principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri con licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

Quando esco da solo o con la mia ragazza, mio ​​marito mi condanna sempre o mi fa il broncio. A volte esco a fare una passeggiata, a volte no. In un modo o nell'altro, mi sento fuori posto. Se esco a fare una passeggiata, mi sento in colpa. Se non esco a fare una passeggiata, mi sento infelice. So che cedo alla colpa, ma non posso fare a meno di me stesso. Come dovrei essere?


È chiaro che tuo marito esprime solo apertamente ciò che sta già accadendo in te. Fa parte di te, il che dice che una buona moglie non dovrebbe uscire senza il coniuge. Tuttavia, c'è un'altra parte di te che a volte vuole uscire con qualcun altro. Apparentemente, la prima parte è più forte e più spesso vince. Entra in contatto con queste due parti in te e chiedi loro di concordare e aiutarti a diventare più felice. Queste due parti sono fiduciose nella loro innocenza. Non si tratta di allontanarne uno. Entrambi lavorano per il tuo benessere. È necessario accettarli entrambi, per vedere e sentire la loro buona motivazione. Nel tempo, quando sentirai di averli accettati e amati, cesseranno di aver paura di essere respinti. Quindi ti aiuteranno a prendere le decisioni migliori, cioè a sentire quando è meglio rimanere a casa con il coniuge e quando è meglio uscire con gli amici.
<< Precedente Successivo >>
= Passa al contenuto del libro di testo =

Quando esco da solo o con la mia ragazza, mio ​​marito mi condanna sempre o mi fa il broncio. A volte esco a fare una passeggiata, a volte no. In un modo o nell'altro, mi sento fuori posto. Se esco a fare una passeggiata, mi sento in colpa. Se non esco a fare una passeggiata, mi sento infelice. So che cedo alla colpa, ma non posso fare a meno di me stesso. Come devo essere

  1. Ho avuto un amante per un breve periodo e mi sento in colpa per non aver rinnovato il rapporto con sua moglie. Mi sento in colpa per tutto ciò che è stato distrutto. Come posso liberarmi da questa colpa?
    La relazione tra il tuo ex amante e sua moglie non ti riguarda in alcun modo. Ciò che accade tra loro non ha nulla a che fare con te. Ma, in base alla tua scala di valori, ti dici che non è bene avere una relazione con un uomo sposato. Devi scegliere una delle due cose: o assicurati che ciò non accada di nuovo, perché ti senti in colpa, o cambia il tuo
  2. Se permetto a mia figlia adolescente di camminare tardi quella sera e improvvisamente rimane incinta o tossicodipendente, mi sentirò in colpa. Cosa faccio Forse sono padre troppo prepotente?
    Tra noi, dimmi onestamente: credi davvero che tua figlia possa rimanere incinta o assumere droghe solo la sera tardi? Sai benissimo che non c'è logica nelle tue parole. 'Tuttavia, dato che ti senti in colpa, ti consiglio di parlarne francamente con tua figlia. Condividi i tuoi sentimenti con lei. Realizza anche quel tuo sentimento
  3. Come aiutare i miei figli, il mio ex marito e la sua ragazza a sentirsi a proprio agio nei nostri incontri durante le vacanze, i compleanni, ecc.? Mi sento molto a mio agio con la sua ragazza, ma non appena ci troviamo tutti insieme, mi sento imbarazzato.
    Hai chiesto al tuo ex-coniuge e ai tuoi figli se i tuoi sentimenti sono veri? Se dicono di sì, se si sentono davvero a disagio, vogliono che tu li aiuti? Sento in te una donna che si assume la responsabilità della felicità degli altri. Hai preso un impegno per assicurarti che si sentano sempre
  4. Come non sentirsi in colpa se il marito sposta costantemente la sua responsabilità nei miei confronti?
    Prima di tutto, il tuo coniuge non può trasferirti le sue responsabilità. Probabilmente stai parlando dei suoi obblighi. In secondo luogo, hai già raggiunto un accordo e obblighi chiaramente definiti a questo livello? A chi e cosa si decide di fare? Il coniuge deve essere ritenuto responsabile delle conseguenze delle sue azioni. Se non vuole fare nulla, sarebbe bello verificarlo
  5. Come posso comportarmi con una persona che cerca di minare la mia fiducia in me stesso e di farmi sentire in colpa per le decisioni per le quali è difficile assumersi la responsabilità?
    Le conseguenze delle sue decisioni gli sembrano pesanti, e vorrebbe biasimarmi per loro, così come per tutto ciò che li segue e lo preoccupa. Esempio: un divorzio iniziato da lui. Dalla tua domanda, concludo che questo signore ha deciso di divorziare, ma poi è stato difficile per lui venire a patti con la propria decisione. È difficile per lui affrontare
  6. Perché una persona agisce e si sente così, e non altrimenti?
    Le persone agiscono e sentono, non in conformità con i fatti reali, ma in conformità con le loro idee su questi fatti. Ognuno ha la propria immagine specifica del mondo e delle persone che li circondano e una persona si comporta come se la verità fossero queste immagini e non gli oggetti che rappresentano. Alcune immagini di quasi tutti gli individui normali si sviluppano secondo uno schema. L'uomo rappresenta
  7. Come posso assicurarmi di non sentirmi in colpa perché a volte lascio il coniuge da solo con i miei figli e vado da un amico, al negozio o semplicemente cammino, respiro aria fresca e penso a me stesso?
    Sentirsi in colpa è il principale ostacolo all'evoluzione dell'uomo. Dal momento che deriva dalle nostre credenze, cioè a livello mentale, l'unico modo per evitare la colpa è cambiare le nostre credenze. Puoi leggere le credenze nel libro, ma prima di tutto devi assicurarti internamente: sei davvero responsabile? Solo un danno intenzionale a qualcuno può servire
  8. Ho un marito molto prepotente. Sa sempre tutto ed è sempre giusto in tutto. Consiglia come comunicare con una persona simile.
    Per prima cosa, tuo marito vuole chattare? Quando gli parli, è davvero un dialogo, o forse il tuo monologo, che pronunci allo scopo di cambiare o incolpare tuo marito? Se siete coniugi, ciò non significa che dovreste avere automaticamente il desiderio reciproco di parlare della stessa cosa allo stesso tempo. Molto spesso, uno dei coniugi vuole parlare, e l'altro -
  9. Mikhailova E.L .. "I am at home alone", o Vasilisa's Spindle, 2003

  10. Da più di un anno, mia madre giace in un istituto psichiatrico in attesa di collocamento in un istituto medico. Dal momento che sono l'unica persona attraverso la quale comunica con il mondo esterno, mi sento obbligato a prendermi cura di lei. A parte la fiducia che mi dà, quale regalo posso ottenere da questa situazione? Le nostre relazioni non sono mai state strette, praticamente semplicemente non esistono.
    Per quanto riguarda il regalo, un suggerimento è contenuto nella tua domanda. Questo è il caso ideale per avvicinarti a tua madre. Tuttavia, come provi un senso di obbligo nei suoi confronti? Ti importa di lei da un cuore puro? Ti sentiresti in colpa se non lo facessi? Nessun bambino deve i suoi genitori e viceversa. Tuttavia, i legami tra genitori e figli forniscono
  11. Organizzare l'allattamento al seno nel reparto di maternità O SE QUALCOSA NON FA BENE
    Quando una donna incinta sogna come vivrà con il suo bambino, immagina sempre una certa situazione ideale: il parto facile, il primo attaccamento al seno come descritto nei libri, nessuna separazione, il bambino è sempre con sua madre e quindi sempre in silenzio. La realtà spesso non corrisponde affatto a questa bellissima immagine. Il parto non va sempre come sembrava.
  12. Come faccio a sapere se il mio amico mi ama davvero, sinceramente, o ha solo un desiderio sessuale per me?
    Non dubiti invano. La metà del tuo "io", ovviamente, crede che tutti gli uomini cerchino principalmente rapporti sessuali, e finché lo pensi, una situazione simile si ripeterà, anche se cambi amico. Hai paura al pensiero di essere posseduto fisicamente e questo, ovviamente, indica che qualcosa non va in te. Più ci pensi
  13. Mi sembra che mio marito mi condanni ogni volta che si tratta della mia partecipazione a una conferenza al Centro Ascolta il tuo corpo.
    Accanto a lui, mi sento come se non fossi in grado di ragionare sensatamente. Mi chiama spesso ingenuo. Cosa faccio Il tuo coniuge esprime solo ciò che pensi di te stesso in profondità. Hai mai pensato di non essere abbastanza giudizioso? Non pensi che l'ingenuità sia una manifestazione della debolezza di un personaggio? A volte ti incolpi per essere troppo ingenuo
  14. Come si dovrebbe comportarsi con una persona malata che usa la sua malattia per evocare l'amore di sé? Mi sento impotente perché voglio aiutare quest'uomo, ma non crede in niente.
    La risposta precedente si estende a questa domanda. Perché una persona sente spesso il bisogno di aiutare gli altri senza pensare che ciò possa danneggiare un altro? Una persona che decide di aiutare qualcuno senza pensare a ciò che può fare è solo pensare a se stesso. Ha bisogno del risultato positivo di qualcuno per sentire il suo valore. Quindi lui
  15. Quindi, se riesco a mettere correttamente il mio bambino sul seno, non avrò mai l'infiammazione del capezzolo?
    Quasi mai, ma esiste una malattia - un'infezione fungina chiamata mughetto (candida albicans) - che può verificarsi, soprattutto dopo un trattamento antibiotico. Le donne con mughetto avvertono un bruciore al petto che rimane dopo l'alimentazione. La pelle può avere una tinta rossastra, brillantezza e desquamazione. Un bambino può avere (ma non sempre) macchie bianche in bocca o
  16. Mio marito era un frullato e l'ho lasciato. Ma perché i rubacuori sono ancora così attratti da me?
    Per capire, devi prima capire cosa ti infastidisce nel comportamento dei frullati. Se sei costantemente attratto da questi uomini e anche loro sono attratti da te, allora questo significa che hai qualche tipo di tratto nel loro personaggio. Quello che non ti piace dei frullati riflette quel lato del tuo personaggio che non vuoi notare. Cosa significa per te la parola "frullato"? Questo è un uomo che seduce
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com