Патологическая анатомия / Педиатрия / Патологическая физиология / Оториноларингология / Организация системы здравоохранения / Онкология / Неврология и нейрохирургия / Наследственные, генные болезни / Кожные и венерические болезни / История медицины / Инфекционные заболевания / Иммунология и аллергология / Гематология / Валеология / Интенсивная терапия, анестезиология и реанимация, первая помощь / Гигиена и санэпидконтроль / Кардиология / Ветеринария / Вирусология / Внутренние болезни / Акушерство и гинекология Parassitologia medica / Anatomia patologica / Pediatria / Fisiologia patologica / Otorinolaringoiatria / Organizzazione di un sistema sanitario / Oncologia / Neurologia e neurochirurgia / Malattie ereditarie, genetiche / Malattie della pelle e della trasmissione sessuale / Storia medica / Malattie infettive / Immunologia e allergologia / Ematologia / Valeologia / Terapia intensiva, anestesiologia e terapia intensiva, pronto soccorso / Igiene e controllo sanitario ed epidemiologico / Cardiologia / Medicina veterinaria / Virologia / Medicina interna / Ostetricia e ginecologia
principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri con licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

Tumori epiteliali specifici per organo. Cancro di singoli organi



I tumori specifici per organo sono tumori che si sviluppano in alcuni organi e mantengono le loro caratteristiche morfologiche e funzionali.

Secondo la frequenza di insorgenza tra tumori di varia localizzazione, il cancro ai polmoni è il primo e il cancro gastrico è il secondo. Il cancro al seno è il tumore più comune nelle donne.

Il carcinoma cutaneo a cellule basali (carcinoma a cellule basali) è rappresentato da una placca, un nodulo o un'ulcera profonda (di solito sul viso o sul collo). Ha una crescita di distruzione locale. Ricorre, ma non fornisce metastasi.

Il carcinoma a cellule chiare (hypernephroid) è il tumore renale più comune. Ha una caratteristica struttura microscopica, fornisce estese metastasi ematogene. Cresce nei vasi sanguigni, dove forma "trombi tumorali". Trame di necrosi ed emorragia conferiscono al tumore un aspetto chiazzato.

La malattia di Paget (carcinoma mammario) è un tipo speciale di tumore che è caratterizzato da un danno simile all'eczema alla cute del capezzolo (carcinoma intraepidermoide) e della ghiandola stessa.

Il corionopithelioma è un tumore maligno del trofoblasto. Si sviluppa dall'epitelio corionico differenziato del feto e dagli elementi sinciziali (di solito nell'utero dopo deriva cistica, gravidanza tubarica o aborto). Metastasi polmonari tipiche.

scivoli

1. Tricoepithelioma (okr. GE).

Denominazioni: 1) epitelio cheratinizzato squamoso stratificato; 2) follicolo pilifero acerbo; 3) cisti con cheratinizzazione.

2. Bazalioma (okr. GE). Designazioni: 1) filamenti di piccole cellule tumorali; 2) crescita invasiva del tumore; 3) la posizione delle cellule tumorali sotto forma di una palizzata; 4) vasi sanguigni.

3. Fibroadenoma intraduttale della ghiandola mammaria (okr. GE).

Designazioni: 1) dotti schiacciati della ghiandola mammaria; 2) proliferazione del tessuto connettivo; 3) atipismo tissutale del tumore.

4. Chorionepithelioma (okr. GE).

Denominazioni: 1) tessuto del corionpithelioma: cellule di Langhans cubiche leggere; 2) elementi sinciziali; 3) coagulazione del sangue.

5. Adenoma della tiroide (okr. GE).

Designazioni: 1) adenoma follicolare; 2) capsula del tessuto connettivo dell'adenoma; 3) tessuto tiroideo normale.

6.
Carcinoma dell'adenocorticosteroide (okr. GE).

Designazioni: 1) campi di cellule tumorali ipercromiche polimorfiche atipiche; 2) seni vascolari dilatati del tumore.

7. Disgerminoma ovarico (env. HE).

Denominazioni: 1) campo delle cellule tumorali; 2) interstrati del tessuto connettivo 3) abbondanza di vasi emorragicamente dilatati; 4) crescita invasiva del tumore.

8. Tekoma (env. GE).

Designazioni: 1) la presenza di piccole cellule tumorali a forma di fuso ipercromico; 2) la formazione di strutture fibrose; 3) atipismo tissutale del tessuto tumorale.

Preparazioni a macroistruzione

1. Poliposi dello stomaco.

2. Carcinoma a cellule basali.

3. Carcinoma polmonare centrale.

4. Cancro al seno.

5. Cancro ipernephroid.

6. Cancro alla cistifellea.

Argomenti delle domande di prova

1. Tumori cutanei specifici per organo: benigni e maligni. Le loro caratteristiche morfologiche.

2. Tumori al seno specifici per organo: benigni e maligni. La loro morfologia.

3. Tumori ovarici benigni e maligni specifici per organo. Le loro caratteristiche morfologiche.

4. Tumori organo-specifici della tiroide. Le loro caratteristiche macro e microscopiche.

5. Tumori organo-specifici dei reni. Carcinoma ipernroidale Caratteristiche della struttura macro e microscopica. Modi di metastasi.

6. Tumori uterini benigni e maligni specifici per organo. Le loro caratteristiche morfologiche.

Compito situazionale

Il paziente si lamentava della presenza di un denso nodo simile a un tumore nella ghiandola mammaria. Resezione settoriale della ghiandola prodotta. Il nodo tumorale d = 2 cm è risultato denso nella capsula; l'incisione è bianco-rosa e pesante. Istologicamente, il tumore è rappresentato da componenti ghiandolari simili a fessure schiacciati dal tessuto connettivo proliferante, che predomina sul parenchima.

1. Qual è la diagnosi del paziente.

<< Precedente Successivo >>
= Passa al contenuto del libro di testo =

Tumori epiteliali specifici per organo. Cancro di singoli organi

  1. Cancro di singoli organi
    1. Qual è il nome del carcinoma mammario del capezzolo: a) Pencosta b) Paget c) piccolo d) gigante e) armatura Risposta corretta: b 2. Classificazione clinica e anatomica del carcinoma polmonare a seconda della posizione del tumore: a) subpleurale b) centrale c) massiccio d) piccolo e) complesso Risposta corretta: b 3. La localizzazione più frequente del cancro nello stomaco: a) il corpo b) cardia c) piccola curvatura d)
  2. Tumori epiteliali
    1. Che cos'è un tumore maligno dall'epitelio tegumentario: a) sarcoma b) adenoma c) adenocarcinoma d) epitelio squamoso e) papilloma Risposta corretta: d 2. Proprietà dell'adenocarcinoma: a) si sviluppa dal tessuto connettivo b) si sviluppa da epitelio ghiandolare c) specifico per organo ) nessun atipismo e) non fornisce metastasi Risposta corretta: b 3. L'origine del corionepithelioma: a) endometrio b)
  3. Tumori epiteliali maligni
    Si chiamano cancro o carcinoma. Caratteristiche generali. 1. Incontra molto più spesso di tutti gli altri tumori maligni. 2. Spesso associato a malattie e condizioni precedenti, che sono chiamate precancerose. 3. Lo sviluppo di molti carcinomi (morfogenesi) è associato a precedenti cambiamenti nell'epitelio: iperplasia, metaplasia, displasia. 4. L'unico precanceroso
  4. Tumori epiteliali
    Adenomi (polipi adenomatosi o ghiandolari). Sono o piccoli tumori esofitici sul peduncolo (vedi capitolo 7) o grandi neoplasie su un'ampia base. Dal 20 al 30% di tali tumori si verifica nelle persone di età inferiore ai 40 anni e il 40-50% nelle persone di età superiore ai 60 anni. È ben nota una predisposizione familiare allo sviluppo sporadico di polipi ghiandolari: tra parenti immediati
  5. Informazioni generali sulla crescita del tumore. Tumori epiteliali senza localizzazione specifica
    Un tumore è un processo o substrato patologico, rappresentato da un tessuto di nuova formazione, in cui i cambiamenti nell'apparato genetico delle cellule portano alla disregolazione della loro crescita e differenziazione. Il tumore è caratterizzato da una moltiplicazione cellulare incontrollata, caratterizzata da atipismo morfologico, biochimico, istochimico e antigenico. Atipismo morfologico è diviso in tessuto e cellula. prima
  6. Tumori epiteliali benigni
    Queste neoplasie sono diffuse e, sebbene possano causare disagi psicologici significativi, tuttavia, di norma, non sono accompagnate da conseguenze gravi. I tumori benigni originati dall'epitelio cheratinizzante squamoso stratificato, i cheratinociti dei follicoli piliferi e il rivestimento duttale delle ghiandole della pelle possono riprodursi durante la crescita
  7. CRESCITA DEL TUMORE. PROGRESSIONE DEL TUMORE. MORFOGENESI DEL TUMORE. INVASIONE E METASTASI DEI TUMORI MALIGNI. MARCATORI DI TUMORI BIOMOLECOLARI. IMMUNITÀ ANTITUMORE. SINDROMI PARANEOPLASTICHE. PRINCIPI DI BASE DELLA CLASSIFICAZIONE DEI TUMORI. CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE DEI TUMORI DI EPITELIO E TUMORI DI TESSUTI - MESENCHIMES DERIVATE
    CRESCITA DEL TUMORE. PROGRESSIONE DEL TUMORE. MORFOGENESI DEL TUMORE. INVASIONE E METASTASI DEI TUMORI MALIGNI. MARCATORI DI TUMORI BIOMOLECOLARI. IMMUNITÀ ANTITUMORE. SINDROMI PARANEOPLASTICHE. PRINCIPI DI BASE DELLA CLASSIFICAZIONE DEI TUMORI. CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE DEI TUMORI DELL'EPITELIO E TUMORI DEI TESSUTI - DERIVATI
  8. Risultati individuali
    L'uso dell'ecografia e della tomografia computerizzata della cavità addominale è descritto in dettaglio nei capitoli 37, 38 e 39 quando si discute di malattie correlate. Reni e ureteri La visibilità delle ombre dei reni nelle immagini dipende dalla quantità di grasso perinefrico e gas intestinale. Un aumento delle dimensioni del rene in combinazione con la calcificazione indica un'ostruzione nel tratto urinario o policistico. se
  9. Lezioni. Tumori del tratto digestivo, 2012
    Tumori del pancreas Tumore del pancreas Cistoadenocarcinoma del pancreas Tumore Vater Capezzolo del dotto biliare extraepatico Tumore della vescica biliare Tumori del fegato benigni Tumori maligni
  10. TUMORI DI ORGANI ORL
    I tumori del tratto respiratorio superiore - il naso e i seni paranasali, la faringe e la laringe, nonché l'orecchio sono relativamente comuni e costituiscono oltre il 6-8% dei tumori umani di tutte le localizzazioni. Tra gli organi del tratto respiratorio superiore, i tumori benigni e maligni si trovano più spesso nella laringe; in secondo luogo, il naso e i seni paranasali, quindi la faringe;
  11. Igiene del sistema nervoso e dei singoli organi
    Igiene del sistema nervoso e dell'individuo
  12. Cambiamenti nelle funzioni dei singoli organi e sistemi durante il digiuno
    Sistema cardiovascolare La contrattilità miocardica diminuisce, c'è una tendenza alla bradicardia e all'ipotensione. Il rischio di stati sincopali e di collassoide e morte improvvisa a causa di aritmie è in aumento. Nel periodo precedente la distrofia profonda, una parte delle persone affamate sviluppa ipertensione "affamata". Sistema di respirazione Gocce respiratorie statiche e dinamiche
  13. Cambiamenti patogenetici e patomorfologici nei singoli organi e sistemi con gestosi
    Placenta L'essenza dei cambiamenti multilaterali nella gestosi è principalmente nella lesione iniziale del sistema vascolare della placenta e un aumento della sua permeabilità agli antigeni fetali. Il sistema vascolare della placenta è la prima linea di difesa contro la penetrazione degli antigeni fetali nel flusso sanguigno della madre. È noto che dalle 20 settimane di gravidanza inizia la crescita attiva dei villi intermedi e il cambiamento
  14. TUMORI GENITALI DEL GATTO
    I tumori del testicolo sono di solito rilevati nei gatti anziani (età media sopra i 10 anni). Di norma, un tumore si sviluppa in un testicolo, sebbene si notino lesioni bilaterali. Sintomi: il testicolo si allarga o diventa più denso, diventa irregolare, lo scroto si gonfia. Diagnostica e prescrive il trattamento da parte di un veterinario. Terapia dietetica. Feed Hill's Preservation Diet: Canine / Feline
  15. Sanguinamento da lesioni e tumori genitali maligni
    ETIOLOGIA E PATOGENESI Il sanguinamento dovuto a lesioni traumatiche del tratto genitale può verificarsi durante la deflorazione (specialmente nei bambini e negli adolescenti), durante i rapporti (forse nelle donne che partoriscono), durante lo stupro, negli incidenti, nelle lesioni, durante l'introduzione di corpi estranei nella vagina con L'obiettivo della masturbazione o dell'aborto, durante un aborto criminale. Sanguinamento con
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com