Патологическая анатомия / Педиатрия / Патологическая физиология / Оториноларингология / Организация системы здравоохранения / Онкология / Неврология и нейрохирургия / Наследственные, генные болезни / Кожные и венерические болезни / История медицины / Инфекционные заболевания / Иммунология и аллергология / Гематология / Валеология / Интенсивная терапия, анестезиология и реанимация, первая помощь / Гигиена и санэпидконтроль / Кардиология / Ветеринария / Вирусология / Внутренние болезни / Акушерство и гинекология Parassitologia medica / Anatomia patologica / Pediatria / Fisiologia patologica / Otorinolaringoiatria / Organizzazione di un sistema sanitario / Oncologia / Neurologia e neurochirurgia / Malattie ereditarie, genetiche / Malattie della pelle e della trasmissione sessuale / Storia medica / Malattie infettive / Immunologia e allergologia / Ematologia / Valeologia / Terapia intensiva, anestesiologia e terapia intensiva, pronto soccorso / Igiene e controllo sanitario ed epidemiologico / Cardiologia / Medicina veterinaria / Virologia / Medicina interna / Ostetricia e ginecologia
principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri con licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

Disturbi alimentari cronici (distrofia)



Le distrofie (dal greco. Disturbo disordinato, trophe - nutrizione) sono disturbi alimentari cronici che sono caratterizzati da una violazione dell'assorbimento dei nutrienti da parte dei tessuti del corpo a causa di un disturbo nella digestione e dell'assorbimento dei nutrienti nel tratto gastrointestinale o di disturbi quantitativi e qualitativi nell'alimentazione di un bambino . Esistono tre tipi di distrofie: malnutrizione (malnutrizione), obesità, obesità (alimentazione eccessiva) e paratrofia (una malnutrizione cronica con lunghezza e peso corporei normali, o peso in eccesso rispetto alla lunghezza, o superare entrambi (fino al 10%) al di sopra dell'età norma).

A e con con e f e a e c e io le distrofie a bambini di prima età sono presentate in etichetta. 25.

Tabella. 25. Classificazione della distrofia nei bambini piccoli

tipo Grado di periodi origine motivi
distrofia gravità esogeno endogeno
malnutrizione 1o, 2o, 3o iniziale prenatale alimentare anomalie
(lag un progressivo post-parto (Protein costituzione,
peso corporeo zione Prenatalno- energia differenti difetti
dalla crescita) stabilizzazione post-parto non abbastanza vitia interna
zione Nost) i loro corpi
Rekonva- infettivo cromosoma
Paratrofiya: lestsentsii tossico la malattia.
con predominanza Primario (
bassa massa investigativo)
tutto il corpo enzimopatii:
la crescita; primario
con l'uniforme infrazione
ma in eccesso scissione e
esatto di aspirazione;
peso corporeo ereditario
e crescita; patologia obme-
con normale sulle sostanze.
mio mas immunodeficienza
corpo di soia e citrato e lei
crescita roendokrinnye
malattie e
stati
Misto (esogeno e
endogena)
<< Precedente Successivo >>
= Passa al contenuto del libro di testo =

Disturbi alimentari cronici (distrofia)

  1. Disturbi alimentari cronici
    I disordini alimentari cronici (distrofie) sono caratterizzati da un ridotto assorbimento dei nutrienti da parte dei tessuti corporei, che è accompagnato da una violazione del corretto sviluppo armonico del bambino. Queste malattie si sviluppano principalmente nei bambini piccoli. Nel 1981, G.A. Zaitseva e L.A. Stroganova hanno proposto una classificazione dei disturbi cronici dell'alimentazione, che fornisce chiarimenti
  2. Disturbi alimentari cronici nei bambini piccoli
    Domande per la ripetizione: 1. Il concetto di normotrofia. 2. La necessità di bambini piccoli di ingredienti alimentari di base per vari tipi di alimentazione. Domande del test: 1. Classificazione dei disturbi alimentari cronici. 2. Ipotrofia. Concept. Patogenesi. 3. Manifestazioni cliniche di malnutrizione, a seconda della gravità. 4. Diagnosi differenziale di malnutrizione (disaccaridasi
  3. La struttura e l'organizzazione del lavoro di una clinica per bambini. Esame clinico di un bambino sano, bambini con rachitismo, anomalie costituzionali e disturbi cronici dell'alimentazione
    Domande per la ripetizione: 1. Nutrire i bambini del primo anno di vita. Domande del test: 1. La struttura della clinica per bambini. 2. Le sezioni principali del lavoro e della documentazione medica del pediatra distrettuale. 3. Le prestazioni del pediatra distrettuale. 4. Criteri sanitari e gruppi sanitari. 5. Organizzazione dell'osservazione dinamica dei bambini del primo, secondo e terzo anno di vita. 6. Caratteristiche del monitoraggio
  4. DISTROFIA MUSCOLARE E ALTRE MIOPATIE CRONICHE
    J. R. Mendell, R. K. Griggs (JR Mendell, R. C. Criggs) La maggior parte delle miopatie (vedi tab. 354-2). tra cui ereditario, infiammatorio, endocrino, metabolico e tossico, può manifestarsi con debolezza muscolare cronica. I principi della diagnosi differenziale di queste malattie sono riassunti in Ch. 354. Miopatie ereditarie Distrofie muscolari Il termine "muscoloso"
  5. Riepilogo. Prevenzione dei disturbi gastrointestinali. Igiene alimentare, 2010
    Proteine. Grassi. I carboidrati. Importanza igienica di minerali e vitamine nella nutrizione della popolazione. Intossicazione alimentare. Valutazione energetica della dieta. Intossicazione alimentare acuta di natura non microbica. Intossicazione alimentare batterica
  6. Nutrizione per pancreatite cronica
    La pancreatite cronica si verifica più spesso dopo acuta, ma può anche essere primaria, ad esempio, nei pazienti con cirrosi epatica, epatite cronica, con malattie del duodeno, in presenza di calcoli nel tratto biliare, a volte con aterosclerosi e malnutrizione negli alcolisti, con malattie allergiche, ecc. La cosa principale nel trattamento della pancreatite cronica è una costruzione adeguata
  7. Nutrizione per insufficienza renale cronica
    Varie malattie renali a lungo termine che compromettono la loro funzione possono portare a insufficienza renale cronica. Se i reni sono indeboliti, rimuovono male le sostanze dal corpo che si formano a causa del metabolismo delle proteine. Queste sostanze si accumulano nel sangue e hanno un effetto tossico sul corpo. Per ridurre la loro concentrazione nel sangue, è necessario bruscamente
  8. Nutrizione per la colite cronica accompagnata da costipazione
    Poiché la colite cronica, un'infiammazione della mucosa del colon, si verifica con costipazione o diarrea periodicamente ricorrenti, quando si sceglie il cibo, in alcuni casi è necessario utilizzare alimenti che agiscono in modo lassativo e, in altri, ritardano lo svuotamento intestinale. Per coloro che hanno costipazione a causa di gastrite, colite o colecistite, il modo principale per combatterli
  9. Nutrizione per la colite cronica con diarrea
    La nutrizione per questa malattia è progettata per diversi giorni ed è rigorosa e restrittiva. L'obiettivo principale della nutrizione è quello di risparmiare il più possibile l'intestino. A tal fine, il cibo viene accuratamente macinato, cotto a vapore o bollito. Si raccomandano zuppe con brodo di carne magro e decotti di riso o semola. Dei secondi, manzo magro, vitello tritato, pollo,
  10. DISTURBI MENTALI (OL) E DISTURBI COMPORTAMENTALI (RP), IL LORO SIGNIFICATO MEDICO E SOCIALE
    Classe V (ICD-10), crittografata - F 00 - F 99. Salute mentale (salute mentale) - un processo dinamico di attività mentale, che è caratterizzato dal determinismo dei fenomeni mentali, dalla relazione armoniosa tra il riflesso delle circostanze della realtà e l'atteggiamento dell'individuo nei suoi confronti, l'adeguatezza della risposta del corpo a sociale, psicologico e fisico (incluso biologico)
  11. L'alimentazione come fattore per mantenere e rafforzare la salute. Standard nutrizionali fisiologici. L'importanza dei singoli componenti del cibo nella nutrizione umana. L'importanza delle proteine ​​nell'alimentazione umana, le loro norme e fonti di ingresso nel corpo
    La nutrizione è uno dei fattori ambientali più attivi e importanti che ha un effetto diverso sul corpo umano, ne garantisce la crescita, lo sviluppo, la conservazione della salute, la capacità lavorativa e l'aspettativa di vita ottimale. Tutto questo è fornito da un pasto giornaliero e regolamentato con un determinato insieme di prodotti alimentari. I prodotti alimentari sono complessi
  12. Il concetto di normotrofia e distrofia
    La normotrofia è un normale stato morfologico funzionale del corpo. Implica quanto segue: un bambino con pelle pulita, rosa, vellutata, turgore normale, una distribuzione uniforme di grasso sottocutaneo, senza segni di violazione degli organi e sistemi interni, normali indicatori di sviluppo fisico, motorio, mentale, raramente malato, tollerante facilmente infettivo
  13. Distrofie parenchimali
    Con le distrofie parenchimali si verificano disturbi metabolici delle cellule altamente funzionali degli organi parenchimali del cuore, dei reni e del fegato. • Lo sviluppo delle distrofie parenchimali si basa su fermentopatie acquisite o ereditarie. • Un grande gruppo di malattie da accumulo o thesaurismosis è associato a fermentopatie ereditarie. 1. Parenchimale
  14. Distrofie parenchimali
    La distrofia è un processo patologico, che si basa su una violazione del metabolismo dei tessuti (cellule), che porta a cambiamenti strutturali nelle cellule, negli organi e nei tessuti. La distrofia è un tipo di danno (alterazione). Nella classificazione delle distrofie prendere in considerazione: 1) la predominanza dei cambiamenti morfologici negli elementi specializzati del parenchima o nello stroma e nei vasi sanguigni (parenchimale,
  15. Distrofie parenchimali
    Le distrofie parenchimali sono caratterizzate dalla localizzazione del processo patologico all'interno delle cellule del parenchima degli organi. Secondo un metabolismo prevalentemente alterato, vengono distrutte le distrofie parenchimali di proteine, grassi e carboidrati. Distrofie di proteine ​​parenchimali Le distrofie di parenchima acquisite comprendono gocciolina ialina, idropica e cornea. Distrofia a goccia ialina
  16. Distrofia muscolare
    Queste distrofie sono un gruppo diversificato di malattie ereditarie che sono clinicamente caratterizzate da grave debolezza muscolare e deplezione e si sviluppano durante l'infanzia. Distrofia muscolare legata all'X. Le due forme più comuni di distrofia muscolare si basano su aberrazioni associate al cromosoma X (vedi capitolo 8): distrofia muscolare di Duchenne (GBA Duchenne) e distrofia muscolare di Becker
  17. DISTROFIA MYOCARDIAL
    - malattia miocardica non infiammatoria, che si basa su un disturbo metabolico nel muscolo cardiaco. Classificazione clinica 1. Anemica. 2. Endocrino e dismetabolico (tireotossicosi, mixedema, acromegalia, sindrome di Itsenko-Cushing, obesità, diabete mellito, feocromocitoma). 3. Tossico (fosforo, fosgene, cloroformio, monossido di carbonio). 4. Alcolico. 5. Quando
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com