, sebbene talvolta preliminare, dei cambiamenti che si sono verificati. Nell'ematopatologia moderna, che ora rappresenta una parte separata e la maggior parte della patologia umana, non vengono utilizzati solo approcci citologici convenzionali, ma utilizzano l'intero arsenale di metodi, una panoramica generale dei quali è fornita nel capitolo 1.

<< Precedente Successivo >>
= Salta al contenuto del libro di testo =

PATOLOGIA DELLE CELLULE SANGUE E DEL MARRO OSSO

  1. PATOLOGIA DELLE CELLULE SANGUE E DEL MARRO OSSO. anemia
    Le malattie ematologiche possono essere primarie, cioè causate da una malattia degli organi ematopoietici stessi o secondarie, che riflettono la sconfitta di qualsiasi altro sistema. Le malattie secondarie sono più comuni. La disponibilità di studi morfologici delle cellule del sangue, ad esempio, in uno striscio di sangue venoso o nella puntura del midollo osseo, fornisce uno studio diretto dei cambiamenti che si sono verificati. il
  2. PATOLOGIA DELLE CELLULE SANGUE E DEL MARRO OSSO. Neoplasie linfoidi. NUOVE FORMAZIONE DI MYELOID. SINDROMI MYELODISPLASTICHE. ORIGINE ISTOCITICA
    Nella struttura della morbilità e mortalità per tumore, i tumori dei tessuti ematopoietici e linfoidi occupano il 7-9% a seconda del sesso e dell'età. Ogni anno, su ogni 100 mila abitanti del nostro pianeta, 9 persone soffrono di qualche forma di leucemia, ma nelle fasce di età superiore ai 65 anni, 69 su 100 mila persone si ammalano. Eziologia e patogenesi delle neoplasie del linfoemopoietico
  3. Aneuploidia e poliploidia delle cellule del midollo osseo e sangue dei pazienti con linfoma non Hodgkin prima e dopo il trattamento
    Ankina M.A., Zavitaeva T.A., Panferova T.A., Shakhtarina S.V., Danilenko A.A. Medical Radiological Scientific Center of the RAMS, Obninsk Scopo dello studio: la presenza di cellule aneuploidi nel sangue è considerata un fenomeno anormale. Nelle culture di individui sani, non si trova più del 5,9% di tali cellule, con cellule ipoaneuploidi al 5,2% e cellule iperaneuploidi allo 0,7%. Cellule poliploidi con
  4. La partecipazione delle cellule ematopoietiche del midollo osseo al processo di metastasi: nuovi obiettivi per la diagnosi delle metastasi delle cellule tumorali e la loro distruzione
    I motivi per cui le cellule tumorali possono lasciare il fuoco primario del cancro e migrare in altre parti del corpo non sono completamente compresi. Molte vite possono essere salvate se è possibile interrompere questo processo. Fino ad ora, si riteneva che il sito di metastasi fosse determinato da quale organo o organi con il flusso di sangue nella cellula cancerosa o nelle cellule dal focus primario del cancro entrassero. Da esso a causa della divisione
  5. Analisi morfologiche delle cellule del midollo osseo con conteggio dei mielogrammi
    Lo studio dei mielogrammi dovrebbe iniziare con la visualizzazione dei preparati a colori sotto un piccolo ingrandimento del microscopio. Ciò consente di determinare la qualità degli strisci, la cellularità del midollo osseo, per rilevare gruppi di cellule di cellule atipiche. Dopo aver visto lo striscio sotto un piccolo aumento, viene applicata una goccia di olio per immersione e, sotto un grande aumento, iniziano a differenziare gli elementi formati.
  6. Alcune proprietà del sangue normale, lo sviluppo delle cellule del sangue (ematopoiesi)
    Il volume del sangue circolante in un adulto raggiunge i 5 litri, di solito è leggermente inferiore nelle donne e dipende dal peso corporeo totale. Quando si centrifuga una colonna di sangue venoso in speciali tubi stretti, il 45% della sua massa è rappresentato da cellule, il cui numero totale è incluso nell'ematocrito (volume cellulare impaccato, PCV), vale a dire il rapporto tra il volume delle cellule del sangue e il volume del plasma. Il restante 55%
  7. Trapianto di midollo osseo
    Il trapianto di midollo osseo è oggi una delle aree più giovani e rilevanti dell'ematologia. Con l'aiuto del trapianto di midollo osseo, è possibile combattere la leucemia refrattaria, l'anemia aplastica grave, l'immunodeficienza e altre malattie ematologiche e oncologiche, nonché alcune malattie metaboliche genetiche. Il trapianto di midollo osseo avviene
  8. IPOPLASIA PARZIALE (“CELLA ROSSA”) MARROW. ERITROBLASTOFTIZ
    Di particolare interesse sono i casi di anemia ipo-aplastica che si verificano con lesione selettiva dell'eritropoiesi, con trombocitopoiesi conservata e parzialmente leucopoiesi. Una forma simile (erroneamente definita da alcuni autori come "anemia ipoplastica parziale" (rappresenta una versione speciale di anemia ipoplastica, caratterizzata in contrasto con la mielofthosi parziale totale,
  9. La struttura e il ruolo del midollo osseo nell'attività del sistema immunitario
    Tutte le cellule del sangue, comprese le cellule immunocompetenti, provengono da cellule staminali pluripotenti, che danno origine a vari germogli di ematopoiesi, tra cui mielomonocitici e linfocitari. La direzione di differenziazione dei primi predecessori dipende dall'influenza del loro microambiente, dall'influenza delle cellule stromali del midollo osseo. Le cellule stromali del midollo osseo includono:
  10. Esame del midollo osseo e osseo
    L'apertura delle ossa in condizioni normali è molto rara. In condizioni di guerra, l'autopsia delle ossa dagli ospedali di evacuazione, così come l'autopsia del dipartimento medico legale, l'apertura delle ossa è spesso di notevole interesse. Lo studio delle ossa piatte - teschi, sterno, costole, ossa pelviche - viene eseguito insieme all'autopsia, esegue i tagli necessari, taglia con uno scalpello, ecc.
  11. Antigeni di superficie dei globuli
    A. Punti chiave Le cellule del sangue e il plasma contengono un'enorme quantità di antigeni. Quindi, i globuli rossi trasportano circa 400 antigeni, globuli bianchi e piastrine oltre ai loro antigeni specifici: gli antigeni HLA. Le proteine ​​plasmatiche sono anche caratterizzate da una grande diversità antigenica. La risposta immunitaria patologica a questi antigeni è alla base della patogenesi di una serie di malattie. 1. La reazione
  12. PATOLOGIA DEL TESSUTO OSSO E DISTURBI DEL METABOLISMO MINERALE
    PATOLOGIA DEL TESSUTO OSSE E DISTURBI MINERALI
  13. Danno cellulare in patologia
    La violazione del corpo umano durante le malattie è sempre in qualche modo collegata a un cambiamento nel funzionamento delle cellule. A sua volta, l'interruzione del funzionamento della cellula causata dall'azione di fattori sfavorevoli, ad esempio la mancanza di ossigeno o l'azione di composti tossici, può inizialmente non causare danni alla cellula: non appena le condizioni circostanti vengono ripristinate
  14. Patologia del sangue rosso
    Normalmente, la composizione morfologica e biochimica del sangue viene mantenuta costante. I globuli rossi, come tutte le cellule viventi, sono inclini all'invecchiamento e alla morte, pertanto, per mantenere l'equilibrio dei globuli rossi, è necessaria la formazione costante di nuovi globuli rossi. L'attività del processo di riproduzione e maturazione dei globuli rossi è determinata dal contenuto di eritropoietine nel sangue. Le eritropoietine migliorano
  15. Chip di DNA per la diagnosi di cellule tumorali di un tumore primario e metastasi al plasma da un paziente
    Poiché la diffusione delle cellule tumorali inizia con un nodulo di queste cellule con un diametro di 1-2 mm, il cancro può essere curato solo attraverso la diagnosi precoce. Nel XXI secolo. diventeranno noti i principali geni marker e le proteine ​​marker che trasformano una cellula normale in una cellula cancerosa. Saranno utilizzati per la diagnosi precoce delle cellule tumorali. La diagnosi precoce del cancro è la diagnosi della sua insorgenza. Più importante
  16. Patologia del sistema sanguigno
    Un aiuto anestesiologico per la patologia del sistema sanguigno può essere richiesto in due situazioni: se questa patologia è concomitante e in operazioni eseguite in connessione con la patologia del sangue (splenectomia, puntura e trapianto di midollo osseo). La frequenza degli interventi chirurgici per le malattie del sistema sanguigno aumenta. Ad esempio, negli ultimi 15 anni, il numero di splenectomie in questa patologia
  17. Chip proteico per la diagnosi di cellule tumorali del tumore primario e micrometastasi sieriche
    Il secondo modo per la diagnosi precoce delle cellule tumorali da parte delle proteine ​​sulla superficie delle cellule tumorali. Una cellula cancerosa differisce da una cellula normale dello stesso tipo nella composizione delle proteine ​​che sintetizza. Queste proteine ​​sono il prodotto di "rotture" del materiale genetico di una cellula normale, che l'ha trasformata in una cellula cancerosa. La loro presenza è un segno che il gene o i geni che causano la degenerazione di una cellula normale sono iniziati
  18. Patologia del sangue bianco
    Un numero costante di globuli bianchi nel sangue è supportato dalla produzione di midollo osseo di queste cellule, nonché dal ricircolo dei granulociti depositati nella rete capillare di vari organi e tessuti
  19. Patologia della coagulazione del sangue
    Per comprendere i meccanismi che contribuiscono all'interruzione del sistema di coagulazione del sangue, è necessario fornire informazioni di base sui fattori che mantengono il sangue allo stato liquido in una persona sana, nonché sui meccanismi che garantiscono l'integrità della parete vascolare e la conservazione del sangue nel letto vascolare in caso di danni ad esso
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com