principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri con licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

Voglio davvero mantenere la mia attuale famiglia, ma improvvisamente mi sono reso conto che mio marito decide sempre tutto per me e per i bambini.


Ha sempre ragione in tutto e soffro costantemente per il fatto che non riesco a raggiungere l'autoaffermazione. Quale tratto di personalità non accetto?
Se il coniuge decide sempre tutto per te e non tiene conto della tua opinione, ciò significa che non vuoi venire a patti con il tuo principio femminile. La stessa cosa succede con il coniuge. Se è convinto che sua moglie debba essere guidata, allora questo indica che non rispetta davvero le donne in generale. Consentendogli di guidare se stesso, riconosci che ha ragione.
Entrambi negate il vostro interiore femminile. Se sei d'accordo che entrambi avete ancora molto da imparare, allora ci sono tutte le ragioni per sperare che la vostra vita coniugale migliorerà. Entrambi dovreste cercare una donna che parli in ognuno di voi. Deve essere difficile per tuo marito sottomettersi a una donna, in particolare una donna prepotente. Probabilmente è più facile per lui andare d'accordo con gli uomini, ma tu, senza dubbio, diffidi delle donne, credendo nella superiorità degli uomini.
Entrambi dovete imparare a fare i conti con il femminile. Ogni persona si sforza di raggiungere l'armonia tra i principi femminile e maschile in se stesso. Consideriamo questi concetti in modo più dettagliato.
Il principio femminile si esprime nella tenerezza, nell'amore per l'arte e nella musica, nell'intuizione sviluppata, nei desideri. Questo è il lato del nostro essere che sa esattamente di cosa abbiamo bisogno. In realtà, questo è il lato passivo e percettivo del nostro "io".

Il principio maschile si esprime nella forza di volontà, nella logica del pensiero, nella razionalità delle azioni, nel coraggio e nel coraggio. Questo è il lato attivo e influente del nostro "io". È lei che ci incoraggia ad agire per soddisfare le esigenze del nostro femminile.
Sopprimendo il suo femminile, una donna crede che dovrebbe essere all'ombra degli altri; non ascolta i suoi desideri. Ciò indica che la mascolinità prevale in lei e che preferisce agire. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, le sue azioni sono volte a soddisfare i desideri degli altri. La motivazione di queste azioni è solo il desiderio di piacere agli altri (e specialmente agli uomini). In questo caso, il principio maschile non percepisce le informazioni femminili sui desideri percepiti intuitivamente.
Una cosa simile accade con un uomo che non percepisce il suo principio femminile. Tuo marito non solo non ascolta la tua opinione, ma non ascolta nemmeno il suo cuore, i suoi desideri: ascolta il suo inizio razionale, scegliendo solo ciò che la sua mente gli dice.
Ecco perché è così importante che gli sposi lottino per l'armonia spirituale. Ognuno può valutare il grado della propria armonia interiore, usando come riferimento le relazioni con il sesso opposto. Questa è la migliore ricetta magica che conosco di una vita coniugale lunga e felice.
<< Precedente Successivo >>
= Passa al contenuto del libro di testo =

Voglio davvero salvare la mia attuale famiglia, ma improvvisamente mi sono reso conto che mio marito decide sempre tutto per me e per i bambini.

  1. È difficile per me accettare l'idea che scegliamo i nostri genitori. Ho letto di questo nel tuo primo libro e devo ammetterti che ancora non riesco a capirlo. Sono una bambina adottiva e voglio sempre vedere la mia vera madre. Perché ho scelto una madre che ha deciso di lasciarmi?
    Imparare ad amare nonostante sia stato abbandonato. Dato che raccogliamo sempre ciò che seminiamo, un bambino abbandonato è di solito un'anima che in qualche modo ha abbandonato suo figlio nella sua vita precedente. Apparentemente, questo è il tuo caso. Perdonando tua madre biologica che ti ha lasciato, ti perdoni automaticamente. Per fare questo, hai bisogno di un cuore aperto, molto
  2. Vorrei sapere cosa posso imparare da mia madre. Mi fa provare emozioni - nel senso che mi contraddice sempre. È negativamente incline e dice sempre che non sarò in grado di raggiungere il successo negli affari che ho iniziato.
    A giudicare dalla tua domanda, vedo che dai la colpa a tua madre per le tue emozioni. Sottolineo ancora una volta che una persona non può essere ritenuta responsabile delle emozioni di nessuno. Solo tu sei responsabile delle tue emozioni, cioè della tua reazione alle parole o alle azioni di tua madre. Potresti non essere d'accordo con quello che ti dice, ma è importante che pensi che si stia comportando come lei
  3. Mia moglie va a lavorare. Non le è mai piaciuto svolgere le faccende domestiche, lo so e l'ho sempre saputo. Vado anche a lavorare. Da quando ci siamo sposati, mantenere l'ordine in casa ricade costantemente su di me. Comincia a disturbarmi. Entriamo entrambi al lavoro e come posso spiegarle che per il mantenimento della pulizia in casa ha la stessa responsabilità di me?
    Hai preso un chiaro impegno prima di decidere di vivere insieme? Forse ti sei impegnato a fare le faccende domestiche dicendole, ad esempio: “Nessun problema. Lo farò? E ora sei responsabile delle conseguenze della tua decisione. Tuttavia, se al momento è diventato troppo difficile per te, devi parlarne con il tuo coniuge. Chiedile
  4. Ho un marito molto prepotente. Sa sempre tutto ed è sempre giusto in tutto. Consiglia come comunicare con una persona simile.
    Per prima cosa, tuo marito vuole chattare? Quando gli parli, è davvero un dialogo, o forse il tuo monologo, che pronunci allo scopo di cambiare o incolpare tuo marito? Se siete coniugi, ciò non significa che dovreste avere automaticamente il desiderio reciproco di parlare della stessa cosa allo stesso tempo. Molto spesso, uno dei coniugi vuole parlare, e l'altro -
  5. Quando esco da solo o con la mia ragazza, mio ​​marito mi condanna sempre o mi fa il broncio. A volte esco a fare una passeggiata, a volte no. In un modo o nell'altro, mi sento fuori posto. Se esco a fare una passeggiata, mi sento in colpa. Se non esco a fare una passeggiata, mi sento infelice. So che cedo alla colpa, ma non posso fare a meno di me stesso. Come dovrei essere?
    È chiaro che tuo marito esprime solo apertamente ciò che sta già accadendo in te. Fa parte di te, il che dice che una buona moglie non dovrebbe uscire senza il coniuge. Tuttavia, c'è un'altra parte di te che a volte vuole uscire con qualcun altro. Apparentemente, la prima parte è più forte e più spesso vince. Contatta queste due parti in te e chiedi loro di accettare e
  6. Come madre, mi sento responsabile di nutrire bene i bambini, perché credo che siano ancora troppo piccoli per prendersi cura della propria salute. Ho tre figli dai quattro ai nove anni. Non pensi che questa responsabilità ricada su di me?
    Non sei direttamente responsabile per la salute dei tuoi figli. Come madre, devi essere responsabile delle conseguenze del parto dei bambini, vale a dire monitorare i loro bisogni materiali, aiutarli ad apprendere, trasferire loro le loro conoscenze, dare loro amore e tutto ciò nella misura in cui puoi fare. D'altra parte, non puoi sapere in anticipo quali saranno i risultati. Puoi cucinare di più
  7. Ho grosse difficoltà con il concetto di responsabilità. Sono stato picchiato e ho sperimentato tutti i tipi di difficoltà. Penso di non essere sempre la colpa.
    Che ne dici? Dalla tua domanda deriva che ti consideri colpevole. Ti dici: “Non ho fatto niente di male; perché allora mi è successo? " Molto spesso le persone confondono colpa e responsabilità. La tua responsabilità per quello che ti è successo è nella capacità di affermare che la tua vita non è stata facile e, soprattutto, nel capire che tutto
  8. Ho avuto un amante per un breve periodo e mi sento in colpa per non aver rinnovato il rapporto con sua moglie. Mi sento in colpa per tutto ciò che è stato distrutto. Come posso liberarmi da questa colpa?
    La relazione tra il tuo ex amante e sua moglie non ti riguarda in alcun modo. Ciò che accade tra loro non ha nulla a che fare con te. Ma, in base alla tua scala di valori, ti dici che non è bene avere una relazione con un uomo sposato. Devi scegliere una delle due cose: o assicurati che ciò non accada di nuovo, perché ti senti in colpa, o cambia il tuo
  9. Vorrei che mio marito trascorresse tutto il suo tempo libero con me.
    Sono spiacevole quando ognuno di noi riposa da solo. Come assicurarsi che gli piaccia tutto quello che mi piace? Per compiacerlo, vado spesso alle partite di hockey con lui, anche se non sempre lo voglio. Ho la sensazione che non stiamo più costruendo la nostra vita familiare insieme. Questo significa che dovremmo ottenere il divorzio? Con ogni probabilità sentirsi
  10. Nel tuo primo libro, consigli: prima di lasciare il coniuge, una donna dovrebbe assicurarsi di non avere davvero nulla a che fare con lui e che altrimenti non può evitare di ripetere la situazione precedente.
    Ti piacerebbe dire in questo che se il mio rapporto con mia moglie è pieno di emozioni e se reagisco bruscamente a tutto, ma dovrei imparare a provare queste emozioni in modo diverso e non ho il diritto di lasciarlo? Nel mio libro, scrivo che se lasci tuo marito per il motivo per cui non sei in grado di accettare qualche tratto del suo personaggio, in futuro incontrerai sicuramente un'altra persona con lo stesso tratto -
  11. Mia madre mi ha detto che l'infiammazione dei capezzoli si verifica sempre e che devi solo tollerarla.
    Come molte altre donne, tua madre ha sofferto invano. L'infiammazione dei capezzoli può e deve essere prevenuta. Nella maggior parte dei casi, sono un segno di attaccamento improprio al petto. Il bambino succhia solo il capezzolo, causando attrito e danni, invece di succhiare il seno in un'azione ondulata che non può danneggiare il capezzolo. Circa il 90% dei problemi è causato da errori
  12. Mia moglie è sicura di avere sempre ragione in tutto.
    Non cerca di migliorare le nostre relazioni, non ascolta il mio consiglio e non approva le mie azioni. È possibile vivere così senza sentirsi offesi? È solo che il coniuge è abituato a esprimere ad alta voce ciò che preferisci tacere. Sei pienamente consapevole della tua responsabilità per la felicità e il fallimento della famiglia? Cerchi di sposarti e affrontare
  13. Credo che dare alla luce bambini sia una grande responsabilità. Può anche essere definito un contratto a vita. Quando penso di poterli ferire, mi sento male. Cosa devo fare per pensare diversamente?
    Cambia le tue convinzioni. In primo luogo, quando decidi di avere un bambino, non dovresti pensare di essere responsabile della sua felicità. La tua prima motivazione dovrebbe essere il desiderio di consentire all'anima di ritornare per essere incarnata. È un dono di sé. Quindi, per continuare la tua crescita, devi imparare ad amare quest'anima che ti ha scelto. Avere un bambino è
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com