Патологическая анатомия / Педиатрия / Патологическая физиология / Оториноларингология / Организация системы здравоохранения / Онкология / Неврология и нейрохирургия / Наследственные, генные болезни / Кожные и венерические болезни / История медицины / Инфекционные заболевания / Иммунология и аллергология / Гематология / Валеология / Интенсивная терапия, анестезиология и реанимация, первая помощь / Гигиена и санэпидконтроль / Кардиология / Ветеринария / Вирусология / Внутренние болезни / Акушерство и гинекология Parassitologia medica / Anatomia patologica / Pediatria / Fisiologia patologica / Otorinolaringoiatria / Organizzazione di un sistema sanitario / Oncologia / Neurologia e neurochirurgia / Malattie ereditarie, genetiche / Malattie della pelle e della trasmissione sessuale / Storia medica / Malattie infettive / Immunologia e allergologia / Ematologia / Valeologia / Terapia intensiva, anestesiologia e terapia intensiva, pronto soccorso / Igiene e controllo sanitario ed epidemiologico / Cardiologia / Medicina veterinaria / Virologia / Medicina interna / Ostetricia e ginecologia
principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri con licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

Mia madre mi ha detto che l'infiammazione dei capezzoli si verifica sempre e che devi solo tollerarla.


Come molte altre donne, tua madre ha sofferto invano. L'infiammazione dei capezzoli può e deve essere prevenuta.
Nella maggior parte dei casi, sono un segno di attaccamento improprio al petto. Il bambino succhia solo il capezzolo, causando attrito e danni, invece di succhiare il seno in un'azione ondulata che non può danneggiare il capezzolo.
Circa il 90% dei problemi è causato da un attacco improprio al petto.
A volte sembra che il bambino sia ben attaccato al petto, ma se non ti senti a tuo agio, prova ad attaccarlo di nuovo. A volte solo un leggero cambiamento di posizione aiuta il bambino ad avvicinarsi al corpo e ad aprire la bocca più ampia. Prova diverse posizioni. Lascia che le labbra del bambino tocchino il tuo capezzolo in modo che questo tocco gli spalanca la bocca.
Se l'alimentazione ti mette a disagio, inserisci con attenzione il dito nella bocca e tiralo via dal petto, quindi ricomincia. Potrebbe volerci un po 'di tempo per imparare ad allattare, soprattutto se è stato nutrito da un biberon. Sii paziente e non piegare le mani. Sia tu che lui ci riusciremo. I bambini possono sentire l'odore del latte della propria madre e questo può portarli a raggiungere il petto con tutte le loro forze. Se il pianto del tuo bambino ti rende nervoso, chiedi a una persona calma di tenerlo vicino al corpo, calmarlo e fare un altro tentativo.
Chiedi l'aiuto di cui hai bisogno, fornisci l'aiuto di cui il bambino ha bisogno.
<< Precedente Successivo >>
= Passa al contenuto del libro di testo =

Mia madre mi ha detto che l'infiammazione dei capezzoli si verifica sempre e che devi solo tollerarla.

  1. Vorrei sapere cosa posso imparare da mia madre. Mi fa provare emozioni - nel senso che mi contraddice sempre. È negativamente incline e dice sempre che non sarò in grado di raggiungere il successo negli affari che ho iniziato.
    A giudicare dalla tua domanda, vedo che dai la colpa a tua madre per le tue emozioni. Sottolineo ancora una volta che una persona non può essere ritenuta responsabile delle emozioni di nessuno. Solo tu sei responsabile delle tue emozioni, cioè della tua reazione alle parole o alle azioni di tua madre. Potresti non essere d'accordo con quello che ti dice, ma è importante che pensi che si stia comportando come lei
  2. Credo che dare alla luce bambini sia una grande responsabilità. Può anche essere definito un contratto a vita. Quando penso di poterli ferire, mi sento male. Cosa devo fare per pensare diversamente?
    Cambia le tue convinzioni. In primo luogo, quando decidi di avere un bambino, non dovresti pensare di essere responsabile della sua felicità. La tua prima motivazione dovrebbe essere il desiderio di consentire all'anima di ritornare per essere incarnata. È un dono di sé. Quindi, per continuare la tua crescita, devi imparare ad amare quest'anima che ti ha scelto. Avere un bambino è
  3. Hai già detto che sentirsi in colpa è la più grande fonte di karma. Cosa intendi con questo?
    Il karma è una manifestazione della legge di causa ed effetto. In conformità con questa legge, chiunque raccoglie ciò che semina. Poiché questa è una legge spirituale, si applica solo a ciò che è stato seminato da noi, dalla nostra essenza e non dal mondo esterno. Ciò significa che raccogliamo in base alla nostra motivazione e non in base all'azione o alla parola pronunciata. tutto
  4. Non capisco la tua teoria. Dici che raccogli ciò che semini.
    Perché mia moglie non mi ascolta quasi mai, anche se la ascolto sempre quando parla dei suoi affari o problemi? Stai davvero ascoltando quello che dice il tuo coniuge, o forse stai ascoltando la tua voce interiore mentre parla? Non la critichi interiormente in quei momenti in cui ti sta parlando? Stai meditando la tua risposta mentre parla?
  5. È difficile per me accettare l'idea che scegliamo i nostri genitori. Ho letto di questo nel tuo primo libro e devo ammetterti che ancora non riesco a capirlo. Sono una bambina adottiva e voglio sempre vedere la mia vera madre. Perché ho scelto una madre che ha deciso di lasciarmi?
    Imparare ad amare nonostante sia stato abbandonato. Dato che raccogliamo sempre ciò che seminiamo, un bambino abbandonato è di solito un'anima che in qualche modo ha abbandonato suo figlio nella sua vita precedente. Apparentemente, questo è il tuo caso. Perdonando tua madre biologica che ti ha lasciato, ti perdoni automaticamente. Per fare questo, hai bisogno di un cuore aperto, molto
  6. Mia moglie è sicura di avere sempre ragione in tutto.
    Non cerca di migliorare le nostre relazioni, non ascolta il mio consiglio e non approva le mie azioni. È possibile vivere così senza sentirsi offesi? È solo che il coniuge è abituato a esprimere ad alta voce ciò che preferisci tacere. Sei pienamente consapevole della tua responsabilità per la felicità e il fallimento della famiglia? Cerchi di sposarti e affrontare
  7. Mia moglie va a lavorare. Non le è mai piaciuto svolgere le faccende domestiche, lo so e l'ho sempre saputo. Vado anche a lavorare. Da quando ci siamo sposati, mantenere l'ordine in casa ricade costantemente su di me. Comincia a disturbarmi. Entriamo entrambi al lavoro e come posso spiegarle che per il mantenimento della pulizia in casa ha la stessa responsabilità di me?
    Hai preso un chiaro impegno prima di decidere di vivere insieme? Forse ti sei impegnato a fare le faccende domestiche dicendole, ad esempio: “Nessun problema. Lo farò? E ora sei responsabile delle conseguenze della tua decisione. Tuttavia, se al momento è diventato troppo difficile per te, devi parlarne con il tuo coniuge. Chiedile
  8. Mio marito ha paura del panico di non avere soldi. E questo nonostante il fatto che lui e io abbiamo un lavoro permanente. Cosa fare e cosa dirgli?
    Hai provato a parlargli di ciò che lo disturba? Gli hai chiesto se avesse qualche domanda a riguardo, ci ha pensato? Suo padre aveva paura di rimanere senza soldi? In tal caso, cosa provava tuo marito da bambino quando vide questa paura di suo padre? Ha giudicato il padre? Quando condanniamo i nostri genitori, alla fine diventiamo proprio come loro. Sarebbe bello dare
  9. Mantengo sempre le mie promesse ed è molto difficile per me venire a patti con il fatto che gli altri non mantengano la parola.
    Questo succede spesso: i miei figli promettono di ripulire dopo se stessi e di uscire di casa senza farlo; o mio marito promette di fare shopping al posto mio e si dimentica di farlo. Mi trovo spesso in una situazione in cui gli altri non mantengono la mia parola. Perché mi sta succedendo questo? Dici che mantieni sempre le tue promesse. Forse ci sono momenti in cui non lo fai, ma non te ne accorgi.
  10. Voglio davvero mantenere la mia attuale famiglia, ma improvvisamente mi sono reso conto che mio marito decide sempre tutto per me e per i bambini.
    Ha sempre ragione in tutto e soffro costantemente per il fatto che non riesco a raggiungere l'autoaffermazione. Quale tratto di personalità non accetto? Se il coniuge decide sempre tutto per te e non tiene conto della tua opinione, ciò significa che non vuoi venire a patti con il tuo principio femminile. La stessa cosa succede con il coniuge. Se è convinto che sua moglie debba essere guidata, allora questo indica che
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com