principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri con licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

Mia moglie va a lavorare. Non le è mai piaciuto svolgere le faccende domestiche, lo so e l'ho sempre saputo. Vado anche a lavorare. Da quando ci siamo sposati, mantenere l'ordine in casa ricade costantemente su di me. Comincia a disturbarmi. Entriamo entrambi al lavoro e come posso spiegarle che per il mantenimento della pulizia in casa ha la stessa responsabilità di me?


Hai preso un chiaro impegno prima di decidere di vivere insieme? Forse ti sei impegnato a fare le faccende domestiche dicendole, ad esempio: “Nessun problema. Lo farò? E ora sei responsabile delle conseguenze della tua decisione. Tuttavia, se al momento è diventato troppo difficile per te, devi parlarne con il tuo coniuge. Chiedile se vuole trovare con te una soluzione adatta ad entrambi. Forse puoi assumere qualcuno dall'esterno per pulire la casa?
Al contrario, se l'obbligo non era specifico e pensavi di poter cambiare la sua posizione su questo problema dopo esserti sposato, allora ti sei permesso di decidere.
Nessuno può, senza consultare, prendere decisioni per qualcun altro.
Da qui l'importanza della comunicazione. Sapendo che non le piaceva fare il lavoro domestico, potresti aver deciso di farlo prima, nella speranza che ti amasse di più? Qualunque sia la tua situazione, cerca di assicurarti che non ci siano ambiguità tra di te, parla insieme, senza incolpare e senza cercare di cambiarci. Basta consultare e trovare un nuovo accordo come risultato per uscire dalla difficoltà esistente.
<< Precedente Successivo >>
= Passa al contenuto del libro di testo =

Mia moglie va a lavorare. Non le è mai piaciuto svolgere le faccende domestiche, lo so e l'ho sempre saputo. Vado anche a lavorare. Da quando ci siamo sposati, mantenere l'ordine in casa ricade costantemente su di me. Comincia a disturbarmi. Entriamo entrambi al lavoro e come posso spiegarle che per il mantenimento della pulizia in casa ha la stessa responsabilità di me?

  1. Nella mia famiglia faccio tutto: casa, cibo, bambini, educazione, educazione. Non capisco perché solo io dovrei occuparmi di tutto questo. Mio marito dice che quando una donna fa tutto, è nell'ordine delle cose. Ma è anche responsabile di questo, giusto?
    Dipende dagli obblighi che hai preso insieme prima della nascita dei bambini. Hai discusso delle conseguenze di avere figli in famiglia? Chi li voleva? Supponiamo che tu volessi davvero avere figli, ma tuo marito ti ha detto: “Non voglio avere figli, ma se questo è così importante per te, allora va bene. Puoi avere figli, non mi dispiace, perché li tratterai. " Se tra di voi è stato raggiunto
  2. Al lavoro, ho un grosso onere di responsabilità. Dirigo il dipartimento, che impiega 30 dipendenti. E compiti specifici sono impostati per me. Devo monitorare costantemente l'attuazione di questi compiti. Come posso essere responsabile di un tale numero di dipendenti senza provare stress e non considerarlo un onere gravoso?
    Innanzitutto, devi verificare se hai un chiaro impegno con il tuo capo. Hai preso un chiaro impegno a completare una o più attività in una data specifica? Questi compiti sono realistici? E se non adempirai ai compiti previsti per te, quali saranno le conseguenze? Sei pronto ad assumerti la responsabilità per loro? Avere un chiaro dall'inizio
  3. A causa dell'amore infruttuoso, ho sviluppato una malattia psicosomatica, cioè l'incontinenza urinaria. Come capisco la mia responsabilità per questo e come sbarazzarmi di questa malattia?
    Inizia concordando che questa malattia fisica viene inviata per aiutarti a capire che la tua reazione all'amore infruttuoso non ti fa bene. Una persona responsabile è una persona che ammette e riconosce che il suo problema fisico è causato dal suo modo di essere, da ciò che sta vivendo internamente. L'incontinenza è solitamente causata dalla perdita di controllo sul fisico ed emotivo.
  4. Come chiarire al coniuge che sto soffocando dai suoi sentimenti possessivi nei miei confronti? Come fare questo senza ferire il suo orgoglio?
    La prima cosa che attira l'attenzione nella tua domanda: vuoi che il coniuge capisca qualcosa. Senza dubbio, hai una falsa idea che "capire è amare". Credi che se riesci a fargli sapere attentamente che stai soffocando, ti amerà di più. Ti sbagli di grosso. E poco qui dipende dalle tattiche che scegli. Non devi
  5. Vorrei sapere cosa posso imparare da mia madre. Mi fa provare emozioni - nel senso che mi contraddice sempre. È negativamente incline e dice sempre che non sarò in grado di raggiungere il successo negli affari che ho iniziato.
    A giudicare dalla tua domanda, vedo che dai la colpa a tua madre per le tue emozioni. Sottolineo ancora una volta che una persona non può essere ritenuta responsabile delle emozioni di nessuno. Solo tu sei responsabile delle tue emozioni, cioè della tua reazione alle parole o alle azioni di tua madre. Potresti non essere d'accordo con quello che ti dice, ma è importante che pensi che si stia comportando come lei
  6. L'idea che incontrerò sicuramente un uomo che è psicologicamente simile al mio ex-coniuge non mi lascia. È così?
    L'idea che incontrerò sicuramente un uomo che è psicologicamente simile al mio ex-coniuge non mi lascia. È così? Tu stesso hai detto che una volta hai incontrato una persona che assomigliava al tuo ex-coniuge. Mio marito era un alcolizzato. Quindi, sono destinato a incontrare di nuovo un alcolizzato? Siamo attratti dalle persone con la stessa psicologia, se c'è il desiderio di completare ciò che non lo è
  7. Di recente sono stato derubato e non capisco come questo possa venire da me, dato che non ho mai rubato nulla a nessuno. In attesa di una tua spiegazione.
    Sei sicuro di non aver mai preso niente da nessuno? Guarda cosa ti disturba di più di questa vernice. Spesso mi dicono: "Ciò che mi preoccupa di più è che hanno invaso la mia vita personale, che qualcun altro stava scavando nelle mie cose". Se questo è il tuo caso, sei sicuro di non aver mai scavato nella vita personale di qualcuno o di non volerlo fare? O che non hanno mai rubato
  8. Sono una di quelle persone che hanno sempre paura di offendere gli altri. Sono d'accordo troppo rapidamente quando qualcuno si rivolge a me per chiedere aiuto. Quindi me ne pento e non so come uscire da questa situazione.
    Accetti molto rapidamente, poiché, come persona generosa, vorresti aiutare tutti. D'altra parte, capisci che spesso vai oltre i tuoi limiti. Nell'aiutare gli altri, ti dimentichi di te stesso. Dovresti imparare ad essere libero dai tuoi obblighi. È positivo quando puoi impegnarti quando sei in grado di fare promesse, ma è anche molto importante essere in grado di sbarazzarti del tuo
  9. Mio marito ha paura del panico di non avere soldi. E questo nonostante il fatto che lui e io abbiamo un lavoro permanente. Cosa fare e cosa dirgli?
    Hai provato a parlargli di ciò che lo disturba? Gli hai chiesto se avesse qualche domanda a riguardo, ci ha pensato? Suo padre aveva paura di rimanere senza soldi? In tal caso, cosa provava tuo marito da bambino quando vide questa paura di suo padre? Ha giudicato il padre? Quando condanniamo i nostri genitori, alla fine diventiamo proprio come loro. Sarebbe bello dare
  10. Prima hai detto che puoi allattare anche quando hai completamente smesso di allattare. Come si fa
    Anche se hai smesso di allattare alcuni mesi fa, probabilmente sarai in grado di spremere una goccia di liquido dal petto. Il sistema del latte non si è completamente arrestato. La ripresa dell'allattamento dopo l'interruzione dell'allattamento si chiama rilassamento. Le donne che non hanno mai partorito hanno allattato i bambini adottati, e questo si chiama indotto o indotto
  11. Mio marito è coinvolto in frodi finanziarie e le loro conseguenze mi colpiscono naturalmente: vivo con ansia, ansia e paura costanti.
    Come dovrei essere? Se tu e il tuo coniuge avete approcci completamente diversi alla gestione finanziaria, la cosa principale per voi è concordare con lui che gestirete autonomamente la vostra parte del denaro. Quindi avrai i tuoi soldi e li gestirai a tua discrezione e il coniuge sarà in grado di fare lo stesso con i suoi soldi. Quando ogni coniuge cerca di non interferire con l'altro "essere" uno,
  12. Voglio davvero mantenere la mia attuale famiglia, ma improvvisamente mi sono reso conto che mio marito decide sempre tutto per me e per i bambini.
    Ha sempre ragione in tutto e soffro costantemente per il fatto che non riesco a raggiungere l'autoaffermazione. Quale tratto di personalità non accetto? Se il coniuge decide sempre tutto per te e non tiene conto della tua opinione, ciò significa che non vuoi venire a patti con il tuo principio femminile. La stessa cosa succede con il coniuge. Se è convinto che sua moglie debba essere guidata, allora questo indica che
  13. È difficile per me accettare l'idea che scegliamo i nostri genitori. Ho letto di questo nel tuo primo libro e devo ammetterti che ancora non riesco a capirlo. Sono una bambina adottiva e voglio sempre vedere la mia vera madre. Perché ho scelto una madre che ha deciso di lasciarmi?
    Imparare ad amare nonostante sia stato abbandonato. Dato che raccogliamo sempre ciò che seminiamo, un bambino abbandonato è di solito un'anima che in qualche modo ha abbandonato suo figlio nella sua vita precedente. Apparentemente, questo è il tuo caso. Perdonando tua madre biologica che ti ha lasciato, ti perdoni automaticamente. Per fare questo, hai bisogno di un cuore aperto, molto
  14. Ho lasciato mio marito diverse volte, perché questo è un vero despota: mi ha ripetutamente picchiato.
    Penso costantemente al nostro rapporto con lui. E ora, ancora una volta, l'ho lasciato, ma ho molta paura di incontrarlo o la sua chiamata, perché lo so per certo: dovrebbe chiamarmi e io tornerò. Come mai torno costantemente da lui, anche se non voglio vivere con lui? Molto probabilmente, due nature in conflitto stanno combattendo in te e tu soffri di una doppia personalità. Un lato del tuo
  15. Come puoi dire che tutto ciò che ci accade è causato da una causa interna? Mi sono fermato a un semaforo rosso e in quel momento un'altra macchina mi ha colpito da dietro. Come posso essere la causa di questo?
    Al momento, a causa della nostra grande mancanza di consapevolezza, è molto difficile conoscere esattamente la causa interna di ogni incidente (o conseguenza) nel nostro mondo esterno. Prendi un esempio del tuo incidente. Anche se la tua consapevolezza non è sufficiente per ricordare a cosa stavi pensando al momento dell'incidente o per capire la causa dell'incidente. Ti suggerisco di iniziare la tua indagine, a partire da
  16. Mito numero 1. Non ho tempo di prendermi cura di me stesso, e in generale è dannoso per il bambino
    Questa è una sciocchezza! Troviamo "regole per le giovani madri" come "non puoi tagliarti o tingerti", quando la pigrizia ti impedisce di mettere in ordine elementare. Molte ragazze hanno i genitori, i nonni, che possono sedersi con il bambino quando è necessario fare una manicure. I miei genitori sono lontani, potrei permettermi una tata, non un servizio esorbitante. Alla fine ci sono amici o
  17. Da più di un anno, mia madre giace in un istituto psichiatrico in attesa di collocamento in un istituto medico. Dal momento che sono l'unica persona attraverso la quale comunica con il mondo esterno, mi sento obbligato a prendermi cura di lei. A parte la fiducia che mi dà, quale regalo posso ottenere da questa situazione? Le nostre relazioni non sono mai state strette, praticamente semplicemente non esistono.
    Per quanto riguarda il regalo, un suggerimento è contenuto nella tua domanda. Questo è il caso ideale per avvicinarti a tua madre. Tuttavia, come provi un senso di obbligo nei suoi confronti? Ti importa di lei da un cuore puro? Ti sentiresti in colpa se non lo facessi? Nessun bambino deve i suoi genitori e viceversa. Tuttavia, i legami tra genitori e figli forniscono
  18. Qualcuno mi ha detto che l'allattamento al seno impedisce la gravidanza, ma forse è tutto solo parlare?
    L'allattamento al seno eccezionale riduce il rischio di rimanere incinta. Durante i primi sei mesi, fino a quando non hai iniziato le mestruazioni e durante l'allattamento, giorno e notte, sei protetto al 98% dalla gravidanza. Ciò equivale alla protezione con altri contraccettivi moderni. Nella prossima sezione ("Come avviene l'allattamento al seno?") Lo scoprirai
  19. Mi convinco che non lascerò mio marito solo perché scomparirà senza di me. Non è questo stupido da parte mia?
    Tuo marito, forse, scomparirà senza di te, e tu stesso hai pensato al fatto che non sarebbe facile per te senza di lui? Apparentemente, dipende molto da te. È possibile che siate entrambi interdipendenti. Posso presumere che ti piaccia interpretare il ruolo di una madre nella tua relazione con lui. Quando sei pienamente consapevole della tua dipendenza, siediti e parla con calma con lui. Pianifica questa conversazione
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com