Патологическая анатомия / Педиатрия / Патологическая физиология / Оториноларингология / Организация системы здравоохранения / Онкология / Неврология и нейрохирургия / Наследственные, генные болезни / Кожные и венерические болезни / История медицины / Инфекционные заболевания / Иммунология и аллергология / Гематология / Валеология / Интенсивная терапия, анестезиология и реанимация, первая помощь / Гигиена и санэпидконтроль / Кардиология / Ветеринария / Вирусология / Внутренние болезни / Акушерство и гинекология Parassitologia medica / Anatomia patologica / Pediatria / Fisiologia patologica / Otorinolaringoiatria / Organizzazione di un sistema sanitario / Oncologia / Neurologia e neurochirurgia / Malattie ereditarie, genetiche / Malattie della pelle e della trasmissione sessuale / Storia medica / Malattie infettive / Immunologia e allergologia / Ematologia / Valeologia / Terapia intensiva, anestesiologia e terapia intensiva, pronto soccorso / Igiene e controllo sanitario ed epidemiologico / Cardiologia / Medicina veterinaria / Virologia / Medicina interna / Ostetricia e ginecologia
principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri su licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

Tumori del cuore

I tumori cardiaci primari sono rari. Circa il 75% dei tumori è benigno, il 25% è maligno e quasi sempre è rappresentato da sarcomi. Tra neoplasie benigne, si trovano i mixomi, i lipomi, i fibroelastomi papillari, i rabdomiomi, i fibromi con la più alta frequenza; tra le neoplasie maligne, gli angiosarcomi e altri sarcomi.

Il mixoma è il tumore cardiaco primario più comune. La maggior parte della miscela è localizzata negli atri, principalmente a sinistra, sviluppandosi dal setto interatriale nella regione della finestra ovale. Clinicamente, con questa localizzazione del tumore, viene rilevato un difetto della valvola mitrale. Microscopicamente, il tumore è formato da elementi mesenchimali o endoteliali primitivi, rappresentati da cellule stellate o rotonde racchiuse in abbondanti masse della sostanza principale ricca di glicosaminoglicani acidi.

I tumori cardiaci metastatici si trovano in circa il 5-10% delle autopsie di pazienti deceduti con tumori con metastasi.
Più spesso, il cuore è affetto da carcinoma polmonare e mammario, nonché da melanomi ed emmoblastosi.

Attrezzature per conferenze

Preparazioni macro: stenosi dell'apertura atrioventricolare sinistra, insufficienza della valvola mitrale, endocardite verrucosa acuta, endocardite verrucosa ricorrente, pericardite fibrinosa, emopericardio.

Micropreparazioni: gonfiore delle mucose dell'endocardio con reumatismi (blu di toluidina), necrosi fibrinoide con reumatismo, endocardite verrucosa acuta, endocardite verrucosa ricorrente, granuloma reumatico "fiorito", granuloma reumatico sbiadito, miocardio post-miocardico.

Schemi di diffrazione elettronica: gonfiore delle mucose dell'endocardio con reumatismi, necrosi fibrinoide con reumatismi.

<< Precedente Successivo >>
= Salta al contenuto del libro di testo =

Tumori del cuore

  1. TUMORI DEL CUORE, MANIFESTAZIONI DEL CUORE DI MALATTIE SISTEMICHE, LESIONI TRAUMATICHE DEL CUORE
    Wilson S. Colucci, Eugene Braunwald (Wilson S. Colucci, Eugene Braunwald) Tumori del cuore Tumori primari. I tumori cardiaci primari sono rari e, da un punto di vista istologico, sono più spesso classificati come "benigni" (Tabella 193-1). Tuttavia, poiché con tutti i tumori cardiaci esiste una potenziale possibilità di sviluppare complicanze mortali e molti pazienti con
  2. MALATTIE AL CUORE. MALATTIE DELLA VALVOLA DEL CUORE (MALATTIE DEL CUORE). Reumatismi. MALATTIE MIOCARDICHE. MALATTIE PERICARDIALI. TUMORI DEL CUORE
    MALATTIE AL CUORE. MALATTIE DELLA VALVOLA DEL CUORE (MALATTIE DEL CUORE). Reumatismi. MALATTIE MIOCARDICHE. MALATTIE PERICARDIALI. TUMORI
  3. CRESCITA DEL TUMORE. PROGRESSIONE DEL TUMORE. MORFOGENESI DEL TUMORE. INVASIONE E METASTASI DEI TUMORI MALIGNI. MARCATORI DI TUMORI BIOMOLECOLARI. IMMUNITÀ ANTITUMORE. SINDROMI PARANEOPLASTICHE. PRINCIPI DI BASE DELLA CLASSIFICAZIONE DEI TUMORI. CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE DEI TUMORI DI EPITELIO E TUMORI DI TESSUTI - MESENCHIMES DERIVATI
    CRESCITA DEL TUMORE. PROGRESSIONE DEL TUMORE. MORFOGENESI DEL TUMORE. INVASIONE E METASTASI DEI TUMORI MALIGNI. MARCATORI DI TUMORI BIOMOLECOLARI. IMMUNITÀ ANTITUMORE. SINDROMI PARANEOPLASTICHE. PRINCIPI DI BASE DELLA CLASSIFICAZIONE DEI TUMORI. CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE DEI TUMORI DELL'EPITELIO E TUMORI DEI TESSUTI - DERIVATI
  4. Malattie dell'endocardio, del miocardio, del pericardio, delle valvole cardiache. Cardiomiopatia. Reumatismi. Il concetto di malattie reumatiche. Vasculite. Tumori del cuore
    1. Eziologia delle cardiomiopatie 1. infezione 3. ischemia 2. intossicazione 4. non trovato 2. Componenti del granuloma reumatico 1. mastociti 2. cellule di Anichkov 3. cellule epitelioidi 4. cellule di Ashoff giganti 5. zona di necrosi fibrinoide 6. cellule giganti di Pirogov 3 Con la cardiopatia reumatica, la congestione venosa cronica nella circolazione polmonare è accompagnata da 1. edema 3.
  5. TUMORI DEL CUORE
    Definizione I tumori cardiaci sono malattie rare con un quadro clinico polimorfico. La prima menzione di un tumore al cuore risale al 1559, quando MR Columbus rivelò un tumore nel ventricolo sinistro durante uno studio patologico. Epidemiologia I dati sulla prevalenza dei tumori cardiaci primari più frequentemente rilevati sono riportati nella tabella. 14.1. Raro sviluppo di tumori cardiaci dovuti a
  6. Tumori cardiaci
    I tumori cardiaci primari sono una rarità, ma lesioni metastatiche di questo organo sono state trovate in circa il 5% delle persone che sono morte per neoplasie maligne. Tra i tumori primari, in ordine decrescente di occorrenza, vanno menzionati: mixomi, fibromi, lipomi, fibroelastomi papillari, rabdomiomi, angiosarcomi e altri sarcomi. I primi 5 tipi di tumori benigni rappresentano
  7. Fondamenti teorici dello studio di tumori e ulcere degli organi della regione toracica, ad eccezione del cuore
    Discussione generale sul dolore al petto e ai fianchi, dolore alla pleurite. A volte nelle membrane, nelle borse e nei muscoli del torace, delle costole e delle aree [adiacenti], si formano tumori molto dolorosi, che sono chiamati shusa, leopardi e zat al-janb. Succede anche che il dolore in questi organi non provenga dal tumore, ma dai venti ispessiti, ma [i medici] pensano che il dolore [sia sorto] da questa causa, anche se non lo è
  8. TUMORI MESENCHIMALI. TUMORI DI TESSUTO MELANINE-FORMANTE I. TUMORI DEL SISTEMA NERVOSO CENTRALE, CELLULE DI CERVELLO E NERVI PERIFERICI
    TUMORI MESENCHIMALI. TUMORI DI TESSUTO MELANINE-FORMANTE I. TUMORI DEL SISTEMA NERVOSO CENTRALE, CELLULE DI CERVELLO E PERIFERICHE
  9. Malattie cardiache Malattia coronarica (CHD). Sindrome da riperfusione. Cardiopatia ipertensiva Cuore polmonare acuto e cronico.
    1. IHD è 1. miocardite produttiva 2. degenerazione grassa miocardica 3. insufficienza ventricolare destra 4. insufficienza coronarica assoluta 5. insufficienza coronarica relativa 2. forme di cardiopatia coronarica acuta 1. infarto del miocardio 2. cardiomiopatia 3. angina pectoris 4. miocardite essudativa 5 morte coronarica improvvisa 3. Con angina pectoris nei cardiomiociti
  10. 19. TONI DEL CUORE (CARATTERISTICHE DI I, II TON, LUOGO DI ASCOLTO). REGOLE DI AUSCOLTAZIONE. PROIEZIONE DI VALVOLE DI CUORE SULLA CELLA DEL SENO. PUNTI DI ASCOLTO DELLA VALVOLA A CUORE. CAMBIAMENTO FISIOLOGICO DEI TONI DEL CUORE. VALORE DIAGNOSTICO
    La proiezione delle valvole cardiache sulla parete toracica anteriore: 1) una valvola bicuspide (mitrale) è proiettata a sinistra sullo sterno a livello della cartilagine della 4a costola; 2) la valvola tricuspide è proiettata al centro della linea che collega la III cartilagine costale a sinistra e la cartilagine costale a V a destra; 3) le valvole aortiche sono proiettate al centro dello sterno al livello III della cartilagine costale; 4) le valvole delle valvole polmonari sono proiettate su III
  11. MALATTIE AL CUORE. MALATTIA ISCHEMICA DEL CUORE. MALATTIA AL CUORE IPERTENSIVO. Ipertrofia miocardica CUORE PULMONARIO ACUTO E CRONICO
    MALATTIE AL CUORE. MALATTIA ISCHEMICA DEL CUORE. MALATTIA AL CUORE IPERTENSIVO. Ipertrofia miocardica POLMONARIO ACUTO E CRONICO
  12. 18. TONI DI CUORE. MECCANISMO DEI TONI DEL CUORE (I, II, III, IV, V). TEORIA DELLO SHOCK IDRAULICO (Yu.D. SAFONOV). FATTORI CHE DETERMINANO LA FORZA DEI TONI DEL CUORE.
    Proprietà del sistema idraulico. La frequenza di vibrazione naturale di ciascuna struttura di un sistema idraulico è inversamente proporzionale alla sua massa. La più bassa frequenza naturale di oscillazioni nel muscolo cardiaco, ma questa struttura ha una grande massa. La più alta frequenza di oscillazioni naturali nelle valvole lunari dell'aorta e dell'arteria polmonare, e la loro massa è la più piccola. La frequenza di oscillazione determina l'intonazione.
  13. Tumori: definizione, nomenclatura, classificazione. Crescita tumorale e basi molecolari della carcinogenesi. Tumori dall'epitelio.
    1. Teorie di base sulla crescita tumorale 1. infiammatoria 2. disontogenetica 3. genetica virale 4. agenti cancerogeni chimici 5. agenti cancerogeni fisici 2. meccanismi di attivazione degli oncogeni cellulari 1. alterazione 2. rigenerazione 3. proliferazione 4. amplificazione 5. mutazione puntuale 3. fasi carcinogenesi chimica 1. promozione 2. iniziazione 3. alterazione 4. proliferazione 5. progressione del tumore 4.
  14. Tumori mesenchimali Tumori di tessuto formante melanina
    I tumori mesenchimali sono tumori che si sviluppano da derivati ​​del mesenchima: connettivo, vascolare, muscolare, grasso, osseo, cartilagine, membrane sinoviali, fascia, tendini, aponeurosi. Tra i tumori mesenchimali benigni, ci sono: 1) tumori del tessuto fibroso - fibroma e dermatofibroma (istiocitoma); 2) tumori del tessuto adiposo - lipoma, intramuscolare
  15. 17 CONFINI DEL DULP DEL CUORE RELATIVO E ASSOLUTO. TECNICA DI DEFINIZIONE. VALORE DIAGNOSTICO. DIMENSIONI DEL CUORE. LUNGHEZZA, RADIATORE CUORE, LARGHEZZA VASCOLARE LARGHEZZA IN NORMALE E PATOLOGIA. VALORE DIAGNOSTICO.
    I confini della relativa ottusità del cuore. Bordo destro. Innanzitutto, trovano il livello di posizione del diaframma sulla destra per determinare la posizione generale del cuore nel torace. Sulla linea medio-clavicolare, la percussione profonda determina lo smorzamento del suono delle percussioni, corrispondente all'altezza della cupola del diaframma. Fai un segno sul bordo del pessimetro delle dita, di fronte a un suono chiaro. Conta la costola. Ulteriore silenzio
  16. Protocollo clinico per fornire assistenza medica ai pazienti con cardiopatia reumatica cronica (difetti cardiaci)
    Intestazione ICD-10: U5-GO9 Condizioni alle quali dovrebbero essere fornite le cure mediche Tutti i pazienti con difetti cardiaci devono essere indirizzati per il trattamento chirurgico alle istituzioni specializzate appropriate. In caso di impossibilità o ritardo del trattamento chirurgico, tali pazienti sono soggetti a visita ambulatoriale e trattamento presso il luogo di residenza. Il sondaggio può essere condotto nel distretto
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com