principale
A proposito del progetto
Notizie mediche
Per gli autori
Libri su licenza di medicina
<< Precedente Successivo >>

Fasi del recupero della vista


Dividiamo tutto il lavoro in fasi. Il primo è un piccolo, due o tre giorni, che chiamiamo il "lancio della visione".
Quindi inizia immediatamente il secondo - restauro della visione. Questa fase per ciascuno è puramente individuale. Chi ha 2 dipartimenti e meno - 8 giorni. Ne abbiamo già parlato.
Per 8 giorni, ripristini la tua visione e al nono - vai al terzo stadio - adattamento alla visione normale. È molto importante in questo momento non smettere di funzionare.
Alcune persone fanno l'errore di credere di essersi tolti gli occhiali e tutto il resto per desiderare. Ma dobbiamo avere un riflesso condizionato alla visione normale, in modo che diventi familiare al corpo e sia riparato dal cervello. Il riflesso condizionato si verifica nel periodo da 20 a 40 giorni.
Immagina la situazione. Hai iniziato a lavorare. Sono comparsi i primi risultati. In senso figurato, una commissione d'inventario viene fornita con un libro del fienile e dice:
- Abbiamo scritto: occhi - due pezzi, cataratta. Presente.
Controllato: tutto è a posto. Eccellente! Andiamo oltre. Hai iniziato a lavorare e la cataratta ha iniziato a risolversi. Al prossimo controllo:
- Ta-ah! Abbiamo scritto: occhi - due pezzi, cataratta.
Fascicolazione.
- Gli occhi sono sani. E dov'è la cataratta? Torna al suo posto! È elencata con il numero 761200-08.
Il corpo inizia a resistere e difendere il suo risultato. Sul piano fisico, questo si manifesta sotto forma di una esacerbazione temporanea (deterioramento). La cosa più importante è non fermarsi. Se continui ad esercitarti, la prossima volta che il cervello prende il risultato per bilanciare:
"Gli occhi sono due, sani." Questo succede intorno al quarantesimo giorno. Ora, se sorge un problema con gli occhi, il cervello lo rimuoverà immediatamente, perché la norma è fissata nel "foglio di inventario". È così che nasce un riflesso condizionato alla buona visione.
Normalmente vedere gli occhi è già, in senso figurato, nell'equilibrio del cervello con il numero di inventario.
Secondo questo sistema, dovevo lavorare in una società di non vedenti. I pazienti con atrofia ottica sono emersi dai vincitori della malattia. Tu con la tua diagnosi rispetto a loro, il simulatore è infelice! È chiaro? Ecco qua!
<< Precedente Successivo >>
= Salta al contenuto del libro di testo =

Fasi del recupero della vista

  1. Meccanismo di recupero della visione!
    Pezzi di ricambio, bulloni, viti, cacciaviti e un'unità clistere con fluido lubrificante sono fissati al meccanismo. "Fu-oo-oo! Bene, annoia Norbekov! Finalmente siamo arrivati ​​al meccanismo di ripristinare la visione! Circa duecento pagine di discorsi vuoti! ”Strizza dai pensieri del lettore su queste righe. Crosta cerebrale, parte frontale, giro numero 2 (ultimo)! Cosa si dovrebbe fare e come? Oggi abbiamo accuratamente
  2. RIPRISTINARE LA SENSIBILITÀ
    Nel leggere questa sezione, si dovrebbe tener conto del fatto che stiamo parlando della possibilità di ripristinare la sensibilità e non della sua normalizzazione. Con danni anatomici al midollo spinale, il ripristino della sensibilità procede in una certa sequenza. Il primo a ripristinare la sensibilità della pelle superficiale. I focolai di sensibilità della pelle che appaiono gradualmente si espandono e
  3. Recupero del latte
    Di recente ho smesso di dare da mangiare al mio bambino di tre mesi, ma era allergico alla nutrizione artificiale. Come posso recuperare il latte? Puoi fare in modo che il tuo corpo produca di nuovo latte lasciando che il tuo bambino ti succhi il seno. Quanto latte avrai e quanto presto dipenderà dalla diligenza del tuo bambino quando prende il seno, dal tempo trascorso dalla fine della poppata e
  4. Ripristino dell'immunità naturale
    Non è un caso che io parli di ripristinare il sistema immunitario e non di prevenire possibili violazioni della sua attività, poiché l'insufficienza delle difese corporee del moderno Homo artefactus, una persona artificiale, è predeterminata al momento del concepimento dallo stile di vita innaturale dei suoi genitori ed è aggravata nel processo del suo, non meno innaturale, terreno di essere.
  5. RIPRISTINO DELLA FUNZIONE SOMATIC NERVOUS SYSTEM
    Contemporaneamente all'aumento della circolazione, alla comparsa di edema alle estremità inferiori, possono comparire segni di un tono debole dei muscoli striati, che indica un aumento dell'attività del sistema nervoso somatico e la comparsa di segni di automatismo spinale. Considera questo processo nei pazienti più gravi con tetraplegia con danni al midollo spinale cervicale.
  6. Ripristino della circolazione sanguigna
    Dopo il soffio libero di due porzioni di aria (ogni soffio dovrebbe durare 1-1,5 s), la circolazione sanguigna deve essere valutata rapidamente. Negli adulti e nei bambini più grandi, il polso viene controllato sull'arteria carotide, nei bambini piccoli - sul brachiale o sul femore. Se viene determinato un impulso o una pressione sanguigna adeguati, la ventilazione meccanica continua (frequenza 10-12 / min negli adulti e nei bambini di età superiore agli 8 anni, 20 / min nei bambini
  7. Ripristino della circolazione sanguigna
    Il punto di riferimento per il massaggio cardiaco esterno è il punto sopra lo sterno, 3-4 cm sopra la giunzione dell'arco e dello sterno costali e corrispondente al bordo tra il terzo medio e inferiore dello sterno. Il caregiver dovrebbe inginocchiarsi vicino al torace della vittima e premerlo ritmicamente senza piegare le braccia alle articolazioni del gomito per usare il peso del proprio corpo.
  8. RITARDARE IL RECUPERO DELLA RESPIRAZIONE DOPO IL FUNZIONAMENTO
    Definizione La respirazione ritardata dopo l'intervento chirurgico è chiamata un tentativo di respirazione indebolito o inadeguato dopo l'anestesia. Eziologia Ridotta risposta ventilatoria all'ipercarbia e all'ipossiemia: farmaci; anestetici per inalazione; ipnotici. Blocco neuromuscolare: sovradosaggio; l'effetto residuo di una normale dose di rilassante; metabolismo dei farmaci alterato;
  9. Prevenzione del tromboembolia durante il ripristino del ritmo sinusale
    2006 raccomandazioni ACC / AHA / ESC per la terapia anticoagulante in pazienti con FA durante il ripristino del ritmo sono presentate sotto forma di diagramma (Schema 4.6). {foto174} Schema 4.6. La terapia anticoagulante nei pazienti con FA parossistica e persistente con ripristino del ritmo sinusale Il parossismo della FA a breve termine fino a 48 ore non è associata ad un aumentato rischio di tromboembolia. Secondo
  10. RESTAURO DEL REGOLAMENTO TERMICO E DELL'EMODINAMICA
    Non appena gli arti inferiori diventano caldi e il flusso sanguigno aumenta in essi, appare l'edema, che è particolarmente pronunciato nelle prime 2-3 settimane. Ematomi spontanei possono comparire sotto la pelle degli arti inferiori, indicando un aumento del flusso sanguigno attraverso i capillari che prima non funzionavano. Le pareti capillari alterate distroficamente non resistono alla pressione e allo scoppio, che è accompagnato da emorragie
  11. Recupero del ritmo sinusale
    Il trattamento del flutter atriale è simile al trattamento della FA, inclusa la prevenzione del tromboembolia, ma ci sono alcune caratteristiche descritte di seguito. Cardioversione non farmacologica Il flutter atriale viene facilmente interrotto dall'EIT. È preferibile iniziare una cardioversione con una scarica di 100 joule efficace nell'85% dei casi, poiché con una scarica di 50 joule l'efficienza è inferiore - 75% (Pinski SL, et al., 1999). Dopo la dimissione
  12. Ripristino delle vie aeree
    Misure di base per la rianimazione Innanzitutto, in una persona trovata in stato di incoscienza, si dovrebbero valutare rapidamente le vie respiratorie, la respirazione e la circolazione sanguigna. Se è necessaria la RCP, chiamano immediatamente l'aiuto degli assistenti e di un team di rianimazione. Il rianimatore è disteso sulla schiena su una superficie dura. L'ostruzione del tratto respiratorio è spesso dovuta allo spostamento
  13. Tema "Metodi tradizionali e metodi per mantenere e ripristinare la salute perduta"
    Massaggio. 2. Allenamento autogeno. 3. Musicoterapia. 4. Biblioterapia. 5. Terapia del colore. 6. Terapia da favola. 7. Terapia animale (ippoterapia, terapia con i delfini, ecc.). 8. Aromaterapia. 9. Medicina di erbe. 10. Omeopatia. 11. Terapia medica. 12. Terapia minerale. 13. Radiazione ultravioletta artificiale e aeronizzazione. 14. L'uso di balneo-, thermo-,
  14. Ripristino della fertilità dopo la cancellazione di IUD
    Secondo i risultati di numerosi studi, è stato riscontrato che la fertilità nella maggior parte delle donne dopo la rimozione dello IUD viene ripristinata entro 1 anno: la frequenza delle gravidanze pianificate entro 12 mesi. raggiunge il 72–96%. La contraccezione intrauterina non influenza la successiva fertilità ed è uno dei metodi più efficaci e accettabili di controllo delle nascite. Quindi il dispositivo intrauterino
Portale medico "MedguideBook" © 2014-2019
info@medicine-guidebook.com