Патологическая анатомия / Педиатрия / Патологическая физиология / Оториноларингология / Организация системы здравоохранения / Онкология / Неврология и нейрохирургия / Наследственные, генные болезни / Кожные и венерические болезни / История медицины / Инфекционные заболевания / Иммунология и аллергология / Гематология / Валеология / Интенсивная терапия, анестезиология и реанимация, первая помощь / Гигиена и санэпидконтроль / Кардиология / Ветеринария / Вирусология / Внутренние болезни / Акушерство и гинекология Parassitologia medica / Anatomia patologica / Pediatria / Fisiologia patologica / Otorinolaringoiatria / Organizzazione di un sistema sanitario / Oncologia / Neurologia e neurochirurgia / Malattie ereditarie, genetiche / Malattie della pelle e della trasmissione sessuale / Storia medica / Malattie infettive / Immunologia e allergologia / Ematologia / Valeologia / Terapia intensiva, anestesiologia e terapia intensiva, pronto soccorso / Igiene e controllo sanitario ed epidemiologico / Cardiologia / Medicina veterinaria / Virologia / Medicina interna / Ostetricia e ginecologia
principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri con licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

aterosclerosi



L'aterosclerosi è una malattia cronica derivante da una violazione del metabolismo delle proteine ​​e dei grassi, caratterizzata da un danno all'arteria dei tipi elastici e muscolo-elastici sotto forma di deposizione focale di lipidi e proteine ​​nell'intima, nonché dalla proliferazione del tessuto connettivo.

I seguenti fattori svolgono un ruolo nell'eziologia dell'aterosclerosi:

1) ipercolesterolemia e iperlipidemia; 2) fattori ormonali; 3) sovraccarico psico-emotivo causato da situazioni stressanti; 4) ipertensione arteriosa; 5) lo stato della parete vascolare; 6) fattori ereditari ed etnici. Nella morfogenesi dell'aterosclerosi, le seguenti fasi sono macroscopicamente distinte: 1) macchie e strisce di grasso; 2) la formazione di placche fibrose; 3) lesioni complicate (ulcerazione di placche, emorragia nel loro spessore, trombosi); 4) aterocalcinosi. Microscopicamente, la morfogenesi dell'aterosclerosi consiste nelle seguenti fasi: 1) dolipide, caratterizzata da un aumento della permeabilità dell'endotelio e della sua membrana, distruzione della membrana basale, fibre elastiche e di collagene; 2) lipidosi, caratterizzata da infiltrazione focale intimale di lipidi e lipoproteine; 3) liposclerosi (la formazione della placca fibrosa); 4) ateromatosi (decadimento della placca, formazione di ulcere ateromatose); 5) aterocalcinosi (calcificazione della placca).

Le fasi morfologiche dell'aterosclerosi sono la base per distinguere i periodi clinici della malattia. Il periodo iniziale (preclinico) è caratterizzato da disturbi vasomotori e metabolici. Morfologicamente, è rappresentato dallo stadio dolipido, lipoidosi e liposclerosi in assenza di restringimento delle arterie. Il periodo delle manifestazioni cliniche dell'aterosclerosi è il periodo di restringimento (occlusione) delle arterie e complicanze di questi processi. Le conseguenze dell'occlusione arteriosa (ischemica, distrofica, necrotica o sclerotica) sono alla base degli stadi ischemici, necrotici e sclerotici di questo periodo clinico.

A seconda della localizzazione predominante delle alterazioni aterosclerotiche in un particolare organo, si distinguono le seguenti forme cliniche morfologiche di aterosclerosi: aterosclerosi aortica, cardiaca, cerebrale, renale, mesenterica, aterosclerosi delle arterie degli arti inferiori.
1. L'aterosclerosi dell'arteria coronaria del cuore nello stadio dell'aterocalcina

per.

Denominazioni: 1) placca fibrosa; 2) un sito di calcificazione in una placca; 3) restringimento del lume delle arterie; 4) pletora e vasodilatazione del letto paraarteriale; 5) miocardio (farmaco dimostrativo).

2. Infarto miocardico con i fenomeni dell'organizzazione (okr. GE).

Designazioni: 1) focus della cardiosclerosi; 2) auto ipertrofica

diomiotsity; 3) restringimento del lume dell'arteria coronaria.

3. Atrofia miocardica con fibra subepicardica della mucosa. Designazioni: 1) atrofia miocardica; 2) epicardio; 3) subepi-

fibra cardiaca.

Preparazioni a macroistruzione

1. Aterosclerosi dell'aorta.

2. Attacco cardiaco ischemico (rammollimento grigio del cervello).

3. Una cisti nel cervello dopo un infarto.

4. Nefrosclerosi aterosclerotica.

5. Cancrena dell'intestino.

6. Cancrena dell'arto inferiore.

Argomenti delle domande di prova

1. Aterosclerosi. La sua essenza e il suo posto tra le malattie del sistema cardiovascolare.

2. Anatomia patologica e morfogenesi dell'aterosclerosi.

3. L'eziologia e la patogenesi dell'aterosclerosi.

4. Forme cliniche e morfologiche di aterosclerosi. Le loro caratteristiche, complicanze, risultati.

Compito situazionale

Il paziente è stato ricoverato in ospedale con lamentele di dolore acuto nella cavità addominale, debolezza. Pochi minuti dopo l'ammissione, c'è stata una perdita di coscienza, il polso è filiforme. Operato. Sono stati trovati circa 1.500 ml di sangue nella cavità addominale, nell'aorta addominale si gonfia come una borsa, la sua parete è assottigliata.

1. Qual è la formazione di emorragia addominale nell'aorta?
<< Precedente Successivo >>
= Passa al contenuto del libro di testo =

aterosclerosi

  1. aterosclerosi
    Questa malattia, chiamata anche ARTERIOSCLEROSIS, colpisce le pareti delle arterie grandi e medie. Con l'aterosclerosi, le pareti e i tessuti connettivi elastici dell'arteria diventano più densi a causa della deposizione di colesterolo su di essi. L'aterosclerosi spesso causa angina pectoris, che può portare a un infarto. Gli uomini soffrono di aterosclerosi cinque volte più spesso delle donne. L'aterosclerosi è anche
  2. aterosclerosi
    L'aterosclerosi è una malattia cronica caratterizzata dalla comparsa di focolai di infiltrazione lipidica nelle pareti delle arterie, dalla crescita del tessuto connettivo con la formazione di placche fibrose, restringendo il lume della nave e interrompendo le funzioni fisiologiche delle arterie colpite, che porta a un'alterazione della circolazione sanguigna adeguata. Aterosclerosi e coronaropatia associata, infarto del miocardio, instabile
  3. Aterosclerosi e GB
    1. Qual è la moderna teoria della patogenesi dell'aterosclerosi? macchie e strisce d) sclerosi e) ialinosi Risposta corretta: in 3. Qual è lo stadio morfologico dello sviluppo?
  4. aterosclerosi
    L'aterosclerosi è la base di molte lesioni del sistema cardiovascolare. Questo termine deriva dalle parole greche athere - pappa di grano e sclerosi - solido e riflette l'essenza del processo: la deposizione di masse grasse nella parete arteriosa, che successivamente acquisiscono l'aspetto di pappa, e lo sviluppo del tessuto connettivo con conseguente ispessimento e deformazione della parete arteriosa. Questo alla fine porta a
  5. aterosclerosi
    L'aterosclerosi è una malattia cronica derivante da una violazione del metabolismo dei grassi e delle proteine, caratterizzata da un danno alle arterie di tipo elastico e muscolo-elastico sotto forma di deposizione focale di lipidi e proteine ​​nell'intima, nonché da una proliferazione reattiva del tessuto connettivo. La principale espressione morfologica dell'aterosclerosi è una placca che restringe il lume di un'arteria, in
  6. aterosclerosi
    L'aterosclerosi è una malattia cronica che progredisce lentamente, manifestata dall'ispessimento focale dell'intima delle arterie dei tipi elastici e muscolo-elastici a causa della deposizione di lipidi (lipoproteine) e della proliferazione reattiva del tessuto connettivo. L'aterosclerosi (dal greco atero - pappa e sclerosi - consolidamento), così chiamata sulla proposta di Marchand (F.Marschand, 1904), è una delle
  7. aterosclerosi
    Allo stato attuale, l'aterosclerosi è la malattia più comune nei paesi economicamente sviluppati e, nel complesso, prende molte più vite di qualsiasi altra malattia. Nel 1998, circa il 50% di tutti i decessi per malattie erano in qualche modo causati da aterosclerosi. Nonostante il fatto che l'aterosclerosi possa colpire qualsiasi arteria, aorta, arterie cardiache e
  8. aterosclerosi
    L'aterosclerosi è una malattia cronica progressiva delle arterie elastiche e muscolari elastiche grandi e medie, caratterizzata da una risposta proliferativa-sintetica di un numero di cellule della parete vascolare e del sangue - muscoli lisci, macrofagi, piastrine, fibroblasti - a lipoproteine ​​patologiche, con la formazione di un ateroma nell'intima. La progressione dell'ater porta al coinvolgimento e ai media
  9. aterosclerosi
    L'aterosclerosi è una malattia cronica progressiva delle arterie elastiche e muscolo-elastiche, caratterizzata da una risposta proliferativa e sintetica di cellule muscolari lisce e fibroblasti della parete vascolare, macrofagi e piastrine monociti a lipoproteine ​​patologiche con formazione di placche fibro-lipidiche intime - L'ulteriore evoluzione degli atheros è accompagnata da
  10. Nutrizione per l'aterosclerosi
    Una corretta alimentazione medica per l'aterosclerosi con danni ai vasi sanguigni del cuore, del cervello o di altri organi aiuta a rallentare lo sviluppo della malattia, ridurre i disturbi metabolici, migliorare la circolazione sanguigna, ridurre il peso corporeo, se necessario, fornire nutrizione senza sovraccaricare i sistemi cardiovascolare e nervoso centrale, fegato, i reni. L'aterosclerosi è una malattia cronica che
  11. aterosclerosi
    345. IN AEROSCLEROSI, I SEGUENTI STRATI SEGUENTI DELLA PARETE VASCOLARE 1) intima 2) media 3) avventizia 4) tutte le precedenti 5) non esiste una risposta corretta 71 346. PER L'ATEROSCLEROSI IN UN MENO PASSO 2) tipo 3) arterie di tipo elastico 4) arterie di tutti i tipi sono interessate
  12. aterosclerosi
    Provoca disfunzione arteriosa cronica a causa di alterato metabolismo dei grassi, che gradualmente porta alla calcificazione, al restringimento del lume interno e alla funzionalità compromessa. L'aterosclerosi si basa sui cambiamenti in alcune parti della parete arteriosa, incluso il successivo sviluppo di tessuto fibroso (cicatrice) in queste aree e l'accumulo di colesterolo e altre sostanze grasse nelle stesse aree. diretto
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com