Патологическая анатомия / Педиатрия / Патологическая физиология / Оториноларингология / Организация системы здравоохранения / Онкология / Неврология и нейрохирургия / Наследственные, генные болезни / Кожные и венерические болезни / История медицины / Инфекционные заболевания / Иммунология и аллергология / Гематология / Валеология / Интенсивная терапия, анестезиология и реанимация, первая помощь / Гигиена и санэпидконтроль / Кардиология / Ветеринария / Вирусология / Внутренние болезни / Акушерство и гинекология Parassitologia medica / Anatomia patologica / Pediatria / Fisiologia patologica / Otorinolaringoiatria / Organizzazione di un sistema sanitario / Oncologia / Neurologia e neurochirurgia / Malattie ereditarie, genetiche / Malattie della pelle e della trasmissione sessuale / Storia medica / Malattie infettive / Immunologia e allergologia / Ematologia / Valeologia / Terapia intensiva, anestesiologia e terapia intensiva, pronto soccorso / Igiene e controllo sanitario ed epidemiologico / Cardiologia / Medicina veterinaria / Virologia / Medicina interna / Ostetricia e ginecologia
principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri con licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

Patologia dei bambini piccoli



Istruzioni. Indica una risposta corretta:

04.01. Il parametro più significativo che conferma la malattia emolitica dei neonati secondo il sistema ABO è:

A) microsferocitosi in un bambino;

B) la rilevazione di anticorpi immunitari anti-A e anti-B e cr madre;

B) la presenza del gruppo sanguigno di una madre O, un bambino A (II) o; (W);

D) un test di Coombs diretto positivo;

D) una diminuzione della resistenza osmotica dei globuli rossi di Ben.

04.02. Il bambino nato in tempo nella prima settimana di vita aveva l'ittero, che è rimasto stabilmente per 4 settimane, costipazione, bradicardia. Qual è la tua diagnosi preliminare?

A) sepsi;

B) ipotiroidismo;

B) malattia emolitica ABO;

D) stenosi pilorica;

E) ittero fisiologico del neonato.

04.03. Malattia emolitica del neonato da antigeni ABO osservata:

A) solo nei bambini maturi a tempo pieno;

B) solo nei bambini di gravidanza ripetuta;

C) nei bambini con gruppo sanguigno O (I);

D) più spesso nei bambini con gruppo sanguigno A (II) da madri con gruppo sanguigno O;

D) nei bambini di un padre Rh-positivo.

04.04. Per una malattia delle membrane ialine nei neonati, un sintomo è tipico:

A) cianosi;

B) tachipnea;

B) mancanza di insufficienza respiratoria;

D) acidosi

D) retrazione del torace.

04.05. Il segno più affidabile del periodo acuto: la toxoplasmosi è:

A) microcefalia;

B) atrofia del nervo ottico;

B) epatomegalia;

D) la rilevazione di anticorpi contro il toxoplasma nella composizione di Jg M;

D) un titolo elevato di anticorpi in Jg G.

04.06. L'infezione intrauterina in un bambino della 1a vita può indicare con certezza:

A) un aumento di Jg M;

B) un aumento di Jg G;

B) leucocitosi - 20.000 in mm3;

D) neutrofilia 80%;

D) reazione di temperatura entro 37, US.

04.07. Il livello di bilirubina sierica indiretta riduce:

A) luminale (fenobarbital);

B) magnesia;

B) prednisone;

D) acido ascorbico;

D) droperidolo.

04.08. Gli stati reattivi dei neonati non includono:

A) eritema fisiologico;

B) miglio;

B) melena;

D) sanguinamento vaginale;

D) gonfiore delle ghiandole mammarie.

04.09. Un segno affidabile della citomegalia congenita è

A) microftalmo e corioretinite;

B) calcificazioni nella sostanza del cervello;

B) osteoporosi;

D) la rilevazione di ciotole caratteristiche nei sedimenti di urina, saliva,

E) meningoencefalite.

04.10. La causa principale dell'ittero fisiologico nei neonati:

A) emolisi;

B) insufficiente glucuronidazione;

C) ispessimento del sangue;

D) colestasi;

D) ipoglicemia.

04. 11. La fibroplasia da pretensione della prematurità è 1 conseguenza:

A) raffreddamento;

B) malnutrizione;

B) ossigeno e calore eccessivi;

D) ipossia;

D) ipoglicemia.



04.12. L'iperbilirubinemia, non dovuta a motivi immunologici, è più comune:

A) in un neonato maturo;

B) prematuro;

B) un neonato con asfissia;

D) con malattie cardiache;

E) nel bambino trasferito. "

04.13. Per l'ipotiroidismo congenito non è caratteristico:

A) macroglossia;

B) ittero prolungato;

B) una tendenza all'ipotermia;

D) chiusura prematura della grande fontanella;

D) costipazione.

04.14. La diagnosi di fibrosi cistica conferma:

A) radiografia del torace;

B) uno studio del midollo osseo;

C) una biopsia dell'intestino tenue;

D) microscopia del sedimento urinario;

D) determinazione degli elettroliti del sudore.

04.15. Una donna di 36 anni aveva un bambino con una tipica malattia di Down. Per la consultazione genetica, un indicatore è importante:

A) l'età della madre;

B) il genotipo del padre;

B) stato di salute materna;

D) il genotipo della madre;

D) aumento del fondo di radiazione.

04.16. Una facile variante della malattia emolitica da rhesus è prevedibile nei casi:

A) il padre del bambino è omozigote per il fattore Rhesus;

B) la nonna del bambino della madre è Rh-positiva;

B) il gruppo sanguigno della madre e del bambino sono gli stessi;

D) la madre del bambino durante l'infanzia ha ricevuto trasfusioni di sangue;

D) la madre ha una malattia atonica.

04.17. La sindrome della scissione del labbro e del palato molle è specifica per:

A) trisomia E

B) trisomia G;

C) malattia di Shereshevsky-Turner;

D) trisomia D (sindrome di Patau);

D) Sindrome di Alport.

04.18. Ipotrofia 1 cucchiaio. Il deficit di massa è considerato come:

A) fino al 3%;

B) dal 10 al 20%;

C) da 30 a 40;

D) dal 40 al 50%;

D) oltre il 40%.

04.19. In un bambino di 2 giorni, sono stati trovati pronunciati craniotabes. Lo ritieni necessario:

A) definizione di KShchS;

B) limitarti all'osservazione;

C) fare una radiografia del cranio;

D) nominare immediatamente vitamina D fino a 5000 ME al giorno;

D) fare una puntura lombare.

04 20. Lo spasmo di Carpedo è caratteristico per:

A) carenza di ferro;

B) ipofosfatemia;

B) ipocalcemia;

D) convulsioni febbrili;

D) episindroma.

21. Lo sviluppo di rachitismo con uso prolungato contribuisce a:

A) fenobarbital;

B) papaverina;

B) fosfato iridoxale;

D) penicillina;

D) glicina.

04 22. Vitamina D:

A) aumenta la produzione dell'ormone paratiroideo;

B) promuove l'assorbimento di Ca dal tratto gastrointestinale;

B) blocca il riassorbimento tubulare di Ca;

D) aumenta il livello di fosfatasi alcalina nel sangue;

D) la vitamina D non influisce sugli effetti biologici indicati

04 23. Craniotabes non è osservato:

A) con rachitismo con carenza di D;

10 con rachitismo D-dipendente;

H) con osteoporosi;

I) in un bambino prematuro e immaturo;

D) con malnutrizione e rachitismo da carenza di D.

04.24. Per l'infezione da parotite non è caratteristica:

A) pancreatite;

B) danno alle ghiandole sottomandibolari e sublinguali;

B) encefalite;

D) giada;

D) orchite (o annessite).

04.25. Il motivo per ridurre la frequenza della bronchite ostruttiva dall'età del bambino:

A) un aumento della forza dei muscoli respiratori;

B) una diminuzione delle allergie batteriche;

B) un aumento del lume dei bronchi;

D) una diminuzione della reattività del tessuto linfatico;

D) una diminuzione della secrezione della mucosa dell'albero bronchiale.

04.26.
Dei segni clinici elencati è assente con pleurite essudativa:

A) depressione respiratoria;

B) suono di percussione smorzato;

B) tipo bronchiale di respirazione;

D) tremante voce tremante;

D) tachipnea.

04.27. Per la sindrome emolitica uremica non è tipico:

A) anemia;

B) iperbilirubinemia diretta;

B) trombocitopenia;

D) oliguria;

D) proteinuria.

04,28. Nella polmonite acuta, il principale fattore nel verificarsi di ipossiemia è:

A) aumento della temperatura;

B) respirazione superficiale;

B) aumento del metabolismo

D) tachicardia;

D) anemia.

04,29. Bronchiolite nei bambini piccoli:

A) malattia lieve e di breve durata;

B) a causa di una componente allergica;

B) è un primo segno di asma bronchiale;

D) porta a una perdita prolungata di elasticità e stato ostruttivo dei polmoni;

D) la bronchiolite nei bambini piccoli non si verifica.

04.30. La cianosi delle mucose e della pelle aumenta con l'anestesia nei bambini con queste malattie, ad eccezione di:

A) cardiopatia congenita;

B) metaemoglobinemia;

B) polmonite;

D) atelettasia;

D) semole.

04.31. Praticamente non trovato nella prima infanzia:

A) broncopolmonite;

B) polmonite da aspirazione;

B) polmonite lobare;

D) polmonite ascessa;

D) polmonite da pneumocisti.

04 32. L'evento principale con pneumotorace intenso è:

A) intubazione e respirazione artificiale;

B) posizione sul lato interessato;

C) ossigenoterapia attiva;

D) una posizione elevata;

D) puntura pleurica e drenaggio.

04 33 Jitter vocale migliorato con:

A) pleurite;

B) pneumotorace;

C) processo polmonare infiltrativo;

D) enfisema impreciso;

D) atelectasectase.

04 34. I seguenti sintomi si riferiscono all'anemia sideropenica, ad eccezione di:

A) aumento della bilirubina ematica;

B) ipocromia dei globuli rossi;

C) trombopenia;

D) riduzione del ferro legato nel siero;

D) ridurre il numero di globuli rossi.

04 35. La coagulopatia con un'estensione simultanea della coagulazione e del tempo di sanguinamento si verifica con: A) emofilia A;

B) fallimento del fattore VII;

C) fallimento del fattore XIII;

D) afibrinogenemia;

D) ciascuna delle malattie elencate.

04,36. Dei segni elencati non è tipico per la fibrosi cistica:

A) polifase;

B) meconium ileus; "

B) ipernatriemia;

D) steatorrea;

D) atelettasia.

04,37. Per l'intolleranza al fruttosio, sono vere le seguenti disposizioni, tranne:

A) la malattia è associata a un difetto dell'enzima epatico;

B) è accompagnato da iperglicemia;

B) la somministrazione di fruttosio provoca un rapido deterioramento

D) il paziente è indietro nello sviluppo psicomotorio;

D) l'effetto terapeutico dell'uso di miscele mediche che non contengono fruttosio.

04,38. Celiachia

A) si sviluppa nella maggior parte dei casi nei primi 3 mesi di vita

B) porta a bronchiectasie progressive a C

B) guarisce spontaneamente dopo 2 anni di vita;

D) è accompagnato da caratteristica atrofia dei villi dell'intestino tenue;

D) non è accompagnato dallo sviluppo della carenza di lattasi secondaria.

04,39. Per la cottura con celiachia indotta da glutine, si consiglia di utilizzare:

A) farina di grano;

B) farina di segale;

B) farina d'avena;

D) semola;

D) farina di mais.

04,40. Dei segni clinici elencati, il più caratteristico per la disidratazione cellulare è:

A) ipotrofia muscolare; B) sete;

B) crampi;

D) gonfiore;

D) aumento della pressione sanguigna.

04.41. Lo sviluppo della sindrome convulsiva ipocalcemica contribuisce a:

A) acidosi;

B) alcalosi;

B) iperkaliemia;

D) ipoproteinemia;

E) iperventilazione.

04,42. Lo stato di alcalosi è caratteristico di:

A) pielonefrite;

B) diabete;

C) tumori cerebrali con vomito ricorrente;

D) polmonite massiva;

D) rachitismo.

04. 42. Delle sindromi elencate per alcalosi metabolica

i risultati:

A) diarrea abbondante;

B) stenosi pilorica; t

C) una sindrome da sovradosaggio di inibitori dell'anidrasi carbonica;

D) sindrome da deficit congenito di anidrasi carbonica;

D) sindrome da insufficienza respiratoria.

04 44 Per disidratazione ipotonica da carenza di sale ha-

caratteri-:

A) polidipsia;

B) ipertensione arteriosa;

B) iperreflessia;

D) bradicardia;

D) bassa pressione sanguigna e CVP.

04 45 La disidratazione da carenza idrica ipertensiva corrisponde a:

A) una fontanella sporgente;

B) ipotermia;

B) abbassamento della pressione sanguigna; .

D) mucose secche;

E) iponatriemia.

04.46 Per la sindrome della morte improvvisa nei bambini è caratteristico:

A) la sindrome è più comune nei bambini di età superiore ai 3 anni;

B) la morte si verifica durante la veglia diurna del bambino;

C) trova sempre una causa specifica di morte;

D) ci sono sempre segni clinici e morfologici di immaturità,

D) una predisposizione familiare alla morte improvvisa.

04,47. Bambino di 2 anni Gravi condizioni, temperatura 39 ° C, sonnolenza, rigidità dei muscoli del collo ed emorragie cutanee minori. Ci sono 600 cellule nel liquido cerebrospinale, quasi tutti i granulociti, lo zucchero è ridotto e. le proteine ​​sono elevate. L'agente causativo più probabile della meningite:

A) pneumococco;

B) meningococco;

C) Mycobacterium tuberculosis;

D) virus del morbillo;

D) virus del gruppo Coxsackie.



04.48. Nella pielonefrite acuta nei neonati, il segno principale sarà:

A) intossicazione generale;

B) fenomeni disurici;

B) sindrome da rigurgito;

D) condizioni subfebriliche;

D) sindrome del dolore.

04,49. Capacità della vescica in un neonato:

A) da 10 a 15 ml;

B) da 30 a 50 ml;

B) da 100 a 150 ml;

D) da 100 a 200 ml; D) da 250 a 300 ml.

<< Precedente Successivo >>
= Passa al contenuto del libro di testo =

Patologia dei bambini piccoli

  1. PATOLOGIA DEI BAMBINI DI PRIMA E VECCHIAIA
    PATOLOGIA DEI BAMBINI IN ANTICIPO E SENIOR
  2. Condizioni tossiche nei bambini piccoli. neurotoxicosis
    Domande del test: 1. Determinazione della tossicosi nei bambini. Neurotoxicosis. 2. Ragioni che portano a condizioni tossiche nei bambini piccoli. 2. Le fasi della tossicosi. 3. Caratteristiche cliniche e di laboratorio della tossicosi nei bambini: 4.1. caratteristiche cliniche dei disturbi neurologici nella tossicosi. 4.2. indicatori clinici e di laboratorio dell'insufficienza circolatoria nella tossicosi. 5. Edema cerebrale in
  3. Caratteristiche digestive nei bambini piccoli
    Per i bambini dei primi mesi di vita, i nutrienti che vengono con il latte materno e che vengono digeriti dalle sostanze contenute nel latte umano stesso sono di importanza decisiva. Con l'introduzione di alimenti complementari, vengono stimolati i meccanismi dei sistemi enzimatici del bambino. L'assorbimento degli ingredienti alimentari nei bambini piccoli ha le sue caratteristiche. La caseina viene prima curata nello stomaco sotto l'influenza di
  4. Polmonite acuta nei bambini piccoli
    Domande per la ripetizione: 1. Caratteristiche anatomiche e fisiologiche dei polmoni nei bambini, contribuendo allo sviluppo dell'insufficienza respiratoria. 2. Insufficienza respiratoria, i suoi tipi, gradi. Domande del test: 1. Gli agenti causali più comuni di polmonite nei bambini. 2. Il meccanismo di sviluppo dei principali sintomi di polmonite. 3. La moderna classificazione della polmonite acuta nei bambini. 4. Le caratteristiche cliniche di focale,
  5. Disturbi alimentari cronici nei bambini piccoli
    Domande per la ripetizione: 1. Il concetto di normotrofia. 2. La necessità di bambini piccoli di ingredienti alimentari di base per vari tipi di alimentazione. Domande del test: 1. Classificazione dei disturbi alimentari cronici. 2. Ipotrofia. Concept. Patogenesi. 3. Manifestazioni cliniche di malnutrizione, a seconda della gravità. 4. Diagnosi differenziale di malnutrizione (disaccaridasi
  6. Anemia da carenza nei bambini piccoli
    Domande per la ripetizione: 1. Emogramma di bambini sani di età diverse. 2. Indicatori del germoglio di sangue rosso in bambini sani (aspettativa di vita, dimensione e forma dei globuli rossi, calcolo e valore dell'indice di colore). Domande del test: 1. Anemia da carenza nei bambini. Classificazione. 2. Anemia sideropenica (IDA): 2.1. fattori predisponenti, gruppi a rischio. 2.2. etiopatogenesi IDA.
  7. Alimentazione infantile
    L'allattamento al seno sostenibile per 24 mesi o più è l'attività di cura del bambino materno più importante. Qualsiasi altra forma di alimentazione di un bambino, oltre all'allattamento esclusivo, richiede che qualcuno passi il tempo a preparare il cibo, a monitorare l'igiene durante la preparazione e la conservazione del cibo e a nutrire il bambino con questo cibo. Spesso norme igieniche
  8. Caratteristiche anatomofisiologiche - AFI dei bambini piccoli
    Pelle e tessuto sottocutaneo. Lo strato più superficiale della pelle è corneo, molto sottile, costituito da 2-3 file di cellule che obbediscono costantemente. Lo strato principale è abbastanza sviluppato, friabile succoso. La membrana basale è sottosviluppata, tenera e allentata. La pelle dei bambini ha una ricca rete capillare, i capillari sono significativamente larghi, facilmente permeabili. Le ghiandole sudoripare sono poco sviluppate, iniziano a funzionare da 3-4
  9. Caratteristiche dei bambini in età prescolare e in età prescolare
    Il corpo del bambino differisce dal corpo di un adulto principalmente in rapida crescita e sviluppo. Il periodo di vita di un bambino dalla nascita ai sette anni ha le sue caratteristiche specifiche. Il primo è il ritmo estremamente veloce della maturazione di tutti gli organi e sistemi. Al momento della nascita, non sono ancora completamente formati; il loro sviluppo continua per tutti i periodi dell'infanzia; il suo ritmo è più alto il più giovane
  10. MALATTIE DEI BAMBINI DI PRIMA ETÀ
    MALATTIE DEI BAMBINI PRESTO
  11. Dolore addominale nei bambini piccoli
    La colica intestinale è una causa abbastanza comune di forte dolore addominale nei bambini nei primi mesi di vita. Si verifica con un significativo accumulo di gas nell'intestino (flatulenza), indipendentemente dal tipo di alimentazione (al seno o artificiale). Il dolore appare periodicamente ed è di natura parossistica. Durante l'attacco, il bambino è ansioso, urla in modo penetrante, stringendo le gambe o allungando e sforzandole.
  12. SVILUPPO DEL DISCORSO NEI BAMBINI DI PRIMA ETÀ
    La prima infanzia è un periodo delicato per l'acquisizione del linguaggio. Il discorso autonomo del bambino si trasforma e scompare abbastanza rapidamente (di solito entro sei mesi). Insolito sia nel suono che nel senso della parola sono sostituiti dalle parole "adulto". Le condizioni di sviluppo del linguaggio. Il passaggio a un nuovo livello di sviluppo del linguaggio è possibile solo in condizioni favorevoli - con la piena comunicazione del bambino con gli adulti.
  13. Malattie del tratto gastrointestinale dei bambini piccoli
    Al fine di sviluppare linee guida nazionali per l'alimentazione dei bambini e raccomandazioni nutrizionali, dovrebbero essere disponibili dati affidabili su sviluppo fisico, malattie nutrizionali e principi e metodi di alimentazione. La preoccupazione principale è garantire la sopravvivenza dei bambini, e quindi uno degli indicatori più importanti della salute dei bambini è la mortalità. Il tasso di mortalità infantile è calcolato come un numero
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com